Serie A, il clima nei ritiri è teso: il mercato porta malumori

49
2303
Mancini

Inizio di stagione in salita per molti club in Serie A: Mancini ha lasciato il ritiro dell’Inter, a Napoli c’è il problema Higuain

La stagione 2016/2017 è alle porte. I club di Serie A hanno ricominciato a lavorare in ritiro per preparare il campionato e, come ogni anno, sono filtrati i primi malumori, le prime preoccupazioni o semplici curiosità. Il calciomercato può cambiare l’umore dei tifosi, della squadra e degli allenatori e quello estivo è un periodo di transizione importantissimo.

Lo sanno bene in casa Inter: il tecnico Roberto Mancini ha lasciato il ritiro di Riscone dopo un vertice di pochi minuti con l’a.d. Bolingbroke. Il rischio è quello di un clamoroso strappo con la nuova dirigenza. La causa? Come sempre, il mercato, il progetto e il venir meno degli accordi prestabiliti. Mancini aveva cercato, negli scorsi giorni, di non parlare di mercato con i giornalisti per evitare problemi alla squadra e alla società. Ha fatto il giro del mondo la battuta con la quale ha declinato una domanda su Icardi, riguardo alla polemica tra Wanda Nara e l’Inter: “Io non guardo nulla, non leggo i giornali, non sento le radio e non guardo i canali privati, se non qualche porno”.
Adesso, però, non si scherza più: Mancini vuole garanzie e i tifosi dell’inter non possono certo dormire sogni tranquilli.

A Dimaro, sede del ritiro del Napoli, Sarri si presenta agli allenamenti con la consueta sigaretta in bocca e con un servizio self-service di caffè, fatto rigorosamente con la Moka. A scuotere l’ambiente ci ha pensato Higuain, che sembra non voler rinnovare il suo contratto con i partenopei, a causa di “promesse non mantenute”, come ha spiegato l’entourage. La situazione non fa certo piacere al tecnico e alla squadra, che possono perdere il proprio leader. Il clima è teso: silenzio di tutti davanti ai microfoni, il tema mercato in uscita è un tabù e l’acquisto di Giaccherini non può coprire le perplessità dei tifosi.

Ha dichiarato di non aspettarsi più nulla dal mercato anche Paulo Sousa, in casa Fiorentina. Il tecnico si ritiene un privilegiato e dice di voler lavorare con gli uomini a sua disposizione, ma nelle sue parole si nota una certa amarezza per quello che è il mercato della viola.

Quasi paradossale è la situazione in casa Lazio. La vicenda Bielsa è stata ripresa da tutti i media del mondo e Lotito non ha fatto di certo una gran figura. La squadra è affidata a Simone Inzaghi, che sarebbe dovuto diventare il nuovo tecnico della Salernitana. Il risultato? Lotito è riuscito in un colpo solo a fare scontenti i tifosi di entrambe le squadre di sua proprietà. Questo tipo di scossoni non possono che sbilanciare anche gli umori della squadra. Il primo a uscire allo scoperto è stato Keita Balde, che non si è presentato al ritiro. Cessione in vista.

Condividi

49 Commenti

  1. Che vergogna l’ultimatum a Ljallijc a dare una risposta definitiva all’offerta del Toro entro domani mattina ha dovuto darlo la Roma,non abbiamo nemmeno avuto le palle per farlo noi,sicuramente conquisteremo la coppa della societa’ da operetta!

  2. @Redazione… C’è la possibilità di usare l’opzione rispondi che incasina tutto ma non è possibile modificare i propri commenti nel caso in cui si commette qualche errore…. È possiamo fare qualcosa?

  3. @Rimbaud… Secondo transfermarkt 13 milioni… Chissà forse se lo finanzia Mediaworld in 25 anni a tasso zero… Forse ma forse braccino ci farebbe un pensiero… Ma l’ingaggio… No non è fattibile neanche con l’aiuto di Mediaworld ???

  4. Come detto da alcuni utenti qui sotto, leggendo vari forumisti di Toro.it sembrava che il Torino FC fosse allo sbando più completo ed era la barzelletta d’Italia per non dire d’Europa. Poi apro questo articolo, lo leggo e scopro che evidentemente siamo in buona compagnia per non dire che c’è di peggio. Io credo che in molti dovrebbero rivedere il tiro sul Toro. Si può far meglio? Certo. Siamo allo sbando? Non mi pare proprio. Mah. Vediamo a fine mercato com’é la squadra, poi eventualmente potranno partire le critiche. Ma fino ad allora eviterei di sputare sentenze come se non ci fosse un domani. #SFT

    • Allora visto che l’obiettivo è confrontarsi con le squadre che hai appena elencato perchè ci pigliano per il culo con la storia dell’Europa? Che ce lo si dica che dobbiamo vivacchiare al decimo posto.

  5. Concordo, se non fosse per la ‘tragedia’ che i gobbi sono lanciati verso l’ennesimo scudetto, ci sarebbe da essere contenti che le presunte grandi non riescano a rinforzarsi ed addirittura a indebolire gli organici. Speriamo che almeno i gobbi prendano delle belle legnate (segate) in Champions. Per me il Napoli, senza Higuain rischia le coppe! Se riusciamo ad avere TRE buoni giocatori, penso che ci potremo divertire.

  6. Mancini è una capra! Se non ha tutti i giocatori che vuole fa le scenate isteriche e poi non contento ne chiede altri ancora più cari…per non dare nemmeno un gioco decente alla sua squadra! Lotito è un pagliaccio se possibile peggio di De Fetentis…In sostanza tranne le merde nessuno fin’ora si sta effettivamente rinforzando…vuoi vedere che quest’anno facciamo il colpaccio?!..ahahahahah 😀