Filadelfia, prende forma la tribuna centrale: due mesi all’inaugurazione

24
3733
Filadelfia
Stadio Filadelfia - Foto Toro.it

I lavori sul terreno del Tempio Granata procedono a buon ritmo: spalti terminati, ora è in costruzione la tribuna centrale del Filadelfia

Il 17 ottobre si avvicina. Meno di un mese al giorno che dovrebbe restituire il Filadelfia ai tifosi granata. Proseguono i lavori della ricostruzione del tempio del Toro, inizia a prendere forma la tribuna centrale che dovrebbe arrivare a contenere 2000 persone. In fase di realizzazione ci sono le fondamenta e il piano interrato, i sostegni prefabbricati degli spalti, i piani prefabbricati interni alla tribuna e i vani degli ascensori.

Come riporta il sito della Fondazione Stadio Filadelfia, il campo principale è stato seminato e tagliato ed è stato installato anche l’impianto d’illuminazione sul campo secondario (già seminato). Curve e spalti terminati. L’avanzamento complessivo dei lavori è quindi al 75%, come programmato.

Lo scorso 31 luglio, lo stesso Sinisa Mihajlovic ha fatto visita al Fila accompagnato dal Presidente della Fondazione Cesare Salvadori, per osservare lo stato di avanzamento dei lavori.

Il tempio del Toro sta finalmente prendendo forma. Il sogno dei tifosi granata si appresta a diventare realtà. Meno di due mesi alla data (il 17 ottobre cadrà anche l’anniversario della prima inaugurazione, avvenuta nel 1926) che potrebbe rappresentare un nuovo capitolo della storia del Torino.

Condividi

24 Commenti

  1. Nessuno nega i meriti di Beccaria, ma il Museo non e’ di sua proprieta’. Ha voluto fare la sua battaglia personale contro Cairo pensando di avere la forza attrattiva sufficiente per raccogliere i fondi necessari, ed ora se la sta pigliando nel deretano……la proprieta’ andava coinvolta e non stupidamente e presuntuasamente allontanata. Che chi e’ sinceramente innamorato del Toro non ami Cairo e’ un idiozia che dimostra i limiti di certi ragionamenti e queste sono le conseguenze…….ora non gli resta che leccargli il culo nella speranza che intervenga economicamente altrimenti il suo Museo fara’ una pessima figura al Fila. Le cose sarebbero dovute andare diversamente……il MGT doveva essere di proprieta’ del Torino FC, il terreno del Fila doveva essere di proprieta’ del Torino FC e non del Comune, queste sarebbero state le battaglie da fare altro che non fare l’abbonamento per il mercato, ma ripeto serve cervello per fare certi ragionamenti

  2. 1) la parte per il Fila concordata, Cairo l’ha messa non dalle casse del Torino FC ma dalla Fondazione Mamma Cairo……piccolo particolare che a molti sfugge 2) discordo Museo prendiamocela col diretto interessato Beccaria….ha volutamente lasciato fuori il Museo per “diciamo” tenerselo per se. I soldi per il 3° lotto, appunto quello culturale del Museo, ha preferito cercarli privatamente per il motivo appena scritto…..il problema è che non li ha trovati. Ora è difficile chiederli a Cairo mentre fino a ieri si è sputato nel piatto in cui si mangiava

    • Si vabbè ma cairo, in quanto presidente del Toro, avrebbe possibilità di fare 2 cose: 1) sbattere un tribuna maksimovic per 3 anni facendo perdere al Toro tra mancata vendita ed ingaggio circa 30 mln.
      2) Soprassedere sui rapporti ormai degenerati (non so in che misura onestamente) con Beccaria e mettergli a disposizione per il museo almeno parte del 3zo lotto del fila a fondo perduto. Facendo “perdere” al Toro circa 2-3 forse 4 mln.

      Do per scontato che la prima cosa non avverrà mai, almeno la seconda falla cacchio.

      Per quanto ti puoi accapigliare con Beccaria che io non conosco e potrà avere pure tutti i difetti del mondo… direi che comunque visto il lavoro che hanno fatto lui e tutti i collaboratori della sua fondazione (che spero di riuscire ad andare ad ammirare ad ottobre) un minimo di riconoscimento, anche da parte della società Torino FC glielo puoi concedere no? Tanto più che a guadagnarci sarebbero i tifosi, stavolta, sarebbe il granatismo.

      Poi se proprio volessi fare lo stronzo e togliere dal museo Beccaria successivamente… ma con RCS in mano ma quanto ci metti a fargli una bella campagna denigratoria 😀

    • Cairo aveva promesso 3 milioni di euro, poi diventati uno, in quanto a questa guerra fra i due si dovrebbe soprassedere, c’è di mezzo una cosa che appartiene a tutta la gente granata non solo ad una singola persona.

  3. La mancanza da parte del Torino di creare il proprio museo e di rafforzare il legame con la città attraverso la parte aggregativa è vergognoso. Cosa sarà investire 1-2 milioni del proprio buget in un opera che resta. È lo stipendio pagato ad Amauri dopo aver venduto Cerci all’ultimo secondo senza aver pensato a sostituirlo. Poi c’è di mezzo pure Beccaria lo so, ma è possibile che ci si riduca alla questua tra noi tifosi per farlo. Valgono altre cose ed il Toro ormai somiglia alla RCS FC ma i pochi ragazzi a Torino con la sciarpa al collo meriterebbero di avere almeno un passato da guardare visto il presente che ci propinano..

  4. Il bello della zona Filadelfia è che tutto attorno si respira aria granata,dai negozi,alla gente,dai più giovani ai più anziani,l’ho vissuta per anni quando lavoravo li e non è cambiato niente,che si vinca che si perda forza Toro Giuve merda….

  5. www.Filadelfia.it e potrete vedere giornalmente grazie alla webcam l’avanzamento dei lavori.
    a me l’unico dubbio viene sul manto erboso, è stato seminato e rasato, ma presenta grandi buchi d’erba..mi aspettavo già una seconda risemina, ma forse aspettano un periodo meno caldo tipo settembre..

  6. Son passato di lì la settimana scorsa e c’erano solo i montanti della tribuna, ci sono ripassato Domenica sera dopo la partita con la Pro e metà delle gradinate erano già montate, stanno andando a razzo. Comunque mi devo ricredere almeno in parte, certo non è un capolavoro ma sarà che dopo 20 anni di sterpaglie vedere adesso un qualcosa che assomiglia almeno un po’ ad uno stadio mi mette già di buon umore. Non è male, ha un bell’impatto dal di fuori e la tribuna pare quasi “imponente”. Certo che era meglio farci uno stadio vero ma comunque…