Ndidi per il Toro: i granata puntano il mediano del Genk

23
6224
ndidi

La dirigenza segue il classe ’96, stella del campionato belga. Lavoro ai margini da oltre un anno, ma la concorrenza è agguerrita

Il nome è nuovo per il mercato del Toro, ma fa parte di quei profili seguiti dalla dirigenza granata come talenti da acquistare e far lanciare alle spalle di giocatori già strutturati, come potrebbe essere quel Valdifiori che Cairo vorrebbe portare alla corte di Mihajlovic il prima possibile. Ma Onyinye Ndidi è, esattamente come per Lukic, uno dei nomi che più aggradano e per il quale si è lavorato a fari spenti da diversi mesi.

Già, perché il classe ’96 è un giocatore che, in forza al Genk, fa gola a molti: di recente ha sondato il terreno la Fiorentina; in Germania c’è l’Amburgo. E poi, last but not least, c’è il Toro, che segue il nazionale nigeriano da oltre un anno e che nelle ultime settimane ha iniziato a trattare davvero seriamente. Chi è Onyinye Ndidi? Molto ben strutturato (187 cm per quasi 80 kg), nasce principalmente come difensore centrale. Poi, lo scorso anno, la svolta: viene avanzato nel ruolo di mediano, dove colleziona qualcosa come 43 presenze tra campionato e altre competizioni, risultando tra i migliori della rosa. Non ha la giocata rapida, ma sa mettere molta sostanza in mezzo al campo, e all’occorrenza può essere anche arretrato a difensore centrale.

Un jolly che farebbe ben comodo a Mihajlovic, ma che il Genk valuta non meno di 5 milioni. È questo il vero problema, ed è per questo che il Toro ha cercato sinora di lavorare a fari spenti, onde evitare che si andasse a generare un’asta che sarebbe controproducente. Ma si è deciso di rompere gli indugi, e ora la trattativa è avviata. L’esito è tutto da scoprire, ma da oggi in casa Toro c’è un obiettivo in più, e non un nome dei tanti all’interno di una lista. C’è più di un mese di tempo per riuscire a concludere la trattativa, e portare un giovane che sta iniziando a farsi notare nel panorama europeo.

Condividi

23 Commenti

  1. Chiacchere di calciomercato. Tenuto conto del fatto che comunque i soldi son pochi e si punta a vendere chi non fa parte più dei progetti tecnici. Il mercato finisce ad Agosto, dobbiamo farcene una ragione purtroppo ed attendere ad inizio Settembre per fare veramente i conti. Personalmente preferirei una finestra di mercato più breve ma è chiaramente contro gli interessi delle squadre, le grandi soprattutto.

  2. Io penso che in questa sessione di calciomercato ci siano problemi per tutte le squadre, perché nessuna vuole prendere dei giocatori prima di aver ceduto i propri.Con le rose bloccate si rischia di dover poi pagare l’ingaggio a giocatori fuori rosa, oppure a doverli regalare e magari pagare pure una parte dell’ingaggio.

  3. Dopo Valdifiori, Viviani, Grenier, Kucka, Lukic, Diousse, Pellegrini, Zakaria e, ultimo arrivato, Ndidi, ora Petrachi punta su un giovane centrocampista calabrese: ‘Nduja. Un prospetto sicuramente piccante, sperando che Mihajlovic lo digerisca

  4. @Poeta, nella tua formazione dimentichi alcune cose. Kucka e’ esterno destro. Baselli, Valdifiori e Benassi non sono incontristi. Chi fermerebbe gli avversari la in mezzo.? Gazzi teniamolo finché non arriva un incontrista! Se arriva Valdifiori a partire deve essere Vives sostituto naturale, Anche se ad oggi è il capitano ed è sempre stato al altezza del impegno!!!

  5. Vediamo com’è e se si può fare. Per il momento, e considerando che di fatto, oltre ad infortuni e squalifiche le formazioni tipo non esistono più, e ci sarà comunque molta rotazione:
    GOMIS
    Zappacosta Maksimovic Silva BARRECA (Avelar)
    Benassi KUCKA o VALDIFIORI (VIVIANI) Baselli (ARAMU)
    FALQUE Belotti LIAJIC

    Alttri a disp: 2° port. da definire, Jannson, Moretti, AJETI, Molinaro, Vives, LUKIC, Aquah, Martinez, Lopez, PARIGINI, BOYE.

    In: magari un ottimo difensore centrale, secondo portiere di esperienza, terzo portiere.
    Out: Peres; Bovo; Obi; Gazzi; Padelli; Ichazo in prestito.

    Ditemi voi …

  6. Vabbe’ Maxi si sa è strutturalmente grosso, anche oggi con 9 -10 kg meno di quest’ inverno sembra sovrappeso, ora in ritiro da 16 giorni non penso che mangia le merendine di nascosto, certo un Martínez entra prima in forma di un marcantonio come lui.

  7. Squadra ancora con poca qualità e senza il perno di centrocampo con una difesa di grosse incognite e Peres e Maximovic distratti e scontenti di restare . A parer mio siamo in ritardassimo sul mercato e Miha ha già iniziato a suonare il campanello di allarme tirando velatamente le orecchie alla società e ai calciatori che si impegnano poco e sono ancora sovrappeso ( vero Maxi ?)
    Anni luce , ad oggi, dall’essere una squadra che può puntare alla qualificazione europea . Troppi nodi da sciogliere e troppi nomi in ballo a tre settimane abbondanti dall’inizio del campionato . Sveglia !