Viviani-Palermo, ancora stallo. Il Toro va in pressing

0
29

Doveva essere l’incontro decisivo, per trovare l’accordo e, sperava Zamparini, firmare il contratto. Invece così non è stato. Viviani e il Palermo continuano a piacersi, ma non a trovarsi, sebbene il patron rosanero abbia già defintio tutta l’operazione con la Roma: prestito con diritto di riscatto fissato a 4,8 milioni di euro e dilazionato in più anni. Un’operazione importante per i siciliani, che erano convinti di poter contare presto sull’ok anche del centrocampista, che però non è arrivato.

 

Si sono incontrati oggi, i vertici rosanero e l’agente che cura gli interessi dell’ex Latina, ma a mancare continua a essere l’accordo per l’ingaggio di base. Zamparini propone un triennale a circa trecentomila euro, di più (e per più anni) preferirebbe ottenerne il giocatore, che intanto viene marcato strettissimo anche dal Torino. Sì, dal Toro che ha praticamente perso Valdifiori e che ora guarda con molta attenzione all’esito della trattativa per il centrocampista, che piace molto a Gianluca Petrachi. Già lunedì, il ds granata aveva contattato l’entourage del giocatore, che si è dimostrato disposto ad ascoltare le richieste.

 

Un nuovo contatto, poi, si registra proprio in queste ultimissime ore, con la proposta del Toro che sembra essere piuttosto interessante: sul piatto un contratto di quattro anni, ma a cifre simili a quelle proposte dal Palermo. Insomma, margini di manovra, per tentare un sorpasso che avrebbe del clamoroso, ci sono. Con il Toro che, però, è comunque in svantaggio rispetto al Palermo, che, si ribadisce, ha già l’accordo con la Roma. Manca invece l’intesa da parte dei granata con Sabatini, ma l’intenzione dei piemontesi è di capire prima se, effettivamente, potranno contare sul benestare del giocatore. Insomma, il nome, nonostante le oggettive difficoltà, resta molto caldo. Torino e Palermo vanno verso un piccolo duello di mercato.

 

 

Condividi