Toro, nuovo sondaggio per Kurtic. Baselli: c’è il gradimento del giocatore

0
44

Con il Cagliari, Petrachi ha parlato soprattutto per Avelar, balzando in netta pole position per il terzino sinistro brasiliano. Mentre per Ekdal, altro giocatore nel mirino dei granata, per ora è tutto fermo. E il ds del Toro si guarda intorno. È arenata, la trattativa per il centrocampista svedese, soprattutto perché non si trova l’accordo tra le due società, rallentando di fatto ogni discorso possibile. Di qui, l’intenzione di sondare il terrreno per altri profili, per due motivi: non farsi trovare scoperti in caso di mancato acquisto (il giocatore piace per esempio molto anche alla Sampdoria); costringere il Cagliari stesso a uscire allo scoperto, facendo capire che la trattativa non potrà essere in eterno.

 

Ecco che Petrachi è nuovamente tornato a chiedere informazioni su un vecchio pallino, il cui interesse non si è mai sopito: si parla di Jasmin Kurtic, prossimo al rientro al Sassuolo dopo il presitto alla Fiorentina, poco intenzionata a riscattare il cartellino per la cifra di 5 milioni di euro. È difficile che lo sloveno resti in neroverde, non rientrando nei piani di Di Francesco, e, si sa, Ventura per la mezzala destra ha sempre dato parere favorevole, rafforzato anche dalla positiva esperienza semestrale della stagione 2013/2014. C’è di nuovo Kurtic (che a Torino tornerebbe molto volentieri), nel mirino, con Taider più defilato e con il punto interrogativo legato a Baselli.

 

L’atalantino, in verità, è in cima alle preferenze: sia per la duttilità tattica (con Reja ha giocato soprattutto da mezz’ala, ma nasce come metodista e, come tale, è in concorrenza con Valdifiori, per il quale resta la distanza economica con l’Empoli), sia per l’età. Non per il prezzo, da quantificare intorno ai 7 milioni di euro che, di fatto, porta a un aut aut tra lui e il già citato empolese. Ma anche per Baselli, viste le evoluzioni di mercato, il Toro vuole tenere la porta apertissima: il giocatore ha già dato ampio gradimento alla destinazione, e nel frattempo ha fatto capire al Milan che non aspetterà in eterno. La pista resta calda e le alternative a Ekdal per Petrachi non mancano. In attesa di definire anche il futuro di Benassi, per ora rimasto ancorato alle richieste giudicate eccessive dell’Inter.

 

Se Ekdal dovesse sfumare, le alternative non mancherebbero. Il Toro lavora su più tavoli.

Condividi