La Top 11 della 2ª giornata: Belotti strapazza il Bologna. Esordio da favola per Milik

1
629
CAMPO, 28.8.16, stadio Olimpico Grande Torino, 2.a giornata di Serie A, TORINO-BOLOGNA, nella foto: Andrea Belotti esulta dopo gol 5-1

L’attaccante granata stende i felsinei con tre reti, il neoacquisto del Napoli si dimostra subito letale alla prima al San Paolo. Ottima prova di Sau contro la Roma

La seconda giornata di campionato, sulla falsa riga della prima, ha regalato ancora una volta tante sorprese agli appassionati di calcio. Una delle soprese più eclatanti è il 2-2 in rimonta che il Cagliari rifila alla Roma e tra gli assoluti protagonisti del pareggio rossoblù c’è senza dubbio Marco Sau, che prima sforna l’assist per la rete di Borriello e poi realizza il gol del pari sul finale di gara. Una goleada inattesa è anche il 5-1 tra Toro e Bologna, di cui l’assoluto mattatore è Belotti, vera bestia nera della squadra felsinea, contro cui ha realizzato ben 5 gol nei 3 incontri disputati tra questa stagione e quella passata. Il Gallo è in splendida forma, firma una tripletta e si procura anche un rigore che poi sbaglia. L’ultimo tassello del reparto avanzato lo riempie Milik, che mette in luce tutte le sue doti di bomber realizzando due reti, all’esordio, contro il Milan.

Tra i pali merita un posto di rilievo nella nostra Top 11 il greco Karnezis, che contro l’Empoli si dimostra in stato di grazia. Il portiere dei friulani compie almeno quattro interventi super, tre su Gilardino e uno su Saponara, permettendo ai suoi di conquistare i tre punti. Buona prova tra i bianconeri anche di Felipe, scaltro quanto basta nel mandare in rete il pallone, dopo solo tre minuti, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Altra sorpresa di questa giornata è il pareggio del Palermo a San Siro contro l’Inter. I rosanero vanno in vantaggio all’inizio del secondo tempo con Rispoli che, complice una deviazione di Santon, trova la via del gol, portando i siciliani ad un vantaggio insperato. A completare il reparto arretrato sono i due terzini granata De Silvestri e Molinaro, bravi e determinanti in almeno due dei cinque gol del Toro: l’1-0 contro il Bologna nasce, infatti, da un cross dell’ex terzino blucerchiato, mentre Molinaro veste i panni di assist man in occasione del quinto gol granata.

In mezzo al campo continua la parabola ascendente dell’atalantino Kessie, che contro la Sampdoria realizza il suo terzo gol in due gare. Uomo chiave, insieme a Sau, della rimonta del Cagliari sui giallorossi è Di Gennaro, bravo a prendere per mano la squadra sullo 0-2 e a guidarla verso il pareggio. L’ultimo posto nella nostra Top 11 se lo aggiudica il centrocampista viola Sanchez, che realizza il gol vittoria contro il Chievo ed è autore di una buona gara finché non è costretto a uscire per infortunio.

La Top 11 della 2ª giornata di Serie A:

KARNEZIS (Udinese)

             DE SILVESTRI (Torino) RISPOLI (Palermo) FELIPE (Udinese) MOLINARO (Torino)

SANCHEZ (Fiorentina) DI GENNARO (Cagliari) KESSIE (Atalanta)

SAU (Cagliari) BELOTTI (Torino) MILIK (Napoli)

Condividi