Falette, nuovo osservato: il Toro cerca un centrale veloce

27
4103
falette

La ricerca dei granata per gennaio va verso un difensore rapido da far crescere all’ombra dei più esperti: seguito l’emergente giocatore del Metz

Manovre in difesa, pianificate, in casa Torino. Le attenzioni principali, per il mercato di gennaio ma non solo, vanno verso la difesa, il reparto che più è stato stravolto negli ultimissimi giorni della sessione estiva e che necessita di un ulteriore puntello per proseguire al meglio la seconda parte della stagione. Il diktat dell’allenatore è stato chiaro, in questo senso: serve un difensore centrale che abbia nella rapidità la sua migliore qualità, non importa se destro o mancino. O meglio, con un Castan in grande spolvero, la preferenza verso un giocatore destrorso è minima, ma non del tutto determinante, pensando anche a un possibile reimpasto in ottica futura. Ed è per questo che sul taccuino dirigenziale è finito anche il nome di Simon Falette.

Un nome su tanti, per ora, ma un nome che sta piacendo ai granata, quello del difensore in forza al Metz, che lo ha prelevato dallo Stade Brestois (B francese) dopo due annate molto soddisfacenti. Classe ’92, non inganni la statura non certo piccola (184 cm): Falette fa della velocità e della grinta in campo le sue doti migliori. Un giocatore sicuramente roccioso, letteralmente esploso quest’anno: già 8 partite disputate e una rete all’attivo in questa parte di inizio campionato. È sicuramente tra i talenti più interessanti emersi in Francia finora, e a un prezzo di cartellino ancora accettabile, quantificabile in meno di 2 milioni di euro.

Il Toro, per ora, si limita a osservare: troppo poco tempo è trascorso dall’inizio della stagione per potersi muovere con efficacia, e le valutazioni dovranno essere molteplici. Per Falette, come per altri (tanti) nomi che i granata stanno finora seguendo. La strada tracciata però è già molto chiara, e l’intenzione di accontentare Mihajlovic c’è già tutta: largo alla difesa, quindi. Nell’ottica di potenziare una rosa che ha già dimostrato di saper divertire il suo pubblico.

Condividi

27 Commenti

  1. Un nome come un altro, buono per farci due righe da gettare in pasto ai lettori.

    Poi c’è chi abbocca più che volentieri, potendo così sostenere le proprie posizioni e intonare il solito ritornello, ma questo è un altro discorso.

  2. Tanto – Petrachi dixit – gli acquisti futuri saranno di gente che volevamo prendere anni fa, vedi Rossettini (lo volevamo da tempo), Valdifiori (erano anni che lo seguivamo), ecc..
    Per cui anche sfera di cristallo, basta cercare i nomi di chi volevamo un anno-due fa e voilà ecco gli acquisti

  3. Non l ho mai visto quindi non posso giudicarlo.ma è un 92…e costa 2 milioni?mi sembrano pochini per uno di quasi 25 anni. Puo avere un futuro…ma sicuro è che non è considerato un giovane di valore a livello internazionale.

  4. Meglio il croato Mitrovic, solo che costa 4 milioni,forse ,se vero questo interessamento per Falette, e’ perche’ costa la meta’ ?Attenzione che poi con la futura plusvalenza i soldi li recuperete con gli interessi.