Petrachi e Mihajlovic, incontro di mercato: occhi sul centrocampo

80
6748

Sistemato l’attacco, ds e allenatore a Bormio fanno il punto della situazione per la linea mediana. Priorità al regista: seguito Valdifiori

Dopo la prima amichevole del nuovo Torino, è il momento delle prime valutazioni. Ed è per questo motivo che Petrachi e Mihajlovic, in quel di Bormio, faranno quest’oggi il punto della situazione sulla squadra e sull’avanzamento dei lavori in casa granata. Lo stanno già facendo, anzi. Il direttore sportivo è infatti salito in Valtellina, e questa sera a cena (e anche dopo) parlerà con il nuovo allenatore per capire il da farsi.

L’attacco, infatti, è praticamente sistemato, fatta anzi salva una possibile situazione di sovrannumero. Con Iago e Ljajic prossimi al trasferimento in granata, il Toro sembra effettivamente avere tutte le carte in regola per mettere in atto un (super) tridente. Sia nei suoi titolari, sia con i rincalzi. L’attenzione, ora, si sposta a centrocampo, dove emerge la necessità, già palesata dal tecnico da settimane, di avere un regista.

Baselli, infatti, potrà eventualmente giocarci. Ma in un futuro, nemmeno così vicino. Lui si sente mezzala, e con l’Olympic Morbegno il ruolo di playmaker è stato affidato prima a Vives e poi al riadattato Bovo. Troppo poco, perché possa bastare. Ecco la necessità di avere un uomo d’ordine a centrocampo: l’obiettivo principale è Valdifiori, che il Toro marca strettissimo e il Napoli è disposto a cedere. Ci saranno ulteriori aggiornamenti in settimana, dopo le firme, auspicate, dei due giocatori d’attacco dalla Roma.

Petrachi e Mihajlovic, intanto, dialogano e si confrontano. Il Toro, il nuovo Toro, sta prendendo poco per volta forma.

Condividi

80 Commenti

  1. la pochissima dimestichezza col mercato estero di petrachi,e’francamente imbarazzante.se maxi non vien ceduto,ed e’ in buona forma,penso che la panca la veda poco,suppongo,e sarebbe un bel mischiar di carte.poi,per per cedere un broccaccio come padelli eun sempre scassato come obi,devi trovare degli autolesionisti doc..

  2. Valdifiori non sarà un imposizione di Petrachi ma una scelta condivisa e caldeggiata da Mihajlovic per aggiungere qualità ed esperienza in mezzo al campo. Ogni tanto un italiano non guasta. I giocatori bravi non sono solo all’estero e poi oggi con il programma ideato da quel ragazzo di cui non ricordo il nome, si fa tutto o quasi su computer. Gli osservatori vanno solo alla fine

  3. Considerando che tra entrate e uscite al momento il positivo aggiunto alle cessioni dei vari: Vives, Gazzi, Bovo, Molinaro,Padelli e forse Obi, dovrebbe permetterci di prendere Grevier (in prestito oneroso), Kucka, e (Tomivic?), perchè non liberarsi di Zappacosta e provare a trattenere Bruno Peres? …gli si adegua lo stipendio e si cerca di convincerlo a rimanere almeno fino a gennaio per valutare il nuovo progetto Toro. Sarebbe molto utile in questa rosa, come terzino e come opzione per gli esterni di attacco. A quel punto sarebbe davvero una bella squadra.

  4. Se c’è un affare che troverei incomprensibile è Valdifiori : scarsotto, anziano, caro e con uno stipendio ingombrante. Oltretutto uno che minimo chiederebbe 3 anni di contratto.
    Purtroppo è un pallino di Petrachi : speriamo che Cairo metta un veto.

    • Pure io non stravedo per valdifiori, peraltro non sarebbe certo un affare adesso, almeno per come il Toro intende adesso gli affari. C’è però da dire che siamo senza regista di ruolo da 4 anni. Magari dovremmo essere un po’ più di bocca buona. In definitiva però la stessa cifra la investirei su Viviani o dioussé, decisamente.

  5. Interessanti le posizioni del secondo tempo con Boyè a destra (dove giocava in Argentina) pur essendo destrorso. Ma utilizza molto bene entrambi i piedi e quindi (avendo il solo Aramu come alternativa) è stato proposto a sinistra. Credo che la lotta per il posto di riserva di Falque sia fra Aramu e Boyè a questo punto.

  6. Se non succedono catastrofi, Valdifiori arriverà in settimana. La priorità era l’attacco per capire se sarebbe stato 4312 o 433. Abbiamo sfruttato l’occasione Ljiaic – Falque. Altrimenti i medesimi denari li avremmo spesi su Soriano e una punta di valore. In elenco ancora due centrocampisti, compreso Valdifiori, e due difensori. Infine, si valuterà la porta. Deciderà tutto Mihajlovic

  7. Si legge proprio di tutto e di più…….”Il Toro ha l’accordo totale con il Marsiglia (peccato sia del Lione) per Grenier che però sta cercando di prendere tempo e spera in un eventuale rilancio del Milan o eventualmente di qualche club della Premier League Inglese. Il Southampton aveva sondato il terreno. Il Torino è la società più determinata su di lui ed è pronta a mettere sul piatto un ingaggio di 3,6 milioni di euro lordi a stagione (1,8 netti? Impossibile, non ci credo!). I granata hanno anche invitato Grenier a visitare le strutture del club sperando di chiudere a breve la trattativa. Lui però spera di vedere da vicino Milanello…”. Ma chi scrive sta roba? Sogno o son desto?

  8. L’attacco non è sistemato ne manco con Liajc e Falque. Chi sarebbero le due riserve nei rispettivi ruoli? Martinez Pariginie Aramu? Ma non scherziamo, in caso di infortunio facciamo il campionato con questi cambi?

        • Bisogna quindi desumere che in questo contesto l’eccellenza, come antitesi della mediocrità, sia rappresentata dal tappezzare di slogan e contenuti di scarsa credibilità l’etere? Tutto qui?
          Per quel che mi riguarda, se fossi davvero convinto delle mie posizioni e mi limitassi a lamentarmene su di un sito web anzichè agire in maniera concreta per cambiare le cose, allora sì che mi riterrei davvero un mediocre. Metterei anche in dubbio la mia tanto sbandierata fede Granata se non fossi disposto a fare qualcosa di fronte a tante nefandezze.
          Ma TU non sei un mediocre, quindi stai senza dubbio agendo concretamente per il bene del Toro cercando di porre fine a questi continui e reiterati soprusi da parte della proprietà.
          Sottotraccia magari, ma senza dubbio lo stai facendo.
          Perchè se non lo stai facendo, vuol dire che non sei poi così convinto delle cose che vai dicendo. O in ultima istanza, non stai facendo altro che trollare su di un sito web e il mediocre saresti tu… e questo non voglio proprio crederlo.

          • ti assicuro che se potessi lo farei, come faccio nella mia azienda da vent’anni.Circondarsi di mediocri per perseguire altri interessi è l’intento palese del sig.Urbano Cairo;che gente,deputata a fare il tifoso, lo accetti, è quantomeno criticabile, e mai smetterò di ripetere quanto vado scrivendo. MEDIOCRITÀ MEDIOCRITÀ MEDIOCRITÀ… nonché un bel grillino “svegliaaaa!1!1!11!!!” che ci sta sempre bene. buona vita e addio.

  9. Henriksen tutta la vita. Farei questa scommessa. Valdifiori no 1) Un solo campionato con l’Empoli ad alti livelli e qualcosina prima. 2) Ha 30 anni e possiamo cercare di meglio 3)L’anno scorso ci ha snobbati per le panchine che contano… non dimentico. Piuttosto dei nomi accostati in questo periodo, punterei su Grenier. Se non è rotto. Ma da quanto letto è un’altro che aspetta una panchina che conta (Milan)

  10. Sponsor: o ne arriva uno che sgancia il giusto,o per averne uno da barboni molto meglio la maglia tutta granata.centrocampo: ma siamo sicuri che cigarini sia meglio di valdifiori? Perché io non credo proprio.

  11. Come dice il vecchio proverbio: “Non c’è gatta che balli quando i topi guardano in bocca alla capra che con il lardo mette il cavallo sotto la panca dove campa con il sacco di biada dei tuoi paesi portato dai buoi con la moglie e la botte piena”….

  12. CiccioLuke..
    Poli qui http://www.tuttosport.com/news/calcio/calciomercato/2016/07/17-13541669/calciomercato_torino_dopo_ljajic_assalto_a_kucka_o_poli/
    Valdifiori qui http://www.tuttomercatoweb.com/torino/?action=read&idtmw=854920