Suciu e Diop, due occasioni mancate

0
56

Week end di nuovo senza particolare squilli per i (pochi) giocatori granata impegnati nei rispettivi campionati. È fermo il campionato argentino, così come quello di Lega Pro, concluso. Sono in pochi, in quest’ultima categoria, i ragazzi del Toro che dovranno ancora continuare a giocare, tra questi c’è Diop, impegnato ieri nei playoff. Anche in Serie B, tra infortuni e scelte tecniche, non emerge nessuno, se non per Suciu, ma negativamente: il centrocampista sbaglia un rigore nella gara con il Frosinone. Ecco il resoconto dei Talenti granata in Tour dopo il fine settimana appena concluso.

 

Serie A
 
Simone VERDI, Empoli (prestito)
Minuti giocati: 12 (tot. 1.381). Presenze: 26, gol 1
Entra a meno di un quarto d’ora dal termine della partita, con il Verona già in vantaggio sull’Empoli per 2-1 (che sarà il risultato finale). Non incide.
 

Serie B

Alfred GOMIS, Avellino (prestito)
Minuti giocati: 0 (tot. 2.540). Presenze: 30, gol subiti: 26
Anche per “scelta aziendale”, il portiere, al termine della stagione, resta in panchina. L’Avellino vuole puntare su Frattali, giocatore di proprietà che non si sta disimpegnando male in questo finale di stagione.

Lys GOMIS, Trapani (prestito)
Minuti giocati: 0 (tot. 2.152). Presenze: 28, gol subiti: 32
Come il fratello, manca il “derby di famiglia”. Resta in panchina nella sfida giocata in casa dell’Avellino.
 
Antonio BARRECA, Cittadella (prestito)
Minuti giocati: 12 (tot. 3.169). Presenze: 37, gol 1
Entra poco dopo la mezz’ora del secondo tempo, al posto di un ottimo Minesso. Parte dalla panchina in quanto non al meglio fisicamente: non si nota particolarmente, ma per il Cittadella la vittoria per 3-2 sul Catania è importantissima e può ancora permettere alla squadra di Foscarini di sperare nella salvezza, o quanto meno nei play out.
 
Marco CHIOSA, Avellino (prestito)
Minuti giocati: – (tot. 2.853). Presenze: 32, gol 0
Infortunato, non è stato nemmeno convocato per la sfida contro il Trapani, pareggiata per 1-1.
 
Filippo SCAGLIA, Cittadella (comproprietà)
Minuti giocati – (tot. 2.547). Presenze: 32, gol 1
Sempre infortunato, non ha preso parte alla rocambolesca partita vinta dai veneti per 3-2 sul Catania.
 
Sergiu SUCIU, Crotone (prestito)
Minuti giocati: 90 (tot. 2.181). Presenze: 30, gol 0
Croce e delizia del Crotone, che perde contro il Frosinone e regala alla squadra di Stellone una promozione storica in Serie A. Al 13′ del primo tempo tira benissimo con il sinistro, ma la palla esce di poco a lato di Zappino. Poi, gara di sostanza, in cui cerca di inventare qualcosa per i compagni poco reattivi. Ma il momento clou è 18′ della ripresa: l’ex Toro ha la possibilità di realizzare la sua prima rete in stagione da calcio di rigore: un’occasione più unica che rara, contro un Frosinone in forma smagliante. Il tiro è però debole e facilmente intuibile: Zappino lo respinge e, anzi, pochi minuti dopo la squadra di Stellone centrerà la terza rete con Dionisi. Un’occasione sprecata, per Suciu. E il Crotone dovrà sudarsi la salvezza negli ultimi 90′ di campionato.
 
Alen STEVANOVIC, Spezia (prestito)
Minuti giocati: 0 (tot. 1.149 – con lo Spezia: 171). Presenze: 24 (8), gol 2 (1)
La vittoria per 2-0 in casa del Lanciano rilancia gli spezzini, che ora vogliono stupire nei play off. L’esterno serbo però non partecipa alla gioia dei tre punti: resta in panchina per tutta la gara.
 
Mattia ARAMU, Trapani (prestito)
Minuti giocati: 0 (tot. 1.114). Presenze: 24, gol 2
Solo panchina per l’attaccante: non entra in campo.
 
Vittorio PARIGINI, Perugia (prestito)
Minuti giocati: 16 (tot. 1.422). Presenze: 29, gol 3
Entra al 74′, sostituendo Fabinho, con il Perugia già avanti per 2-0 su un assente (ingiustificato) Carpi. Non si nota particolarmente.
 
Lega Pro
 
Abou DIOP, Matera (prestito)
Minuti giocati: 50 (tot. 735 – con il Matera: 611). Presenze: 25 (17), gol 5 (5)
Il Matera riesce ad arrivare nelle semifinali dei playoff, grazie a una vittoria nel tempo supplementare contro il Pavia. L’attaccante parte, come sempre, dalla panchina, entrando al 70′ al posto di Madonia, sull’1-1. Ha un’occasione clamorosa al 110′: cross di Bernardi dalla destra, respinta del portiere avversario, Facchin, e tap in dell’attaccante in prestito dal Toro che clamorosamente spara alto. Pochi minuti dopo, il Matera troverà la seconda rete, ma con Pagliarini. La partita di Diop, in realtà, non è stata particolarmente brillante.

Andrea IENTILE, Sudtirol (prestito)

Minuti giocati: – (tot. 501). Presenze: 7, gol 0
Campionato terminato per il difensore: esperienza non positiva.
 
Nicolò SPEROTTO, Cosenza (prestito)
Minuti giocati: – (tot. 1.186). Presenze: 14, gol 0
Finisce la stagione per il difensore, infortunato da mesi.
Alessandro COMENTALE, Monza (prestito)
Minuti giocati: – (tot. 129 – con il Monza: 0). Presenze: 2 (0), gol 0
Il 23 maggio il Monza giocherà i play out contro il Pordenone.
 
Luca PARODI, Ancona (prestito)
Minuti giocati: – (tot. 1.766). Presenze: 28, gol 2
Stagione conclusa: è stato tra i più positivi dei granata in Lega Pro.
 
Emmanuel GYASI, Mantova (prestito)
Minuti giocati: – (tot. 642 – con il Mantova: 571). Presenze: 18 (16), gol 1 (1)
Meglio a Mantova che a Pisa, senza dubbio. Ma l’attaccante è apparso ancora molto acerbo: ha bisogno di tempo per maturare. La stagione, anche per lui, è terminata.

Estero

Marcelo LARRONDO, Tigre (prestito)
Minuti giocati: – (tot. 974). Presenze: 11, gol 3
Campionato fermo in Argentina: la prossima settimana il Tigre affronterà il temibile River Plate.

Juan SANCHEZ MINO, Estudiantes (prestito)
Minuti giocati: – (tot. 831). Presenze: 11, gol 1
Il 23 maggio l’Estudiantes giocherà contro l’Atletico Rafaela.

Marko VESOVIC, Rijeka (prestito)
Minuti giocati: 90 (tot. 739). Presenze: 16, gol 1
Altra partita da titolare per il terzino, che gioca in posizione più avanzata. Disputa una gara ad alta intensità, ma non è tra i protagonisti delle due azioni che portano ai due gol del Rijeka (che vincerà in casa dello Zadar per appunto due reti a zero). Al 5′ della ripresa, un fallo tattico gli costa un’ammonizione forse evitabile.

Condividi