Martinez negli USA non si ferma più: altri 2 gol. Che flop Ichazo

52
4788
CAMPO, 4.1.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, amichevole, TORINO-MONZA, nella foto: Josef Martinez

Talenti Granata in Tour /  Altra ottima prestazione per Bonifazi con la Spal, Martinez all’Atlanta ha già siglato 5 gol in sole 3 presenze

Kevin Bonifazi ancora una volta dimostra di essere uno dei migliori giocatori di questo campionato di serie B: il difensore è tra i migliori in campo anche contro il Carpi. Il week-end appena trascorso ha anche sancito la rinascita di Gaston Silva nel Granada, il difensore è ora diventato una pedina fondamentale dello scacchiere degli iberici mentre, dopo l’esperienza negativa al Bari, Salvador Ichazo non riesce a fare meglio neanche in Uruguay nel suo Danubio. Altra panchina per il portiere a cui viene costantemente preferito Federico Cristoforo. Ecco nel dettaglio come è andato il week-end dei Talenti granata in tour:

Serie A

Nel Cagliari che è riuscito a bloccare sullo 0-0 la Lazio c’è un giocatore che più di tutti è riuscito a mettersi in mostra: Panagiotis Tachtsidis. Il centrocampista greco, in campo per tutta la durata della partita, è stato protagonista di una delle sue migliori prestazioni stagionali, risultando determinante in fase difensiva nell’arginare Biglia.

Panagiotis Tachtsidis, Cagliari.
Minuti giocati: 90 (tot. 1.510). Presenze complessive: 18; gol: 0

Serie B

Continua a stupire Kevin Bonifazi con la sua Spal. Il difensore festeggia il rinnovo del contratto con il Torino e la prima convocazione in Under 21 con un’altra ottima prestazione, questa volta in casa del Carpi: è il migliore del pacchetto difensivo della squadra di Ferrara. Buona anche la prestazione dell’altro difensore granata in prestito in serie B, Marco Chiosa, protagonista nell’1-1 tra l’Avellino e il suo Novara. Guadagna la sufficienza in pagella anche Mattia Aramu che con la sua Pro Vercelli pareggia 1-1 contro il Verona: l’attaccante resta in campo fino al 61′, poi Longo lo richiama in panchina (dove c’è anche Zaccagno) per inserire al suo posto il più esperto Nardini. Solo uno scampolo di partita invece per Vittorio Parigini nella disastrosa trasferta del Bari in casa del Trapani Questa sera tocca ad Alfred Gomis scendere in campo nel posticipo tra la Salernitana e la Virtus Entella.

Alfred Gomis, Salernitana.
Minuti giocati: – (tot. 900). Presenze complessive: 10 (9); gol subiti: 7 (7)

Marco Chiosa, Novara.
Minuti giocati: 90 (tot. 1.205). Presenze complessive: 14 (8); gol: 0 (0)

Kevin Bonifazi, Spal.
Minuti giocati: 90 (tot. 1.320). Presenze complessive: 16; gol: 2

Mattia Aramu, Pro Vercelli.
Minuti giocati: 61 (tot. 557). Presenze complessive: 8; gol: 1

Vittorio Parigini, Bari.
Minuti giocati: 16 (tot. 414). Presenze complessive: 12 (7); gol: 1 (1)

Andrea Zaccagno, Pro Vercelli.
Minuti giocati: (tot. 215). Presenze complessive: 3; gol subiti: 8

Lega Pro

Girone A

Non è stato un weekend da ricordare per i giovani granata in prestito nel girone A di Lega Pro: Procopio è rimasto in panchina in Pistoiese-Cremonese (per i toscani in gol anche l’ex Gyasi), Graziano, Rosso e Zenuni hanno invece avuto a disposizione solo uno scmapolo di partita nel finale. Ingiudicabili i primi due, visto il poco tempo in cui sono rimasto in campo, appena sufficiente il terzo in Tuttocuoio-Pontedera.

Matteo Procopio, Cremonese.
Minuti giocati: 0 (tot. 805). Presenze complessive: 9; gol: 0 (panchina con Olbia)

Giovanni Graziano, Renate.
Minuti giocati: 14 (tot. 645). Presenze complessive: 16; gol: 1

Federico Zenuni, Tuttocuoio.
Minuti giocati: 19 (tot. 1.164). Presenze complessive: 24; gol: 1

Simone Rosso, Alessandria.
Minuti giocati: 18 (tot. 485). Presenze complessive: 14 (3); gol: 0 (0)

Girone B

Altra buona prestazione di Abou Diop con la maglia del Modena, dimostrazione che il passaggio a gennaio al club emiliano ha fatto bene all’attaccante: la sua squadra perde 1-0 con il Padova ma Diop riesce a guadagnare comunque la sufficienza in pagella grazie ad una prestazione generosa. Positiva anche la gara giocata da Gianluca Piccoli, titolare con il Forlì nella trasferta in casa del Santarcangelo. Chi non riesce a sfruttare a dovere l’occasione avuta è invee Simone Edera che nei minuti avuti a disposizione in Parma-Fano non riesce mai a entrare in campo. Ingiudicabile invece il quarto d’ora giocato da Candellone in Teramo-Gubbio: al momento del suo ingresso in campo i padroni di casa erano già in vantaggio per 5-0 e la partita era di fatto finita.

Leonardo Candellone, Gubbio.
Minuti giocati: 15 (tot. 2.064). Presenze complessive: 31; gol: 6

Simone Edera, Parma.
Minuti giocati: 17 (tot. 352). Presenze complessive: 10 (2); gol: 0

Gianluca Piccoli, Forlì.
Minuti giocati: 73 (tot. 550). Presenze complessive: 14; gol: 0

Abou Diop, Modena.
Minuti giocati: 90 (tot. 1.918). Presenze complessive: 30 (8); gol: 6 (3)

Girone C

Solo panchina per Lorenzo Carissoni nell’1-1 tra Catanzaro e Monopoli.

Lorenzo Carissoni, Monopoli.
Minuti giocati: 0 (tot 540). Presenze complessive: 6 (6); gol: 0 (0)

All’estero

Prosegue in Spagna l’ottimo momento di Gaston Silva, ancora una volta in campo per novanta minuti con la maglia del Granada. Contro lo Sporting Gijon il difensore uruguaiano è autore di una buona partita. Tra i calciatori rinati lontano da Torino c’è anche Josef Martinez: dopo la tripletta di una settimana fa contro il Minnesota, l’attaccante venezuelano ha messo a segno altri due gol nel 4-0 al Chicago Fire. Continua invece a non trovare spazio Salvador Ichazo nel Danubio, nell’ultimo turno di campionato panchina anche per Pontus Jansson nel Leeds. Vanja Milinkovic-Savic ha saltato per squalifica l’ultima partita del suo Lechia Danzica.

Salvador Ichazo, Danubio.
Minuti giocati: 0 (tot. 270). Presenze complessive: 3 (0); gol subiti: 5 (0)

Vanja Milinkovic-Savic, Lechia.
Minuti giocati: – (tot. 1.607). Presenze complessive: 18; gol subiti: 22

Pontus Jansson, Leeds United
Minuti giocati: (tot. 2.637). Presenze complessive: 30; gol: 3

Josef Martinez, Atlanta United
Minuti giocati: 90 (tot. 262). Presenze complessive: 3; gol: 5

Gaston Silva, Granada.
Minuti giocati: 90 (tot. 1.423). Presenze complessive: 17; gol: 0

Condividi

52 Commenti

  1. Martinez di sicuro brocco ma non mi sento di insultarlo come invece faccio volentieri con altri tipo Padelli o Vives o quelli che hanno calpestato volutamente il ns dna. (qui salterà fuori per la milionesima volta la solita vedovella con gli occhi tappati e memoria corta che dirà ma cosa hanno mai fatto questi?!?)

  2. Oggi per farmi un idea, mi sono andato a leggere le rose del Minnesota, del Chicago e dell’Atlanta, invito chiunque a leggerle e a parte Carmona (che ha giocato con l’Atalanta) sfido chiunque se ne conosce qualcuno al di fuori di Martinez e appunto Carmona, questo per rendersi conto del livello del campionato americano, ora possa anche esser anche contento se ha segnato ma sinceramente rimpianti non ne ho,
    Ha avuto le sue occasioni, due allenatori diversi, ha giocato in due moduli diversi e in differenti ruoli, che si doveva fare?

  3. Storia di una pippa.
    Tutti questi autocensiti “cuori granata” vorranno mica cambiare il giudizio sui 3 anni di fallimentari corse compulsive?
    Tenete i buoni sentimenti per ben altri valori e pezzi di Toro, che è meglio. Se foste realmente così legati al passato, dovreste prendere a pedate un presiniente raschiabarili e anaffettivo. Invece tutt’altro…. quindi poche smancerie.

  4. visti i gol,simili agli altri tre scatta col tempo giusto e controlla bene,superando con inusuale (da noi) freddezza il portiere,fa pure espellere un uomo…non sarà più nostro credo,ma sono contento per lui,dai Josef

  5. Per carità, un’aquila forse non era e probabilmente ha la stessa testa di sanato di Liaijc e Tu mi turbi ma qualche potenzialità secondo me l’aveva. Poche opportunità e tanta sfortuna. I grandi giocatori saranno altri ma secondo me è stato un bersaglio troppo facile come piace fare alla nostra tifoseria quando è frustrata.
    Non si criticano gli scarsi ma gli svogliati e i presuntuosi

    • vero ragionamenti pressapochisti,bisogna dire che probabilmente segnare non sarà FORSE mai il suo forte,anche domenica un controllo in più che ha consentito il gran recupero del difensore…neppure fortunato nell’occasione

  6. La MLS è quel che è. Ma Martinez mi suscita sempre e solo un sentimento positivo. Felice per lui. Peccato non sia riuscito ad affermarsi qui. Spero abbia una seconda chance in un torneo di alto livello. Daje Peppiniello mio.

  7. Visto la modestia del campionato MLS anche Martinez sembra un fenomeno,nessun rimpianto che rimanga li.Piuttosto una notizia preoccupante rimbalza oggi di un interessamento del Toro per Paloschi, che fari spenti insegue da anni.Non vorrei che fosse per sostituire Belot, anziche’ Maxi Lopez come si scrive…

  8. contento che il brigante vinotinto abbia trovato la sua dimensione nella MLS, massima divisione del soccer americano

    tripletta al minnesota e miglior giocatore del turno

    doppietta al chicago fire

    contento lui, contenti noi