Toro, per Parodi pronti tre anni di contratto

0
73

Mente Petrachi è al lavoro per rinforzare la prima squadra (non sono attese sostanziali novità per la giornata di oggi), il Toro riesce comunque a definire una serie di “operazioni minori”, delle valutazioni, cioè, sui giovani giocatori di rientro dai vari prestiti, pronti a maturare ancora altrove prima di rientrare – secondo i piani – alla base. Così st accadendo, per esempio, per Luca Parodi, il migliore tra i granata impegnati in Lega Pro, quest’anno, con la maglia dell’Ancona. Trentadue presenze, tre gol, una titolarità diventata certezza per il classe ’95 che, da centrocampista, è diventato terzino multiuso per i marchigiani.

 

Insomma, un’esperienza positiva, che il Torino ha deciso di premiare, prima di girare nuovamente il giocatore in prestito in, possibilmente, Serie B. È molto avviata la trattativa che vedrà il giocatore siglare un triennale, per quello che sarà il suo primo contratto da professionista. Parodi è infatti ancora contrattualizzato secondo i parametri di quello che viene definito “addestramento”, una sorta di passaggio intermedio dalla primavera ai professionisti, che scadrà a metà luglio. Nei piani dei granata c’è quindi l’intenzione di blindare il giocatore, per non lasciarselo sfuggire a parametro zero, cosa invece diversa per altri due giocatori, che sembrano prossimi ai saluti, dopo la trafila nelle giovanili.

 

Si sta parlando di Alessandro Comentale (centrocampista, l’anno scorso a Bormio con la prima squadra e poi prestato a Como e Monza, ma senza grossi risultati) e Andrea Ientile (difensore, la cui esperienza nel Sudtirol è stata decisamente negativa): per loro, l’addestramento difficilmente verrà tramutato in un contratto da professionista, e saranno liberi di accasarsi a parametro zero in una squadra disposta a credere in loro.

 

 

Condividi