Banti bestia nera del Toro, ma l’ultima volta vinsero i granata

0
507
banti

A distanza di oltre un anno il Toro ritrova Luca Banti. Bilancio negativo ma solo per la cabala: su tredici incontri, solo un episodio dubbio

Sarà Luca Banti a dirigere la sfida infrasettimanale di dopo domani tra Pescara e Torino. A distanza da oltre un anno rispetto all’ultima volta, i granata ritrovano il fischietto livornese, con il quale non esiste un feeling particolarmente fortunato: su tredici incontri diretti, infatti, soltanto quattro coincidono con le vittorie piemontesi; ben otto sono invece le sconfitte e uno solo il pareggio.

Non proprio un percorso fortunato, quello cominciato addirittura nel 2005, con il neonato Torino FC: allora furono due vittorie (Torino-Cesena 1-0 e Vicenza-Torino 3-2), alle quali va aggiunta quella dell’anno successivo, per 1-0, contro la Sampdoria grazie a un rigore di Rosina. Poi, solo sconfitte. Tante, brutte e preoccupanti: da un 5-1 contro il Milan nella stagione della retrocessione, a un 2-0 l’anno successivo contro il Cittadella, che costò la panchina al tecnico Beretta, fino ad arrivare alla stagione 2014/2015, quando il Toro perse 1-0 in casa contro il Verona e addirittura 3-0 senza appello a Roma, contro i giallorossi di Garcia.

Proprio contro i capitolini arrivò, l’anno precedente a quello del 3-0, l’unico pareggio con Banti direttore di gara: il Toro riuscì a fermare in casa per 1-1 la corazzata di Totti e compagni, che veniva da 11 vittorie consecutive. Allora, Ventura ripescò il 4-2-4, schierando El Kaddouri esterno sinistro e riuscendo a sorprendere gli avversari. Ma se il trend risulta negativo, è pur vero che di episodi a sfavore se ne contano davvero pochi. Uno, in particolare: nella stagione in cui il Toro che cominciò con De Biasi poi retrocesse in Serie B, venne annullato in Torino-Cagliari 0-1 un gol a Rubin. La gran botta da fuori da parte dell’allora terzino sinistro granata finì in porta, ma Bianchi, pur essendosi abbassato ma trovandosi in traiettoria, venne giudicato in posizione irregolare, e così la rete non fu convalidata. A nulla servirono le polemiche dei minuti e giorni successivi.

All’appello, rispetto a questo elenco, manca però ancora una vittoria da ricordare. È quella dello scorso anno, in occasione dell’unica partita arbitrata nella stagione passata: si trattò dell’esordio del Toro in campionato, contro il Frosinone. Allora, i granata si imposero in rimonta per 3-1 sulla squadra di Stellone: era un Torino che viaggiava sulle ali dell’entusiasmo per una campagna acquisti giudicata da tutti ottima, che però faticò a dare i suoi frutti. Dopo oltre un anno, quindi, Banti ritrova il Toro. Con la speranza che da quella vittoria si possa ripartire.

Condividi