Ventura: “Il futuro del Toro? Giovedì incontrerò Cairo. Io resto”

0
92

Futuro? Giovedì incontrerò Cairo, e vedremo il da farsi“. Con questa frase ha parlato Giampiero Ventura a proposito del suo futuro a Torino.

 

Il tecnico granata ha infatti voluto fare chiarezza sulla sua permanenza in granata: “L’anno prossimo resterò a Torino, mi vedrò con Cairo per programmare sul futuro, non tanto per il rinnovo del contratto quanto per capire chi partirà, chi resterà“. Si riparte l’anno prossimo, nel tentativo di centrare l’Europa “ma per fare sempre meglio ci vogliono i giocatori. Io garantisco a nome di Cairo che lo scorso anno lui non voleva vendere Cerci e Immobile. Anche oggi, dipendesse da lui, terrebbe tutti. Faccio un esempio: se arrivasse una squadra di B inglese a richiedere un giocatore, magari lui non ci andrebbe. Ma se la squadra fosse il Barcellona, la vedo dura trattenere qualcuno: questo è solo un esempio per dire che il mercato non dipenda soltanto dalla volontà di un singolo, cioè Cairo“.

 

Infine, qualche considerazione anche sui giovani: “Per la lista Tavecchio, in realtà, ci sarà un anno di transizione. Io consiglio ai vari Barreca, Aramu e altri giocatori di giocare ancora un anno in A o in B, con molta regolarità, per poi tornare da noi da protagonisti“.

 

Condividi