Gattuso conferma il 4-3-3, ma pesano le assenze

2
917

Probabile formazione Pisa / I toscani arrivano a Torino in grande emergenza numerica: poco spazio al turn over. Davanti gioca Montella

La partita contro il Toro non sarà già di per sé facile, vista la caratura tecnica degli avversari e il divario tra una squadra che compete all’Europa rispetto a una che mira alla salvezza in cadetteria. Si aggiungano diverse defezioni tra infortuni o squalifiche (Mannini e Eusepi sono i giocatori fermati dal Giudice Sportivo) e per il Pisa di Gattuso l’impresa si fa sicuramente ardua. Ma non per questo, i nerazzurri non daranno battaglia: anzi, cercheranno di stupire il Toro al “Grande Torino”, provando a reagire con lo spirito da combattenti che un allenatore come l’ex Palermo è in grado di infondere.

Il tecnico dei toscani ha deciso di confermare il 4-3-3 speculare al modulo scelto da Mihajlovic, ma a differenza dell’omologo granata, Gattuso potrà dare poco spazio al turn over. La difesa, per esempio, sarà esattamente quella che ha battuto il Trapani (vittoria costata l’esonero a Serse Cosmi): davanti a Ujkani, ecco Avogadri, Del Fabro, Lisuzzo e Longhi. Anche a centrocampo, i ballottaggi sono molto pochi: Di Tacchio, infatti, giocherà al centro tra Lazzari e Verna.

A creare qualche problema in più è l’attacco, dove pesano appunto le assenze. Peralta è destinato a partire titolare sulla destra, mentre al centro del reparto offensivo giocherà Montella (che non ha vincoli di parentela con l’allenatore del Milan). A chiudere il cerchio, infine, ecco Cani. Una partita in salita, che il Pisa non vuole vivere da spettatore. La concentrazione, da parte del Toro, dovrà essere molto alta.

Probabile formazione Pisa (4-3-3): Ujkani; Avogadri, Del Fabro, Lisuzzo, Longhi; Verna, Di Tacchio, Lazzari; Peralta, Montella, Cani. All. Gattuso.

Squalificati: Mannini, Eusepi

Condividi

2 Commenti