Palermo a caccia dei primi punti casalinghi, il Toro di un successo in trasferta

3
462
CAMPO, 2.10.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 7.a giornata di Serie A, TORINO-FIORENTINA, nella foto: Iago Falque

I numeri / I rosanero hanno perso tutti e tre gli incontri disputati al Barbera, i granata cercano il primo successo lontani dalle mura amiche

Lunedì sera Palermo e Torino si affronteranno nel posticipo dell’ottava giornata di Serie A. Si affronteranno l’ultima squadra per rendimento casalingo e la sedicesima per rendimento esterno.

Rosanero e granata hanno infatti vissuto un inizio di stagione completamente diverso: la squadra di De Zerbi ha conquistato ben 6 punti fuori casa (solo Juventus e Lazio hanno fatto meglio), rimanendo imbattuta, ma non ha ancora trovato nemmeno un punto davanti al proprio pubblico. Il Toro, invece, è la terza squadra per rendimento casalingo (dietro solo a Juventus e Roma), ma ha conquistato solo un punto lontano dallo Stadio Grande Torino.

Fuori casa i granata hanno segnato 3 reti e ne hanno subite cinque. L’unico punto è arrivato nella trasferta di Pescara, 0-0 con un finale in doppia inferiorità numerica. Il Palermo al Renzo Barbera è addirittura alla caccia del primo gol: tre partite con zero gol fatti e cinque subiti. Dato piuttosto strano per una squadra che, storicamente, ha costruito i propri successi proprio davanti al pubblico siciliano.

La partita di stasera potrà dare indicazioni importanti agli allenatori e, con ogni probabilità, eccezion fatta per un’eventuale 0-0, cambierà le statistiche di una delle due squadre. Sarà il Palermo a trovare i primi punti in casa, o saranno i granata a migliorare il proprio rendimento esterno?

Condividi

3 Commenti

  1. Partita da prendere con le pinze visti i grandi numeri enunciati nell’articolo che sembrano dirti: ma vuoi che il Palermo non segni? Ma vuoi che perda sempre? Con Ventura penso che il risultato sarebbe stato scontato in negativo per noi (al di là del buono che ha fatto, quante ne abbiamo perse come questa!), ma con Miha spero che le statistiche da sovvertire non contino e si possa vincere al Barbera che sì, porta il nome di un imprenditore palermitano, ma anche del più tipico vino piemontese…

  2. Mi auguro (toccandomi per scaramanzia) che il Gallo faccia rimangiare a MZ le dichiarazioni fatte l’anno passato con tanto di paragoni assurdi con il gobbaccio. Mi auguro inoltre che riusciamo a giocare vicino la loro aerea di rigore, magari Adem ce lo ficca su punizione. All’arco abbiamo tante frecce da tirare, spero che la fame dimostrata sin dall’inizio della stagione sia una piacevole costante di questo Toro targato Sinisa. FVCG