Serie A, via al 34°turno

0
5

Abbiamo appena messo in archivio il turno infrasettimanale ma già questa sera i riflettori si riaccenderanno sulla 34a giornata di Serie A che comincia subito con una partita molto importante. La Sampdoria, infatti, alle 18, dopo il pareggio contro il Verona che ha rallentato, seppur di poco, la corsa all’Europa, ospiterà la Juventus che avrà l’occasione di festeggiare ufficialmente lo scudetto prima di concentrarsi sull’importante sfida Champions contro il Real Madrid. Alle 20:45, invece, il secondo anticipo del sabato vedrà di fronte il Sassuolo, reduce dalla sconfitta contro la Roma, e il Palermo che ha invece portato a casa, non senza qualche polemica, il pareggio contro il Torino.

Alle 12:30 di domenica, la Roma, dopo aver sconfitto il Sassuolo riportandosi vicinissima alla Lazio, davanti soltanto di un punto, affronterà all’Olimpico il Genoa. I rossoblu arrivano dall’importante vittoria contro il Milan che continua a tenerli in gioco per un posto in Europa mentre i giallorossi hanno l’obbligo di vincere per tenere ancora aperta alla lotta al secondo posto.

A proposito di secondo posto, domenica pomeriggio, la Lazio sarà ospite dell’Atalanta che grazie agli 8 punti che la separano dal Cagliari può guardare più serenamente alle restanti partite. Gli uomini di Pioli, invece, dopo la vittoria contro il Parma non hanno nessuna intenzione di perdere il secondo posto e, soprattutto, all’obiettivo Champions. La Fiorentina, dopo la sconfitta di Torino si ritrova momentaneamente fuori dall’Europa e la partita di domani contro il Cesena è fondamentale: i viola devono portare a casa i tre punti a tutti i costi se non vogliono perdere troppo terreno. Gli stessi tre punti che potrebbero essere cruciali anche per i toscani per agguantare in extremis una salvezza che sembra ormai davvero fuori portata. Al Bentegodi, invece, si sfideranno Verona e Udinese, separate in classifica da appena due punti mentre l’Inter, dopo essersi rimesso in corsa per un traguardo europeo, ospiterà il Chievo che si sono dimostrati un avversario difficile per molte squadre e che, sconfiggendo il Cagliari, ha finalmente raggiunto quota 40.

Nel posticipo domenicale, alle 20:45, Il Napoli, reduce dalla pesantissima sconfitta per 4-2 contro l’Empoli, affronterà al San Paolo il Milan di Inzaghi, reduce dall’ennesima pessima figura della stagione. Inzaghi è andato davvero molto vicino all’esonero e un’altra sconfitta potrebbe dare il colpo di grazia a tutta la squadra.

Nel campionato spezzatino che ormai ci ha abituato a tutto, il 34° turno ci regalerà altri due posticipi. Lunedì sera, alle 20:45, il Parma sarà ospite del Cagliari in una sfida tra due squadre ormai condannate alla retrocessione. Mercoledì pomeriggio, invece, alle 15, il Torino di Ventura dovrà conquistare l’intera posta in gioco contro l’Empoli per poter ancora sperare di agguantare la qualificazione all’Europa League.

 

Condividi