Toro Primavera, solo l’Entella ha interrotto il record casalingo granata del 2016

1
235
primavera
CAMPO, 29.07.16, Acqui, amichevole precampionato, TORINO PRIMAVERA - RAPPRESENTATIVA ACQUI.

Quattordici partite nell’anno solare con 11 vittorie e 3 pareggi: 36 punti e un rendimento che sancisce l’imbattibilità casalinga del Toro Primavera in campionato

Il 2016 è davvero agli sgoccioli e anche in casa Primavera è tempo di fare qualche bilancio. Un bilancio che per i giovani granata non può che essere positivo, soprattutto se valutano i numeri del rendimento casalingo. Con Longo prima e con Coppitelli poi, la Primavera del Toro si è dimostrata un ostacolo insuperabile, tra le mura amiche, per tutti gli avversari, ad eccezione dell’ultima avversaria, l’Entella, che in Coppa ha sconfitto i granata in casa per la prima volta nel 2016. 

Un trend cominciato nel gennaio scorso con la vittoria contro la Fiorentina grazie ad un gol di Zenuni al 16’ del primo tempo, e completato il 7 maggio con la spettacolare vittoria per 5-0 contro il Sassuolo. A siglare la manita granata, in quell’occasione, furono Segre, con una personale doppietta, Tobaldo, Traore ed Edera. Sette incontri casalinghi e sette vittorie per il Toro di Longo che chiudono lo scorso campionato al 3 posto dietro Juventus e Virtus Entella. Miglior coppia di marcatori, tra le vittorie casalinghe, Edera e Candellone, con 3 reti all’attivo.

Uno score casalingo invidiabile che non si inverte nemmeno dopo l’arrivo di Coppitelli sulla panchina della Primavera del Toro. Dopo il successo alla prima giornata di campionato contro l’Avellino, battuto per 3-0 grazie alla doppietta di Berardi e al gol di Dammarco, sono arrivate altre 3 vittorie e 3 pareggi che confermano quanto il campo di casa dei giovani granata sia letteralmente un fortino. Un fortino reso tale anche grazie alle prestazioni casalinghe di De Luca, a segno in ben 5 delle 7 gare disputate tra le mura amiche.

Nel complesso, il 2016 ha portato in dote alla Primavera granata 11 vittorie e 3 pareggi casalinghi, 36 punti totali e un rendimento che i ragazzi di Coppitelli hanno tutta l’intenzione di tenere anche nel 2017. Dopo un inizio di stagione complesso, con il cambio di allenatore e la necessità di trovare il giusto equilibrio, la Primavera del Toro ha trovato continuità di gioco e di risultati: un ottimo modo per concludere un 2016 di alto livello e soprattutto il migliore dei presupposti per il 2017.

Condividi

1 COMMENTO