Primavera, approvata la riforma dei campionati

2
870
campionato primavera

Nel pomeriggio di ieri si è svolta l’Assemblea della Lega Serie A  che ha, finalmente, sancito la riforma dei campionati Primavera.

Era già stato tutto stabilito e definito da tempo, dopo un lungo periodo in cui una commissione ad hoc aveva studiato nei dettagli l’argomento, ma sembrava non dovesse più essere attuata. La riforma dei campionati Primavera invece si farà. Il consiglio della Lega e il presidente Beretta hanno definitivamente sancito le modifiche che verranno apportate al campionato giovanile che, quindi, prevederà una nuova formula. Entrerà in vigore dal campionato 2017/2018 e che andrà a sostituire l’attuale sistema a 42 squadre divise in tre gironi ritenuto non competitivo.

Il nuovo sistema apporterà modifiche sostanziali: anche se resteranno i tre gironi, questi saranno costituiti però su base meritocratica e non geografica, non ci sarà quindi territorialità. A partire poi dal 2017/2018 il Campionato Primavera TIM sarà diviso su due livelli, con promozioni e retrocessioni, tra una Primavera 1 formata al primo anno da 16 formazioni di Serie A, stabilite in base ai risultati della stagione 2016/2017 e di un ranking sportivo, e una Primavera 2 con le restanti 26 squadre, ovvero le 4 di A non saranno ammesse e le 22 di B.

Condividi