Rafael stronca la Viola, Tonelli è il Glik dell’Empoli

0
47

 Il rush finale della Serie A entra nel vivo e le sorprese non mancano. Come quella di cui è artefice Rafael, portiere del Verona che para un rigore a Diamanti, con la Viola che verrà poi beffata allo scadere da Obbadi.

L’empolese Tonelli è già arrivato a quota 5 gol. Peccato che sia un difensore, ma non c’è poi molto da stupirsi dato che tutti gli uomini del reparto arretrato di Sarri sono già andati a segno. Gol da punta di ruolo anche per Bonucci che, lasciato colpevolmente solo per 50 metri, smonta le ambizioni della Lazio di Pioli. Buona la prestazione anche di Florenzi, uomo più pericoloso della Roma che con i suoi cross crea scompiglio nell’area avversaria.

Il Napoli passeggia sul Cagliari dell’ormai ex Zeman e torna al gol Callejon, aprendo le marcature dei partenopei con un gol dei suoi. Detto di Obbadì, i centrocampisti più in forma della settimana si sono ritrovati sullo stesso prato: Falquè prova a dare il via ad una rimonta che non arriverà; Chochev chiude la pratica in favore del Palermo con un doppietta da sogno.

Là davanti un plauso al sempreverde Pellissier, la cui festa viene però rovinata dall’autogol del compagno Cesar; Gabbiadini entra a partita in corso e mette anche il suo sigillo sulla vittoria dle Napoli, realizzando un gol d’autore dalla distanza. Infine Carlitos Tevez: contro la Lazio indirizza subito il match su binari favorevoli, allungando in classifica marcatori. Ora è a quota 18, con soli due rigori calciati.

La Top 11 della trentunesima giornata

 

RAFAEL (Hellas)
TONELLI (Empoli)  BONUCCI (Juventus)   FLORENZI (Roma)

CALLEJON (Napoli)    CHOCHEV (Palermo)   OBBADI (Hellas)      FALQUE’ (Genoa)
GABBIADINI (Napoli)   Tevez (Juventus)   PELLISSIER (Chievo)

Condividi