Iago e Ljajic: Toro, è il giorno della verità

33
5578

Questa volta ci siamo: i due giocatori sono pronti a diventare granata. Mihajlovic li attende a Bormio e i tifosi non vedono l’ora si chiuda la lunga telenovela di mercato

Si apre con una giornata importantissima sul fronte del mercato la settimana del Torino. Iago e Ljajic, infatti, stanno per diventare granata, dopo una trattativa durata settimane intere, tra stand by, accelerate, frenate, avvicinamenti e riallontanamenti. Ora, davvero, ci siamo quasi, e Mihajlovic non vede l’ora di poter finalmente lavorare con loro per affinare i meccanismi del reparto offensivo della sua squadra. Che risulta trasformato, soprattutto nel tasso qualitativo, in maniera non indifferente.

Per l’attaccante spagnolo è tutto fatto da tempo immemore. L’ex Genoa, di rientro dalle vacanze, non aspetta altro se non di potersi allenare con i nuovi compagni: dovrà sostenere le visite mediche e aggregarsi al gruppo già in ritiro in quel di Bormio.

20160616105643_iago_falque_roma2015-2016
Iago Falque, 26 anni, ha accettato la proposta del Torino diverse settimane fa

E se per il classe ’90 la tranquillità è totale, per l’attaccante serbo oggi sarà la giornata davvero cruciale. Come spiegato pochi giorni fa, si terrà oggi a Milano l’incontro decisivo tra le parti per arrivare alle firme, che il Toro aspetta con una certa (e giustificata) ansia. Sorprese, ora, non dovrebbero più esserci: Ljajic ha detto, a parole, il suo “sì” ai granata, dopo una lunga trattativa che, come noto, mai si era chiusa negativamente per il club di via Arcivescovado, bravo a non mollare mai la presa.

Insomma, questione di poche ore e anche per l’ex Inter la situazione potrà essere considerata definitivamente chiusa, e in maniera favorevole, per il club di Cairo, l’unico a essersi mosso in maniera davvero concreta per il giocatore. Iago e Ljajic verso Torino, per un tridente da conoscere e apprezzare, con Belotti, per la prossima stagione. I tifosi possono tirare un sospiro di sollievo. O aspettare il momento dell’annuncio. Che questa volta non dovrebbe essere un miraggio.

Condividi

33 Commenti

  1. A me sinceramente 1.6 a stagione a uno come Lijaic che deve ancora dimostrare di meritarli mi sembrano veramente troppi sopratutto perche la società in passato non ha voluto aumentare gli ingaggi di altri giocatori già nostri che avevano ampiamente dimostrato di meritarli….. e non venite a dirmi che quelli non volevano più restare perché altrimenti vi rispondo che sto serbo a fattoi tutto per andare altrove ……mi verra da ridere se fara 2/3 partite da incorniciare perché le userà subito come grimaldello per chiederne di più minacciando di andarsene a fine stagione.

  2. a me la manfrina di Ljaic, come a tutti, non è piaciuta per nulla, ma visto che arriva vorrei tanto che si pensasse positivo… qualche caso simile nel passato l’abbiamo avuto: Maxi che scieglie la Samp al posto di venire da noi e arriva con più di un anno di ritardo via Chievo è un esempio di un giocatore che pur arrivando tra lo scetticismo generale (la definizione più carina era “riserva di meggiorini”) si è fatto strada nei nostri cuori… Su tutti però ricordiamoci di un certo Bianchi che rifiutò di venire da noi a gennaio per andare nella Lazio, che venne qui e si fece pure buttare fuori tra le ovazioni della maratona…. e poi la Storia la consociamo tutti. Il che non vuol dire che succederà lo stesso, anzi le probabilità sono poche, ma potrebbe accadere se lui lo vuole e se no lo vogliamo… P.s. non me ne voglia quel bravo ragazzo di Rolando, ma questo è tanto più forte!

    • Ottimo post @Gae, così come quello di @Fautoro.
      Aldilà del fastidiosissimo tira&molla di questo ragazzotto, nel momento in cui metterà la nostra maglia Granata e farà il primo gol, passerà tutto nel dimenticatoio….giustamente!

  3. Infatti Higuain è, sarebbe, un tradimento vero a Napoli e ai Napoletani. Maradona, con tutti i suoi difetti, mai l’avrebbe solo pensato. Il problema è il dove, è con chi tradisci. Ai gobbacci alto tradimento sarebbe. Ed avrà o avrebbe il disprezzo di qualsiasi tifoso non gobbo di m in tutto il patrio confine.

  4. “Ha fatto una gran bella rete, un assist e grandi giocate. Poi non ha dato palla a Perisic che avrebbe comodamente segnato e saremmo andati sul 3-0. Invece nell’azione successiva abbiamo preso gol e la partita è cambiata. La verità è che è un gran talento ma certe volte lo prenderesti a cazzotti, perché è così a volte avrebbe bisogno di cazzotti”. Parole e musica di Roberto Mancini ??
    Detto questo ho sperato arrivasse al Toro perché è forte assai, perché magari è meno str..zo di come lo dipingono e più maturo di come appare, perché gli intrighi di mercato son sempre esisistiti e mi fa male un tradimento alla Balzaretti e non le titubanze di uno che il Toro deve ancora conoscerlo, perché uno buono deve essere ambizioso e dopo il periodo delle plusvalenze e della preparazione di calciatori che siano pronti per una grande squadra deve esserci l’ambizione di poter… ambire a fare un grande Toro. Nel rispetto anche della Storia e della Tradizione. Ciò ormai, lo sappiamo bene, non vuol dire aggrapparsi alle false bandiere in un momento in cui persino un capo popolo come Higuain tradisce un amore che pareva forte. Vuol dire secondo me far coincidere più possibile le ambizioni dei calciatori forti con quelle di un ambizioso Toro. Si può fare, si deve fare. Può farlo anche Cairo che ha dimostrato di essere più che ambizioso nel suo mestiere. Sia suo mestiere anche quello di Presidente del Toro!
    Ho approfittato dell’abbattimento del limite dei 500 caratteri forse???

  5. volevo salutare tutti, che ho visto che @bisgranata è ancora lì, ne’ censurato, ne’ niente, malgrado che abbia mandato lettere ieri alla redazione. il che significa che si può fare e dire di tutto qui dentro. già devo sorbirmi le ipocrisie dei mimmi, gli aziendalisti, sia della redazione, che del forum (forse alcuni coincidono, alla papa urbano), con gli insulti liberi, e pure ora le prese per il culo della redazione, no. grazie di tutto.

  6. Bene, speriamo si concluda oggi questa trattativa in modo da vedere l’attacco al completo.
    Se tutto va bene dovremmo essere:
    ala dx : Iago – Parigini (Boyé )
    prima : Belotti – Maxi
    ala sx : Ljajic – Martinez
    Per me va bene così.