Giovanili: l’Under 17 vince il recupero e sale al secondo posto

1
206

Under 17, Under 16 e Under 15 proiettate verso la triplice sfida al Novara del weekend, con obiettivi e classifiche molto diverse

Si avvicina un nuovo weekend di campionato per i ragazzi delle giovanili granata. Il primo dopo la sosta per le Nazionali che per due settimane ha bloccato i tre tornei. In anticipo sui tempi è già tornata in campo l’Under 17 di mister Marco Sesia che mercoledì ha recuperato sul campo dell’Empoli il match della terza giornata, sospeso per un terribile infortunio occorso al granata De Pierro (trauma cranico). Sul campo dei toscani, il Toro si è imposto per 2-0, grazie alle reti nella ripresa di Millico e Rauti. Domenica, però, di nuovo sul rettangolo verde: trasferta a Novara con l’obiettivo di ridurre le distanze dalla capolista Spezia, distante 4 punti. Per i granata secondo posto in graduatoria a 22 punti, per ora sinonimo di qualificazione diretta alle fasi nazionali (la formula dei tornei giovanili è affine a quella del campionato Primavera).

E’ sesta a 19 punti, invece, l’Under 16 di Omar Nordi, a meno sei dalla Juventus capolista. Nell’ultimo turno è arrivato un tirato successo sul campo del Trapani (3-2 il finale) che ha allungato la striscia positiva a otto gare, dopo un avvio balbettante. I troppi pareggi hanno però allontanato i granata dalle zone nobili: la caccia ai posti play-off è aperta e già dalla gara casalinga contro il Novara i ragazzi di Nordi cercheranno punti preziosi.

Fatica l’Under 15 di Andrea Menghini. I granata sono all’ottavo posto in graduatoria, a meno nove dalla quinta piazza della Fiorentina, il primo ipotetico posto utile per i play-off. Le convincenti vittorie contro Trapani e Pro Vercelli, negli ultimi due turni, (3-0 ai siciliani e 4-1 alle bianche casacche) hanno permesso, però, al Toro di rivedere uno spiraglio di luce dopo mesi difficili. Già a partire dalla sfida, nuovamente, al Novara vi sarà la possibilità di voltare pagina e puntare in alto, cambiando volto ad una stagione fin qui deludente.

Condividi

1 COMMENTO