“Grenier? Sì, ho l’accordo col Toro”

86
9725
grenier

Il presidente del Lione Aulas: “Ho accettato il prestito con diritto di riscatto”. Ma i granata non hanno l’intesa col giocatore

È un nome caldo per il mercato del Toro, quello di Clement Grenier. Il centrocampista del Lione, classe ’91, capace di giocare sia come centrale, sia come trequartista, è stato a lungo seguito dalla dirigenza granata, che si era mossa con la società di appartenenza per trattare l’acquisto del cartellino. Proprio oggi, a margine di una conferenza stampa, il presidente del Lione, Aulas, ha confermato di “aver accettato la proposta di prestito con diritto di riscatto da parte del club granata, ma ancora non se n’è fatto nulla“.

Perché? Perché continua a mancare l’accordo tra giocatore e club di Cairo, per diversi motivi. In primis, non si trova la quadratura economica e quella della durata dell’accordo (si pensava a una base triennale, come minimo); poi, perché con l’arrivo di Ljajic e Iago il reparto offensivo è stato completato e al Toro urge soprattutto avere il regista e la mezzala che tanto vorrebbe Mihajlovic.

La trattativa, però, continua, e l’asse con la Francia, dopo Prcic dello scorso anno, potrebbe riformarsi. Attualmente, Grenier non è una priorità assoluta della squadra granata. Ma il discorso resta in piedi. Eccome.

Condividi

86 Commenti

  1. Tutti vedono Peres per ovvio partente..Chiaro che ad oggi la difesa a 4 e’ un problema(Renate doget). Io credo che in prims va messo a posto quella. DeSilvestri e’ pronto rispetto a Zappa.
    Io spero che Miha,vedendo Peres gli venga in mente il 4231 modulo piùin voga e più contemporaneo del Zemaniano 433. Peres sarebbe ottimo laterale alto e garantirebbe anche copertura nel senza palla. Ci manca il trequartista ma sia Iago che Baselli potrebbero farlo se Grenier non dovesse risultare rotto.

  2. Grenier…..per concludere;
    profilo interessante, ex promessa, che al momento ci snobba e acquisto potenzialmente “Obi style”.
    uno che se abbassa le pretese e si accontenta del Toro, da prendere in prestito, valutare e poi decidere.

  3. Gioca dietro le punte, quindi credo che il Toro lo seguisse quando non si sapeva se sarebbe venuto Ljajic e si sarebbe passati al 4-3-2-1. Salvo prenderlo come alternativa, ma con lo stipendio che ha non penso.

  4. @Simtoro, dacci qualche notizia in più. Grenier in teoria e’ un giocatore ta Champions L. Ha esordito in Nazionale (dove la concorrenza e’ stratosferica in quel ruolo) Due anni fa R.Madrid e Chelsea se lo contesero. Ricorda Pirlo prima maniera ha tiro su calcio piazzato e dribling. Che oggi tentenni a venire al Toro e’ legittimo non mi scandalizzo. Potenzialmente batte tutti i nomi che girano in q giorni. Ma va valutato se ha risolto i problemi fisici. Sarei molto entusiasta se venisse. Ma serve anche un interno “cagnaccio” tipo Rincon, Kukca o anche Berhami..Valdifiori non è male da noi sarebbe titolare sicuro, ma parliamo di un altra roba con il francese se non e’ rotto!!!

  5. l’altro giorno qualcuno sul nome di Lukic (come seconda scelta) a 1.5 milioni ha obbiettato che ha giocato a solo 1500 minuti nel massimo campionato serbo (comunque 27 partite e 2 gol) ricordo che Valdifiori a 3O anni ha solo disputato solo 47 gare in serie A.

      • Ciao bob, Non ricordo se eri tu, però se vogliamo fare il salto 1.5 nonostante sia quello che spende Bava per il settore giovanile, bisogna aver coraggio di spenderlo, di Lukic se ne parla un gran bene, poi magari arriva un altra società e te lo porta via, l ricordo che con Maksimovic che addirittura era finito a Cipro abbiamo fatto un gran colpo, una società come la nostra che si ispirava od ancora di ispira all’Udinese deve verso coraggio nellinvestire su certi ragazzi, oltretutto è anche conosciuto da Miha che di sicuro si sarà consigliato con il suo attuale allenatore Ivic di cui è amico.

        • Siamo d’accordo, ti ricordo però che anche con Maksimovic fu prestito con diritto di riscatto, benchè al tempo lui fosse già più pronto, conosciuto ed appetibile del Lukic attuale. Ok per il coraggio, ma se ci riesce l’operazione con diritto di riscatto che male c’è? Sono altri soldi che diventano disponibili per altre operazioni con in più la possibilità di rispedire al mittente il giocatore se non dovesse dimostrare di avere i numeri, le motivazioni e la professionalità necessarie per la serie A.

    • Sul discorso partite ci sono un po’ di cose da valutare: Valdifiori ha 30 anni e un cervello da 30enne. Ha giocato in carriera quasi 300 partite da professionista: non è solo giocare in serie A per avere esperienza. Magari non sarà abituato ai grandi palcoscenici (anche se ha già giocato in nazionale) ma la palla è rotonda in tutte le categorie.

      • Eh no un conto in A, un conto in B, un conto a Crotone, un conto ad Siro, non diciamo fesserie, se sei un tipo emotivo le cose cambiano.
        Esempio oggi su Prcic dicevano che un conto è giocare in B altri ritmi, altri giocatori, altra atmosfera, un conto e quando ti confronti con dei nazionali l.

  6. Una sola cosa, ho apprezzato di Cairo l’alzata del tetto ingaggio, con certi ingaggi al massimo si poteva aspirare alla salvezza, apprezzo che ora ha fiducia negli allenatori e gli compra quel che chiedono, un ultima cosa che gli chiedo è quella di finirla con la storiella del tarpare le ali e teniamo solo chi è motivato, se è vero che con il Lione è fatta, ma bisogna convincere il giocatore che a quanto ho capito preferisce il Milan (di cui è rimasto solo il nome) crocione su Garnier, Grenier come cavolo di chiama e basta si vira su altri obbiettivi. I giocatori motivato devono essere sia quelli in entrata che quelli in uscita.

  7. insomma morale …. quando cè l intesa col giocatore non ce’ con la società e con i palazzinari dei procuratori . Quando cè con la società i giocatori fanno le prefiche isteriche . Vuoi vedere che risalta fuori il concetto di
    INETTITUDINE del nano e del suo giullare ?

  8. Questo come “scommessa” potrebbe essere un potenziale fenomeno.. Mi riallaccio al discorso regista basso.. In conferenza Miha ha anche detto che se secondo lui un giocatore non vale la cifra a cui è proposto non ha senso prenderlo.. Credo che se avesse espressamente chiesto Viviani l’avrebbero già preso..Detto questo Paredes anche per me sarebbe il sogno, ma impossibile.. Non solo per il costo anche per le sue ambizioni.. Vedremo secondo me gli aggiustamenti arriveranno durante il ritiro in Austria.. Ancora per una settimanella non avremo news.. Obv parere mio 🙂

  9. Grenier, meglio stringere e prenderlo, in quanto a Valdifiori, non credo si trovi l’accordo, 4 milioni sono già troppi, ne vogliono 5, Paredes impossibile chiedono 20 milioni, Viviani è possibile Hellas chiede 6 milioni, e Federico che attualmente prende 300.000 con 800.000 lo accontenti!

  10. Comunque Grenier e forte forte, vivendo in francia lo consideravano il nuovo kaka. Poi per un grave infortunio nel 2014 e una lunga guarigione piano piano a ripreso il suo posto, solo chenon va d’accordo con l’allenatore…e quindi vuole andare via. E un ottimo jolly puo fare il 433 e il 4312. E a solo 25 anni.

  11. Io non mi preoccuperei molto dell’età di Valdifiori. Abbiamo gli esempi di Vives e Moretti, di oltre 5 anni più vecchi eppure sempre presenti dal punto di vista atletico (ricordo Peppe pressare come un disperato al 90esimo, più di una volta). Valdifiori è integro, non mi pare abbia subito infortuni gravi in carriera.

  12. Anche per me valdifiori è la prima scelta. Garantirebbe da subito esperienza, qualità, quantità, cattiveria agonistica. Quello di cui abbiamo bisogno in quel ruolo. Posso aspettare fino al 31 agosto ma è quello che ci serve.

  13. Almeno non sbaglio i ruoli dei calciatori, Grenier non è un giocatore come Ljajic e Falque, non è un’attaccante esterno e neppure un’ala, è un centrocampista centrale con attitudine offensiva, al limite si può mettere come trequartista, caratteristiche alla Baselli, ma più grosso e più fragile fisicamente, oltre che meno veloce. Ho letto di un interesse per Viviani, questo si che sarebbe un vero colpo, giovane affamato, forte sia di fisico che di piede, deve migliorare di testa ma ha 24 anni, meglio che Valdifiori.

  14. Grenier, Paredes, Viviani, Obiang ….vanno bene tutti ma NO A VALDIFIORI… 31 anni solo una stagione buona e tanto anonimato e panchina nell’ultimo anno. Se va via Koulibali il napoli ce lo tira x avere Maksimovic che gli darei solo in cambio di Jorginho.

    • Secondo me Valdifiori può essere perfetto a due condizioni: 1) se preso con la formula del prestito con diritto (e non obbligo) di riscatto; 2) se gli si affianca un giovane a cui lasciare un discreto spazio fin da subito e su cui far affidamento dal prossimo anno.
      Se il giovane cresce come auspicato si punta su di lui e si rispedisce Valdifiori al Napoli. Se fa cilecca, o semplicemente non è ritenuto ancora all’altezza, si faranno altre valutazioni (e se meritato nessuno vieta il riscatto di Valdifiori). Puntare su due prospetti giovani, anche se potenzialmente più forti, rischia di non farci avere un giocatore pronto in un ruolo nevralgico.

  15. Notizia di giorni fa:
    http://www.getfootballnewsfrance.com/2016/lyon-accept-offer-from-torino-for-clement-grenier/

    Comunque leggo di un forte interesse per Viviani. Ormai Grenier e Soriano sono troppo offensivi per quanto avremmo bisogno. Al diavolo anche il pretenzioso Valdifiori, se uscisse Peres potremmo permetterci Lukic/Viviani/Kucka. A quel punto potrebbe anche incastrarci un bel difensore centrale, ed un secondo portiere, Padelli non accetterebbe e non sarebbe sereno, per sé e per gli altri..

  16. Se arriva pure questo… A chi le fai tirare le punizioni? Ci sono in rete due gol da 40 metri su punizioni.. Cos’è mai viste da ste parti.. Però mi sembra sinceramente sia un profilo troppo alto per noi.. tatticamente anche se ha due piedi d oro nn so dove collocarlo.. X me dobbiamo crescere ancora un po x ambire a questi giocatori però se se ne parla.. Vuol dire che pettrachi qualche nome ce l ha..

  17. Di Grenier ricordo davvero poco. Ricordo soprattutto immagini legate al suo periodo migliore, quando pareva un astro nascente destinato a diventare un calciatore fortissimo, prima del grave infortunio. NOn saprei dire dove renderebbe meglio. Guardando un po di statistiche in giro, soprattutto su transfermarkt, noto che ha giocato praticamente lo stesso numero di partite sia da trequartista che da centrale di centrocampo. Dipenderà molto da cosa cerca Mihajlovic davanti alla difesa: qualità o quantità? Da come ha parlato in conferenza, ieri, parrebbe interessato più ad un profilo dotato di intelligenza calcistica, capace di dettare i tempi di gioco. Non so se Grenier ha queste caratteristiche. Bravo è bravo coi piedi, potrebbe essere un colpo alla Ljajic, qualitativamente, se ha superato i problemi fisici. Ma ho come l’impressione che Miha voglia soprattutto un Valdifiori.

  18. Cmq questo è forte forte,forse + trequartista che regista basso come serve a noi,ma ribadisco forte forte prima che si facesse male era da top team,e anche non arrivasse mi piacciono decisamente i profili che si sentono in giro,insomma da Genevier a Grenier ne abbiamo fatta di strada

  19. Non mi pare sia un’attaccante, quindi non vedo cosa centrino Ljajic e Iago. Al massimo può fare il trequartista, ma il suo ruolo è proprio quello di regista. Ma che giornalismo è questo?

  20. Non credo arriverà, dai rumors che si sentono in giro sembrerebbe che si stiano cercando altri profili…
    In ogni caso non lo conosco e non saprei cosa sperare, mi fido di chi lo conosce e dice che sarebbe un ottimo salto di qualità…
    L’unica cosa che mi disturba è che a prima vista mi ricorda molto l’emozionato…