Toro: vivo l’interesse Sabelli, ma il Bari vuole 4 milioni

0
63

È vivo, da parte del Torino, l’interesse per Stefano Sabelli, giovane difensore di proprietà del Bari ma in uscita dal club pugliese. Dopo 97 presenze in tre stagioni, per il classe ’93 si stanno spalancando le porte della Serie A, e la squadra granata, così come molte altre (per esempio il Chievo, ma anche l’Udinese) sta cominciando a raccogliere informazioni per capire se sarà possibile aprire una trattativa a costi contenuti.

 

Ed è proprio questo il problema principale, per ogni trattativa di mercato: i costi. In Italia, la bottega per i giovani giocatori sta diventando sempre più cara: Paparesta, per esempio, per cedere il difensore, non vuole né uno, né due milioni. Ne richiede circa 3,5, più altri bonus, per arrivare a una valutazione pari a un massimo di 4 milioni. Cifre davvero molto alte per un giocatore che la Serie A non l’ha mai vista, per quanto sia sicuramente uno dei prospetti più interessanti di tutto il campionato cadetto. Non solo, l’intenzione dei galletti è quella di aspettare il prossimo Europeo Under 21, che vedrà Sabelli (come anche Benassi) come possibile protagonista. Il Bari, inutile ribadirlo, vuole monetizzare il più possibile, ma è altrettanto evidente che il club di Cairo, così come gli altri, non ha intenzione di assumersi un esborso del genere.

 

Si valuta, quindi, così come si valutano le eventuali alternative. Il Toro sta infatti capendo come rimpiazzare la molto probabile partenza di Darmian (per quanto riguarda Peres, invece, l’intenzione di Cairo sarebbe di trattenerlo) e deve quindi guardarsi attorno: va in questo senso l’apprezzamento rivolto verso Jacopo Sala del Verona, ma per il ventiquattrenne giocatore, per ora, c’è stato soltanto un pour parler, viste anche le cifre che Setti vorrebbe farsi offrire, per cedere l’esterno di fascia che può giocare sia in difesa, sia in attacco. Per ora, quello di Sala resta solo un nome sul taccuino di Petrachi, che nell’immediato non sembra però prossimo ad avere particolari sviluppi: non sono previsti incontri tra le parti per andare più a fondo. La fase di mercato, per Sabelli, come per Sala e per molti altri, è ancora di studio, e resta strettamente legata alle partenze.

Condividi