Toro, è sovraffollamento a centrocampo. Qualche giocatore in uscita

101
3940

La squadra granata ha grande abbondanza nella zona mediana del campo. Obi e Acquah a rischio taglio

Con gli arrivi di Lukic, Tachtsidis e Gustafson, Mihajlovic deve fare i conti con un folto sovraffollamento a centrocampo, un aspetto da risolvere a poco più di dieci giorni dall’inizio del campionato. In più, in squadra non è ancora arrivato il regista pronto al campionato italiano che il tecnico serbo ha chiesto di recente e le situazioni relative ad AcquahObi e Vives sono un rebus.

Acquah, nelle ultime amichevoli, non è stato molto impiegato da Mihajlovic e, per di più, nelle volte in cui è sceso in campo, lo ha fatto in gare contro avversarie dal divario tecnico molto inferiore a quello della squadra granata, eccezion fatta per la partita contro il Benfica, in cui il centrocampista ghanese è rimasto in campo fino al 27′ del secondo tempo. Se, da un lato, è vero che il giocatore conosce già Mihajlovic dai tempi in cui militava nella Sampdoria, dall’altro, è altrettanto vero che neanche tra le fila dei blucerchiati il ghanese veniva impiegato con regolarità. Inoltre, aggiungiamo anche il fatto che Acquah sarà sicuramente assente per un lungo periodo a causa del suo impiego in Coppa d’Africa con il Ghana, motivi, questi, che rendono l’ex Samp uno dei maggiori candidati alla partenza. Tuttavia il ghanese è l’unico, tra i centrocampisti granata, ad avere una fisicità in grado di opporsi con successo e sovrastare l’avversario in più zone del campo, per cui potrebbe non essere così scontato che Mihajlovic decida di privarsene.

Obi è uno dei giocatori che, insieme o in alternativa al ghanese, potrebbe lasciare Torino, sebbene il giocatore si trovi bene in granata e preferirebbe restare agli ordini di Mihajlovic. Al tecnico serbo non è dispiaciuto il rendimento, in queste amichevoli, del centrocampista nigeriano, tuttavia allenatore e società sono stati chiari con il giocatore, facendo intendere che, nel caso di una permanenza, il suo utilizzo sarebbe scarso, quindi sarebbe preferibile che partisse. Per Obi le offerte non mancano, sia in Italia che all’estero. In Italia era stato fatto un sondaggio da parte del Bologna, pista che però sembra essersi raffreddata, mentre all’estero sono particolarmente interessate al giocatore sia Besiktas che Trabzsponsor.

Un altro dei veterani granata che sembrava essere in uscita dal Toro era Vives, ma il centrocampista campano classe ’80 sembra essere apprezzato da Mihajlovic e potrebbe anche rimanere nella rosa granata. Pertanto, c’è da lavorare oculatamente sul mercato in uscita e bisogna farlo al più presto possibile, in modo da risolvere tutte le questioni in sospeso ed essere pronti ad affrontare l’inizio del campionato nel migliore dei modi.

Condividi

101 Commenti

  1. Come tutti gli anni buttetemo il girone d’andata cercando di capirci qualcosa, veramente una bella abitudine, sembra che co godano a perdere mezzo campionato, d’altronde possiamo permettercelo visto che alla società non frega un cazzo

  2. comunque penso che fino a fine settimana o oltre (chiusura mercato) del TORO che verrà non ci capiremo niente. tutto è bloccato dalle cessioni di peres e maksy. appena partiranno e arriveranno i nuovi acquisti si potrà capire che TORO sarà. personalmente concordo su entrambe le cessioni: peres tanto fumo , poco arrosto; maksy con la testa altrove, oltre ad essere delicatino. per ora a parte l’arrivo di Tachtsidis (riserva?), Lukic (futuribile?), Ajeti (riserva), Ljajic (titolare), Iago Falque (tirolare?), Boyè (futuribile?), mancano diversi tasselli, tra cui non certo ultimo in ordine di importanza un portiere che dia sicurezza e affidabilità. mi piace che vengano presi giocatori giovani e futuribili, oltre ai primavera buoni che già abbiamo per provare ad innestarli in futuro. ma non sono certo loro che ti cambiano una stagione ora come ora. penso che comunque boyè (vero falque?) sia più di una scommessa, e ajeti saprà ritagliarsi uno spazio,quando l’ho visto (poco) non mi è dispiaciuto. quindi aspetto la fine del mercato per dare un giudizio, come almeno 10 partite prima di giudicare il gioco che sinisa darà al nuovo TORO

    • Forse hai ragione Madde. Sono comunque due anni che a centrocampo siamo con le pezze al culo. Anche Ventura aveva chiesto investimenti lì in mezzo che non sono mai arrivati. Magari per Mihajlovic, Vives appare addirittura qualcuno su cui fare affidamento in momenti complicati. Uno d’esperienza che almeno non si fa prendere dal panico quando ha il pallone in mezzo ai piedi. Non saprei proprio.
      A proposito di “Zappa in N.Y.”, che ha una versione mostruosa di “The Illinois Enema Bandit”. Quel disco a momenti gli stroncava la carriera. Lui non lo voleva pubblicare, almeno nel formato che decise la Warner. Iniziò quella che ai posteri sarebbe passata come la più grande battaglia legale che un musicista intraprese verso una casa discografica. Infatti, se ci fai caso, il 1977 è il primo anno in cui non pubblicò nulla. Proprio perché passava le giornate tra tribunali e studi legali. Se non avesse avuto due palle come due mongolfiere, Zappa ne sarebbe uscito a pezzi. Invece ne uscì a pezzi la Warner che dovette restituirgli tutti i master originali.
      Senti, ma invece il cameo che fece in Miami Vice te lo ricordi? L’ho caricato sul Tubo. Zappa narcotrafficante. Lui, notoriamente avverso all’uso di droghe. Tremendo 🙂 https://www.youtube.com/watch?v=4iX0xdYP_4g
      Ok, sto facendo un uso criminoso del forum per fini privati. Chiedo scusa! 😀

  3. Io noto una grande confusione.. ci serve un regista da 5 anni e compriamo tutte mezze cartucce o almeno profili non pronti. I giocatori vengono, crescono poi cagano il cazzo che vogliono andarsene.. si parla continuamente di Maksimovic che vuole andare e Cairo che non lo vuole vendere.. che facciano un comunicato ufficiale e se qualcuno lo contatta che venga querelato! I giocatori sotto contratto devono essere trattati con le società. Poi se parte di chi si parla? …izzo! ma chi è? vendi uno a 25mln e compri uno sconosciuto.. bah. Caso Peres.. comprato I. Falque.. non è che abbia impressionato.. fortunatamente è in prestito.. perchè non provare il brasiliano al suo posto? paura che poi fa troppo bene e non si puó più fare plusvalenza? ..il ritiro è andato.. mancano 2 settimane all’inizio del campionato e trattiamo le cessioni dei piu forti e non quelle di brocchi come Vives, Zappacosta, Molinaro, Bovo e aggiungerei Gomis e Parigini in prestito visto che di strada ne devono fare tanta per giocare in una squadra che vuole l’europa.

    • Mah, non credo che Miha abbia paura che non faccia fare plusvalenza, se secondo lui qualcuno rende, credo non si faccia questi problemi, ma l’ho pensato anche io come mai non provi a mettere Peres li davanti….

  4. Sarà anche apprezzato da Mihajlovic, ma noto una fatica boia a cedere Vives. Sì è partiti dalle neopromosse, si è arrivato al Benevento. Io penso che una delle abilità maggiori di un DS sia anche quella di saper cedere. E’ brutto dirlo, ma cedere uno zozzone del calcio come Isla a 4 milioni e mezzo a una squadra come il Cagliari è un capolavoro. A parte i “top-player”, noi non riusciamo a cedere. Non riusciamo a fare quelle manovre che potrebbero garantirci quei 5/6 milioni che proprio schifo non fanno. Sono eoni che ci diciamo ‘cediamo Gazzi, Vives, Padelli, Bovo, via questo e quell’altro, ecc.’. Eppure non si muove foglia (a parte Gazzi, che ripeto essere secondo me un’eccezione piuttosto che una regola) se non si arriva a scadenza. Si parla di Acquah e Obi perché sono gli unici che hanno un minimo di mercato. Insomma, come disse il vecchio saggio della tribù, aspetta e spera che poi s’avvera..

    • Hai descritto il lavoro che dovrebbe fare Petrachi. E che non è in grado di fare. Sarà anche abusata l’ironia sui fari spenti (la metafora è farina del sacco del genio leccese, quindi chi ha ragion del suo mal…) ma siamo proprio a questo livello, sia per le entrate che per uscita: brancoliamo nel buio.

  5. Madde71, capisco quel che vuoi dire anche se a differenza tua non ho avuto la fortuna di godermi quel Toro con i suoi valori e i suoi trofei. Che ci posso fare? Ho fatto appena in tempo a godermi (in piena coscienza perché prima ero troppo piccolo) una coppa italia e amsterdam. E poi un lento declino, il fallimento, gestioni confusionarie nei primi anni di Cairo. Ho vissuto più il brutto che il bello del Toro e forse ciò mi impedisce di capire appieno cosa mi son perso. Che ci posso fare? Niente. Posso solo guardare al presente e provare a proiettare quel che si fa oggi al futuro. Da qui il mio ottimismo e la fiducia nella dirigenza. Anche perché non mi fermo ai meri posizionamenti in classifica, lo trovo riduttivo. Guardo la società nel suo complesso come è cresciuta da quando Ventura ha “svegliato” Cairo. Guardo al vivaio, alla rosa finalmente tutta di proprietà e piena di giovani nazionali, al tetto ingaggi che pian piano sale, alle cifre spese per ogni singolo calciatore che salgono (2 anni fa il top erano i 3 milioni per Mino) al bilancio (quello che ti fa fallire se non lo tieni in equilibrio), al fatto che si stia iniziando a investirenelle strutture (non tanto il Fila, importantissimo) quanto il Robaldo. Guardando tutto cio’ e comunque senza far finta che non siano stati commessi diversi errori, anche gravi, senza nascondere che molto c’è ancora da fare, vedo un Toro che prova a tornare grande, come la sua storia impone. Ci prova, non so se riuscirà, ma la filosofia di fondo la condivido anche se capisco le difficoltà ad accettarla da parte di chi ha vissuto i fasti del Toro. Ma erano altri tempi, altre cifre, altri valori, altre persone, altro sistema calcio con regole diverse.

  6. E tra l’altro aggiungo non diamo per scontata la Coppa Italia, occhio a non trascurare la Pro, perchè Longo è uno che le squadre le fa giocare con organizzazione e va a nozze con i fichi secchi. Con una primavera tutto sommato mediocre come qualità sappiamo benissimo cosa ha fatto.

  7. @Tarzan d’accordissimo. E’ dall’inizio che faccio notare il caos disorganizzativo in cui versiamo.
    3 portieri di cui non sai se puoi farci affidamento, 3 terzini sinistri e idem come i portieri, 2 terzini destri titolari di cui il più forte non si riesce a vendere e non piace all’allenatore, 7 centrali difensivi per 2 posti ma noi ne cerchiamo un altro, non so più quanti centrocampisti (8-9?), ma ne serve un altro.
    In più abbiamo fatto un ritiro lavorando un mese (a detta dell’allenatore) con una squadra infarcita di riserve e gente destinata alla cessione. Calciatori che giocano a rotazione in tutti i ruoli. Non si capisce niente. E mancano appena 14 giorni.
    Infine più passa il tempo più con tutti questi esuberi saremo costretti a svendere se non addirittura a pagare gli stipendi pur di mandarli via.
    A me sembra che si sia perso il fattore chiave che aveva permesso di fare bene nei primi anni di Ventura, unità d’intenti tra allenatore e dirigenza, raziocinio nella costruzione della squadra (sono dell’idea 2 giocatori per ruolo uno anziano uno esperto più eventualmente un paio di jolly).
    Poco importa se abbiamo qualche giocatore di qualità in più. se fai le cose a casaccio.

    • Temo anch’io che sia così 🙁
      Stiamo facendo un mercato spendaccione senza spendere, compriamo qua e là senza sapere bene cosa serve.
      I risultati si ottengono con rose numericamente ben definite in cui tutti i giocatori sono sulla corda e partecipi. Per un campionato senza coppe credo che 25 giocatori siano un numero più che sufficiente.
      Invece:
      – 7 difensori centrali (Maksimovic, Ajeti, Jannson, Moretti, Silva, Bovo + quello veloce richiesto da Miha) per 2 posti. Bovo il Pescara ha già detto che non interessa. Cosa ce ne facciamo? Jannson passerà gli anni migliori della carriera in panca? Se è forte facciamolo giocare, altrimenti diamolo via!
      – 10 centrocampisti per 3 posti: Il regista da comprare, Tachtsidis, Lukic, Gustafson, Acquah, Benassi, Vives, Obi, Baselli, Aramu. Tre devono partire; Aramu (che vale meno di Gustafson???), Obi, Vives. Già, ma chi se li piglia? Non è facile cedere quando tutti sanno che hai una rosa oversize.
      – Un numero imprecisato di terzini sinistri, nessuno però veramente affidabile per varie ragioni.
      – Peres destinato a far panca perché, se è vero, si sono rifiutati 18 milioni. Grande cazzata imho.
      E in tutto questo, dopo avere fatto una marea di acquisti, ancora mancano due/tre titolari (regista, centrale difensivo veloce, forse terzino sn, forse un portiere) oltre a un terzino dx. A fine mercato avremo rivoluzionato la squadra, spero ne sia valsa la pena.

  8. non ho detto che meglio il fallimento che la mediocrita.ho detto che questa mediocrita e’ fallimento.ogni anno meglio?7mo,9n0.11mo,eccoti il miglioramento,niente da fare,siam due mondi diversi,chi ha vissuto il Toro e chi no..niente di personale,mansell,ci mancherebbe!!!!

    • Figurati, ci mancherebbe, ma non è neanche realistico pensare che Vermaelen, Pjaca o Candreva vogliano venire a giocare da noi se hanno l’opportunità di andare a lottare per lo scudetto e le coppe europee. Né mi sembra facile trovare un difensore centrale che possa sostituire Glik. Petrachi a mio avviso sta facendo un buon lavoro, e trattenere Maksimovic (pur parzialmente controvoglia) sarebbe un ottimo colpo.

  9. Sono sempre stato un grande ottimista. Oggi sono, come minimo, perplesso. Non riesco a vedere un disegno dietro a questi acquisti fatti apparentemente un po’a casaccio. Se poi realmente c’è, un disegno. Attendo la fine del mercato per dare un giudizio definitivo, ma dubito che se sto Gustafson fosse un fenomeno a 21 anni sarebbe stato possibile prenderlo per un milione di euro. E quindi, il regista richiesto da Mihajlovic chi è, lui o un altro? Se è lui, non sembra proprio un profilo in grado di fare la differenza. Se è un altro che facciamo, ci teniamo 4 registi di ruolo con i giovani che non scenderanno mai in campo? Al momento abbiamo 9 centrocampisti, bisogna sfoltire la rosa. Se in attacco il lavoro è stato sulla carta molto buono, a centrocampo la sensazione è quella della ennesima occasione sprecata per crescere. Andava venduto Peres subito e si doveva comprare UN buon centrocampista, con UNA scommessa alla Lukic dietro. Qua invece sembra un supermercato tipo Palermo o Udinese, e fatico a vedere il progetto sportivo. Sono fortemente deluso, spero che ci sia qualcosa che non sono in grado di capire, e soprattutto che l’allenatore sia d’accordo con tutte queste operazioni. Di altre promesse mancate come Jannson e Gaston Silva possiamo tranquillamente farne a meno.

    • Con Benassi, Acquah, Tachtsidis, Vives o chi per lui, Baselli e Obi, con la Coppa d’Africa alle porte, la coperta non è così lunga.
      Secondo me Lukic e Gustafson non sono loro i titolari che aspetta Miha, ma giocatori che son qui per crescere e accumule minuti durante le emergenze. Son fiducioso che il regista arriverà, e che potrebbe anche arrivare Henriksen per Acquah e Obi. Mancano ancora tanti giorni.

      • Ok ma allora, per i sette posti a centrocampo: 2 centrali (REGISTA TITOLARE DA PRENDERE, Tachtsidis); 2 mezzali dx (Benassi, Acquah), 2 mezzali sn (Baselli, Obi); 1 jolly (Vives).
        Via Obi per Lukic. Via Aramu. Gustafson dove lo mettiamo? Non vedrà mai il campo. Che senso ha avuto prenderlo? A meno che non vada in prestito, ma non sembra di capire che sarà cos’. Non ha nessun senso avere 8 giocatori per 3 posti dai.

        • Sì, ma se Acquah e Obi vanno a giocar la coppa e uno a caso (Benassi) si infortuna, rimaniamo un mese con 4 centrocampisti. Secondo me, meglio un giovane in più per quest’anno, magari che non ha problemi a far un po’ di panca come potrebbe essere Gustafson.

  10. C’è chi dice che è meglio fallire che la mediocrità, ma per quanto mi riguarda: grazie ma non ci tengo a ripetere la sofferenza

    La realtà è quella odierna, e ogni anno ci son più persone che al campo di calcetto qui in Germania mi vedono con la maglia del Toro e mi dicono che certo, che conoscono la mia squadra, quella dove giocava Immobìle. La realtà sono i piccoli fan club che nascono negli altri stati, e una squadra solida che ogni anno cresce di valore. Si va avanti così, a piccoli passi, ma la rosa è giovane e di proprietà, piano piano alziamo il tetto stipendi e ora anche i giocatori come Ljajic vengono a giocare da noi. Cosa volete, che Cairo spenda 20 milioni più Maksimovic per Koulibaly, e ne investa 20 su Bertolacci? E poi cosa? Saremmo più forti? Per me va bene così, ogni anno un po’ meglio, a piccoli passi, fino al giorno in cui i gobbi entreranno in campo con la tremarella alle gambe.

    • Mansell condivido la tua analisi al 100%. Anche a me piacerebbe poter prendere giocatori da 20 mln di euro e lottare per lo scudetto ma non mi sembra che nessun fondo cinese sia interessato al Toro (meglio così!!!) e da “imprenditori” alla Ferrero o Zamparini francamente Dio c’è ne scampi. Cairo sta scegliendo una strada di crescita graduale che non metta a rischio il bilancio. Per me otterremmo risultati poi si sa…di imprenditori col culo degli altri, ds pluridecorato, allenatori da Champions, esperti di bilanci aziendali, fini strateghi di mercato, detentori del prototipo puro di tifoso granata doc, su sto forum c’è pieno quindi…il mio parere non conta una cippa

  11. Dunque i 21 sarebbero:

    1-Padelli
    2-Ichazo
    3-Bruno Peres
    4-Zappacosta
    5-Maksimovic
    6-Jansson
    7-Ajeti
    8-Moretti
    9-Gaston Silva
    10-Molinaro
    11-Avelar
    12-Bovo
    13-Benassi
    14-Acquah
    15-Tachtsidis
    16-Vives
    17-Baselli
    18-Obi
    19-Belotti
    20-Maxi Lopez
    21-Ljajic
    22-Martinez
    23-Iago Falque

    Boyé dovrebbe rientrare negli under 21, mi son perso qualcuno? Secondo me partono Bovo e un portiere, sostituito da Marchetti o da un’altro prodotto del vivaio a fare il terzo, se esiste. Se arriva Valdifiori, mi sa che parte anche Vives.
    Anche Silva, Peres e Obi se partono devono essere sostituiti. Forse contavano di promuovere Barreca e cedere Molinaro?

  12. Ammami71,volevo star fuori dalla querelle cairo,ma faccio violenza a me stesso..mi son rotto i coglioni con sta storia del meglio tenercelo,cosi non falliamo.ormai n essuno fallisce,a meno di cose eclatanti.il cesena son tre anni che deve fallire,la lazio il palermo,la roma ecc..mi ritengo un granata,cresciuto dentro l’A.C.Torino ,quell’originale.non posso pensare di accontentarmi di altri 10 15 campionati tra l’8vo e il 10mo posto,con sto cialtrone che gioca e sbeffeggia la mia storia,porcazozza!!l’atletico madrid,il real,son tutte indebitate,ci son fondi d’investimento e porcate varie.ma i conti son a posto…ma porcapupazza,se non spendi,non ci vuole marconi.il vero fallimento e’ questa mediocrita espansa,questo grigiore,questo eterno 8m0 10mo posto.meglio morire con dignita che stare cosi senza arte ne parte.e a chi mi mena il belino parlandomi degli ultimi 20 anni,rispondo che io guardo gli 85 di pma,quelli son il TORO.Come in un museo dove un dipinto capolavoro vien intaccato da uno sfregio,visibile,ma sempre solo sfregio..ce chi si sofferma sullo sfregio e chi sul resto del dipinto.io son tra i secondi

    • Madde è proprio perché in 10 anni fatti alla cazzo di cane (da cui conseguono pure i primi 5 anni di Cairo fatti comunque male) si è rischiato di buttare nel cesso quello che era stato vissuto nei primi 85 che serve prudenza. È vero che prima di fallire ci sono delle strade alternative, ma è vero pure che il Toro sta in una città dove alcuni “poteri forti” pensano che basti una sola squadra. Insomma io ci andrei cauto. Poi è chiaro che si potrebbe entro certi limiti “osare” di più e purtroppo cairo non sembra intenzionato a farlo, quindi se arrivasse uno migliore saremmo tutti contenti. Io al museo ci vado comunque volentieri, ma se sulla gioconda mi ci ritrovo uno sfregio o peggio ancora la trovo con un nuovo sfondo viola e la scritta “red bull” alle spalle di monnalisa un po’ mi rode il culo.

    • @freddy, sti ultimi arrivi mi lasciano basito. Con i problemi di slot per me era meglio prenderne uno ma buono che due scommesse.

      Tuttavia se Mihajlovic si impunta su Kucka mi lascia ancora più basito.
      Da prendere Taxi e Gustavo a fari spenti a strappare Kucka al Milan a suon di ml ci passa…..
      La dimensione Toro speravo fosse in mezzo.
      Ma con i fari spenti non abbiamo imbroccato la strada…

      A q vedo!

  13. Una piccola curiosita’ che mi voglio togliere..in questa societa’ non si usa piu’ fare le conferenze stampa di presentazione del giocatore come delle persone civili..anche per sapere chi cazzo è questa gente?

  14. Il sovraffollamento è nella rosa in generale… in base alla riforma Tavecchio noi in rosa potremo avere Gomis (unico prodotto del vivaio over 21) + 21 giocatori over 21. Al momento ne abbiamo invece 23 quindi bisogna fare almeno 2 prestiti/cessioni. Inoltre Miha ha chiesto ulteriore regista e centrale veloce, ergo altri 2 giocatori dell’attuale rosa dovranno salutarci. E siamo a 4. Infine capitolo under 21… vero che non occupano posto in lista ma al momento ne abbiamo ben 5 (Aramu, Barreca, Parigini, Lukic, Gustafson), è probabile ne restino un paio, massimo 3. Quindi altre 2-3 operazioni in uscita per un totale di 6-7. Più passa il tempo più è difficile trovare la giusta piazza per i prestiti e più è difficile spuntare il miglior prezzo per le uscite definitive, perché chi acquista conosce la tua necessità di sfoltire. A tal proposito, mi aspettavo che ci fossimo noi ad approfittare degli esuberi delle big, negli ultimi giorni di mercato si possono fare ottimi affari, certo è che non andrebbe fatto per ruoli nevralgici e scoperti come quello del regista. Speruma. FVCG!!!

  15. In un centrocampo a 3 servono 7 calciatori in tutto. Una riserva per ruolo più una sorta di Jolly. Considerato che Acquah mancherà a lungo e che Benassi ha saltato praticamente tutto il ritiro ne serviranno anche 8. Il che vuol dire che, arrivando ancora una pedina (il regista), partira solo uno tra Obi e Vives. E forse Peppe è più dispoto di Obi a fare il jolly solo per le emergenze, oltre ad essere uomo d’esperienza in un centrocampo così giovane. Mi pare che gli unici abbastanza certi di partire siano Bovo e Peres. Cui potrebbero aggiungersi Maxi e Padelli e, appunto, uno tra Obi e Vives.

    • Sbaglierò, ma secondo me uno tra Lukic e Gustafson verrà dato in prestito, non coprono perfettamente lo stesso ruolo ma sono assimilabili per età e prontezza nell’immediato. Immaginare un centrocampo di 7-8 elementi in cui siano presenti 4 elementi nuovi appena inseriti (Lukic, Gustafson, Tachtsidis e regista mister X) mi sembrerebbe azzardato e soprattutto significherebbe avere 4 giocatori a coprire l’unico disponibile di centrale!

      • Ma Taxi è in Italia da una vita e conosce il campionato oltre a non essere più un giovanissimo. E probabilmente arriverà un centrocampista già pronto e affidabile. Alla fine i giovani inesperti sarebbero 2 su 7/8.

        • Corretto. Ma resta il fatto che se arriva un ulteriore regista ( quello titolare, si spera…) dubito restino 4 giocatori per un solo posto di centrale. Se così fosse significherebbe far ammuffire due under 21 su cui si è appena investito.

    • Boh, Mimmo spero che tu abbia ragione. Io inizio a dubitare che arrivi il regista esperto. Se così fosse però avremmo troppi giocatori a centrocampo, e penso che non abbia molto senso tenere Lukic e Gustafson per fargli giocare due spezzoni di partita in una stagione. Non so, mi sembra che ci sia tanta improvvisazione e poca programmazione. Spero veramente di sbagliarmi..

  16. Rispetto all’anno scorso abbiam perso Immobile, Glik, Gazzi e Farnerud, e guadagnato Ljajic, Iago Falque, Boye, Taxi, Ajeti, Lukic, Gustafson, oltre a Gomis Barreca Parigini e Aramu.
    Ljajic potrebbe rivelarsi più forte di Immobile, due difensori solidi titolari li abbiamo, e abbiam ringiovanito la rosa non di poco. Sì, con Sirigu, Pepe e Valdifiori saremmo più solidi, ma non mi sembra neanche che siamo così scarsi. Quantomeno, non mi fascerei la testa con ancora 3 settimane di mercato davanti.
    Nelle amichevoli fin qui disputate abbiamo sempre fatto la partita, e con il Milan ce la giochiamo sicuramente alla pari. FVCG!

  17. Si cercano plusvalenze e affari in prospettiva. Del resto anche l’anno scorso ed i precedenti abbiamo fatto un acquisto importante (con costi crescenti) tipo Belotti o Ljalic ed un certo numero di operazioni a basso costo per scovare qualche giocatore buono per farlo crescere ed eventualmente rivendere dopo un certo periodo. Glik ultimo caso, ma anche maksimovic e Peres, Mino (andata male) e altri. Ora che questo porti una crescita costante dipende solo da quanti bidoni evitiamo, quanto quelli buoni crescano in fretta e decidano di restare, quanto si investe dal ricavato delle plusvalenze.
    Fino ad ora siamo stati molto bravi nelle plusvalenze, meno bravi nel tenere quelli forti (causa monte ingaggi che però dipende anche dai soldi a disposizione). Siccome Cairo di soldi suoi non ne metterà mai, la speranza è che una parte delle plusvalenze sia investita per garantire un ingaggio più alto e che ci basti una plusvalenza l’anno per coprire mercato e ingaggi. Altrimenti , tenendo ferma la somma zero tra costi e ricavi, la squadra non crescerà e rimarremo da 10 posto.
    Quest’anno incognita mihailovic che non so fino a che punto sia allineato a Cairo come era ventura (e quindi problemi in vista se non gli comprano chi dice lui).

    • In effetti, quando è arrivato Mihajlovic, che non apprezzo particolarmente, ho pensato che fosse una garanzia che si puntasse veramente a crescere. Visto quello che gli era capitato al Milan non sarebbe mai andato in una società che gli chiedeva di navigare a vista. Penso che abbia chiesto e ottenuto delle garanzie. Ora è da capire se il presidente sta facendo la manfrina anche con lui o finirà per accontentarlo trattando, com’è ovvio all’inverosimile. Io ho molto rispetto dei soldi, visto che faccio sempre fatica a far quadrare i miei conti e non mi permetto di fare il grandioso con i soldi degli altri. Comunque la fine del mercato chiuderà il discorso. Non resta poi molto da aspettare…

  18. tempo fa, da buon tifosuccio ingenuo della giungla, mi chiedevo il perchè di sta fissa di urby furby di prendere 10 mezze pippe (con la speranza che ne uscisse fuori uno buono) da 1 milione l’uno piuttosto che uno buono da 10. Ora, sempre da buon tifoso becero, anche grazie ai preziosi insegnamenti dei commercialisti del sito tipo torello alias barbera, comincio a intravedere la luce della verità bilancistica: cairetto fa il giochetto perchè: 1. colle 10 mezze pippe magari se ti va di culo ti scappa l’anno dopo la plusvalenza, col giocatore già affermato no; 2. con un tetto ingaggi tra gli ultimi della serie A, i tuoi stipendi li accettano solo i giovani di belle speranze o i bolliti di ritorno dal ciocco, non certo i calciatori già affermati (e non mi riferisco a pogba, sia chiaro). A completare il quadro, aggiungi un ds palesemente inadeguato al ruolo, un allenatore aziendalista, e il giochetto cairetto è fatto. Poi arriva lo scudetto del bilancio e tutti i torelli alias barbere in piazza a festeggiare. Con ventura reduce dai fasti di bari e pisa poi il terzetto era assortito al massimo, con Miha prevedo scazzi rapidi in arrivo. Ma chissà? magari l’ha preso per scaricargli addosso le colpe. Longo? per carità troppo Granata. Ho fatto progressi, eh?

  19. l’unico senso di questo di molti su questo forum mi sembra sia il “DARE CONTRO”: se compriamo vecchi sono bolliti, se li compriamo giovani dovrebbero essere italiani, se sono giovani ed italiani sono scarsi (anche se arrivano dalla under 21), se l’allenatore non parla è succube e colluso con la società, se parla dovrebbe pensare ad allenare quelli che ha e non lamentarsi del mercato….ecc, potrei andare avanti x ore…..

  20. Non so voi ma il mercato e queste voci cominciano a inquietare. Acquah e Obi (se sta bene) sono i più adatti al 433 e saranno i titolari…li diamo via? Chi viene ? Kucka e Grenier?? Ma
    Io vedo Taxi e Gustavo!!

  21. Mihajlovic apprezza talmente tanto Vives che ha chiesto un giocatore al suo posto: gliene hanno presi due ed ha detto che ne aspetta un altro.
    Adesso è arrivato lo svedese che di mestiere fa il centrale (avanzato) di centrocampo….
    Se non cedono ora Vives non so proprio quando potrebbe scendere in campo