Iago e il Toro: matrimonio in vista, il giocatore è atteso a Bormio

183
8358
Torino-Bologna

I granata hanno praticamente chiuso per lo spagnolo, che si vorrebbe portare alla corte di Mihajlovic entro domenica. Il colpo in attacco è in arrivo

Torino-Roma: parte 1, capitolo 1. Questa volta, ci siamo. Iago Falque potrebbe davvero a breve diventare un giocatore granata. Nessun improvvido #quasifattaper, hashtag-tormentone che, in casa Toro, purtroppo in tanti conoscono. No, questa volta per l’ex Genoa, che ha detto sì al cub di Cairo settimane or sono, gli indugi sono stati rotti. E al più presto, vuole il Toro e così anche il giocatore, potrebbe aggregarsi alla truppa di Mihajlovic, arrivata ieri in quel di Bormio.

Quando? L’intenzione, già resa nota nella giornata di ieri, sarebbe quella di arrivare alle visite e alla firma del contratto (prestito con diritto di riscatto) entro domenica. Vale a dire il giorno della prima amichevole. Se non per disputarla, cosa alquanto improbabile, quanto meno per assistere al modus operandi del nuovo allenatore granata, con il quale Iago non vede l’ora di cominciare.

Insomma, sembra davvero quasi tutto pronto. Quasi, perché la storia insegna che per le trattative, per questa in particolare (che continua a riguardare Ljajic, ma non si registrano sensibili novità), il capitolo sarà chiuso soltanto quando si arriverà alle firme. Il Toro, comunque, è praticamente riuscito a trovare un nuovo accordo con la Roma, ritoccando verso l’alto le quote dell’onere del prestito: sostanzialmente, più soldi verranno immediatamente versati nelle casse giallorosse, che Sabatini sperava di veder maggiormente rimpinguate, e in un colpo solo, con la cessione del già citato esterno serbo.

Un acquisto in attacco, ad ogni modo, è davvero in arrivo. Mihajlovic lo attende come il pane, convinto anzi di averlo a disposizione ben prima rispetto alle attuali prospettive. Di rientro dalle vacanze, Iago potrà iniziare presto la sua nuova avventura in granata. E anche il mercato in entrata del Toro comincia, davvero, a sbloccarsi.

Condividi

183 Commenti

  1. Con la dignità e le giovani scommesse, alla fine vai in B… prima o dopo ti capita di sbagliare l’annata, e allora sei del gatto… se hai 40 mln in tasca e non riesci a prendere i giocatori che tratti dopo 1 mese di trattativa a) sei un incapace b) sei tirchio c) tutte e due le cose.

  2. Petrachi… Dategli pure sta clausola rescissoria. Che venga. Così accontentiamo il mister. Inseriamone una anche noi. Per ogni partita sotto il 6, 100 mila in meno… Poi se fa un buon campionato vada pure a fare in c… dove vuole. Lui e il suo procuratore. #Ljajicnontivogliamo

    • 15-07 12:38 NAPOLI, VISITE PER GIACCHERINIù
      14 07 23:44 TORINO, IMMOBILE TORNA AL SIVIGLIA
      14 07 23:08 TORINO: IL CITY OFFRE 20 MLN PER BRUNO PERES
      14 07 22:33 TORINO, IDEA BRUNO FERNANDES (vorrebbero provare a fare un tentativo.)
      14 07 21:30 EMPOLI, CORSI: “SAPONARA? POTREBBE RESTARE”
      14 07 19:03 ROMA, DIGNE SALUTA: “GRAZIE DI TUTTO”
      14 07 14:49 SAMP, PRESSING SUL VERONA PER VIVIANI
      14 07 14:46 GENOA, SI ATTENDE IL VIA LIBERA PER DZEMAILI
      14 07 09:25 TORINO: SONDAGGIO PER SANTON

    • Caro @Filaforever, ti dò ragione raramente, ma stavolta mi sento di quotare in toto il tuo post delle 15:58, compresa la punteggiatura! Le regole oggi sono queste, quindi, o giochi secondo le regole in vigore o ti alzi dal tavolo e te ne vai… L’unico che pare non capirlo è il nostro presidente. Non compra nemmeno con i soldi già in tasca…

  3. Iago Falque a me non dispiace. Ljiajc lo lascerei stare. Saponara o Soriano davvero ottimi. Ma stiamo smontando negli anni il nostro miglior reparto. Ogbonna 13 mil, Darmian 15/17 mil, D’Ambrosio 2 mil. + mezzo Benassi; Glik 11/13 mil, probabilmente Peres 20 mil. Fanno più di 60 mil in tre anni. Non vedo sostituti all’altezza dei ceduti (anche se qui c’è chi dice che Ajeti, il cui acquisto mi è piaciuto, è meglio di Glik). Poi, a centrocampo, tutti giocatori esterni più o meno offensivi e piuttosto gracilini. Ma chi lo recupera un pallone? Urge provvedere, o il Toro prenderà caterve di goals. Non c’è nulla che mi piace meno vedere in campo di una squadra poco solida nella fase difensiva (intesa come complesso degli 11 in campo).

    • Comprendo la tua analisi, però credo che due centrali buoni li abbiamo. Ritengo che già la coppia Maksimovic – Moretti possa fare bene. Se andrà a buon fine Gomis, Zappacosta, Maksimovic, Moretti, Silva (Avelar), Benassi, Valdifiori, Baselli, Falque, Belotti, Ljajic, sarà una discreta formazione a cui Sinisa dovrà poi aggiungere qualcosa di suo che mi auguro

  4. Domani l’annuncio di Iago al Toro :1 milione il prestito oneroso,5 milioni il diritto di riscatto,potete leggerlo su google news sotto il titolo mercato Roma…,sempre li c’e’ un intervista a Cairo sulla scalata A RCS tratta da un sito di economia.

  5. Ho letto di una chiacchierata per un possibile ritorno (forse) di Immobile…bah

    http://www.tuttomercatoweb.com/torino/?action=read&idtmw=854000
    http://www.tuttomercatoweb.com/torino/?action=read&idnet=dG9yaW5vZ3JhbmF0YS5pdC02ODY0OQ

  6. Chiedo se potrebbe essere che Ljajic abbia un contratto da firmare con l’ultima offerta del Toro, avente come termine ultimo il fine mercato.
    Se così fosse, finchè non firma per qualcun altro non possiamo cercare alternative?

  7. Ljajic non lo prenderei più , neanche se venisse gratis e a parametro zero !! Non ci ritiene alla sua altezza , ci schifa , e per sto fenomeno , saremmo sempre un ripiego di bassa lega , e non vedrebbe l’ora di andarsene . Per quanto mi riguarda , lo lascerei a marcire nella panca della Roma . Basta farsi umiliare da sto cretino .

  8. Ricordatevi, comunque, che anche nei piu’ temerari viaggi interplanetari, oltre ai fighi cosmonauti, ci sono anche i cambusieri. Faccio notare che ho scritto cosmonauti. Come disse von trier…se comprendete il messaggio non avrete compreso me.

  9. Comunque se è vero quello che pretende Ljajic anche Miha, che su questa trattativa è stato chiaramente determinante, dovrebbe impossessarsi di un microfono, dirgli che si vergogni e di non farsi mai più vedere. Se è vero, ripeto, questo ha meno cervello di Cassano e Balotelli messi insieme.

  10. A cosa serve la clausola rescissoria? Tanto se facesse una buona stagione il buon Ljajic verrebbe ceduto all’istante con o senza clausola dal Presidentissimo, il quale non si tirerà indietro dinanzi l’ennesima, gustosa, plusvalenza! Suvvia, voi ve lo immaginate Ljajic dopo una stagione da 15 gol e 10 assist da noi che decide, in comune accordo con Cairo, di rimanere al Toro? Ma neanche nei film di Luis Buñuel 😀

    • Hai ragione che se viene e fa strafaville verrà ceduto ugualmente, ma un conto è venderlo a 13 un conto a 20,
      Poi fu mi dirai ma che ci fai con i soldi se non le utilizzi al meglio ed io a quel punto ti do pienamente ragione!

    • Infatti la clausola la vuole il giocatore, bassa così da trovare acquirenti facilmente. Ad una offerta equivalente alla clausola nessuno può opporsi se non il giocatore in questione e lo stesso leverebbe le tende ad un prezzo inferiore rispetto al suo valore di mercato. Come Pjanic, con la differenza che l’errore l’ha fatto la Roma non aumentando prima la clausola.

    • serve perchè Ramadani sa che CAiro chiede tanto e tipo gli ha fatto saltare il trasferimento di Maksimovic.
      Invece con clausola a 13 se Ljajcic fa bene ce la coda per prenderlo a basso prezzo con tutto vantaggio dell’ngaggio offerto a loro che aumenterebbe vertiginosamente.
      A cairo danno il contentino di averci guadagnato 6-7 milioni e secondo loro tutti contenti.

  11. A sto punto se le parole orgoglio e dignità hanno ancora cittadinanza in quella fognatura del mondo del calcio, io se fossi al posto dei dirigenti del Toro liajc non lo vorrei più vedere manco in cartolina. Ma io vivo nel mio mondo ormai, un mondo migliore di questo.

  12. Ma possibile che non abbiamo le palle per mollarlo e non rispondere più a Ljajic, Ramadani, suo padre, sua madre etc. etc.
    Mi sembriamo come quei mariti cornuti che continuano a lasciare uno spiraglio aperto alla moglie, che vuol tornare per ritradirlo appena può.
    Questo stronzo ci sta rovinando il mercato, chiudiamo per Iago e buttiamo anima e core su Saponara, Soriano, Kucka insomma tutto il resto che ci manca che ancora è tanto.
    Ma che figure stiamo facendo?
    E poi c’è qualcuno si offende se qualcuno critica la società?
    Ma è normale sottostare per un mese alle bizze di in bimboscemo?
    In in mese ci ha fatto capire che secondo lui siamo una piccola società, che non gli interessa nulla di qualsiasi tipo di progetto, che anche se viene non vede l’ora di andarsene.
    Ma se questo viene ma quanto mai renderà, ma se questo viene capisce la società che ce lo mangiamo con tutti i panni?

  13. Invito chi prende come esempio l’Atletico Madrid di leggersi questa intetessante inchiesta
    http://www.calciomercatonews.com/2015/01/24/inchiesta-la-rinascita-dellatletico-madrid-miracolo-di-simeone-ecco-tutta-la-verita/

    • Beh, certo. All’Atletico c’è del’altro. E di poco chiaro. Però l’idea di prendere un giocatore, valorizzarlo, venderlo a più del suo costo e comprarne due su cui provare lo stesso giochino … è simile. Solo che non stiamo azzeccando gli acquisti. O comunque ne azzecchiamo troppo pochi e siamo arrivati a vendere anche quelli che non avremmo dovuto.

  14. Cero, diamo il giusto peso alle cosa…Ma il serbo ha dimostrato, con Delio Rossi e con l’ Inter, di essere una fighetta isterica che non accetta nemmeno i cambi tattici a partita vinta.
    Non so che dire……..a me piacciono i gladiatori…..vedrei bene Kucka e Kurtic. Non sono Iniesta ma giocano 30/30 partite al massimo dell’ intensita’. Il serbo ne gioca, se va tutto bene, una mezza dozzina

  15. http://www.goal.com/it/news/7/calciomercato/2016/07/15/25651442/lultima-richiesta-di-ljajic-al-torino-cessione-nellestate?ICID=HP_BN_4

    Leggetevi l’ articolo.Se vero cosa scritto……venga pure….ma porti del ghiaccio, non per l’ aperitivo ma per gli ematomi

    • Credo siano baggianate: Quello di cui si parlava è una clausola rescissoria, che comunque è stata proposta ridicolmente bassa (13 milioni); se la alzassero a un valore decente per me andrebbe anche bene..

  16. Ljajic molto probabilmente stà in stand-by perché secondo me il Toro ritiene troppo bassa la clausola rescissoria proposta dagli agenti del giocatore che se non ho capito male è pari a quanto paghiamo il giocatore alla Roma. Su questo non posso dar torto a chi fà mercato tirando l’acqua al mulino del Toro. E’ evidente che senza clausola se questo fa 2 stagioni buone può triplicare il suo valore e la cifra di un’ipotetica vendita la decide Cairus e si viene a generare una libidinosa plusvalenza. Vale lo stesso discorso per Peres, mettevi 30 milioni di clausola e chi lo voleva sganciava quanto scritto. Tanto con i giocatori di oggi bisogna pararsi il culo con 3 coperte ammesso che siano sufficienti. FORZA TORO

    • Da quel che avevo letto il Torino pagherebbe alla Roma 7 mil per il Piciu e il suo procuratore avrebbe chiesto una clausola rescissoria di 13 mil. Comunque sembrerebbe che il Torino l’abbia rifiutata perhé a quel punto ci sarebbe il rischio di perdere il giocatore in qualsiasi momento…Se ora chiede già di essere ceduto il prossimo anno in caso di buone prestazioni lo mandino a cagare direttamente e chiudano con sta storia definitivamente!! Cioè se giochi bene vai via e se giochi male ti dobbiamo tenere sul groppone?! Ma chi cazzo siamo la tua caritas?!… Ma vaffanculo…

  17. Ma avete letto l’ultima richiesta dello zingaro Ljajic? Vengo e se gioco bene il Toro mi deve vendere a fine stagione… Se dopo la t-shirt di Aquah accettiamo pure questo sorpassiamo Lotito e vinciamo la coppa dei deficienti,senza dubbio…

  18. Robe da matti l’ultima richiesta di Ljalijc ,che oggi e’ andato a parlare con il paparino ,sarebbe di essere ,in caso di un buon campionato nel Toro ,di essere lasciato libero di andarsene tra 1 anno(fonte Goal.com),ma siamo diventati la sputacchiera del calcio italiano?

  19. Gianluca, hai ragione…..ma ATletico altra storia. Potremmo diventare come loro, nel futuro abbastanza prossimo. Ma dubito che con attuale presidenza, pur ambiziosa, si voglia puntare a diventare come Atletico.
    Credo, inoltre, che presidente di grande squadra calcio e uomo di finanza, oggi, sia fiscalmente molto rischioso. Troppo esposto. Mio parere, naturalmente

  20. @carlo…..è ovvia la differenza tra personaggi come Peres rispetto a menefreghisti come Immobile o Cerci. Borja Valero si è già espresso più volte, anche a fronte di più o meno velate richieste di Montella, che lui vorrebbe chiudere volentieri la carriera alla Fiorentina ed è palesemente sincero. Ma se arriva una proposta veramente importante ai viola il risultato sarà che lui andrà via. Moralmente sarà comunque stimato più di chi chiede a tutta birra di andare nel calcio che conta ma il risultato oggettivo sarà il medesimo: cambierà squadra. In questo mondo, in questo calcio gli ingranaggi perversi hanno la meglio rispetto anche alle più nobili virtù.

  21. Ciao, Peres è una delizia quando cavalca praterie. Rimarrà il flash del suo gol agli altri nel derby. Secondo me, dico secondo me e non ho le tavole della verità, non è un giocatore completissimo….in difesa non offre sicurezza totale. Ieri sera parlavano di accordi fra petrachi/allodi e entourage di peres per il city. Cifra? 20 mln.
    La cifra è alta….avrebbe senso reinvestirla per 3 giocatori da 7…uno dei quali il prossimo anno potrebbe sfondare. Ritengo, invece, che ora c’è Peres….anno prossimo Baselli (se esplode) e fra due anni IL GALLO.
    Il calcio di oggi è così….non mi piace ma faccio finta di non sapere che è così. Cairo è interprete ideale di questo calcio…..come sean connery è stato perfetto x james bond

    • Tarzan, l’Atletico Madrid ha seguito questa procedura e guarda dov’è arrivato. Da Torres, a Forlan, ad Aguero a Falcao, a Diego Costa, a Mandzukic, a Cerci/Griezmann (poi solo Griezmann).

      Cairo deve rischiare di più. Belotti non basta per fare quanto dici. Baselli lasa perdi. Peres a 20 sarebbe un vero colpaccio, ma poi devi metterne 20 su uno che ti renderà 40, su un Dybala, su un Cavani, un futuro vero top player. Così cresceremmo. Noi siamo cresciuti “inchiappettando” gli altri club con finti campioni.

      Purtroppo da due anni sbagliamo quasi tutti gli acquisti.

  22. Forse la verità sta in mezzo
    A Peres hanno offerto tanti soldi
    A Cairo hanno offerto tanti soldi

    I giocatori si e’ vero, tacciono,
    Il presidente non tarpa le ali a nessuno, ma se non gli offrono quanto chiede se ne frega di non tarpare le ali, le tarpa eccome

  23. Anche distorcere la realtà è una bellissima specialità di alcuni tifosi granata. A Peres hanno offerto tanti soldi e lui non ci ha pensato due volte ad accettare. Giustamente. Se Bruno fosse stato nostro figlio oggi saremmo contenti. Invece facciamo i tifosi offesi perché la Società vuole venderlo, ahahahah

  24. Non c’entra nulla con il Toro però a proposito di giocare divertendosi, chi conosce la storia di El Trinche Carlovich?
    http://www.chiamarsibomber.com/i-precursori/leggenda-tomas-felipe-carlovich-detto-el-trinche/

  25. qualcuno si è scordato che conta “marcare” le situazioni pericolose. non c’è bisogno di una conoscenza stellare astrofisica, occorre esserci e saperci fare. ma porcella…
    e a volte puoi non esserci per tanti motivi!

  26. @carbononaro lo hanno venduto, sarebbe anche rimasto, ma al city gioca bene lo stesso e si diverte uguale. tanto più che quando gli dicono che lo vogliono vendere, lui cosa deve fare ? tu ti impunteresti? io dire “bene, me ne vado, mi prendono anche altri!”

  27. sì lo so, @dalla porte del toro, non facciamo i noiosi. era un’iperbole, lo sappiamo tutti cosa dice adani, ho giocato anche io, me l’anno spiegata, è cmq il tornare in difesa, senza fare astrofisica del menga. peres, se non torna in difesa è che perché ha attaccato, se hai anche la parte del teleschermo dall’altra parte, se non ti è sfuggita. eccheppalline. si torna in difesa con senso, questo è il senso del calcio. non fermiamoci a sta astrofisica del menga. schemi, attaccare il primo palo. il secondo, perché? tu andavi sul terzo? andavi dove aveva senso. se sei in mezzo alla folla, dove ti muovi? ti muovi dove c’è spazio. siete tutti piatti come un piatto da secondo.

  28. sì @thethaiman, confermo quello che dici, è giusto, ma io intendo una cosa anche diversa: la consapevolezza di sé che ha colui che ha un mondo alto, e si diverte. anzi, ha un mondo alto PERCHé si diverte. è una specie di consapevolezza nelle cose, sei più avanti, semplicemente perché le vedi in maniera più chiara. ecco perché fai una cavolata in meno, perché la vedi, che è una cavolata, perché ci hai lavorato. chi gioca, ci lavora. è sensibile. la si può dire in tanti modi. giocare è vivere in velocità. e quindi, anche se hai 26 anni, hai già capito di più di uno che ha le idee confuse perché è fagocitato da altre cose che non c’entrano col divertimento del pallone e con la tua dimensione come giocatore di calcio bambino. potrei dire bambino.

    • Carlo,
      con tutto il rispetto, ma come mai il buon peres che si diverte tanto a giocare a calcio non è ancora arrivato, nè a torino nè a bormio, per fare ciò che lo delizia e lo fa vivere in un mondo al di sopra di noi comuni mortali?

    • “tornare in difesa” e “diagonale” sono due concetti diversi. La diagonale la fai per coprire il centrale che esce sul portatore di palla o che è fuori posizione per qualche motivo (es. si sposta per sopperire a un’inferiorità numerica in un’altra zona del campo). “Tornare in difesa” non vuol dire una cippa: se non sei nella posizione giusta, puoi essere anche dentro l’area piccola ma servi a poco.

  29. Su Peres: io non costruirei mai la squadra attorno ad un terzino per quanto ottimo come Peres, quindi per 20 milioni lo vendo e prendo gente più decisiva
    su Iago Falque: tanta roba, altrochè, l’anno scorso ce lo sognavamo
    su Ljajc: non mi frega nulla del perchè e del per come, tecnicamente non si discute, di testa poca roba, mi interessa cosa succede se non viene lui
    Lascio stare un paragone letto sul mercato dei gobbi perchè non riesco a capire come si possa fare, lo scorso ann abbiamo fatto come loro, ma con Acquah, Obi e compagnia bella….la squadra è da rifondare come ovunque quando cambi allenatore dopo 5 anni, i nomi mi piacciono tutti perchè sono di livello inaspettato, poi bisogna vedere chi arriva. Io intanto ho rinnovato l’abbonamento, quindi non mi resta che attendere fiducioso

  30. @carlo…..stai facendo un po’ di confusione. Nel senso che gli artisti di cui parli in senso generale io li “frequento” dall’età dello sviluppo. Da grande appassionato di musica pochi giorni fa ero al concerto di Van Morrison, sono stato decine di volte a quelli di Bob Dylan o dello sconosciuto Willy Deville oppure Steve Earle ma potrei elencarti centinaia di artisti. Artisti che pur di non vendere l’anima hanno avuto, chi più chi meno, un successo in termini di vendita di dischi o di notorietà (tanti sono completamente sconosciuti) non proporzionale al loro valore, proprio perché han continuato a fare la loro musica senza correre dietro a semplici motivetti “radiogenici” (è un neoligismo?) che avrebbero potuto consentire loro di accedere ad un pubblico più vasto e rimpinguare le loro tasche. Se Gigi D’Alessio o il “divo” qualsiasi di XFactor o la Pausini vendono più di Bob Dylan, Neil Young o Van Morrison significa che purtroppo il mondo va in una direzione non troppo meritocratica. La differenza tra una persona che vuole fare la propria musica, o dipingere i propri quadri o o scrivere i propri libri senza preoccuparsi se ciò che fa è trendy, dove il “pacchetto ben confezionato” è imposto da una industria semplicistica e dove il contenuto passa in secondo piano, rispetto ad un calciatore sta nel fatto che quest’ultimo non potrà svolgere il proprio “lavoro” fino alla fine dei suoi giorni ma ha una data di scadenza molto vicina nel tempo, cosa che fa inevitabilmente decadere tutte le utopie possibili e questo cambia di molto gli equilibri.

  31. no, castellini delle 10 e 02. darmian ha chiesto di essere ceduto e si è accordato su richiesta di cairo, con la promessa di essere ceduto, di fare un altro anno, visto che si sarebbe fatta la coppa e che era una vetrina importante. ma dopo alla prima stagione buona, darmian ha chiesto di essere ceduto, che era già troppo, lui, sprecato per giocare ancora nel nostro povero toro. se volete sostenerlo, sostenetelo. poi per quanto riguarda l’infortunio, io ho seguito TUTTA la stagione del manchester e il posto in squadra lo aveva perso già da parecchio tempo. e nonostante gli infortuni a raffica dei suoi compagni, spesso non era nemmeno la prima alternativa, da sano! poi so che lui è il Santo e peres una specie di stronzo antipatico. vedetela come volete.

  32. Secondo me poteva andare bene l’anno scorso, ma nel calcio, come dicono i procuratori, succede che se hai un accordo col Toro lo lasci in stand-by, diciamo come riserva, per aspettare l’offerta di una grande squadra. Se l’opportunità arriva è normale accettare (facendo rimanere col cerino in mano chi aveva un accordo precedente).
    Io, personalmente non lo vedo come un’atteggiamento corretto … che poi bisognerebbe definire chi sono le grandi e soprattutto perchè lo sono.
    A questo punto, ormai trentenne, è dopo averci snobbato l’anno scorso, non lo vedo come uno da Toro.
    S’intende che questa è solo una mia impressione, magari sbagliata.

    A mio parere se il Toro vuole fare il salto di qualità, deve far capire ai mercenari che qui non c’è posto per loro. Se vieni qui, devi esserne convinto e non usarci come squadra di riserva badando esclusivamente ai propri interessi. Se un giocatore vuole venire oppure no, lo deve dire entro pochi giorni, trascorsi i quali si opta per altre scelte.

    • Un discorso più che sensato, non so quanto può essere poi determinante ed utile un calciatore come Valdifiori che a 30 anni ha fatto dolo una buona stagione con una provinciale e l’anno dopo si è scaldato il sedere su una panchina, questo personaggio l’altro anno ci ha snobbato ed ora ci cerca perché sennò gli tocca Pescara.
      Ma possibile che non sappiamo programmare, in un anno non abbiamo messo gli occhi su un altro regista e ci ritocca cercare Valdifiori?

  33. E gli Italiani… Che criticavano gli altri campionati europei, perché erano limitati a due tre squadre le lotte per il titolo, qui purtroppo stiamo andando ad una egemonia che durerà decenni.
    Che Dio le maledica!

  34. Penso che oggi dovendo parlare del nulla sia meglio parlare d’altro o stare in silenzio. Mi alzo dopo aver fatto l’ennesima notte e leggo notizie terribili da nizza. Un tempo solo nei film d’azione americani si vedevano certe scene, ma avevamo nelle mani un pacco di pop corn, ora invece solo un telecomando e non si può usare la funzione stop delle immagini.
    Bambini divelti come fantocci, visioni da film d’horrore. Io non so voi, ma oramai mi sento in guerra e l’unico modo per superarla è prendere consapevolezza del fatto e poi agire. Come? E’ logico che una ripsosta seria militare debba avvenire, ma qui in occidente si debba proseguire senza indugio nell’integrazione e nel dialogo con il mondo mussulmano moderato. Solo se siamo uniti noi e loro possiamo vincere, se no sarà guerra civile che alimenterà nuovi fuochi e la fine della nostra società.
    Bambini morti per un dio di morte inventato da malati e maniaci. Bastardi.
    Diceva Vasco: oggi non ho tempo, oggi sono spento.

    Ciao

  35. @kurtz verissimo, campionato italiano ridotto a una farsa. Stanno raggiungendo il loro obiettivo, loro sempre più soldi gli altri sempre meno. Invece di mirare ad aumentare gli introiti collettivi aumentando la qualità del campionato, puntano ad avere una fetta sempre più grossa di una torta sempre più piccola.
    E se regolarmente perdono in Europa, sotto a chiedere sempre di più che altrimenti in Europa non puoi competere. In Italia poi l’aiutino non manca vai dovessero mettersi male le cose.
    Altro che Torino, è da tempo che oramai mirano a prendersi tutta l’italia.

  36. La questione di giaccherini uscita ieri rivaluta parzialmente il lavoro della dirigenza che perlomeno sta facendo qualcosa. Non sono però questi i giocatori che ti fanno fare il salto. Quelli che prima aspettano il Chelsea e poi vanno al Napoli. Queli che a Napoli corrono 3 volte a Torino avrebbero corso un terzo. Preferisco vivaio, osservatori, gente che ha voglia di affermarsi a questi che sentono solo il profumo dei soldi.
    Bene cercare giocatori di calibro, ma se ti dicono no o peggio temporeggiano, meglio virare subito su altri obiettivi e non stare mai fermi, consapevoli che siamo per forza di cose meno ambiti di altri e ci mettono mezza giornata a fotterti.
    Il mercato comunque continua a destarmi perplessità.
    3 portieri, 6 centrali per due ruoli, 4 terzini sinistri, in mezzo a questi fai fatica a trovare un titolare. Centocampisti acquah in coppa d’africa, vives attempato, gazzi inadatto al centrocampo a tre rimangono baselli e benassi dal rendimento piuttosto altalenante. In attacco per ora di centrale al progetto solo Belotti, gli altri non si sa.
    C’è molto da fare Iago o non Iago

  37. Praticamente fatta lo era pure per Giaccherini. Ormai a sti lestofanti non credo più finché non vedo i fatti. E cedere Bruno Peres a 20 milioni è una cagata immane. E mi fa ancora più incazzare che a quello stronzo di Ljajic (sempre se arriva) gli daranno un ingaggio doppio.

  38. se penso che la roma ha ulteriormente rinforzato la gobba con pianic ed il napoli sta facendo altrettanto con higuain, francamente star qui a criticare cairo per il nostro piccolo mercatuccio mi sa di pippa mentale. noto con infinita tristezza che ormai nel calcio italiano esiste una sola squadra, per giunta quella da me più odiata, ed è una situzione dalla quale dal mio piccolissimo angolo visuale di tifoso non vedo via di uscita. Nemmeno ai tempi di giuanin lamiera ho visto una tale, siderale distanza tra juve e tutti gli altri, a livello di soldi, di organizzazione, di programmazione, e chi più ne ha ne metta. Ripeto, in questo momento credo che abbia molti più motivi di essere incazzato col proprio presidente un tifoso del napoli. Bel tipo delamentis, fa il bulletto col piccolo Toro fregandogli giacchegobbo e poi pure lui a 90 appena arriva la telefonata del monociglio. Premesso che in queste ore parlare di tristezza per ste robette del calcio mi parrebbe fuori luogo, a sto punto parlerei di farsa.

    • A parte che quella di Higuain mi pare una cazzata giornalistica. Le merde se lo vogliono devono tirare fuori quasi 100mln, che li costringerebbe a vendere merdabonucci o pogba. Detto questo, la differenza abissale tra le merde e il resto del mondo è iniziata con lo stadio. E come lo hanno costruito lo stadio, le merde? Coi soldi nostri.

  39. Ma si può cominciare con un: “Nessun improvvido #quasifattaper” e poi nell’articolo mettere una serie infinita di “quasi”? Allora, o le cose le sapete e scrivete parlando di certezze, oppure la piantate con questo modo di fare giornalismo sensazionalistico basato sul nulla. Non avete certezze? Non potete mettere la mano sul fuoco? E allora è #QUASIFATTAPER. Punto.

  40. Gianluca@ ma adesso uno non se la può prendere neanche con padelli? Cioè fammi capire.sono anni che fa disastri,decine di punti persi,errori pagati carissimi,ci ha mandato pure vaffanculo,e non si può criticare?ma sei suo parente?

  41. e infatti, filosoficamente parlando, hanno finito, tutti quelli che sono andati via dal toro. peres sarà l’unico che non finirà. darmian ha perso il ruolo di giocatore titolare, sia in squadra che in nazionale. (quando era al toro era l’unico a cui conte non rinunciava, anche se si dovevano fare due amichevoli di fila in pochi giorni). nel manchester è diventato panchinaro. e al momento del suo lancio, vista l’età, è un giocatore che ha fallito. così gli altri. quando il tuo obiettivo è il fatto, il titolo, il calcio che conta di per sè stesso, fallisci. peres ha bisogno del calcio che conta, ma è già lui, il calcio che conta, in certa maniera, è già il sogno.

    • fermate carlo! ; ) darmian ha solo giocato troppo in un calcio molto usurante (e si è pure infortunato gravemente)… è un buon giocatore e io lo rivorrei al Toro subito! è triste che attorno a lui non sia stata costruita una squadra di valore. Sarebbe rimasto se ci fosse stato un progetto… un progetto che non fosse usare il Toro come salvadanaio da rompere per acquistare giornali, intendo…

  42. I granata hanno già praticamente chiuso per…ma quante volta l’abbiamo sentita questa frase? Ho perso il conto.Quante volte hanno poi chiuso per? Mai.che i giocatori (non si contano più quelli che ci snobbano per altri lidi) e la società non abbiano rispetto per i tifosi del toro è ormai lapalissiano.non metteteci anche voi,per favore.

  43. Riririririririrriripeto: Sinisa avrà una rosa di qualità superiore a quella dello scorso anno e calciatori che lui approva. Chi parla di liti e malumori, al momento, parla del Nulla. E Noi a Torino sappiamo costruire castelli dal Nulla.

  44. Se Ventura fosse rimasto, Glik, Peres e Immobile sarebbero in rosa. Saremmo comunque passati al 4312: la formazione che si aveva intenzione di schierare era la segunete
    Padelli, Zappacosta, Maksimovic, Glik, Peres, Benassi, Valdifiori, Acquah, Baselli, Belotti, Immobile

  45. Siamo al 15 luglio e continuano gli #quasifattaper vediamo se il 19 hanno il coraggio di pubblicare il dato sui rinnovi degli abbonamenti e le tesi che verranno fuori … Ovviamente a Torino nessuno contesta, mezza città ci prende per il culo e l’altra metà zitta per non disturbare il manovratore. Come per il museo del Fila.

  46. Peres ad esempio. Sarà spettacolare, ma non è un giocatore utile. Su un intero campionato non incide. Sembra il tizio davanti a Indiana Jones…tante mosse, tanto cinema, ma poi lo impallinano facile. Con questo mi sta simpatico, tifo per lui, ma ritengo possa essere ceduto senza creare scompensi come è stato con Cerci, Immobile, Darmian ed El Kaddouri. Solo in parte sostituiti.

      • Certo che se lo cambiamo non ci stracciamo le vesti. Certo! Ma fino a quando c’è … dobbiamo aiutarlo a dare il meglio. Sennò è chiaro che poi rende ancora meno del dovuto, ma certa gente gode a creare un circolo vizioso. Sguazza bene nel continuo commiserarsi e autoschifare i propri giocatori. Calcisticamente parlando, una malattia.

    • Sono daccordo.
      Peres è un gran bel vedere, quando è in partita; bello, ma spesso poco utile.
      Talora devastante, spesso padrone della fascia dove però vanifica grandi cavalcate con passaggi fatti al posto di tirare o tiri quando avrebbe potuto servire assist d’oro per giocatori liberissimi in area.
      Il cross non è il suo forte e la diagonale difensiva è opzionale.
      Aggiungo solo che mi è molto simpatico.

  47. Che pena i tifosi che se la prendono con Padelli. Solo capaci a insultare i propri giocatori. Uno schifo, una vergogna. Se sono forti se ne vanno, se sono normali o scarsi vengono sbeffeggiati. Si salvano solo i vecchi come Moretti. manco Vives si salva, eppure ha scritto splendide pagine di storia del Toro. Magari non trionfali, ma importanti. Finché Padelli sarà il nostro portiere io tiferò per lui e lo sosterrò. A me pare ce la metta tutta e non sia un ruffiano. Questo mi basta

      • Psicodramma perché già abbiamo pochi soldi, già siamo piccoli, brutti e cattivi (si fa per dire), se anche creiamo negatività attorno ai giocatori …cosa vogliamo ottenere? Noi dovremmo aiutare gente scarsa a fare un millesimo in più di quanto le doti naturali consentirebbero. Avete presente il Galles o l’Islanda? Noi non siamo la Germania, dobbiamo farcene una ragione. Noi dobbiamo aiutare gente mediocre a superare i propri limiti. Non affossarla

    • VIVES HA SCRITTO SPLENDIDE PAGINE DELLA STORIA DEL TORO???? Be’, comincio a capire quando qualcuno si incazza perchè ci sono troppi accontentisti in giro. Vives è scarso, fattene una ragione. Senza scomodare il Grande Torino e i Campioni del ’76, ti posso citare giocatori che hanno davvero scritto SPLENDIDE PAGINE DELLA STORIA DEL TORO. Tutta la squadra della finale di Coppa Uefa, per esemprio. Poi che vives sia stato meglio di un di michele qualunque, ci vuole anche poco, ma piantiamola con vives, che cazzo. Se questo è il livello che deve avere la nostra squadra, allora va bene la salvezza tutti gli anni.

      • Sono sicuro che per te sono stati Bianchi e Asta a scrivere splendide pagine di storia. Loro sì e Vives no. Hai torto, fattene una ragione. Mischi la Serie B con la Serie A. Perché altrimenti avrei ragione io a mischiare la Serie A con lo Scudetto. E non è così. Chiaro che altri hanno scritto pagine nemmeno comparabili con le ultime, ma io senza accontentarmi, anzi guardando avanti, mi terrò care anche queste recenti

        • Io non ho citato affatto nè Bianchi nè Asta. Ho parlato della squadra che ha “perso” la finale di Uefa. Se vuoi ti parlo di quella che ha vinto la Coppa Italia. Vuoi un nome di qualcuno che non ha vinto niente e ha giocato in serie A scrivendo pagine splendide della nostra storia? FERRANTE. Questi sono i nomi. Ferrante, Rizzitelli, Annoni, Maspero. Persino Sordo è stato meglio di vives. Fattene davvero una ragione.

          • Beh, certo che la squadra che ha perso la finale di UEFA ha fatto tanto, di più, e la ricordo con piacere. Però dal 1992 a oggi non sono molti quelli che hanno fatto meglio di Vives, come dedizione alla nostra causa. Siamo al sesto anno… lui c’era in B e si è fatto valere in A, non ha mai demeritato… sempre fra i migliori o perlomeno più continui. Io lo colloco bene nel gruppetto di giocatori che hai citato. Poi a me piaceva pure Ciccio Artistico (e Ferrante non i faceva impazzire), ma sono gusti personali. Tieni sempre conto delle categorie. Ferrante un rigore a Bilbao negli ottavi di Coppa non so se riusciva a conquistarlo, per dire.

  48. ciao @manlio 8 e 39. concordo in pieno. proprio ieri pensavo la stessa cosa: che fatica tifare il city. e soprattutto se mi farà più bene che male. concordo anche su quello che dici a proposito del nuovo principio del sito.

  49. infitti è vero quello che dici @thethaiman, il gioco di guardiola non è perfettamente calibrato con quello di peres. tutti palleggi, passaggini. chairo che peres può fare strabene. ma guardiola mette sotto assedio la squadra avversaria. è chiaro che peres, anche se costa poco, non è tra le sue prime scelte. anche se farà meglio di quelli che ci sono.

  50. mentre ci preoccupiamo per Iago, ricordo agli ottimasta/mimmi-75/giggi etc che questa squadra è da rifondare: senza glik e peres, con metà della difesa e quasi tutto il centrocampo vecchio e/o già ceduto, e con padelli ancora lì… quanti punti faremo in meno dell’anno scorso?

    • In difesa mi risultano zappa, peres (in partenza), bovo, maksi, jansson, ajeti, gaston silva, moretti, barreca, avelar e molinaro.
      Dando via peres, bovo, molinaro, ci serve un solo terzino dx per dare il cambio a zappa.
      A centrocampo dobbiamo intervenire, ma solo quando saranno concluse le trattative sugli esterni d’attacco.
      Se riusciremo a giocare col 4-3-3 ci serviranno determinati centrocampisti; altrimenti col 4-3-1-2 punteremo su altri.
      Sistemato l’attacco, il centrocampo adatto seguirà.
      Abbiamo comunque benassi, baselli, acquah, obi, tutti con un anno di esperienza in più, e le due “ruote di scorta” (lo dico con affetto), cioè i veterani gazzi e vives.

  51. non lo so @rds, vai a leggere i commenti di ieri sera, credo che fosse l’articolo su bormio. dopo le 21 circa. io ci ho solo guardato di sfuggita, ho capito solo la sostanza, visto l’argomento “funebre”.

  52. @thethaiman, capisco quello che dici. però ti dico questo: darmian, praticamente alla prima stagione buona, ha chiesto di essere venduto. peres no, pur essendo di un altro pianeta. ecco, se ci pensi bene, quello che dico non è lunare. non credi a queste cose? bene. esiste però un mondo, che è quello di leggere come sono le persone. un artista come peres, nn è la stessa cosa di un darmin o di un glick. se non lo intuisci, allora anche tu, secondo me, ti sei perso un pezzo di mondo, che io, personalmente, ritengo reale. chi ha l’arte, in genere, è diverso. non c’è nulla da fare. se conosci qualche artista (ma non i cialtroni o mediocri, quelli veri).

  53. @carlo, non sapevo di questa storia di Cilli e Petrachi.
    E dunque a microfoni spenti Petrachi avrebbe ammesso che Bruno è già stato venduto…
    Si vergognava a dichiararlo in diretta?
    E Cairo l’altro giorno, faceva il brillante dichiarando che lo coccolano, lo coccolano una sega se è così, ce lo hanno gia inc..ato!

  54. Mimmo75, Petracchi al contrario di Cairo ha sempre parlato poco. Non penso che abbia preso la ‘malattia’ del primo Cairo. Certo, se arrivasse Ljajic, (incostante, incompiuto ma uomo che può vincere le partite da solo, forse più del miglior Cerci), sarà bene che ci diano una bella spiegazione della ‘novela’ vissuta, per evitare che, al primo errore, venga preso di mira dai ‘soliti noti’. FVCG.

    • MOndoalzalasedia, ciao. Io credo che Cairo non sia uno stupido e che sappia imparare dagli errori. Non sarebbe l’imprenditore che è, altrimenti. Credo che il caso Amauri gli abbia insegnato qualcosa. Non è un caso che lo scorso hanno abbia condotto un mercato ottimo per tempistica e qualità. Stupendo tutti.

  55. Perdonate tutti, ma se il giocatore è forte personalmente può arrivare anche l’ultimo giorno. Ci sono esempi lampanti in tal senso, e nel nostro piccolo Maxi Lopez che nonostante una condizione fisica precaria ha immediatamente fatto la differenza. Certo poi se l’ultimo giorno mi arriva solo Amauri mi arrabbio.

    • Jair, ciao. Come scrivevo ieri… voglio fidarmi. Voglio fidarmi delle parole di Miha in conferenza stampa di presentazione. Disse che vuole solo gente motivatissima. e allora penso che il problema non è la poca voglia di Ljajic di sposare il Toro ma qualcos’altro. E siccome l’accordo con la Roma lo abbiamo raggiunto da tempo, non resta che credere agli attriti irrisolti tra Adem e i giallorossi, come riferivano ieri a Sportitalia. Perchè se il problema fosse la poca convinzione di Ljajic o la sua attesa per eventuali offerte migliori, Miha lo aavrebbe già mandato a quel paese.

  56. B Peres non parte per il ritiro dunque futuro promesso sposo altrove. Inoltre Zappa era già stato preso l’anno scorso per sostituirlo e quindi già tutto pronto per l’uscita con un anno di ritardo.

  57. Ciao carlo. Cerco di consolarti e consolarmi….la tecnologia ci permettera’ di vedere le magie di peres ovunque finisca a giocare. Ormai tocca fare cosi’ a noi romantici: cercare lo sport nobile con la lampara e sostare rapiti quando lo si trova. Ps. Non apprezzo assolutamente il nuovo concetto del forum: nulla di fluido nella cronologia…un incubo.

  58. Iago e’ tanta manna !!! Ma finché non lo vedo a Bormio non ci credo , troppe palle in questo ultimo mese , la società non ha il diritto di comportarsi così verso i tifosi ! Ci deve essere più decisione ! Comunque siamo ancora ben lontani ad essere una buona squadra sopratutto se va via bruno ! Oltre a Iago infatti ci servirebbero almeno altri 4 giocatori buoni, e cioè un altra ala , 2 centrocampisti e sempre e comunque il portiere! La presenza ancora di padelli e’ un autentica presa in giro !

  59. @carlo……Assieme ad una grande passione da ciò che scrivi spesso denoto l’ingenuità tipica del tifoso d’altri tempi. Quando riporti le dichiarazioni di Peres sul fatto che vuol rimanere perché al Toro può crescere etc etc e ci credi pure, mi sembri un pulcino bagnato in mezzo alla tempesta. Esprimi sogni e sentimenti antichi che poco hanno a che fare con il mondo che ci circonda. Darmian disse “E’ stata una trattativa molto veloce, quando c’è l’interesse di squadre come il Manchester non ci sono tanti dubbi.” Ecco, questo è il punto! Se l’interessamento dell’altro Manchester è reale (Guardiola avrebbe affermato che Peres non gli garba…..vedremo) non c’è santo che tenga e se anche a Peres il Toro triplicasse l’ingaggio non accetterebbe perché la chiamata di un club del genere capita una volta nella vita, tra un anno potrebbe essere il Monaco a volerlo…..e consentimi, non è assolutamente la stessa cosa.

  60. @carlo, In effetti è uno dei pochi che gioca con il sorriso stampato sul viso, per lui il calcio è divertimento, poi che c’entra è un essere umano predisposto come ogni essere umano al guadagno e alla celebrità.

  61. carlo, concordo su Peres, non è un giocatore forte, è un artista, un genio che potrebbe diventare un fenomeno. Se guardiamo alla realtà, per ora, è un ottimo giocatore per squadre di medio/buon livello, in uno squadrone….non so.

  62. sì @jair. è vero. io ho letto cosa hanno scritto dei forumisti ieri sera, di quella conversazione a microfoni spenti, del fatto che peres è venduto. conversazione di petrachi, non so se a sky, o a chi altro. mi riferisco a quello. se petrachi dice che è venduto, significa che è venduto, che sono d’accordo e dovranno limare. anche per darmian, la cosa durò parecchio, ma l’accordo era arrivato presto.

  63. mentre i gobbacci stanno trattando Higuain (dopo aver preso mezzo mondo), noi siamo ancora qui ad arrovellarci con mezze calzette, promesse mancate e future scommesse… e c’è gente che ha ancora il coraggio di difendere questa dirigenza…

  64. Se ieri sera Luca Cilli di Sportitalia non si è inventato niente, o non ha capito male o non è stato preso per i fondelli da Petrachi… l’imminente arrivo di Falque potrebbe indicare che Ljajic è in arrivo. Perchè tra le cose riferite al giornalista c’era l’affermazione che i due arriverebbero solo insieme, altrimenti si passa al 4312 senza spazio per Iago. Vediamo che succede. Che ormai le indiscrezioni spuntano come funghi, spesso velenose. Trova il porcino :-)))

  65. @Carlo per carità legittimo il tuo pensiero, però se fosse come tu dici mi stupisce ancor di più il suo silenzio allora. Rispetto alla poesia sono d’accordo, vederlo giocare è puro spettacolo se ti concentri sulla sua ripartenza e sulla sua tecnica sublime, diverso è se lo valuti nella fase difensiva in cui deve ancora lavorare. Spostarlo in avanti potrebbe essere una soluzione, ma io lo farei lavorare sulla fase difensiva perchè diventerebbe un nuovo Dani Alves. Poi magari ci stupiscono e non parte, d’altronde il presidente ha già dimostrato che non vende se non lo soddisfano sulla cifra.

  66. @thethaiman, non crederai a quelle storie, sono panzarelle assurde. ora sanno bene, il toro, il procuratore, cairo, petrachi sanno bene che devono asciugare una roba assurda, devono metere in buona luce tutto quello che è successo in questo mese. ora spunta il padre. perché non è spuntato prima? che è? erano amiconi del celta, anche? è sporchissima sta cosa del padre. oscena. io non ci credo.

  67. infine, non ha bisogno di essere notato, peres. non ha sta preoccupazione, non so se spiego bene il perché lo dico, vedendolo giocare, non so se mi spiego. lui era già sotto la luce di tutti i riflettori. brasiliani compresi.

    • Non esageriamo, dai.
      Ce lo siamo presi per 2,2 mln e non era sotto i riflettori di nessuno.
      Ci è costato un terzo in meno di un sanchez mino; ci è costato 200mila più di un boyé (che è venuto a parametro zero, ma per il quale sono state pagate valorizzazione e intermediazione per circa 2 mln).
      Hanno iniziato ad accorgersi di lui dopo la cavalcata con gol nel famoso derby.

  68. Ho fatto un giro sui vari siti di calciomercato ma non ho trovato nulla di ufficiale su Peres a parte l’interessamento del Bayer Leverkusen, andando per intuizione pero’ penso che fino a che non arriverà qualche discreto acquisto non sarà ceduto,
    Una cosa sul solito Ljajic, ma ci si rende conto che ci si coprirà di ridicolo se questo bambino non arriverà? E si perché si tratta di un bambino, ora addirittura è il padre che gli deve dire se può venire al Toro, ma visto la disponibilità dell’Empoli a trattare, ma non è meglio Saponara? Forse ci costerà 3-4 milioni in più per l’acquisto, risparmieremo però sull’ingaggio, ma vuoi mettere la testa di Saponara con quella di Ljajic?

  69. Se è vero che Ljajic si è recato in Serbia dal padre per farsi consigliare se accettare la proposta del Toro significa che siamo messi male a livello di personalità. Ha quasi 25 anni ma ne dimostra 15. D’altronde che questo sia il suo problema principale lo si evince spesso dal suo lassismo in campo.

  70. @jair68, io non ricordo che fosse legato a ventura. ricordo che peres intuì, non come altri, che qua sarebbe stato il re e sarebbe stato titolare sicuro. poi, è chiaro che andrà da guardiola e passerà da ventura a guardiola. il che significa cmq che il selezionatore nuovo della nazionale brasiliana non potrà non considerarlo (chiunque venga acquistato da squadroni inglesi, va in nazionale fisso). peres sarebbe rimasto qui, perché cosciente, secondo me, del suo valore. peres è un ragazzo sospeso, non competitivo come può essere un darmian, che ha bisogno del titolo, altrimenti si sente di serie b. o come glick. peres sa bene quel che vale, preferisce stare in un posto dove si stia bene e si giochi tranquillamente. questa è una mia personalissima opinione. lui è come gioca (sogno, arte e sospensione dal mondo). io non credo di sbagliarmi di tanto, in questo che dico.

  71. Personalmente è l’acquisto che più mi auguro tra i 3 nomi letti nelle ultime settimane. @Carlo condivido il dispiacere per la vendita di Brunone nostro, non ho dubbi sulla volontà della dirigenza nel farlo, ma ho anche il concreto timore che sia volontà di andarsene anche dello stesso Peres, che nelle sue dichiarazioni fece intendere che sarebbe restato con Ventura in panca se non ricordo male. Iago è un buon giocatore a detta dei tifosi genoani che ben lo conoscono, solido, concreto, con buona tecnica e che gioca per la squadra.

    • Il fatto che Peres non si sia presentato a torino e che a Bormio sia per lo meno in ritardo significa che giocatore e entourage hanno deciso di forzare la mano alla società. Se fosse vero il contrario, e cioè che Peres vuole restare, il giocatore si sarebbe presentato subito agli allenamenti.
      Probabilmente, di fronte a una offerta importante del campionato inglese-tedesco-spagnolo, Bruno partirà con soddisfazione di tutti: giocatore, procuratore e dirigenza granata.
      Parliamo comunque di un giocatore di fascia sì rapido e in grado di saltare l’uomo in velocità, ma che difetta assai nella visione del gioco, non sa crossare bene, sbaglia spesso l’ultimo passaggio e in difesa è abbastanza approssimativo.

  72. Forse mi sono perso qualcosa ma non ricordo di aver letto che Peres sia stato ceduto. Gli obiettivi subito palesati dal Toro erano 2, Iago e Ljaijc, il primo è in dirittura di arrivo mentre per il secondo stiamo ancora aspettando i suoi comodi. Ripeto “i suoi comodi” perché il Toro ha già raggiunto l’accordo con la Roma. Visti i capricci di Ljaijc ci siamo buttati su Giaccherini e abbiamo raggiunto l’accordo con il Sunderland e il giocatore che poi si è rimangiato la parola di fronte all’offerta del Napoli. A me sembra che si stiano facendo un sacco di accuse infondate solo per continuare il solito sport che va in voga d’estate tra i tifosi, criticare a prescindere.

  73. I Pretoriani, secondo me, ci sono per semplificare l’apprendimento degli schemi e del modo di stare in campo, usando chi li conosce già. Molti li usano, dal mio Guru a Mancini, a Conte, a Sarri etc. E’ da ingenui, oggi, credere all’attaccamento alla maglia di un giocatore, o almeno raro. Boskov diceva ‘è rigore quando arbitro fischia’, Peres sarà venduto quando ci sarà il comunicato. Morto un Peres se ne fa un altro. FVCG sempre.

  74. grazie @mondo, ti seguo anche io. in realtà li seguo tutti, leggo tutto. mi fa piacere che apprezzi. in realtà, oggi sono più di quelli che “spazzano via”. anche se cerco di essere “il nilo che fa nascere”, come dici te. come sai, nasce tutto da peres, il mio malumore. altrimenti cercherei di vedere il lato buono.

  75. Buongiorno carlo, sei un fiume in piena. Sei di quelli che invadono e spazzano tutto o sei come il Nilo che con le sue piene fa nascere la vita? Scusa, non ti voglio sfottere ma, letto Spakka….. da un’altra parte, mi è tornato il buon umore, dopo aver letto quantità di commenti deprimenti negli ultimi giorni. Pur non condividendo molti post, trovo che molti sono creativi e divertenti, tu sei tra questi. Tranquillo, è una dichiarazione, ma di stima.

  76. e poi ora spunta la storia del padre. che fantasia. cosa facciamo adesso, diventano di quelle letterine lacrimose alla ventura e quagliarella? mi viene il vomito. padre mio, padre anziano, ora devo lasciare larrroma che già non mi cagò per striscj (vedi di striscio), poi però l’inter (oggi l’inda) mi fece dei dispetti, padre mio, il milan non mi ha voluto, padre. tu che sei già in serbia. devo restare a roma?

  77. avevamo la fortuna che peres aveva detto che qua era il posto adatto per crescere (per lui crescere significa soprattutto nazionale). mai noi lo abbiamo venduto. abbiamo preso uno, invece, assolutamente motivato, che è adem. lo andrete a prendere a caselle, immagino, con la sciarpa della domenica? oddio. almeno il povero falque ha dovuto aspettare solo un mese le comodità di liaic. tutti giocatori anonimi, l’unico originale, che non assomiglia a nessuno, ne’ in coppa america, ne’ tantomeno in europa è peres, un sogno che abbiamo sottratto per mafia. per avere una piccola mafia nello spogliatoio futuro. che due copriglioni doloranti e inservibili!

  78. una seconda cosa che ritengo importante: sinisa fa il duro, ma ha imposto già due pretoriani pesanti: uno c’era già ed è maksi. l’altro è quella pecora di liaic. aspettiamo il seguito. è bello essere insicuri di saper lavorare bene. dovere sempre avere giocatori dalla tua parte, a prescindere, o che siano serbi, o che ti siano devoti perché prescelti/miracolati. colui che batteva le punizioni con vera arte, in realtà è insicuro come tutti quanti. i pretoriani te li fai in casa: se sai lavorare, diventano tutti pretoriani, ed è un’altra musica. ma lo penso solo io?

  79. effettivamente, era assolutamente urgente vendere peres, perché quest’altr’anno, facendolo giocare davanti e venendo convocato dalla selecao, che si deve rifondare, dopo aver toccato il fondo, bruno peres non valeva il doppio di 20m, no, certamente no. valeva la metà; è giusto svenderlo in fretta e furia adesso, che hai davvero bisogno di soldi, che eravamo solo a più 30m, nuovo record a livello del mare in europa.