Toro, Quagliarella guida l’assalto alla Juve

0
23

La partita più attesa, quella che – almeno per i granata – coronerebbe una stagione diversa dalle ultime. Dopo la cavalcata europea, la vittoria a San Siro, la striscia di risultati utili, il Torino insegue quel successo che metterebbe fine a vent’anni di digiuno. Servirà la partita perfetta contro un avversario reduce da una qualificazione a lungo inseguita ma difficilmente con la pancia piena. Due i dubbi di Ventura alla vigilia del match dell’Olimpico. Uno riguarda il centrocampo, l’altro l’attacco.
Nel primo caso il ballottaggio è tra Benassi e Vives: il primo è reduce dalla positiva prestazione di Reggio Emilia, in una partita in cui ha anche sfiorato il gol. Un giocatore giovane che in maglia granata è cresciuto ma che lungo il percorso ha pagato l’inesperienza con qualche ingenuità, una proprio all’andata allo Juventus Stadium.In alternativa c’è un Vives che da questo punto di vista darebbe maggiori garanzie, nonostante l’ex Lecce abbia più volte dichiarato di preferire la posizione che in questa stagione è ormai prerogativa di Gazzi.

Già, Gazzi, il giocatore che Ventura ha tenuto fuori contro il Sassuolo in modo da evitare il brutto scherzo del giallo che, vista la dffida, sarebbe costato la squalifica. Lui il perno del centrocampo di domani: se a destra Vives è favorito su Benassi, dalla parte opposta rientrerà dopo il turno di stop Ormar El Kaddouri. Dal marocchino ci si aspetta una prestazione all’altezza, avendo il giocatore dimostrato di essere in grado di fare la differenza se in giornata. 
L’altro ballottaggio è in attacco: se Quagliarella sarà in campo dal 1′, la probabile staffetta è quella tra Martinez e Maxi Lopez. Nelle ultime due partite è stato il venezuelano a partire titolare, con Maxi Lopez decisivo contro la Roma e meno incisivo a Reggio Emilia. Domani, però, l’allenatore granata potrebbe decidere di partire con la stessa coppia di attaccanti che al San Mames ha fatto impallidire l’Athletic Bilbao. 
Meno dubbi in difesa: rientrerà Maksimovic nel terzetto con Glik e Moretti, sulle corsie esterne spazio a Bruno Peres, la cui fortuna è cominciata proprio contro la Juventus all’andata, e a Darmian. 

 

Probabile formazione Torino (5-3-2): Padelli; Peres, Maksimovic, Glik, Moretti, Darmian; Vives, Gazzi, El Kaddouri; Maxi Lopez, Quagliarella. A disp.: Castelazzi, Ichazo, Bovo, Jansson, Silva, Molinaro, Benassi, Farnerud, Gonzalez, Basha, Martinez, Amauri. All. Ventura.
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Barreto
Diffidati: Padelli, Maksimovic, Moretti, Gazzi, Amauri, Quagliarella.
Condividi