Calciomercato Torino, Hart: il Liverpool si defila, ma la Premier resta vigile

42
1341
hart
CAMPO,18.3.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 29.a giornata di Serie A, TORINO-INTER, nella foto: Joe Hart

Le parole di ieri di Klopp allontanano il Liverpool da Hart, ma le squadre inglese interessate al portiere restano numerose e agguerrite

Il futuro di Joe Hart, influenzerà in modo consistente le strategie di calciomercato che il Torino ha già iniziato a mettere a punto in vista della prossima stagione. Dall’Inghilterra sono pronti a scommettere che la schiera di società della Premier pronte a farsi avanti per accaparrarsi le prestazioni del portiere è folta e agguerrita, e soprattutto munita di denaro fresco pronto da investire nell’operazione. In questo scenario, sono di ieri le dichiarazioni di Jurgen Klopp, manager del Liverpool da tempo additato come possibile pretendente a Joe Hart. L’allenatore tedesco ha smentito l’interesse della società per il portiere in forza al Toro, rammentando la qualità offerta dall’attuale parco-portieri del club inglese, e quindi affievolendo la possibile pista di mercato.

Ma che il panorama della Premier League sia pregno di società dal robusto potere economico, non è certo un mistero: Everton, Chelsea e Manchester United sono in agguato, pronte ad inserirsi al momento giusto con l’intenzione di ammaliare l’estremo difensore con proposte difficili da declinare. L’anno che conduce ai mondiali, infatti, potrebbe risultare opportuno affrontarlo in patria, scongiurando il rischio di inattese esclusioni dalla lista diramata da Southgate.

Il ruolo che spetta al Toro, comunque, è tutt’altro che passivo: la società ha avuto modo di capire quanto possa essere prezioso disporre di un portiere di tale qualità ed esperienza, e fino a prova contraria, saranno proprio Torino e Manchester City a muovere le prime pedine dello scacchiere. Hart ha avuto modo di conoscere l’ambiente granata, apprezzandone passione ed affetto, oltre ad aver trovato un club che dalla prima partita di campionato non ha esitato ad offrirgli la titolarità indiscussa. Inamovibilità che nei più blasonati club inglesi potrebbe non essere così scontata: lo scenario di un’annata disputata all’ombra di un altro portiere, proprio a ridosso della rassegna iridata, potrebbe indurre Joe Hart a prendere in considerazione l’ipotesi di rimanere a Torino un’altra stagione. Il suo futuro, è dunque ancora da definire.

Condividi

42 Commenti

  1. rispondo qua, visto che non so più dove rispondere, dal momento che di là @cometirpare91 non ha letto (e nemmeno @rolandobianchi95). riguarda tutti, comunque, visto che le risse ci sono ogni giorno, ogni momento.

    se uno parla in termini critici della società (“criticità” che per voi è “frustrazione” di chi critica), voi che fate, vi incacchiate? non ho capito! se vi rivedete nelle cose che ho notato di neymar e soci, nella misura in cui voi vi ci rivedete (nei valori, dinamiche, aspettative ecc), la critica sarà anche rivolta verso di “voi”.

    se parlo di quella generazione attraverso i neymar, voi non dovreste fare altro che dire: “sì, io non condivido certi valori o certe dinamiche tipiche loro, ma non farei un discorso globale di generazione”. e io risponderei che non faccio una questione globale o generale, ma specifica di alcune cose di quella generazione attraverso i calciatori. e appunto, come vi sto dicendo ora, è una critica che vi “tocca” se e solo nella misura in cui anche voi vi “immedesimate” nelle cose che critico. non è difficile. invece infamate. infamare è da impotenti (“ti do un pugno perché mi stai sul cazzo, ma non so dire perché, e non ho altre armi”). argomentate e io non ho problemi a rispondere e a ricredermi. se invece siete dei coglioni (e qui vi infamo, sì, ma l’ho argomentato), è un po’ difficile che io mi possa ricredere (e sono cose tipo: vecchio rincoglionito o professore di sto cazzo e via discorrendo). se ce la fate, argomentate. se non ce la fate, abbiate rispetto, che non si regala al mercato. poi fate quello che volete, ma io non sto zitto a subire sta roba, non mi va.

    la “frustrazione” è non riuscire a dire e pensare quel che si vuole, è non farcela. non ci può essere nessuna frustrazione nel ricercare qualcosa. è l’unica cosa che conta, il cercare, più che il trovare. ma sta roba la sanno tutti.

      • ancora sto rilassamento @gigi! un po di fantasia, no? mi aspetto che @genà o @floflo o altri si mettano ancora a dire che vogliono la riduzione di caratteri.

        lo scrivo qua @gena, ti anticipo, se mi posso permettere:

        so che fai fatica a leggere i commenti lunghi, sei nel limbo tra il non leggerli e il leggerli ma stufarti. credo però, @gena che la vere notizie qua dentro, nel sito forum, non siano tanto se vendiamo belotti o lasciamo andare hart, e nemmeno, oso dire, se diminuiscono i caratteri a disposizione. la vera notizia qui dentro è che finiscano le risse quotidiane (o calino!).

        anche per te @gigi, non ce lo con te, sei stranamente garbato con me, ma non trovi che la vera notizia, qui dentro, possa essere un’altra? solo oggi, quante liti ci sono state? quante ce ne saranno? ma quanti anni abbiamo, soprattutto! perché vanno bene, ancora ancora, i ragazzi (ma anche no), ma noi siamo vecchi. dai su @gigi. @torello, e anche quelli della mia partitura/partito. lo dico a tutti. a anche a me, che di solito sto bene attento a rispettare tuti (almeno sullo zero a zero)

        se che non conta, forse, chi lo sa.

        un saluto a @genà, scusa se mi sei vento in mente.

  2. Consiglio per la redazione: Fate non un articolo ma un editoriale con il titolo E’ SEMPRE COLPA DI CAIRO! e siamo belle che a posto, né!!! 🙂 …. Tanto già si sa no che ci sono e sempre ci saranno quelli che danno a Cairo la colpa di tutto! HART fa cappelle? COLPA DI CAIRO! Ljajic sbaglia i rigori? COLPA DI CAIRO! Belotti sbaglia i rigori? COLPA DI CAIRO! Carlao s’è rotto? COLPA DI CAIRO! Avelar è rotto da 1 anno? COLPA DI CAIRO! Non vado avanti perché c’è gente che haa segnato TUTTO e TUTTI i nomi meglio di mè, ed è inutile giocare al massacro con chi ha fatto di questo gioco la sua ragione di vita 🙂 !!!
    Detto questo Vi faccio notare 1 cosa: Hart ha il contratto in scadenza l’anno prossimo….Il Manchester vuole monetizzare per non rischiare di perderlo a ZERO, per cui sarebbero disposti anche a prendere meno dei 14/15 MIO/€ di cartellino considerato il risparmio che avrebbero sull’ingaggio….Al momento Klopp (Liverpool…) s’è detto non interessato (e quale allenatore a parte il nostro direbbe che ha degli scarsi in squadra??), però……A) Non è detto che sia vero..B) I Reds non sono l’unico club in Premier, mi risulta….C) La Premier non è l’unico campionato di alto livello (manco quello Italiano lo è più, se è per questo..)…D) restiamo vigili….STAI A VEDERE CHE CI RIESCE IL COLPO DI TENERLO ANCHE L’ANNO PROSSIMO!!!
    KAMMMOOONNN!!!!!! 🙂 !!!

  3. Hart e’ un buon portiere, non e’ un grande portiere. Meglio sicuramente di quanto avevamo prima (mi riferisco a Padellone). Bravo, anzi “superior” nelle uscite basse, incerto (a me fa venire i brividi…) nelle uscite alte, migliorabile come posizionamento e “presa”. Grande personaggio mediatico, ci ha dato visibilita’ all’estero che altrimenti non avremmo mai avuto. Simpatico, bravissimo ragazzo mi dicono amici inglesi, bella gnocca di moglie (non guasta mai…), innamorato dell’Italia e di Torino. Non potremmo mai permetterci 4M di ingaggio e 15 di cartellino e propenderei in ogni caso per una soluzione diversa (che possa preferibilmente prevedere Padellone lontano di qui). Amen, ho detto la mia da bar sport. Poi se qualcuno la vuole interpretare sempre e come tutto, pro o contro Cairo, fate vobis.

  4. Hai ragione in pieno @Valentino. E la cosa davvero imbarazzante è che quelli che danno contro Hart come se fosse l’unico responsabile per la difesa penosa che abbiamo, sono gli stessi che hanno cantato i peana per i mitici 60 minuti di Carlao a Cagliari, quelli che Ayeti era più forte di Glik, quelli che Avelar era un crack, quelli della premiata cremeria di masio insomma.

  5. Tutta questa campagna mediatica per far passare Hart come scarso è patetica, per far passare che cairetto è saggio a non provare a tenerlo. Sempre la solita storia, come con Belotti, i metodi della cairo communications li conosciamo. Io adoro Hart, ma non ho nessun problema a riconoscere i suoi errori. Detto questo, quanti tiri subisce la porta di Hart rispetto agli errori e agli interventi riusciti? Qualcuno ha visto il fenomeno Neuer che preso a pallonate dal Real Madrid in mezzo a ottime parate ha fatto varie cappelle? E noi diamo del cappellaro a Hart.

    • @ valentino credo la veritá stia nel mezzo..hart non é ne un fenomeno ne una pippa.. é un buonissimo portiere, anzi ottimo se si considerano i predecessori..peró puó starci che molti di noi considerino i 4 mln di ingaggio e i 15 del cartellino esagerati..
      sono dalla tua quando dici che considerarlo scarso sia assolutamente esagerato!

    • Qui ognuno dice la sua, senza dietrologie e secondi fini. Non mi pare che il toro subisca più di altre squadre, anzi, sono pochissime le partite in cui siamo stati messi sotto e la difesa è stata sotto pressione. Qui nessuno vuole screditare hart che è un buon portiere, un gran professionista e un personaggio, ma è fuori dubbio che sia stato una delusione, tra gol presi da metà campo, uscite a vuote, palle perse e riprese sulla riga, ed una sensazione generale di insicurezza. Quanto a belotti, se andrà via da persona seria come ha dimostrato di essere, resterà sempre il gallo, se uscirà dal toro alla maksimovic, sarà una merda. Quando e se (immagino fra un paio d’anni) dovesse succedere, ne riparleremo.

    • professorone buondi.. 🙂 é riuscito a farmi sorridere anche stamattina e gliene sono grato..naturalmente non staró qui a rispondere al suo poema perché mi creda, mi fa troppa tenerezza…adesso si faccia forte dicendo che non ho argomenti che le riesce molto bene..gliel´ho servita su un piatto d´argento cosí non deve sforzarsi troppo.. 😉
      comunque bel testo davvero..scritto molto bene (non sono ironico) peccato per la solita incoerenza e le solite banalitá/luoghi comuni..(non argomento perché come dice lei non ho argomenti 😉 )
      inspiri…espiri…inspiri..espiri…
      adesso a differenza sua la invito a non rispondere in quanto seppur divertente é diventato noioso e banale ..! Saluti

  6. È un portiere che difficilmente il Manchester riuscirà a vendere visto l’ingaggio che percepisce. Le squadre inglesi saranno più ricche ma non sceme. Tornerà in Inghilterra in prestito o il Manchester dovrà ridimensionare il valore.

  7. Mah . Le uniche certezze sinora sono la venuta della promessa Milinkovic e , UDITE UDITE , la proposta di rinnovo al citofono !!!!! Padella !?!?! Ma se questo volesse dire alzare l’asticella degli obiettivi saremmo rovinati ….. E non vorrei leggere alcuni commenti ( già ampiamente postati ) dei fedelissimi di Bracciamozze tipo : ” ma come secondo può andare bene…. ” . E qui casca l’asino , bravi , se si spaccasse l’ipotetico numero uno a metà settembre , ci terremmo il fotomodello sino a gennaio ???? Ma per favore , siamo seri ….

  8. Hart non va bene nemmeno per il Toro. L’Hart visto quest’anno non fa il titolare in nessuna delle prime 6 di A. E visto che l’obiettivo è la Coppa,almeno a detta del nostro amato Presidente,bisognerà trovare altro.
    Di certo 4 milioni di stipendio annui per Joe,per quanto gli si voglia un gran bene,non sono proprio il caso.
    Poi magari con una difesa decente davanti guadagna sicurezza eh,ma se l’anno prossimo davanti deve gestirsi due ragazzi della mia età non so.

  9. ho come la sensazione che tutte queste Sirene inglesi di cui si parla potrebbero essere invenzioni del procuratore di hart dato che ogni volta arriva la secca smetita della societá interessata..
    in ogni caso credo non sia piu un nostro “problema”..cauteliamoci con skorupsky e almeno in porta possiamo star sereni..

  10. Concordo con @alexrunner. Hart è in prestito temporaneo per un anno, il Torino non ha alcun obbligo scaduto il prestito, mi fanno pena i soliti corifei del presiNiente che ci vengono a dire che saremmo noi schifati a non volere più Hart, Hart sarebbe andato via anche se avesse fatto un campionato strepitoso, per il semplice motivo che il nano di masio non tirerà mai fuori un ingaggio simile, neppure per Zamora redivivo. Il punto è che si sta solo cercandò la soluzione tampone per un altro campionato da decimo posto o giù di lì, il similpadelli della situazione. Tanto un altro anno passerá galleggiando….
    meno male che ci sono i corifei del nano che ci fanno ridere, senza st’avanspettacolo sai che noia.

  11. Fermo restando che art andrà via Se Savic non dovesse essere ritenuto all’altezza verrà preso il solito portiere di età medio alta ritenuto mediamente affidabile in prestito magari con diritto di riscatto all’insegna della solita strategia “tiriamo a campare un altro anno poi si vedrà”

  12. Hart sta condizionando le strategie di mercato del Toro?
    Innanzitutto bisognerebbe avere una strategia e poi mi spiegate come un giocatore in prestito che quindi anche andando via non porterebbe liquidità può condizionare le strategie di mercato di una squadra??? Prima di scrivere per favore riflettete…….