Calciomercato Torino, Ventura: “Belotti al PSG? Meglio di no…”

44
3818
ventura

L’ex allenatore del Torino parla di calciomercato e del possibile futuro di Belotti: “Mi auguro faccia la scelta migliore”

Anche Gian Piero Ventura parla di calciomercato. L’ex tecnico del Torino, ora ct della Nazionale, parla proprio di un suo ex giocatore, che ha fortemente voluto in granata e che ora è salito agli onori della cronaca. Ai tratta ovviamente di Andrea Belotti, uomo di punta del Torino e della Nazionale azzurra. Il Gallo ha delle richieste importanti, tra cui quella del PSG. Il tecnico, in merito, ha le idee chiare: “Per Belotti meglio il Paris Saint Germain o restare in Italia nell’anno che porta al Mondiale? Egoisticamente sarebbe meglio per me tenerlo sott’occhio in Italia. Detto questo i calciatori, quando vanno via, devono farlo per entrare dalla porta principale, non da quella di servizio” afferma Ventura.

Che prosegue: “Se va al Psg perché il Psg ritiene che Belotti sia il giocatore adatto e Belotti ci va perché può essere un protagonista, va bene ma se va al Psg solo per integrare la rosa…”. È questa la posizione del ct azzurro Gian Piero Ventura, ospite di “Radio Anch’io Sport”. “Mi auguro che faccia la scelta migliore, ancora non ha fatto vedere il massimo di quello che può fare, può fare molto di più”.

Condividi

44 Commenti

  1. Gli articoli vanno scritti completi o non si scrivono. Domanda: Belotti-Immobile, ma ieri anche Barreca e Benassi: c’è un pezzo del suo Torino anche in Under 21. Risposta: Sì, anche se Barreca l’ho avuto poco, a differenza di Benassi. Zappacosta, Belotti, Immobile, ma anche Darmian: direi che c’è un minimo di continuità, conta molto per la crescita dei calciatori.

  2. Mister Belotti deve rimanere al Toro e portarci in Europa. E poi da centravanti del Toro fare un grande mondiale. Ma prima il Toro. Comunque questa nazionale la seguo volentieri e sono molto curioso di vedere cosa combinerà. Forza Toro e forza Sinisa. P.s. forza Sinisa d’obbligo altrimenti vieni subito etichettato in un modo o nell’altro 🙂

  3. Belotti nelle mire del PSG, l’agente: “Via dal Toro solo per essere protagonista”.

    Giampiero Ventura, agente di Andrea Belotti, si è fermato ai microfoni di TuttoMercatoWeb per parlare della situazione del suo assistito: “Belotti è un giocatore dalle grandi potenzialità, gli ho sempre detto che se vuole può, e il suo sogno è quello di vestire una maglia importante, che possa consacrarlo nell’Olimpo del calcio che conta; tuttavia stiamo pensando di rimanere un altro anno nella squadra trampolino del Presidente Cairo, il quale ci ha già promesso una sua cessione, con tanto di ricca provvigione al sottoscritto. Perché il suo prezzo salga – e con esso la mia provvigione, sorride – è necessario però che riesca a ripetersi la prossima stagione con la maglia del Torino, nonché al prossimo Mondiale, affinché una volta spiccato l’agognato volo, possa ritagliarsi uno spazio importante in un grande club come il PSG. Vi sono ancora delle piccole cose da limare, in cui può e deve migliorare: ad esempio quest’anno ha avuto 7/8 situazioni di gioco in cui poteva fare una scelta migliore ma si è lasciato prendere dalla foga di voler determinare, queste sono cose che in un club come il Torino possono passare inosservate, ma in un grande club potrebbero fare la differenza. Resteremo dunque al Torino per effettuare l’ultimo grande salto di qualità, dopodiché ci siederemo al tavolo e vaglieremo quelle che saranno le offerte pervenute al Presidente Cairo, e sceglieremo quella più succulen…pardon, quella che ci illustrerà il progetto più importante che possa permettere al mio assistito di proseguire il processo di crescita a cui io l’ho avviato in tempi non sospetti, ad un livello ben più alto del provincialismo attuale.”

  4. Se Gallo è persona intelligente ascolta il velato msg (nemmeno tanto) che GPV ha inviato rispetto al mondiale. Ciò rinforza ancora di più la mia idea che se va, va per andare al Milan e non in club esteri, per non rischiare il posto in nazionale. Ma il Milan non ha i soldi. Direi che è un bel ginepraio, anche per Cairo (e ovviamente ribaltato il tutto anche per noi): Gallo rischia su carriera e nazionale ad andare via subito all’estero ma massimizza la moneta, altrimenti. Il rischio di spostare la decisione al prossimo anno se la accollano tutti e 2 (conducador e Gallo), l’uno perché rischia di prendere meno soldi, l’altro, non essendo affatto detto che si ripeta, di avere meno mercato (o viceversa). Cadranno alla fine tutti e 2 in piedi. Noi no, ho paura.

  5. Fossi una squadra straniera mi fermerei un attimo prima di spendere 100 Mln per un attaccante con zero esperienza internazionale, con zero minuti nelle coppe e solo 5 presenze in partite della Nazionale non amichevoli.
    E ci spero..

  6. belotti è un giocatore da Champions secondo me tipo con Sarri , Conte o Allegri fa 35 gol anno.

    Noi non possiamo competere con 5 mln anno di stipendio o promettere la Champions sono fantasie. Però possiamo rinvestire questi colpacci e divertirci con una squadra da 7/9 posto. MA devi fare programmazione fatta bene. Se prendi 90 e spendi 40 in giocatori buoni, 20 in scommesse, 10 in ingaggi e 10 nel settore giovanile in 3 anni sei tra top 6 e con 2 scudetti primavera e 2 under 15. Solo cosi puoi sopravvivere..

  7. Diciamocela tutta e a prescindere dalla persona che è Belotti… perché, dopo aver segnato 40 gol in 2 stagioni con il Toro attuale (non con il Napoli o la Roma), dovrebbe rimanere in Granata? Qualcuno sta realizzando le condizioni minime perché un giocatore che raggiunge un certo livello possa restare nel Toro? Vedete un progetto finalizzato al raggiungimento delle coppe europee, alla vittoria di una qualche competizione? Io no.
    Avevo buone speranze dopo la qualificazione in Europa League, speranze spazzate via. Si è pensato solo ad incassare con la cessione dei giocatori più forti, si è preso giocatori senza arte ne parte passandoli per salvatori della patria (Carlao per esempio… mai avrei pensato di vedere certe ciofeche stile Magallanes o Ipoua… invece!!), obiettivi falliti per non spendere qualche soldo a gennaio (come l’ultima stagione… bastava prendere un difensore in grazia di Dio e un centrale di centrocampo). A queste condizioni nessuno vorrà rimanere… l’unica differenza sarà tra chi ci saluterà ringraziandoci e chi lo farà sfanculeggiandoci.

  8. Concetto giusto ma nessuno spende 100 milioni per una riserva. Anno del mondiale? Sicuramente meglio in una squadra che ti fa giocare titolare ma se arriva una big che ti propone Champions e un sacco di soldi, dire no è quasi impossibile.

  9. Praticamente ha detto che non è ancora maturo per il PSG ed è molto meglio che resti ancora al Toro… Sulla cosa aveva ragione sia per Cerci che per Immobile, mentre per Darmian aveva ragione a metà perchè tra i mille difetti del Guru, c’è il pregio di far rendere i terzini al meglio delle loro possibilità, cosa che poi non riescono una volta che vanno altrove…

  10. Non sono un fan del Guru, anzi direi tutt’altro, lo considero e lo vedrei meglio come talent scout che come allenatore, ma sono d’accordo con lui quando afferma che il Gallo ancora il meglio lo deve far vedere e che può fare molto di più, in confronto a quando è arrivato tecnicamente sembra un altro giocatore, ci penserei a lungo prima di cederlo per meno di 100 milioni.
    Questo ragazzo segno di testa, di sinistro, di destro, corre per 90 e passa minuti, e’ veloce, ha progressione ed è un trascinatore nato, meditate gente, meditate.