Serie A, assalto all’Europa League

0
29

Penultima giornata di campionato, quella che inizierà stasera, fondamentale in ottica Europa, soprattutto per quanto riguarda la Champions con le pretendenti al secondo posto impegnate in sfide decisamente non semplici. Ma andiamo con ordine. Questa sera alle 18, sarà proprio il Napoli di Benitez, ospite della Juventus, ad aprire le danze. I bianconeri sono reduci dalla vittoria della Coppa Italia e sono già proiettati verso la finale di Champions contro il Barcellona. Gli azzurri, invece, hanno nel mirino il secondo posto e l’imperativo, per gli uomini di Benitez, è vincere. Sfida europea anche per il secondo posticipo, quello delle 20:45, dove il Genoa ospiterà in casa l’Inter. I neroazzurri sono separati dai liguri da 4 punti e vincere a Genoa significherebbe avvicinarsi e molto al fatidico sesto posto. I liguri, dal canto loro, hanno dimostrato di essere un avversario in forma, per nulla assegnato nonostante la licenza Uefa non ottenuta. Una partita che si prospetta ad alto tasso spettacolare.

Rimaniamo in zona Europa League anche per l’anticipo domenicale dell’ora di pranzo. La Sampdoria, infatti, sarà impegnata in casa dell’Empoli in una partita non semplice, visto il rendimento degli avversari, ma fondamentale per non perdere il residuo vantaggio che ha sulle inseguitrici.

 

Discorso analogo vale per la Fiorentina che nel pomeriggio affronterà in trasferta il Palermo. I viola di Montella sono attualmente al 5°posto, separati dal Genoa da appena due punti e un risultato negativo metterebbe a serio rischio la posizione in classifica. La vittoria resta quindi fondamentale per poter chiudere in tranquillità il campionato. Sempre nel pomeriggio calcistico saranno di scena altri 4 incontri. Il Chievo, reduce dalla sconfitta contro il Torino, ospiterà l’Atalanta ormai matematicamente salva mentre il Parma, una delle tre retrocesse di questa stagione, affronterà in casa il Verona. L’Udinese, invece, dovrà vedersela con il Sassuolo. Le due compagini, separate in classifica da soli 2 punti, non hanno più nulla da chiedere al campionato ma una vittoria sarebbe un’ulteriore piccola soddisfazione. Chiudono il pomeriggio calcistico le altre due retrocesse: Cesena e Cagliari rispettivamente a 24 e 28 punti.

 

Il 37° turno si chiuderà poi con due posticipi che punteranno nuovamente i riflettori sulla qualificazione alle coppe europee. Domenica sera, alle 20:45, il Torino affronterà in trasferta il Milan conoscendo già i risultati delle dirette concorrenti. La matematica non condanna ancora i granata, ma per tenere acceso l’ultimo barlume di speranza per la qualificazione all’Europa League la vittoria deve essere l’unico obiettivo possibile. Stesso discorso per il secondo posticipo, quello delle 18 di lunedì sera. Di fronte Lazio e Roma che si giocheranno non solo la vittoria nella stracittadina ma soprattutto la possibilità di aggiudicarsi il secondo posto e l’accesso alla Champions League. 

Condividi