Toro, guadagnati il perdono: col Genoa hai un conto in sospeso da 8 anni

131
15794
fotogallery torino napoli
CAMPO, 14.5.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 36.a giornata di Serie A, TORINO-NAPOLI, nella foto: Iago Falque, Andrea Belotti

ll silenzio della società, il mea culpa dei giocatori: a Marassi l’occasione di restituire al Grifone lo “scherzo” che valse la retrocessione granata

La prima sentenza è che ai cinquantasette punti il Toro non potrà più arrivare, dopo questa umiliante sconfitta contro il Napoli. Niente record, sfugge anche l’ultimo degli “obiettivi” della stagione. La seconda sentenza è che nemmeno l’ottavo posto è più alla portata: l’Inter ha sei punti in più e gli scontri diretti in suo favore. La terza è che con questa difesa e senza ricambi nei ruoli chiave, la corsa all’Europa sarà impossibile anche l’anno prossimo: non serve un mago per profetizzare che senza un grosso intervento sul mercato i granata di Mihajlovic, fra dodici mesi, si ritroveranno di nuovo qui, a commentare l’ennesima stagione a metà. Al tonfo assordante del Toro è seguito l’altrettanto assordante silenzio della società, che ha scelto di non commentare il pomeriggio nero dei granata. Persa l’occasione di dimostrare che dietro agli undici ragazzi scesi in campo e chiamati a prendersi le proprie responsabilità (non si sono sottratti né Baselli e Ljajic né Lombardo, che ieri sostituiva lo squalificato Mihajlovic) c’è una struttura salda e forte, che protegge la propria creatura, quella granata. E che allo stesso modo è interessata a prendersele, quelle responsabilità: chi siano tecniche o no, poco importa.

Era lecito aspettarsi una presa di posizione chiara che avrebbe tutelato qualunque altro tesserato. Il minimo per salvare la faccia, ha ragione Attilio Lombardo, è andare a Genova e dare tutto. Non è una partita qualunque per i tifosi: non si aspetti ancora applausi, questo Toro, se riuscirà nell’impresa di fare festeggiare il Genoa che otto anni fa a Torino firmò la condanna alla B dei granata.

Condividi

131 Commenti

  1. Io quel giorno di otto anni fa lo ricordo molto bene, ero in filadelfia con mio figlio, all’epoca aveva dieci anni e pianse a causa di quella retrocessione amarissima..
    Ora ne ha diciotto e va in trasferta per gli affari suoi e domenica sarà a Genova anche per una sorta di rivalsa sportiva relativa a quella partita che entrambi ricordiamo molto bene. Non la voglio definire vendetta perché un termine simile usato nel calcio mi pare poco appropriato, ma rivalsa si.
    Però esigo e mi aspetto massimo impegno da parte della squadra e che la partita sia giocata come fosse una finale, poi se saranno più bravi di noi allora vorrà dire che questa salvezza se la saranno meritata, ma nessun regalo da parte nostra!
    Vediamo di chiudere questa stagione col cuore Toro e di toglierci anche questo sassolino dalla scarpa…

  2. State sereni! in B non ci andiamo per colpa del Toro, del Palermo o di una qualunque delle squadre che ci hanno battuto in questo campionato.
    La responsabilità è tutta dei giocatori e del Presidente che a Dicembre si sentiva già salvo.
    Quanto al 2009 il Genoa chiuse4 a 68 punti parimerito con la Fiorentina che andò in Champions per qualche cavillo, quindi in quella stagione anche un punto poteva fare la differenza, per questo i nostri giocatori scesero in campo molto determinati contro di voi.
    Anche in quel caso non fu il Genoa a farvi retrocedere ma Cairo.
    cmq visto che godete di buona memoria non faticherete a ricordare il 2005 con Gallo presidente del Venezia e titolare di quote del Toro, quel Toro che preferì fallire piuttosto che finire in C per illecito.
    Insomma mi sembra che gli sgarbi non manchino….
    Cordialità

    • Sologenoa
      Ti stimo perché ci hai messo la faccia.
      Ti stimo perché hai ammesso i limiti di preziosi.Come io di cairo.
      Però vorrei che mi rispondessi ad una curiosità?Nella famosa partita del 2009.
      Perché a poco dalla fine sul 2:2 apparse un grosso striscione con su scritto: PRONTI ALLA BATTAGLIA IN STRADA.
      Spiegami il perché di questo gesto(Premeditato),che mi ha davvero disgustato.Anche perché da dei nemici,me lo aspetto un gesto simile.Ma da amici quale voi eravate,non me lo riesco ancora a spiegare.Tutto questo te lo scrive un Tifoso che ha conosciuto il Cobra.Ed ha sentito parlare delle gesta e della fraternità di un certo Speloncia è il suo schieramento a ventaglio.
      Spiegami questo.
      Comunque ti stimo per averci messo la faccia.

  3. Ci vorrebbe, tra l’altro tutto coincide alla perfezione. Noi in casa nostra allora, loro in casa loro adesso, e all’ultima loro come noi allora in trasferta nella capitale. Ma non mi stupirei se non facessimo nulla, per una differenza sostanziale.
    Otto anni fa noi una squadra da retrocessione, loro una da Champions. Adesso loro una squadra da retrocessione, noi … l’unica analogia mancante. E non è cosa da poco.

  4. Anche io non chiedo tanto… Un giretto in serie B e giochipreziosi che si fotte. Tutto torna… È aspetto di vedere gli ultimi 90′. A Roma…
    Paolo mi stra-associo…. Questo modulo è una tomba…
    Dany non sono d’accordo: fanculo tutti ma non la viola!

  5. Io penso che si stiano vendendo le partite da mo’ per finire in serie B. Con Preziosi non mi stupirebbe, quindi facciamogli sto favore e mandiamoli giù. Miha, torna al 4-3-3, che non ne posso più di vedere un Belotti triste e che non segna!

    • Come detto, non è l’accanimento che ci hanno messo per raggiungere i loro obiettivi (correttamente), ma gli insulti e la goduria per mandarci in serie B. All’epoca lessi personalmente, sui loro forum, questi insulti e la loro goduria per le nostre disgrazie. Io non dimentico. E non perdono.

    • Poeta del gol ciao, digli al genoano che a 2 giornate dalla fine erano a 6 punti dalla Fiorentina e che poco prima di incontrare noi si scansarono contro il Bologna, che doveva salvarsi per festeggiare il centenario e che hanno goduto e non poco a mandarci in B, cosa che spero ardentemente di contraccambiare.

    • la domenica prima vincevano 2-0 col chievo, e li fecero pareggiare al 90′ sentendo che la viola stava vincendo. il chievo uscì dai giochi e la domenica dopo regalò il punto salvezza al bologna (ricordate la menarini? “non ci siamo pestati i piedi) tanto che lo 0-0 non era neanche quotato… gasperini litigò in diretta con bargiggia che gli chiese: “ma domenica la champions era ormai andata e oggi invece vi interessava ancora?” in parole povere, di al tuo amico genoano che vada a c……re! senza offesa… :-)))

  6. A parte la vittoria del Genoa (ci può anche stare visto che, giustamente, i giocatori non guardano ‘ste cose, l’Inter perse uno scudetto all’ultima giornata, a favore dei gobbi, perdendo a Roma contro la Lazio gemellata, con i laziali che tifavano apertamente per l’Inter), la cosa che all’epoca mi fece più incazzare, furono gli insulti dei cosiddetti “fratelli genoani” che godevano nel mandarci in B. Si fottano ‘ste merde, più vanno in basso più godo.

  7. Noi gemellati con Genoa e Fiorentina. La Fiorentina fece di tutto per farci segnare, il solo Quadraro giocò alla morte, poi Cerci sbagliò il rigore e con il caso Parma siamo riusciti lo stesso andare in coppa.
    Ricordo come fosse ora la partita con il Genoa, mai visto tanto accanimento da parte di una squadra e non mi si venga a dire che ancora potevano entrare in coppa (le probabilità erano 1 su 100.000). Per il sottoscritto battere il Genoa, e di conseguenza poter salvare il Crotone, sarebbe una grossa soddisfazione. Sempre forza TORO.

  8. Sarri è un allenatore top. Un maniaco degli schemi. Un Sacchi in versione bucolica. Un nevrotico del pallone che esige la perfezione: quella perfezione che ha portato l Empoli a salvarsi facendo un figurone e uno squadrone di fuoriclasse ad andare a fare figuroni in Champions League insegnando calcio. Discriminante: la squadra di fuoriclasse. Non credo che con questo Toro sarebbe riuscito a fare tanto meglio di Miha. Piuttosto forse, all’ennesimo acquisto “cipriota”, da buon toscanaccio avrebbe ringraziato e sbattuto la porta.
    È inutile cercare i Sarri e criticare i Miha se poi non usi i 100 milioni di un sacritico per fare uno squadrone. Oppure se il sacrificio non lo fai prima rinunciando ai milioni suddetti per fare comunque una squadra top per questo campionato non performante… Lo chiede l orgoglio. Lo chiede la storia. Lo chiede il popolo granata. Ma è anche la strada per avere più ricavi e più profitti. Chi più spende meno spende diceva un proverbio….

  9. Ricordo bene i fatti del 2005 e del 2009 coi rossoblù. Con Preziosi in mezzo. La vendetta non è mai un bel piatto, né caldo né freddo, ma questo signore se la meriterebbe, e quei loro tifosi che ci esultarono in faccia. Oggettivamente non penso che accadrà ma lo ammetto, non mi dispiacerebbe affatto.

  10. Il Bologna avrebbe festeggiato il centenario l’anno seguente, se non ricordo male, e ci sono state tanti strani risultati e decisioni arbitrali in quel campionato, sempre a favore della permanenza in A del Bologna.
    Del resto anche il Torino ha avuto uno dei rari, eclatanti aiuti arbitrali nella partita del centenario contro l’Empoli.

    D’altra parte, invece, il Torino aveva subito una serie di torti arbitrali davvero paradossali. Strani episodi e problemi emersi anche l’anno seguente in B, non appena e’ stato reso noto che il Toro in serie A avrebbe preso circa 45 milioni di diritti tv, evidentemente a discapito di altre squadre.

  11. Piccola curiosità
    Ma domenica prossima,come organizzeranno la distribuzione dei biglietti in curva nord del Merda stadium?
    Chi avrà la prelazione?
    Per chi tiferanno?
    Un bel conflitto d’interessi.

  12. La ricordo bene quella partita. Che avessero fatto il loro, tanto quanto. Avevano ancora l’obiettivo preliminari e se ci fossero meno biscotti in Italia sarebbe tanto di guadagnato. Quello che ricordo intollerabile furono i festeggiamenti al gol di Milito, la viola nel frattempo aveva già segnato, e a fine partita. Ma come, brutti stronzi?! Andiamo in serie B e voi festeggiate senza rispetto? In campo e, soprattutto, sugli spalti. Quindi ben contento che si sia rotto il gemellaggio

  13. Il premio tifoso dell’anno va a quei fenomeni che dopo la partita di cagliari sono venuti qui a insultare tutti esaltando il grande carlao. 5 gol del Napoli, 5 volte lui è in ritardo o fuori posizione. E tutto questo per cosa? Per difendere un affarista che vende 3 difensori di livello e compra un carneade a Cipro? Venite qui a insultare i vostri fratelli di tifo per difendere chi sta distruggendo il Toro da 12 anni? E ora non avete nemmeno le palle di chiedere scusa. Per me siete come cairo, spero che spariate insieme a lui.

    • ma che gli vuoi spiegare a certi…gente che vede bene rossettini in una rosa da EL, gente che si spela le mani dopo uno 0-5 casalingo senza un minimo cenno di reazione, gente che si beve qualsiasi cazzata o marchetta a danni del Toro. gente soprattutto che dimentica, dimentica i Gonzalez, Caceres e compagnia moribonda, dimentica i mercati di Gennaio fatti con gli scarti quando eri sesto con Cerci e Immobile, gente che dimentica i derby umilianti in cui poi si limonava con le merde in mezzo al campo. che gli vuoi dire a questi?

      • @MondoToro.. A questi non dico nulla: PER LORO SOLO DISPREZZO!
        Disprezzo perchè, se non sei del Toro, devi evitare di rompere i coglioni qui.
        Disprezzo perchè, se non capisci nulla di calcio, devi farti una cultura seria, prima di parlare di Toro.
        Disprezzo perchè, se sei stipendiato, e sei anche del Toro, dovresti licenziarti e usufruire degli ammortizzatori sociali, e non fare il parassita.
        Disprezzo perchè, se sei stipendiato, ma non sei del Toro, sei un POVERETTO, e se resti senza lavoro non frega un’emerito caxxo a nessuno!
        Disprezzo perchè, comunque, sono finti, disonesti, ridicoli e venduti!
        DISPREZZO! SOLO DISPREZZO!

  14. Ma il presidentino ha fatto qualche dichiarazione? Chi accetta che questo individuo sia il presidente del Toro non si sente preso per il culo che lui rilasci dichiarazioni solo quando le cose vanno bene? Non sia mai di criticarlo, perché se lui lascia il Toro smette di esistere. Complici tutti, sia i prezzolati che gli accontentisti.

  15. 8 anni fa ste merde genoane,pseudo gemellati,ci hanno mandato in B,ora è giunto il tempo di fargliela pagare,peccato che la società è inesistente,la squadra ha la grinta e la consistenza di un budino,i nostri colonnelli sono Petrachi e Comi e la curva cairota pizzaiola mantiene in parte il gemellaggio con ste zecche liguri….facciamo pena come società e come tifoseria,gli applausi di ieri ne sono la prova e domenica ci metteremo a 90’per farli stare in A,che schifo siamo diventati…..

  16. Non è mandando il Genoa in B che si otterrà il perdono (parlo per me). Sarebbe un bellissimo accessorio, certo. Loro in B con noi vittoriosi ma, soprattutto, convincenti. Perché il buono che si è iniziato a intravedere ultimamente va miglirato e consolidato. La gara di ieri per me fa testo fino a un certo punto. Mi interessa continuare a vedere le cose ben fatte, tutti impegnati a crescere in vista della prossima stagione, tutti a tirare dalla stessa parte per cementare il gruppo e l’intesa in campo, vogliosi di far parte del prossimo Toro. Questo conta secondo me. Perché la partita secca può darti tanta soddisfazione ma se non poggia su basi solide e durature serve relativamente.

  17. diciamoci la verità: a noi, un allenatore nerd come sarri, non ci piace (in lui c’è anche una variante alcolico bukowskiana toscana, a dire la verità).

    ma radice, che amo tanto, non era un nerd degli anni settanta? antelitteram? antegurram?

    viva i nerd dentro. che è parola che ormai non si sa più cosa possa significare.

  18. Che rottura di coglioni sto forum! Invece di commentare la partita, cosa continuano a fare i tifosi dell’ una e dell’ altra curva? Continuano a darsi contro!?!?!? Prezzolati, camorristi, merde…e chi più ne ha, più ne scriva… Ma piantatela! Abbiamo a che fare con ragazzotti smorfiosi, ricchi, coccolati e idolatrati, che se non vedono seduto in panchina il sergente di ferro Miha, CHE GLI FA SENTIRE IL FIATO SUL COLLO, si sentono in diritto di prendersi un turno di riposo, di rilassamento totale facendo una figura di merda di fronte al proprio pubblico e cosa fanno i tifosi granata? Passano il tempo sui forum a sputtanarsi! Ma perchè non si cerca di restare sul tema e discutere sul Toro squadra e Società? Immaginate chi legge ciò che si scrive su questo forum! Secondo me pensa che se nemmeno la tifoseria è coesa, come si può pretendere che lo siano i giocatori, che non sono ne di Torino, ne tifosi o simpatizzanti granata, ma che vestono questa maglia per “lavoro” e per soldi? Mi rivolgo ai capi ultras, a quelli che prezzolati e non, spendono tempo e denaro nel seguire la squadra a dispetto del caldo e del freddo. Almeno voi, MARATONA e PRIMAVERA, incontratevi e trovate punti di comune accordo che diventino la base per un tifo unito verso l’ unica cosa che conta, il TORO! Solo allora si potrà dare l’ idea (a Società e giocatori) della GRANDEZZA del TORO e di cosa vuol dire esser da TORO… Meditate tifosi, meditate…

    • è colpa nostra, o dei giovani? è colpa dei giocatori, o di sinisa? è colpa di cairo, o di
      va bene, ricomincio. non si trova mai niente, e si contesta solo nel caso che le cose vadano male come classifica e risultati. solo in quel momento, forse, si trova coraggio. e non si è ancora trovato. anche se @alberto ha sentito un coro anticairo, ieri. vedremo ‘ste “scintille”, dove andranno a finire.

  19. Micktalbot hai detto bene.ma non è nemmeno normale che se sinisa sta in tribuna i nostri passeggino per il campo.come non esiste perdere 5 a 0 in casa senza creare nulla o quasi.vivere di stimoli o paura o grinta non è tutto.

    • Questo è un pò il contrappasso che paghi quando imposti le motivazioni sul solo uomo forte, sul sergente di ferro: appena manca, la branda non viene più rifatta a dovere.
      Personalmente sarei per “strutture motivazionali più diffuse”, con una serie di giocatori, per vocazione ed esperienza, in grado di essere, tra parole ed esempi, delle guida e degli spronatori in campo e negli spogliatoi. Ieri mancavano pure Moretti ed Acquah, che, benchè giovane, qualcosa in questo senso mi pare che dia. Molinaro, lo vedo poco, deve già badare a se stesso…
      Qualche giocatore di carattere in più, oltre che forte, l’anno prossimo sarebbe necessario.

  20. Il Genoa avrà dei motivi che noi non abbiamo. Quindi non mi aspetto nulla.
    Gara che se affrontiamo come quella di ieri perderemo di sicuro.
    Il piccolo uomo non è uscito con le sue cazzate? Strano… Pagliaccio.

  21. Per me fischi assordanti dovevano esserci lo scorso anno contro l’Udinese. Dopo la scoppola nel derby nessuna reazione nessun tiro in porta contro un avversario scarso e decimato. Li fu veramente assurdo.

  22. @spettro è preoccupante come, in assenza di motivi per giocare bene e esser carichi, non non lo siamo. non è necessariamente una critica a sinisa, anche se ci va vicino. essere carichi per il derby va bene, è quasi normale. ma se manca questo? non riesco a capire cosa sia successo. anzi, pensavo che, dopo la carica del derby, giudicato molto positivamente dal stampa e dai tifosi, facessero molto meglio, ieri.

    per rimanere su sinisa, e per mettere dei dubbi su di lui: ho già espresso il pensiero che, secondo me, sinisa, se non piace subito, non è allenatore che fa crescerla, la squadra, con “complicate manovre organizzative”. o piace a pelle, oppure è solo declino. io la penso così. è tipo istantaneo e non tattico. è motivatore col bastone (forse), ma, se manca il bastone, non vai avanti. quelli di sarri, solo per dirne uno, non vanno col bastone, loro sono convinti di ciò che fanno. è chiaro che è un’altra specie di giocatori, d’accordo, ma di dubbi ne ho. poi magari, semplicemente, la questione è questa: non c’è materiale umano e calcistico adatto. e siam sempre lì.

    • Carlo sarri è un allenatore esaltante. Mi piace forse più di tutti. Ma Sinisa va benissimo per noi. Io non mi scandalizzo per ieri. Ci hanno distrutto con la tecnica la tattica la corsa la velocità e le motivazioni. Io la penso così. C’è tanto da criticare ma sulla partita di ieri non riesco ad incazzarmi. E fidati io mi incazzo e mi demoralizzo molto. Ma sulla partita di ieri non riesco a farlo. Anzi paradossalmente visto che non ci giocavamo nulla una bella figura di merda potrebbe anche tornare molto utile. Io la penso così. Non si che farci. E di sicuro non sono un prezzolato 🙂

      • Ma infatti..possibile che non si sia visto la loro ENORME superiorità in tutto ? Possibile che non si sia visto che questi giocano divertendosi come in un perenne stato di estasi calcistica ? Possibile che non si sia visto che contro quei 3 NANI malefici che il Napoli ha davanti, supportati da un sempre splendido Hamsik, ci sia poco o nulla da fare ? Possibile che non si ricordi in proposito anche la sofferenza di altre squadre ben più strutturate della nostra ?…..Esame di coscienza: e allora perché si continua a spargere tanto veleno su tutto e tutti appena dopo un derby più che dignitosamente giocato ?

  23. Di critiche alla società ed anche alla maratona se ne possono fare molte. Ma per altri motivi. Ieri devo essere sincero la maratona non mi è dispiaciuta nel secondo tempo. Ha provato a reagire ad una situazione oggettivamente imbarazzante. Piuttosto se i napoletani erano migliaia e migliaia la colpa è nostra che non andiamo in massa allo stadio e che inconsciamente trasmettiamo il messaggio che della partita di ieri ci interessava poco. Se si riuscisse a fare una discussione senza insulti non sarebbe male. P.s. io ero nei distinti

    • ciao @spettro, come al solito leggendoti mi sembra di trovare paro paro il mio pensiero. Per le partite del Toro anch’io esulto, soffro e m’incazzo come tanti, e quell’umore me lo porto dietro per il resto della giornata, ma ieri già mentre tornavo verso casa mi sentivo assolutamente leggero. Come se per una volta riuscissi a essere in pace con la razionalità che dice che il calcio è un gioco (spesso merdoso e infame, ma pur sempre un gioco) e che farsi condizionare dal risultato di una partita non ha nessun senso. Partita orribile? Sì, zero idee, zero energie, zero fame, zero cattiveria. Ma credo che tutto ciò abbia unsenso logico, le nostre motivazioni ieri stavano a zero, quelle del napoli a mille. E poi onestamente, ma che calcio giocano! Da tifoso obiettivo (impresa contro natura), ho pensato che vedere giocatori così tecnici era un piacere per gli occhi. Adesso sotto con i gobbi di mare, loro si merdosi q.b. per meritarsi la fredda vendetta. Quanti di noi erano allo stadio quel giorno che ci mandarono in serie B irridendoci? E come ricorda @rikyfox, negli anni successivi i fischi devastanti a Novellino e la squadra tutta? E la valigetta di preziosi, camorrista ed essere spregevole (vedi la fine del Saronno e del Como?)

      • Io ricordo solo un miracoloso 1 a 1 con il primo fortissimo Milan di Sacchi in cui in casa siamo stati così impotenti per 90 minuti. Ciao qui_sont. Prima o poi faremo due chiacchiere di persona. P.s. io mi sento granata al mille per cento ma ieri mi sarebbe piaciuto che il Napoli avesse festeggiato lo scudetto. Io avrei festeggiato…

        • per le due (o quattro ahah!) chiacchiere molto volentieri. Ci si potrebbe prendere un caffé al solito chioschetto davanti alla maratona. Magari con il sassuolo, o volentieri con l’inizio del prossimo campionato. Non ho mai scritto troppo qui, ma negli ultimi mesi mi sono intiepidito per un clima abbastanza assurdo di contrapposizione totale…vedi appena sotto quelli che pretendono schiaffoni e barricate per una sconfitta come quella di ieri

          • Mio indirizzo mail spettro73@gmail.com. se non a Torino Sassuolo in un’altra occasione volentieri.

  24. Il genoa merita di andare in B, sono quelli che giocano peggio al momento. Noi abbiamo una serie di motivi per vendicarci, in primis la partita di 8 anni fa, è vero loro giocavano per la Champions, ma vorrei ricordare la loro sconfitta indecente contro il Bologna un paio di partite prima e il gol di Milito avvenuto dopo il pareggio della Viola, quindi totalmente inutile per loro, per non parlare dei grandi festeggiamenti e degli loro sfottò contro una tifoseria amica quasi retrocessa. Poi le accuse contro la nostra società da parte di quel porco di Preziosi e da buona parte dei tifosi genoani sulla ben nota valigietta, dicendo che in realtà era stato il Torino ad orchestrare il tutto, quando poi siamo falliti un paio di settimane dopo, però da quel momento è nata un’antipatia nei nostri confronti senza nessun motivo, che si è vista nei cori beceri e insulti contro nostri giocatori e contro Novellino solo perché ex-doriani, questo non è mai successo nella nostra tifoseria.

  25. Poi qualche idiota si stupisce se siamo in via di estinzione . ma quale giovane potrebbe condividere una tifoseria che applaude dopo una prestazione vergognosa in casa propria ? forse neanche quella del chievo e così molle e insulsa .

  26. Ieri ero convinto che avremmo perso. Speravo solo di non subire un’umiliazione che ahimè ritenevo possibile. Poi possiamo dire tutto ed il contrario di tutto. Ma il Napoli gioca un calcio spettacolare. Brutta botta che spero serva a capire che ci sono pesanti buchi in rosa. Per rimanere in topic dico che il Crotone ed il nostro Nicola meritano il nostro massimo impegno. La verità è che le ultime 5 dovevano retrocedere tutte. Ma due salveranno il culo. Al Genoa sarebbe bello farla pagare ma è anche una delle poche trasferte che fanno i gobbi. Il campionato di serie A è una farsa. Per assurdo se avesse giocato prima la Roma probabilmente il Napoli sarebbe stato privo di mordente. Di spunti ce ne sarebbero molti. Ma è davvero tutto molto soggettivo.

  27. la cosa più umiliante è vedere quei prezzolati tamarri della curva applaudire dopo una prestazione allucinante !! non cerdo sia mai successo prima…………….. immagino che appludiranno anche quando giocherà Falcinelli al posto del ceduto belotti …………….

  28. Il Napoli ha Sarri ma anche un presidente, camorrista, antipatico, odioso, unto e chi più ne ha più ne metta ma che se vende Higuain a 90 milioni ci mette sopra altri 20 milioni e li reinveste completamente sul mercato.

  29. Il conto in sospeso l’abbiamo noi. Alla società non può fregare di meno così come a tutti quelli che scenderanno in campo. L’unica speranza per evitare un’altra figuraccia è che qualcuno ci metta un po’ di voglia per mettersi un po’ in mostra in vista del mercato (tolti quelli per cui è già tutto scritto)

  30. non si fischia, si fa i fenomeni, si fa “quelli che non fischiano”, si fanno i supertifosi, cosa se ne fa, il giocatore, di un supertifoso che, comunque sia, non ti fischia? rispondetemi.

    il fischio non è che l’interazione reale di quello che succede, ti possono anche non fischiarti mai. dopo un po’, se non sei idiota, capisci che è una posa. e in quanto posa è fasulla. così come non serve a niente dare sempre a favore comunque.

    e non servono a niente i “channel” di parte, e non servono a niente, ovviamente, le curve contraffatte.

    creano solo distanza, antipatia, muri contro muri, non risolvono il problema, quando c’è, non creano tifo, ne’ nuovo, ne’ vecchio. è la solita immondizia. la parola “ipocrisia” che, se non solo il solo, qua dentro, ad usarla, ci manca poco (e questo fa capire quanto io sia fuori di testa e fuori dal forum praticamente tutto), è solo il significato dell’immondizia, è solo l’immondizia.

    • Pulici mi ha recentemente ricordato quanto utili fossero stati per lui i fischi della Maratona e dello stadio tutto: “sapevo che mi fischiavano per spronarmi, per darmi la carica necessaria a reagire”. Pupi ringrazia ancora oggi i fischi dei tifosi del Toro. Purtroppo la Maratona è controllata. Quando si scoperchierà anche a Torino, sponda granata, il vaso di Pandora?

      • sì, alberto, non mi stupisce quello che dici, anche se non lo sapevo. io credo sempre nella sincerità nei rapporti e non sono da meno i rapporti tra tifosi e giocatori. altrimenti ci si appiattisce: sai che i tifosi fanno i fenomeni (come i veronesi, vanitosi e narcisistici), oppure sono controllati (che è il nostro caso, all’interno della curva). sei io ti dico sempre “sì”, tu, dopo un mese, ti annoi, non reagisci, non capisci niente, non senti più i miei “sì”. come si fa a non rendersene conto? (ovviamente non mi rivolgo a te in questa domanda, che sei d’accordo con me.)

        e, fuori dallo stadio, c’è questo forum, piccolo, ma che ci tocca da vicino. stesse idee…

  31. 61 gol subiti in 36 partite, una media di quasi 1,7 gol a partita, perfino il Crotone preso a metà stagione come esempio di squadra materasso ne ha beccati meno di noi e il presiniente che continua a dire che la difesa è a posto così con l’arrivo di due ragazzini che per la prima volta si cimenteranno nel campionato di serie A, ma come si fa a parlare di EL quando abbiamo al vertice un uomo che quando compra pensa unicamente se quando rivende ci guadagna?
    Come si fa’ a sperare in un inversione di rotta se quando veniamo umiliati in casa da una squadra che si gioca il più bel calcio deuropa ma che comunque occupa solo il terzo posto ed un’intera curva invece di contestare, applaude? Ma come si fa a sperare che questo uomo cambi il proprio modo di ragionare quando a gennaio con la squadra a soli quattro punti dalla EL, con 30 milioni in cassa cerca di colmare il gap con chi ci sta davanti comprando un 31enne che gioca a Cipro? Come si fa?

    • non si fa, roberto. io credo, personalmente, a lyanco e bonifazi. ma sarebbe da fare come dici te e cioè contestare adesso, se si reputa insufficiente il suo operato. invece a me pare che succeda sempre che si contesti per via di risultati scadenti. se non credi a lyanco o bonifazi, allora lo devi dire subito. è un po’ facile dirlo dopo. per non farne una questione di principio, si potrebbe dire che, comunque sia, perdiamo sempre un anno, se dobbiamo sempre aspettare la classifica che parli per noi.

  32. Al di là di come possa finire col Genoa, spero di non vedere più in campo con la ns maglia l’ignobile duo difensivo Carlao-Rossettini. Preferisco chiunque al loro posto. Vanno bene anche 2 cartonati delle stazioni di servizio.

  33. I giocatori non sentiranno particolarmente questa partita, non avendo vissuto la gara di 8 anni fa. Piuttosto farei leva sull’orgoglio per la figuraccia di ieri. Il Genoa cercherà di fare il partitone della vita, ma sarà al contempo molto fragile e pieno di paure. Sfrutterei questo lato esposto e più che metterla sul piano della foga, la indirizzerei verso quello della concentrazione. Andrei con due punte, con Maxi davanti, che è il più cinico sotto porta dei nostri attaccanti.

  34. Alè, è partito il melodramma!
    Domenica tutti ad esaltare sopra ogni riga la nuova mentalità, il nuovo Liajc, il granatismo ritrovato, il “peccato non averci creduto un pò di più ” oppure ” se avessimo buttato dentro quei rigori ….” saremmo andati in Europa.
    Oggi tutti a sfruttare l’occasione per riproporre i propri refrain: gli anti-Sinisa ad oltranza, Sinisa non capisce un cazzo di tattica; gli anti-cairisti estremi, con Rossettini o Carlao o senza Acquah e Moretti dove dobbiamo andare.
    Secondo me la squadra ieri era nel suo assetto tatticamente migliore; potevi forse rimpinguare fin dall’inizio il centrocampo, ma la solfa sarebbe stata grosso modo la stessa. E anche rispetto alle assenze, a mio parere non avremmo fatto di molto di più, se li avessimo avuti, perchè avremmo avuto comunque 9 chiodi titolari piantati in campo alla mercè dei palleggiatori napoletani.
    La morale è per me la stessa che valeva una settimana o un mese fa. Questa squadra deve ancora crescere, modificarsi e consolidarsi. Le battute d’arresto servono per ricordarci che siamo a metà di un percorso e che ogni tappa è obbligatoria. Crediamo nel lavoro e non ai sogni di gloria per ogni minimo risultato positivo ( o ad autocrocifiggerci per un paio di partite andate storte )!

    • Dopo il derby sapevano che c’era molto da lavorare… E che col Napoli avremmo perso. Proprio per questo ci si poteva organizzare meglio. Resta il fatto che almeno 5-6 elementi della rosa sono nulla più di un nome scritto su un elenco.

      • Che Miha non sappia ancora modulare bene la squadra quando dobbiamo incontrare uno squadrone come il Napoli è scientificamente provato ( anche perchè non sempre la storia scende in campo … ) come lo è il fatto che alcuni elementi non siano all’altezza delle nostre aspettative. Sono cose risapute, su cui si dovrà ancora lavorare, su questo siamo d’accordo. Il mio invito però è quello di non sopravvalutare il verdetto della partita di ieri sulle nostre potenzialità, perchè, di fatto, ieri non siamo scesi in campo con la dovuta voglia ( personalmente me ne sono guardato dall’applaudire proprio per questo ). Al limite, la partita ci ha ripetuto che non siamo una squadra in grado prescindere dalle motivazioni, dal carattere e dalle motivazioni, dati i nostri limiti. Altro lavoro da fare. Insomma, c’è tanto lavoro ancora da fare 🙂 , ma era noto.

    • Ti prego Talbot, non usiamo più la parola percorso, sono anni oramai che percorriamo non si sa’ cosa, forse l’unico che dovrebbe fare un percorso di crescita dovrebbe essere il presidente che ancora non ha capito che nel calcio non contano solo i bilanci….

      • Comunque concordo, che abbiamo avuto un evidente “appagamento da derby” inconcepibile, la contemporanea assenza di Moretti e dell’unica diga che abbiamo (Acquah) e l’evidente superiorità sia di qualità che di reali obbiettivi ancora da inseguire ha fatto il resto.

      • Lo so, a me piace come parola ( ma chiamala anche lavoro di costruzione) e la ritengo la sola strada che si possa percorrere, anche se ti mettono a disposizione dei nomi di rilievo, quando devi ricostruire una squadra, a meno di non avere ( Dio mi perdoni ) uno come Conte in grado di dare subito la propria impronta. Un paio di anni servono quasi sempre, se parti da zero o quasi. Non cumulare Ventura a Miha. Miha ha aperto una nuova stagione, con delle idee molto diverse: “il lavoro” inizia da lì e data solo un anno. E personalmente non gli attribuirò mai una colpa in più di quelle che gli competono. La voce Cairo la aprirò fra poco, ho pochissime speranze anch’io, che faccia bene, e se i soldi che arriveranno per Belotti non verranno reinvestiti adeguatamente non ci saranno piazzaioli che tengono, ma se ieri non abbiamo semplicemente perso ma fatto cagare è perchè in campo sono scesi i fantasmi dei nostri.

        • Comunque concordo con te che c’è stata una sindrome di appagamento post-derby, l’assenza contemporanea del nostro miglior difensore e dell’unico centrocampista diga che abbiamo, l’evidente ed enorme gap tecnico e le differenti motivazioni a favore dei partenopei hanno fatto il resto.

    • Ciao mick talbot. Ti avevo risposto sull’altro articolo dove mi chiedevi se ero un gionalista, ma è stato inghiottito da nuovi articoli, purtroppo tristi, sportivamente parlando, sugli eventi di ieri.
      Concordo anch’io sul fatto che infoltire il centrocampo non avrebbe modificato di tanto l’esito finale. Ieri i ragazzi passeggiavano come sulla Promenade des Anglais. Forse il derby li ha scaricati, forse il caldo, chi lo sa… Sinisa, secondo me, non ha neanche preparato troppo bene la gara, ma contro quelli lì, con la mollezza di ieri dei nostri, credo che neppure Rinus Michels avrebbe potuto porre rimedio al disastro.
      Probabilmente è vero che, in alcuni casi, le battute d’arresto servono a crescere, ma questa squadra, permettimi, è veramente da rinforzare di brutto. Se hai ambizioni europee, i pur volenterosi Rossettini, Carlao, Molinaro e ci metto anche Benassi e Iturbe, non sono giocatori su cui puntare. Lo sanno anche i termosifoni cosa serve per migliorarsi, non ci resta che aspettare. Io pregherò perchè una volta tanto Cairo mi stupisca e costruisca una squadra adeguata agli obiettivi acclamati… Le risorse ci sono, si provi ad aprire il forziere…

      • Ciao, leggo quel post solo ora. Beh, sappi che se malauguratamente avessi difficoltà dove sei ora, avresti comunque il profilo per un altro mestiere 🙂
        Sono molto d’accordo con te. Per l’Europa ci vogliono altri investimenti, ci vuole un altro impegno dall’alto. Quando arrivò Miha, non ero contento per il tipo di personaggio ( oggi lo sono un po’ di più ), ma lo ero perchè pensavo che il suo arrivo potesse significare ” obiettivo Europa” ( con relativo investimento ). Finito il mercato, però capii che saremmo stati da 8°/9° posto nella migliore delle ipotesi e che l’Europa per me sarebbe rimasta quella non troppo amabile di Junker. Trovai inoltre le parole di Miha ” proveremo già quest’anno ad andarci ” inutilmente possibiliste
        Un’Europa possibile, per noi, vorrebbe dire ( semplifico ), fare come la Lazio: continuità e una decina di giocatori tra gli 1 e gli 1.5 mil di base, con rivendite calibrate per mantenere la giostra. Condizione necessaria e non sufficiente, ovvio, perchè bisognerebbe anche vederci bene …
        Quello di quest’anno sarà un mercato particolare perchè potenzialmente avremo molti soldi in tasca, come mai prima. Sono pessimista, comunque, perchè Cairo non dà veri segnali verso una nuova impostazione. Non so, come te mi metterò in attesa degli eventi con un briciolo di speranza, sperando che l’attesa riguardi un Allan e non un Godot ….

  35. Dai quel goal del 3-2 con esultanza sconsiderata di Milito fu veramente gratuita… fosse finita 2-2 o avessero vinto in modo più sobrio nin si sarebbe detto nulla, ma invece lo fecero con arroganza e consapevole cattiveria.
    Comunque credo che difficilmente i gobbetti di mare retrocedano indipendentemente dal risultato di domenica prox, come credo anche che noi non abbiamo intensità e palle per affondarli

    • Io mi ricordo bene quel giorno,
      ho sempre pensato che la foga con cui giocavano, (ce l’hanno messa tutta per rovinarci la giornata) poi oltretutto alcuni sono venuti anche alle mani in campo, tutto cio’ non era perche’ ce l’avessero con noi . Secondo me hanno ricevuto un qualcosa che li ha spinti di piu’. Da qualcuno interessato ovviamente. Non avevamo niente uno contro l’altro che io sappia, e’ sembrata proprio cattiveria gratuita. Nessuno se lo e’ spiegato. Sicuramente qualcuno sapra’ meglio di me. Dico solo cosa ho visto e l’impressione suscitata.

  36. Io domenica spero il Toro faccia una bella partita e che magari il Gallo faccia una doppietta!
    8 anni fa sinceramente ( e obbiettivamente) il Genoa venne a Torino a giocarsi la possibilità di arrivare ai preliminari di Champions, tra l’altro se non ricordo male la Fiorentina (o chi per lei)che gli era davanti in classifica (con una partita facile sulla carta) andò sotto. Negli ultimi minuti quando la Fiorentina ribaltò il risultato abbiamo preteso che si scansassero.
    Forse in campo e soprattutto dal settore ospiti potevano avere più rispetto per la retrocessione ma parlare di vendetta attesa 8 anni mi sembra esagerato!

  37. Obiettivi? Quali obiettivi? Far giocare gli scarti della serie A italiana e cipriota? È da gennaio che non abbiamo più obiettivi. Cairo maledetto ha detto che siamo a posto così. E non venitemi a parlare di vendetta domenica prossima. Chi di questi giocatori era presente quel giorno? Nessuno. Ergo nessuno avrà sete di vendetta. Chi gliela infonderá la sete di vendetta? La Maratona itinerante? Hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah.

  38. Beh, il Torino, se vorrà ambire a qualificarsi all’Europa League, nella prossima stagione, dovrà operare in maniera decisa ed oculata nel prossimo mercato estivo, in modo da consegnare al Mister una rosa pressochè già fatta nel ritiro estivo.
    Fra le squadra che mi auguro possano salvarsi io spero nel Crotone del nostro fratello Davide Nicola!

  39. Siete solo dei frustrati, vi ricordo che i veri tifosi della Maratona si sono rappacificati con il Genoa, forza rossoblu sempre fratelli dalle trasferte anni 70, saluti dal vigile Sergio dagli Usa del grande Trump