Barreca e Padelli titolari: è l’occasione per conquistare Mihajlovic

12
2130
sisport
CAMPO, 10.7.16, Torino, Sisport, allenamento del Torino FC, nella foto: Antonio Barreca

Il portiere domani giocherà al posto di Gomis, il terzino sostituirà Molinaro e punta alla conferma in granata. Baselli e Boyè verso la maglia da titolare

Non è calcio d’agosto. Non solo, almeno. Domani andrà di scena Torino-Pro Verceli, e i granata si giocano non soltanto il passaggio di turno in Coppa Italia, ma avranno l’occasione di testare i loro progressi a una settimana dall’inizio del campionato. Soprattutto per chi ha un futuro da definire, come Barreca e Padelli.

Per il portiere, in verità, la decisione era già stata presa a inizio settimana: sarebbe toccato a lui, e non a Alfred Gomis, difendere la porta contro la squadra di Longo. Per il terzino, invece, la scelta è arrivata dopo la rifinitura di oggi presso il Centro Sisport: niente più esperimenti con Silva o Moretti, spazio invece all’ex Cagliari che, così, potrà mettersi in gioco e convincere Mihajlovic a non chiedere ulteriori rinforzi per la fascia difensiva, per lo meno quella mancina.

In difesa, però, la defezione che più pesa è quella di Maksimovic, non convocato per le continue voci di mercato, con Bovo a sostituirlo al fianco di Moretti, e con Bruno Peres pronto ad agire sulla destra. “Deve lavorare molto in difesa” aveva detto Mihajlovic, che ora si aspetta dei segnali dal brasiliano.

A centrocampo, capitan Vives sarà il titolare al centro (Tachtsidis deve ancora entrare nei meccanismi), con Baselli appena rientrato in vantaggio su Acquah per il posto da mezzala destra. A sinistra ci sarà Obi, sempre impiegato con i titolari nel precampionato.

Davanti, un’altra assenza: Iago a causa di una forte contusione non potrà essere della gara e non potrà giocare al fianco di Belotti e Ljajic nel tridente che debutterà domani al “Grande Torino”. Al posto dello spagnolo è Boyè il favorito, in quanto sempre impiegato a destra al posto dell’ex Genoa. Martinez però scalpita: una chance almeno a partita in corso gli verrà concessa.

Probabile formazione Torino (4-3-3): Padelli; Peres, Bovo, Moretti, Barreca; Baselli, Vives, Obi; Boyè, Belotti, Ljajic. A disp. Gomis, Ichazo, Auriletto, Stanghellini, Silva, Acquah, Tachtsidis, Lukic, Gustafson, Aramu, Maxi Lopez, Martinez. All. Mihajlovic

Indisponibili: Avelar, Ajeti, Benassi, Jansson, Iago, Maksimovic, Molinaro, Zappacosta.

Condividi

12 Commenti

  1. Una difesa a 4 dove c’e’ piu’ campo da coprire e soprattutto si deve essere piu’ veloci con centrali come Bovo e Moretti non sarei tanto tranquillo … ah dimenticavo Padelli in porta … SIAMO IN UNA BOTTE DI FERRRO ! Grazie Cairo

  2. Barreca l’anno scorso a Cagliari si è comportato molto bene quando chiamato in causa, chiaro che loro hanno valorizzato di piu Morra che era di proprietà, ma Barreca è 95′ e intanto ha gia vinto da protagonista un campionato di serie B. Non capisco tutti sti dubbi di Miha, Barreca deve giocare lui, se si vuol provare a farlo crescere senno non capisco perchè Miha sia venuto al Toro invece di fare lo spettatore al Milan.
    Non capisco nemmeno come mai continua a criticare la mancanza di doti difensive di Peres, quando è un giocatore che essendo sul mercato andrebbe ancor di piu elogiato…
    Ok che Tactsidis non era il regista voluto, e quindi un altro regista sarebbe molto gradito, ma prima di venire al Toro il caro Miha sapeva quale fosse il nostro centrocampo, a me sembra che non gli piacciano nemmeno Baselli e Benassi. Non lo so, ma credo che Miha si stia parando il culo,perchè non avendo vinto ancora nulla e avendo alle spalle gia l’esonero del Milan, se con noi non dovesse andar bene la colpa dovra ricadere sui giocatori e non su di lui. Gia ora la squadra è piu forte dello scorso anno e questa è innegabile, allenare il Toro è qualcosa di piu che criticarare e chiedere giocatori, o sbaglio?

      • Ma guarda è un opinione e come tale rispettabilissima. Ma se sei un allenatore, e sai che Glik e Peres verranno ceduti, che a centrocampo non c’è nessuno che ti piace(perchè vuole cedere anche Obi e Acquah lui..), e che davanti scarti pure Parigini e Aramu senza nemmeno fargli fare 6 mesi in campionato, forse non sei l’allenatore giusto per quella squadra. Poi al Milan e alla Sampdoria, ti andava tutto bene, vieni al Toro e non fai altro che bocciare giocatori, anche se ti chiami Mihailovic e ora sei l’allenatore, cominci a starmi un po sulle palle lo stesso.

  3. Il vero problema non è Maksi o non Maksi, credo . È che questo non è più uno sport ma un baraccone peggio della boxe, della formula 1 ecc. ecc… Un posto dove si movimenta molto denaro , e tutte le regole morali , professionali, sportive, etiche sono disattese e sovrastate in modo clamoroso da questo movimento di denaro. Gli stessi interpreti fingono di lavorare perché hanno la bocca chiusa dai loro contratti principeschi, altrimenti non si spiega il ritiro a luglio e la fine mercato a fine agosto . Il peggio è che noi, in maggioranza gente che lavora davvero e le regole citate sopra vede di rispettarle ogni giorno, ci appassioniamo a questa schifezza. Io per primo. Vorrei uscirne , invece sono sempre lì e me ne vergogno un po’.

  4. Se le cifre che girano sono reali sarebbe allucinante non impacchettare maksi e spedirlo a Napoli..il problema è il probabile mal di pancia di mihailovic e la reale intenzione di Cairo di investire la sua tanto agognata plusvalenza…speriamo bene per domani perché guardando la formazione non ho buone sensazioni

    • Ma perché dai… io sono convinto che la squadra di domani possa fare una bella partita e passare agevolmente il turno! Suvvia un po di ottimismo! Poi sono d accordo con te, x essere da Europa mancano ancora 3 titolari..4 vendendo Maksi!