Le pagelle di Torino-Pisa

43
4548
CAMPO, 29.11.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 4.o turno di TIM Cup, TORINO-PISA, nella foto: Adem Ljajic esulta dopo gol 1-0

Le pagelle di Torino-Pisa: Padelli e Ljajic protagonisti della vittoria granata. Del serbo il gol che sblocca il match, poi raddoppia Maxi Lopez

PADELLI 7: per un’ora assiste da spettatore, ma al 37′ della ripresa è miracoloso sulla gran botta di Lisuzzo. Nel primo tempo supplementare rimedia ad un pasticcio di Ajeti con uno scatto che gli causa anche qualche problema fisico

DE SILVESTRI 6: torna a giocare dopo tre panchine di fila in campionato ma al momento la scelta dell’allenatore, che gli ha sempre preferito Zappacosta, sembra quella giusta

AJETI 6: la gara di Coppa è l’occasione per testare un giocatore che finora non aveva mai esordito. Il difensore non ha particolari problemi ad arginare Cani nel primo tempo ma una sua ingenuità al 26′ costa cara ai granata, che rischiano anche sull’angolo successivo. Nei supplementari due volte vicino al gol

BOVO 6.5: amministra con esperienza, non rischia praticamente nulla

MORETTI 6: non gli si può chiedere di andare su e giù per la fascia come Barreca, ma il numero ventiquattro granata si fa vedere comunque nella metà campo avversaria e dai suo cross nascono un paio di buone opportunità per la squadra

ACQUAH 5: è sua l’occasione più ghiotta del primo tempo ed è lui il centrocampista più dinamico dei primi 45′. Cala alla distanza ed è incredibile l’errore nel primo supplementare, quando un retropassaggio sbagliato rischia di mandare in gol il Pisa

LUKIC 6: buona la prima del serbo. Deve crescere ancora sul piani della personalità ma la sua partita regala qualche buona giocata e anche una occasione dopo uno scambio con Maxi Lopez  (st 17′ LJAJIC 7.5: il suo ingresso dà ulteriore vivacità, poi toglie le castagne dal fuoco ai suoi quando va a siglare il gol dell’1-0 che allontana lo spettro dei rigori)

OBI sv: la sua partita dura solo 10′, giusto il tempo dell’ennesimo guaio muscolare (queste le prime sensazioni) della carriera (pt 12′ GUSTAFSON 6.5: non deve essere stato facile entrare a freddo come stasera. Perde qualche pallone di troppo ma per il futuro Mihajlovic ha una possibilità in più)

BOYE 5.5: lo si vede per la prima volta solo alla mezz’ora, quando strappa applausi con una giocata delle sue. In realtà c’è molto fumo ma poco arrosto e il giudizio non cambia dopo il gol

MAXI LOPEZ 7: del reparto offensivo è quello che meglio sfrutta l’occasione di Mihajlovic. L’argentino va vicino al gol quando al 37′ del secondo tempo va a colpire la traversa con un gran sinistro, poi sigla il 2-0. 120′ di sacrificio

MARTINEZ 4.5: ha finalmente la possibilità di tornare titolare dopo che ad inizio campionato aveva sostituito sia Falque che Ljajic. Quel venezuelano dalle belle speranze stasera non c’è: la corsa non manca, la sostanza sì (st 28′ BELOTTI 6.5: Mihajlovic spedisce in campo l’artiglieria pesante quando decide di affidarsi anche al suo bomber. Crea più di un pericolo alla porta di Ujkani e lo supera nel finale)

All. MIHAJLOVIC 6: manda in campo la squadra “bis”, quella che deve convincerlo, quella che nella testa del serbo non è una squadra B ma un gruppo di grandi alternative ai titolari. La realtà dice che no, non è proprio così, visto che molti dei protagonisti in campo confermano che la panchina fatta finora non è stata inutile, anzi.

Arb. GIACOMELLI 6: non è una direzione di gara troppo difficile, ma ci sono lamentele granata per un braccio troppo largo sulla punizione di Bovo nel primo tempo. Giusta la segnalazione in pieno recupero, quando concede un calcio di punizione dal limite e non il calcio di rigore.

Condividi

43 Commenti

  1. Estremamente sorpreso da gustafson, un giocatore da fari spenti de luxe, alla faccia di tutti gli spiritosoni del forum. Piedi, corsa, intelligenza, gli manca solo un po’ di fisico e di abitudine al campionato.
    Lukic troppo timido, da rivedere.
    Boyé anarchico, da inquadrare tatticamente perché possa far fruttare l’enorme talento che madre natura gli ha dato.
    Acquah molto interessante nel centrocampo a due.
    Maxi Lopez, sportellate, una traversa, assist di classe, gol di potenza e precisione, il grande vecchio è tornato.
    De Silvestri deludente.
    Moretti e Bovo, i veterani della Guardia Imperiale non tradiscono mai.
    Ajeti discreto, bisognoso di minutaggio.
    Ljajic e Belotti, ci vogliono due clausole rescissorie per l’estero, da 100 mln cadauno.
    Martinez, ottima parata sul tiro di Boyé. Da cedere in bundle con Obi.
    Padelli, libero aggiunto, sotto la divisa nasconde il mantello di Superman. Si prende la serata con una mano in volo che vale come il gol di Ljajic.
    Mihajlovic, dà fiducia agli “altri 11 titolari” e scopre che qualcuno non lo è. Non vorrei essere nei panni di chi lo ha deluso.

  2. Quelli sotto esame erano:
    Ajeti = senza infamia e senza lode…6,5…è stato l’unico pericoloso nei corner battuti a nostro favore.
    Maxi = Bene…7…si è messo al servizio della squadra con tanti assist…ed ha anche segnato.
    Lukic = così così…6…da rivedere.
    Gustano = Benissimo…7+…a me è piaciuto veramente…spero di rivederlo presto.
    Martinez = malissimo…4…indisponibile. ..dovrebbe essere lui e Maxi quelli che dovrebbero spaccare il mondo…invece niente…a gennaio meglio darlo in prestito ad una di quelle società che lottano x retrocedere…vedere come va…e a fine stagione valutare…anche se speravo fortemente che la coppa America lo avesse scosso…ed invece siamo da punto e a capo.
    Padella =bravissimo…7…una parata…ma bellissima. ..ma Joe resta il titolare.
    Obi = azzo…6…ma questo si fa sempre male.
    Acquah = Frettoloso…6…ma sappiamo che lui è così…ma è l’unico che al 120 minuto ancora corre come un pazzo.
    Moretti Bovo Ljajic Belotti De Silvestri Boye’…sappiamo tutti quello che valgono…6,5…di stima.
    Sinisa = 6,5….lo ha detto anche nell’intervista post-gara…senza fare nomi…ma penso che a Martinez lo abbia cazziato x bene.
    F.V.C.G.

  3. vorrei solo sapere come si possa dare 6 a De Silvestri. Pochi errori, ma ci credo: una partita di appoggi banali senza mai affondare, tentare la giocata o saltare l’uomo. Peggio di lui solo Martinez, che ho sempre difeso ma che avrebbe dovuto affondare come un coltello nel burro, ed invece non ha mai inciso. Se per questi doveva essere l’occasione per far ricredere il mister …

    • Di De Silvestri all’esordio con la Lazio intravedevo grandi potenzialità, po nel passaggio alla Viola grazie alle ruggini con Lotito (come Pandev, Diakite e poi Ledesma anche se con quest’ultimo rientrate) dove doveva esplodere è invece imploso, alternando nella sua carriera periodi migliori ( quando la Samp di fatto nego’ lo scudetto alla Roma. E quando fu convocato in nazionale) a periodi grigi. Ha un importante massa muscolare e la partita di ieri con gente che correva meglio e più veloce di lui sulla fascia ( emblematico nel 2 tempo il suo recupero nel quale viene a sua volta superato e fa fallo) non era semplice. Il fatto che sia rimasto in campo 126 minuti senza accusare noie muscolari ( ieri 3 cambi per infortuni), finendo in crescendo non è poco, poi che al momento debba giocare Zappa non ci piove.

      • Hai ragione, ma se lo avesse fatto, come è successo un paio di volte nel 1 tempo, dove il cross è stato rimpallato perché era più lento del suo dirimpettaio, avrebbe solo scoperto il nostro lato dx senza avere poi la forza di rientrare. Una sola volta ha saltato l’ala non il terzino e da lì è nata la punizione del colpo di testa mi pare di Martinez. Insomma sul voto hai ragione quanto al mancato raggiungimento dell’obiettivo minimo con una squadra di categoria inferiore, sul compitino fatto senza infamia e senza lode tenendo conto che era credo da 2 mesi fuori una sufficienza risicata può starci.

  4. Nella mia pagella personlae, avrei dato a Gustafson 7 grande tecnica, buona corsa, ad Acqua 6,5 a me questa sera e’ piaciuto molto, a parte quel retro passaggio… e mi diapiace ma a lukic 5, che non vuole essere una bocciatura ma mi aspettavo molto di piu’!

  5. Mihailovic: uccide due giocatori nell’intervallo ma li resuscita per poterli riuccidere la prossima volta. Divora un drago. Sfonda un pallone e probabilmente qualche cranio nel buio degli spogliatoi, ormai trasformati in segrete. Poi il Toro fa 4 gol e si incazza ancora di più: Conan il barbaro decide di andare in pensione.

    Arbitro: praticamente non si nota, bene

    Il Pisa: grandissimo, è come il suo allenatore, generosa, solido, con una chiara identità ed impronta di gioco e tanti ottimi difensori.

  6. Martinez: si rende inutile e persino dannoso con una prestazione dove sbaglia tutto, dai movimenti senza palla a quelli con la palla, dalla personalità alla pettinatura. Da mandare subito dal parrucchiere, almeno migliora l’estetica.
    Maxi Lopez: tiene bene la posizione, è ottimo nella distribuzione di palloni e nel gioco di sponda, segna un gol e prende la traversa con un’ottima azione, ma non può garantire lo stesso peso di Belotti nell’economia del gioco. Più utile come subentrante che come titolare anche per una questione di integrazione col gioco della squadra.
    Boyè: tecnicamente fortissimo, è ancora troppo solista e non ha l’istinto è la cattiveria del bomber. Non sfonda la rete come Belotti perché non ci crede e quando cerca di farlo non è convinto. Ma sulla fascia danza con grazia e potenza: va coltivato ed integrato meglio nell’ambiente, ha bisogno di Filadelfia e tanta figa granata.
    Ljiaic: talento di livello stellare, uno dei migliori calciatori al mondo. Ha dribbling da delirio, tocco di palla eccelso e conseguente capacità di assist, un tiro spaventoso, e adesso corre pure. Speriamo non diventi troppo consapevole di ciò, altrimenti… 100 milioni di €, prego.
    Belotti: impiegato come seconda punta mostra qualche limite. Poi arriva un cross, vola come una farfalla di acciaio, punge come una vespa di cobalto, schiaccia in rete come un Toro perché oggi è il Toro. Olè.

  7. Penso che per giocatori come Ajeti, Lukic e Gustafson sia difficile non giocando mai, per giudicarli nel bene o nel male dovrebbero giocare con continuità (anche da riserve subentrando) almeno 2 mesi, se ti manca il ritmo partita diventa tutto più difficile. Male Martinez che credo si sia giocato le poche chance rimaste. Il centrocampo titolare sicuramente è un’altra cosa. Acquah tanto impegno ma manca la tecnica. Obi sempre bloccato dai sui problemi. Comunque penso che la difesa sia ingiudicabile in questa partita, troppo il divario con il Pisa (anche se hanno avuta un’occasione clamorosa salvata da Padelli

  8. Penso che Sinisa si riferisca soprattutto a Obi e Martinez. Il primo perché ha un fisico che non lo accompagna, è un rottame inaffidabile.
    Se gioca dall’inizio non finisce la partita per crampi o si rompe come oggi, e altre volte. Martinez invece ha fisico e velocità ma non sa come muoversi e come rendersi pericoloso e utile. Il risultato è che è un giocatore praticamente inutile. Può segnare solo alla Bolivia.

  9. Acquah: corre e fa legna, ma in costruzione è carente e mette a rischio il miocardio. Padelli vede nei suoi occhi lo sguardo di Maksimovic e deve rivolgersi all’esorcista per allontanarne lo spirito malefico. Esci da quel corpo!
    Obi: crack.
    Lukic: non fa particolari errori, ma è come in altre occasioni scolastico e con poca personalità. Deve crescere tanto per essere una possibile alternativa a Valdifiori.
    Gustafson: parte lento e finisce alla grande, mostrando lucidità, personalità, senso dell’anticipo ed una propensione all’assist sorprendente. Manca un pó di scatto e di potenza, sia fisica che nel Toro. Molto belle le aperture e qualche inserimento senza palla, sino all’assist di tacco per il gol di Boyè.

  10. Padelli: Tutta la partita a giocare ottimo palloni di piede con una sicurezza che non ricordavo avesse, poi fa una parata mirabolante con un riflesso che non ricordavo avergli mai visto, poi deve tappare un buco su un retropassaggio killer che finalmente mi ha ricordato quelli che ha dovuto subire in 3 anni. È non c’era Merdinovic. Provvidenziale.
    De Silvestri: basta vederlo per 10 minuti e capisci perché giochi Zappacosta. Non manca l’impegno ma non salta l’uomo, non va via in velocità, non crossa, a volte lo tagliano fuori. Male.
    Ajeti: prova discreta ma rivedibile. Qualche volta in ritardo sull’uomo, ma comunque se la cava, palleggio scolastico ma sufficientemente affidabile, sembra gli manchi qualche partita per essere più convincente, ha bisogno di giocare.
    Bovo: tranquillo e sicuro senza sbavature, al centro della difesa ci stà ancora e bene, porta a casa la pagnotta con una buona prova.
    Moretti: gli mancano, comprensibilmente, i tempi dell’inserimento, ma è sicuro in difesa e cresce progressivamente sino a sfoderare un cross perfetto per il quarto gol. Come riserva di Barreca è credibile anche se non può ovviamente essere una reale alternativa.

  11. Gustafson è la nota soprendente lieta di stasera. Nel primo tempo non si è quasi visto, ma nel secondo, una volta integratosi nella manovra, ha sbagliato poco e niente, incuneandosi spesso con coraggio e intelligenza. Bravo.

    • concordo, ma era anche sceso il ritmo partita. per questo si è notato di più. comunque penso che al TORO tornerà utile se continua così. non dimentichiamo che sia lui che lukic e boyè sono giovanissimi in un paese che non conoscono e per certi versi non capiscono. comunque a livello tecnico sono veramente bravi

  12. Sottotono e confusionari in molti.non mi va di dare voti per mille motivi ma un po di cose le ho capite.1 un regista o metodista che non ruba palla,non si propone mai per il passaggio,non ha una gran personalitá non è un regista,magari diventerá una buona mezzala ma la cabina di regia non è cosa sua..2 manca fra le riserve offensive il giocatore sostituto di ljaijc.cioè quell elemento che raccorda centrocampo e attacco.quel giocatore che va in contro alle mezzeali per farsi dare il pallone e fare gioco.ne martinez ne boye lo fanno e il tridente va a farsi benedire.3 maxi è un buon giocatore e un ottima riserva.ma non ha le caratteristiche di belotti e nel tridente centra poco.forse10 anni fa con un altra fame agonistica ci sarebbe stato.ora serve solo nei 10 minuti finali nel tutti in area.4ajeti ho capito perchè non gioca.bravo marcatore.ma lento di testa e di idee…anche se forse con valdifiori avrebbe fatto meglio.

    • su maxi non concordo. spalle alla porta per me è ancora il più forte che c’è in italia. l’assist di esterno destro nel primo tempo è stato delizioso, in mezzo ad altri non finalizzati. non dimentichiamo che nel primo tempo giocavamo in 9: martinez e de silvestri non hanno mai fatto la cosa giusta. inoltre boyè a volte ritarda troppo il passaggio e porta palla, ma ha tempo di migliorarsi 😉

  13. Tornato ora dallo stadio
    PADELLI 7.5
    DE SILVESTRI 6
    AJETI 6 speravo di vedere meglio da lui anche se non è sicuramente facile giocare dopo 3 mesi ma contro il pisa certi movimenti sbagliati in marcatura che ho notato non mi fanno pensare che sia la soluzione ai nostri problemi
    BOVO 6+
    MORETTI 6
    ACQUAH 5
    LUKIC 5.5 bravo tecnicamente e lo dimostra ma nella sua posizione deve andare a prendere il pallone mentre lui spesso si nasconde
    LJAJIC 7.5 che classe
    OBI sv
    GUSTAFSON 7 grandissima personalità la sorpresa più bella di oggi
    BOYE 6: ancora tanto fumo… se impara a fare la scelta giusta tatticamente sull’ultimo passaggio diventa devastante
    MAXI LOPEZ 7
    MARTINEZ 4
    BELOTTI 6.5

  14. PADELLI 7.5 – fà solo 2 cose: un miracolo e un’uscita degna del miglior hart
    GUSTAFSON 7 – praticamente non sbaglia un pallone, contrasta e corre, dando fantasia e accelerazioni. deve migliorare nel fisico e nel ritmo partita, ma il giocatore c’è
    LJAJIC 8 – solo il goal con stop, controllo e tiro (ci si mette di più a leggerlo che lui a farlo) vale il prezzo del biglietto
    BOYE 6.5 – chilometri e colpi di classe, avrebbe probabilmente fatto goal prima se un suo compagno (sciagurato) non lo deviava dalla porta
    MAXI LOPEZ 7 – difende 1000 palloni spalle alla porta, offre sponde deliziose, scheggia una traversa, segna. recuperato in pieno e pronto alla causa
    BELOTTI 7 – terrorizza la difesa appena ha il pallone nei piedi, infatti lo buttano sempre giù. lui da persona intelligente allora decide di giocare con la testa……e segna!!!
    DE SILVESTRI 5 – delusione. se voleva convincere sinisa ha sbagliato tutto.
    MARTINEZ 4 – inguardabile. sbaglia tutto lo sbagliabile. si trova sempre nel posto sbagliato al momento sbagliato. boyè lo fulmina con un’occhiata.
    MORETTI 6.5 – capitano coraggioso. oltre a correre come un 25enne pennella un cross al bacio per il gallo
    TUTTI GLI ALTRI – un 6 di stima, con menzione speciale per bovo che pare l’unico a saper battere un corner

  15. Gustafson È stato davvero uno dei migliori come boye lo stesso il grande Ljajic quando gioca lui la squadra cambia mentalità poi il mitico gallo un bravo ajety moretti Aqua maxi insomma quasi tutti tranne Martinez non convince obi mai informa preferisco Barreca che de silvestri comunque . Ottimo mihajlovic che da sempre carica giusta ha nostri , comunque x gennaio subito un. Vida poi un altro centrocampista e un attaccante forte al posto di Martinez o maxi

  16. I voti ad Acquah e Gustafson sono aridi. Almeno un voto in più ad entrambi. Moretti ha fatto l’assist per il gol del Gallo, non ja sbagliato nulla ed ha corso eccome su e giù per ben 120 minuti. Il 6 un’offesa personale al grande Emiliano, stasera capitano.

  17. @Reda fate i seri, boyè 5.5 è illegale.
    Ha corso come un pazzo e fatto delle gran giocate, nel primo tempo stava anche per segnare su azione personale. Fatemi il favore di correggere, okay non 7 ma non dargli la sufficienza è un insulto