Nazionali, stasera tocca a Belotti: l’attaccante partirà dalla panchina

21
1150
belotti
CAMPO, 25.9.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 6.a giornata di Serie A, TORINO-ROMA, nella foto: Andrea Belotti

I giocatore granata sarà impegnato nella difficile partita contro la Spagna allo Stadium. Ventura: “giocheranno i soliti”

“Giocheranno i solitii”. Con queste parole Giampiero Ventura ha risposto alle domande di formazione nella vigilia del delicato match dello Juventus Stadium tra Italia e Spagna. Queste dichiarazioni lasciano intuire che la coppia d’attacco dovrebbe quindi essere quella formata da Pellè ed Eder. Il primo sbarcato in Cina, dopo aver ricevuto quella che si può definire una vera e propria “offerta della vita”, il secondo scarsamente utilizzato nell’Inter di De Boer.

Con ogni probabilità Belotti partirà quindi dalla panchina e potrà subentrare a partita in corso per dare nuova energia all’attacco Azzurro. I tifosi granata pensano soprattutto all’integrità fisica del loro attaccante e trascinatore, e stanno incrociando le dita affinché non si ripeta l’infortunio del precedente ritiro con la Nazionale. Belotti, si sa, è un generoso: lotta su ogni pallone e spinge sempre al massimo. I tifosi granata hanno imparato ad amarlo proprio per queste caratteristiche, oltre che per le sue doti di grandi finalizzatore. Se verrà chiamato in causa da Ventura, potrà sicuramente dare un forte contributo all’Italia in questa partita delicatissima.

La sfida tra Italia e Spagna è solo al secondo turno del raggruppamento, ma ha già il sapore di un vero e proprio scontro diretto. A qualificarsi direttamente ai prossimi Mondiali sarà infatti solo la prima di ogni girone. Ecco perché conquistare il successo stasera potrebbe valere doppio.

Condividi

21 Commenti

  1. Giocare per Belotti sarebbe positivo, in caso che la partita e risultato lo siano, altrimenti meglio che rimanga in panca e non si scotti più di tanto.

    Quest’anno con effetto Hart abbiamo gli occhi addosso della P.L. Se va avanti cosi il prossimo anno andrà certamente in qualche top club inglese…

    Questo è l’anno giusto per tentare E.L. Visto anche chi abbiamo in porta.

    La tirchieria nel momento di rattoppare la difesa vista oggi e’ ancora maggiormente imperdonabile…

  2. @gianluca prendo atto del tuo equilibrio e della tua sportività’. Ed è giusto che tu tifi Italia, che tu vada a Venaria e ti diverta. Io non ci andrei mai, in ogni caso, perché a me quello stadio (sorvolando sulle modalita’ di ricostruzione) fa vomitare, perche di questa Italia non me ne importa nulla e soprattutto perche’ i gobbi, sportivamente parlando,sono quanto di più brutto esista.e quella è casa loro.

    • Io vado anche ai derby. Perché la forza della Juve è anche la bolgia che creano in quello stadio e noi dobbiamo esserci. In mezzo a loro, a tifare per il Toro. Io credo sia importante essere in tanti. Invece ogni anno ci sovrastano. Anche in Coppa, quando erano disponibili moltissimi biglietti. Loro hanno fatto schifo, ma noi li avevamo lasciati soli a prescindere.

  3. Se lo faranno giocare uno spezzone di partita, Belotti ha preparato per le furie rosse un famosa ricetta della Costa Rica il “Gallo Pinto”,di cui uno degli ingredienti e’ la cipolla spagnola.Meglio farlo entrare nella seconda meta’ del secondo tempo, perche’ in Spagna si cena tardi.

  4. Io stasera sarò allo stadio a tifare per l’Italia. Per la quale ho sempre tifato, con qualunque allenatore e in qualsiasi stadio. Ovvio che avere un ex del Toro in panchina è un motivo in più per sperare che le cose vadano bene, come è stato bello sentire il c.t. di una nazionale come la Spagna parlare del Torino in conferenza stampa. Roba che noi, in centodieci anni di storia, non abbiamo vissuto proprio sempre. Qualche volta sì. Lo stadio in versione bianconera mi fa schifo, ma non dimentico di aver vinto una finale d’andata di Coppa Italia e una semifinale contro il Real, a Venaria. Se poi entrerà Belotti sarà ancora più bello, magari prende confidenza con l’impianto in cui poi dovrà aiutarci a vincere il derby.

  5. in quel cesso di stadio come primi attaccanti possono giocare solo Eder e Pellè , guidati dal vate del frullio con palla all’indietro . Belotti meno gioca in quel cesso e meno evitera’ incidenti . Spero che il vate venga castigato , assieme ai suoi ‘primi’ attaccanti.

  6. Bravo Glenn, Torino è stata e resterà Granata!!! Per la Nazionale non ho mai stravisto ma non ho mai tifato contro visto che si sostiene la maglia e non chi la indossa. Mr. paraculo ha detto di essere felice di tornare a Torino sarebbe stato fantastico se in conferenza stampa avesse dichiarato: “Sono felice di tornare a giocare a Venaria” 🙂 per me avrebbe preso un sacco di punti come personaggio. FORZA TORO

    • L’ha detto.
      Ha detto che è contento di giocare in quello stadio perché la squadra di casa, quando lui si è recato lì (col Toro o col Bari sottinteso) ha sempre vinto.
      E poi ci stupiamo che i nostri giocatori limonassero duro coi gobbi a fine match.

  7. Usi e costumi della nazionale. Spazio a Pelle’, il Vanbasten di Pechino, gente come Immobile e Gallo in panchina. Francamente ne sono contento, anzi chiedo e mi chiedo: ma vedere giocare l’Italia con Pelle’ e compagnia gobba a Venaria, non fa sinceramente voglia di tifare un po’ spagna? A me si. Ammetto che stasera’ avrò ben di meglio da fare che guardare il match, tuttavia spero che le cose vadano in un certo modo. I media parlano di Italia Spagna a Torino: qualcuno dica loro che quel ritrovo di tamarri si trova a Venaria. O la geografia è diventata un’opinione?