Bovo in ritiro: ma il mercato lo allontana dal Toro

85
3248

Tiepida la pista Pescara, più calda quella del Crotone. In B c’è sempre il Frosinone, sondaggio dell’Atalanta. Il Toro mette Bovo in uscita

Potrebbe essere al capolinea l’esperienza di Cesare Bovo in granata. Anzi, nei piani del Torino, di fatto, già lo è. È lui, infatti, il difensore centrale (ieri addirittura impiegato come regista) che la dirigenza granata reputa “di troppo”, con il passaggio tattico della linea a quattro: Maksimovic, Jansson, Moretti (chiuderà la carriera al Toro), il jolly Silva e ora Ajeti sono già tanti. L’ex Roma è quindi stato inserito nella lista dei cedibili, e il Toro ha detto agli agenti di attivarsi per cercargli una sistemazione.

Con il contratto in scadenza nel 2017, Cairo sa di non poter guadagnare chissà cosa dalla sua cessione; ma per lo meno potrà risparmiare su un ingaggio che, altrimenti, risulterebbe piuttosto superfluo. Bovo, dal canto suo, ha voglia di giocare, di sentirsi ancora protagonista. Ed è per questo che valuta ogni possibilità, non ritenendo affatto di essere ancora, a 33 anni, al termine della sua carriera.

Ecco perché nemmeno l’ipotesi Frosinone, che già lo aveva cercato lo scorso anno e che gli permetterebbe di riavvicinarsi a casa, viene scartata a priori, per quanto economicamente non certo allettante. Gli agenti del giocatore si muovono, per trovare al più presto una soluzione. Il Pescara, che lo aveva cercato, ha in questo momento fatto un piccolo passo indietro: si è messo in secondo piano, per vedere l’evolversi della situazione ed eventualmente affondare il colpo più avanti.

Ci ha provato, di recente, il Crotone e anche l’Atalanta di Gasperini, allenatore che conosce Bovo molto, molto bene. E poi, appunto, c’è anche il Frosinone. Gli agenti non hanno fretta (meno del Toro senza dubbio), ma vogliono comunque arrivare a una soluzione entro la fine del mercato. E non è uno scenario nemmeno così improbabile quello di una cessione last minute, quando il mercato freneticamente impazza. Bovo e il Torino sono ai saluti: almeno nelle intenzioni. Le parti sono al lavoro, perché tutto possa avvenire nel migliore dei modi.

Condividi

85 Commenti

  1. Io non capisco tutte queste critiche alla società.
    Giocatori giovani e forti come Ljaic e Iago e da tempo che non venivano al toro.
    Per altro Ljaic comprato molto bene perché era in scadenza nel 2017.
    Scusate ma compriamo Ljaic per 7milioni e vendiamo Ogbonna per 14, Glik per 15 e Darmian per 20 e la societa è incompetente? mah a me sembra il contrario. Ciao

    • Certo che è il contrario. Stanno facendo quello che 4-5 anni fa tutti auspicavamo: primavera di livello, giovani del vivaio in prima squadra, acquisti di giocatori giovani ma comunque già affermati. Un allenatore preparato. Ma ad alcuni non va mai bene niente… forse qualche cessione importante di troppo si. Ma il mercato è questo e se la squadra gira ed i giovani diventano campioni difficile resistere alle offerte di Borussia, Manchester, Atletico e Monaco.

  2. sembra che arriveranno domattina a leggere in giro. l’importante e che arrivino. io godo già e non siamo nemmeno a metà dell’opera (mio parere). certo che 3 anni fà leggere certi nomi oggi accostati al TORO era pura utopia, adesso li compriamo. e se veramente prendessimo anche Grenier sarebbe un colpaccio niente male.

  3. Non sento nomi di portieri piu ‘ forti di quelli abbiamo nelle trattative di mercato …. e se non arriverà uno che sappia dare sicurezza alla difesa ho paura che non cambierà nulla dai gol subiti della scorsa stagione!

  4. Allora, a quanto ne so, siamo a posto sulla clausola rescissoria, ma c’è ancora un cavillo contrattuale in caso di cessione. Sto parlando di quella primadonna del serbo. Tirano troppo questi ragazzi, ha ragione Cairo a fargliela trovare lunga. Comunque la notizia è che stanno ancora trattando sui dettagli.

  5. Raga, a me questo mutismo preoccupa….. dove sono finiti i due attesi oggi???? … peggio di questa telenovela, per chi se le ricorda, c’erano solo le puntate di “Holly e Benji”…. 15 puntate per vedere un tiro entrare in porta…….. :-)))

  6. spero che tra 10 giorni max il toro abbia queste 2 formazioni

    gomis/ zappa maksi silva avelar / kucka valdifiori Soriano / falque belotti ljiaic

    Padelli / de silvestri joanson moretti barreca / acquah baselli benassi / aramu maxi martinez

    Gli altri via o prestiti al massimo tenere OBi, PArigini ….e con questa siamo da prime 6 almeno sulla carta

    • Purtroppo credo non siano così incompetenti, se lo terranno al posto di Pjanic…giocatore che a me piace veramente molto Paredes…noi però siamo su Valdifiori, a questo punto meglio andare su un Viviani più giovane e più roccioso, nonostante sia un ottimo tiratore e un ottimo battitore di calci piazzati.

        • Se Viviani costa quanto Valdifiori non è affatto sopravvalutato, dipende cosa intendi…certo che entrambi sarebbero meglio, ma ne vale la pena di spendere 10 milioni per entrambi? Se partisse Peres forse si..

          • Viviano ha 24 anni e dopo 4 anni di B (di cui uno solo buono) ha giocato 19 partite nella squadra ultima in classifica. Mi sembra eccessivo affidargli le chiavi del centrocampo. Ci vuole un giocatore di maggiore esperienza. Con Vives in panchina. Fra 12 mesi Vives andrà in pensione e a quel punto servirà un giovane che possa aspettare il suo turno dietro al regista titolare. Valdifiori potrebbe essere un nome interessante.

  7. Concentrerei la volontà di far fuori qualcuno su gente così, piuttosto che Martinez, giocatori così giovani e con quelle caratteristiche possono sempre esplodere quando meno ce lo si aspetta, mentre altri dovrebbero proprio aver fatto il loro tempo: Padelli Molinaro(abbiamo Silva Barreca e Avelar che tenterà il rientro a pieno regime)Bovo Gazzi Vives, eccezion fatta per Moretti che ritengo ancora in grado.

    • Vives, secondo me, dovrebbe restare al Torino e magari chiudere la sua carriera con noi, se lo merita…Ovvio che per alzare il livello non potrà più essere il titolare indiscusso, ma qualche partita ancora credo la possa disputare a buoni livelli in caso di necessità…Padelli idem, nel caso si accomodasse in panca senza fare storie potrebbe anche restare, se no fuora dai bal…Concordo su Molinaro, Bovo e Gazzi…Ovviamente Moretti resta senza discussioni!.. 🙂