Valdifiori, la pista non tramonta: il Toro ci riprova, telenovela continua

19
1904
valdifiori

Per la sua visione di gioco, Mihajlovic lo ha identificato come l’uomo ideale con cui impostare le trame del gioco. Il regista aspetta i granata

Tra le tessere del puzzle che compongono il Toro, continua a mancare un pezzo importante, quello da posizionare proprio davanti alla difesa, coi compiti di dare copertura ed impostare con maestria le fasi di possesso del pallone. Da tempo, il nome in cima ai desideri del Torino è Mirko Valdifiori: uno specialista del ruolo, che dalla provincia ha saputo guadagnarsi palcoscenici di rilievo come quelli offerti dal Napoli e dalla Nazionale. Proprio il Napoli, che dopo aver sondato diversi profili, sembra aver identificato in Marko Rog della Dinamo Zagabria l’elemento giusto con cui puntellare il centrocampo, potrebbe di riflesso allentare la presa dall’obiettivo granata.

Sono diversi gli aspetti che fanno di Valdifiori il nome principe della lista: su tutti che conosca come le sue tasche la Serie A, qualità che un giocatore proveniente dall’estero non avrebbe, e che dovrebbe sviluppare in un periodo di ambientamento e apprendistato. Anche il fatto che sia italiano, e che abbia calcato platee esigenti quali quelle della Nazionale e del suo attuale club, concorrono a farne il candidato precipuo a governare la cabina di regia del Toro pensato da Mihajlovic.

Trovare il bandolo della matassa con il Napoli non è compito agevole, anche se tra i due club intercorrono contatti piuttosto fluidi, viste le recenti avances della società partenopea per Maksimovic. Cairo e De Laurentiis devono ricucire il rapporto dopo l’ennesimo screzio per il difensore, e intanto l’ex Empoli aspetta i granata. La telenovela, nonostante l’arrivo di Tachtsidis, è tutt’altro che chiusa. E la trattativa continua.

Condividi

19 Commenti

  1. Ma un affondo per almeno un terzino al posto,di Gilk??
    Per me serve più del regista che continuo a non capire perché nel 433 venga ritenuto cosi indispensabile.

    Vedo che e’ poi arrivato sto Gustafson come sponsorizzato e predetto da qualcuno. Ma chi cazzo è?

    Con il budget di Valdifiori ne sono arrivati 3.

    Speriamo che facciano per uno…

  2. Secondo me piu passano i giorni e piu si accartoccia il mercato del toro.2 big che vogliono andare via…rosa da smaltire numericamente e tasselli da inserire…la vedo brutta.meno male che lo scorso anno avevamo una squadra da uefa…??

  3. Purtroppo andava preso Cigarini a suo tempo, la Sampdoria ce l’ha soffiato per 3 milioni, dico 3 milioni. Giocatore di esperienza, con 300 e passa presenze in Serie A, dal sicuro rendimento. Ora si fa dura, e il rischio di ritrovarci al 30 di Agosto con Ciccio Lodi è sempre piu’ alto. E sentiremo @Mimmo che si produrrà in Lodi sperticate: “Grande colpo, un altro ottimo tiratore di calci piazzati, la Società ha operato al meglio per ovviare al nostro tallone d’Achille degli ultimi anni; tra lui, Ljajic e Avelar sono garantiti almeno 5-6 gol su punizione che ci faranno superare agevolmente quota 60 punti. Burp.” :))))

  4. Per il resto scrivere che Mihajlovic lo ha identificato come l’uomo giusto Etc etc, é come scrivere che su di un’isola deserta ai tropici si sono identificate le noci di cocco come l’alimento giusto per una dieta equilibrata e mantenere la linea.
    Sul mercato italiano non c’è a parte Tachtsidis (terza scelta a Genoa dopo Veloso e Rigoni) un regista che arrivi spendendo poco o nulla….
    Forse ci potrebbe essere Radovanovic del Chievo, che comunque costa quanto Valdifiori almeno.
    Petrachi poi, come al solito ha i suoi pupilli da sponsorizzare ed una conoscenza calcistica prossima allo zero.

  5. … ma…. aspettare che la Roma passi i preliminari di champion e poi fare lo scambio Bruno Peres / Paredes? entrambe le società farebbero un buon colpo assicurandosi giocatori che servono come il pane….

  6. Questo ha calcato i palcoscenici della nazionale anche meno di padelli.

    E in serie A nello scorso campionato ha collezionato la belleza di 6 presenze di cui 4 nelle prime cinque giornate; poi una presenza a gennaio e una a febbraio, stop.

    E’ dal 7 febbraio che NON CALCA.