Torino-Empoli, Chiffi poteva fare meglio

1
402

Il punto sull’arbitro che ha diretto la gara dei granata contro l’Empoli domenica allo stadio Grande Torino.

Al suo secondo appuntamento con i colori granata, l’arbitro Daniele Chiffi conferma un po’ di inesperienza ma tutto sommato se la cava conducendo in porto il match senza gravi errori.
Da subito molto lavoro per lui e per i suoi assistenti Alassio e Dobosz: al 2’ viene giustamente ravvisato il primo fallo della partita per uno spintone di Acquah a Croce e già al 4’ il colombiano Tello finisce sul taccuino dell’arbitro patavino per un intervento da dietro su Boyé. Al 10’ un episodio che sarebbe potuto costare caro ai padroni di casa: Tello controlla il pallone col braccio, Chiffi fischia la punizione ed a gioco fermo Molinaro sgambetta ingenuamente il giocatore empolese rimediando il cartellino giallo e rischiando un provvedimento anche più severo. Al 14’ gioco fermo per circa un minuto a causa di una ferita in testa rimediata da De Silvestri colpito da una gomitata involontaria di Croce. La gara è molto spezzettata ed al 25’ è giustamente ammonito anche l’argentino Boyé per un’entrata inutile ed in ritardo su Laurini. Al 34’ Valdifiori è il terzo giocatore granata a finire sul taccuino dell’arbitro, anche lui per un’ingenuità (ritarda la battuta di un calcio di punizione a favore dei toscani a metà campo). Al 41’ cartellino giallo anche per Bellusci autore di un’entrata pericolosa in scivolata su Martinez vicino alla linea laterale.

Nella ripresa la direzione è un po’ più fluida, viene concesso più spesso il vantaggio e ci sono meno interruzioni. Due gli ammoniti, uno per parte: Dioussé per un fallo ai danni di Acquah al 75’ e Baselli per un intervento da tergo (anche se il contatto non è chiarissimo) su Krunic.
Nel complesso il direttore di gara non ha commesso errori gravi o vistosi, ha arbitrato in modo equo sebbene talvolta abbia dato l’impressione di incertezza lasciandosi condizionare dalle reazioni dei calciatori prima di prendere una decisione. Gli assistenti non hanno aiutato più di tanto il giovane arbitro pur non sbagliando le segnalazioni di offside.
Dopo il 3-3 interno dello scorso campionato contro il Genoa, arriva dunque il secondo pareggio per il Torino con Chiffi.

Condividi

1 COMMENTO