Martinez: “Mihajlovic ha fiducia in me. Le critiche? Vorrei vedere loro in campo…”

37
3645
martinez
CAMPO, 28.8.16, stadio Olimpico Grande Torino, 2.a giornata di Serie A, TORINO-BOLOGNA, nella foto: Josef Martinez esulta dopo gol 3-1

Le parole dell’attaccante granata Josef Martinez dopo la partita contro il Bologna vinta 5-1 dai granata

Entrato in campo con grande determinazione, Josef Martinez ha siglato il gol della sicurezza: “Sono contento di quello che ho fatto oggi, abbiamo vinto e giocato benissimo, dobbiamo continuare così, con questa voglia”. 

Sulle critiche ricevute negli ultimi mesi: “Vorrei vedere chi parla male, di me e dei miei compagni, giocare al posto nostro, e vorrei essere io a parlare. Il gol è per la mia famiglia e a Dio, che mi ha dato la possibilità di stare qui”.

Sulla posizione in campo: “Gioco dove c’è bisogno, a destra o a sinistra, anche in porta se c’è bisogno”. Martinez sembra un altro giocatore: “Sicuramente ho fatto un po’ d’esperienza, tra Nazionale e Serie A, e sto iniziando a metterla a frutto”. 

Sul rapporto con Mihajlovic: “Sento la fiducia del mister sin da Bormio lui però mi ha detto di centrare la porta, se centro la porta va tutto bene (ride, ndr)”. 

Condividi

37 Commenti

  1. Quando dicevo e dico che Martinez non tiene la testa..ecco dimostrato il perchè. Dichiarazioni fuori luogo..quando avrà fatto 10 panchine perchè Ljajic e Iago gli sono una spalla sopra voglio vedere cosa dirà.
    Tanto per fare un esempio: il gol di Baselli frutto di una giocata intelligente di Boyè, maturità e intelligenza da vendere a 20 anni per l’argentino.Martinez avrebbe tirato. Impari

  2. Il commento di Ale67 riassume perfettamente, senza volgarità inutili che si trasformano in boomerang anche quando la critica è corretta, i motivi dell’infelice uscita di Josef.
    La realtà non è MAI quella nostra e personale, ma il rapporto tra essa e quella altrui.
    Josef non si è reso conto di questo.
    Possiamo certo perdonarla, visto come gioca quest’anno ( bravo mister ), visto la sua età e soprattutto visto che si trova in un mondo che più virtuale di così non si potrebbe.
    Un mondo dove il lutto nazionale per quasi 300 morti è stato semplicemente bypassato con un minuto di silenzio e scritte sulle maglie.
    Resta cmq il fatto che avrebbe potuto e dovuto evitare, quindi.

  3. se continuiamo sul filone delle 8 ore in fabbrica, aggiungerei per dovere di cronaca che forse cosa ha vissuto lui nei ranchitos dove è nato magari è stato più duro. Complimenti a Josef, anche per questo!

  4. Caro Josef anche io vorrei vedere te al posto nostro, 8 ore al giorno piegato su qualche linea di produzione, con capi e capetti che ti contestano e ti stressano in continuazione. E il tutto per 1500€ al mese quando va bene. Pensa che sei un privilegiato prima di parlare. Continua a correre dietro un pallone su un bel prato verde.

  5. “Vorrei vedere chi parla male giocare al posto nostro e essere io a parlare”….mi sei piaciuto Josef, manca a cagare tutti. Buona prestazione e ieri, quando nel secondo tempo sulla fascia sx hai saltato in velocita’ palla al piede l’uomo per metterla bassa a Belotti…..ho visto un esterno offensivo utile alla causa. Continua cosi’, impare a giocare con la testa e non solo con frenesia e vedrai che ti prendi il posto da titolare

  6. Josef.. t’ho difeso quando te magnavi goal impossibili intravedendo le tue qualità… però ste cazzate non le dire, che se ti chiedono che lavoro fai devi rispondere GIOCO a calcio!!! 😀

    C’ha ragione mihajlovic. Prendi la porta un’altra quindicina di volte quest’anno è va bene così dai…

  7. Mi stava molto simpatico ma dopo uscita mi è scaduto. Hai fatto un gol ragazzo, non sei ancora diventato Pele. E ricorda che se non fosse per quei cattivoni che seguono il calcio saresti ancora nel Venezuela di maduro a far la coda per l’acqua potabile.

  8. Bravo!
    Entra in campo e sposta l’ago della bilancia. Stasera devastante.
    Il nuovo modulo lo agevola di più.
    Si vede che ha lavorato sodo anche in passato, se ne rende conto e spero abbia adesso fisso in testa cosa deve fare per continuare così: lavorare e impegnarsi sempre al massimo.
    La fabbrica è faticosa, però sarebbe devastante se alle tue spalle hai sempre un rompiglioni che critica anche i respiri!

  9. A parte i personalismi e i gusti che già si coagulano in fazioni opposte su un giocatore del Toro, Martinez in questo caso, per l’ennesima volta, ma a nessuno viene in mente che se quest’anno Martinez è irriconoscibile rispetto al passato campionato, ma in meglio, dipenda dal differente modulo e tipo di gioco che facciamo?

      • 2 anni con GPV non ha mai ingranato, dato di fatto, Samuele.
        Ciò che dici è vero anagraficamente; lo è altrettanto il fatto che percorso di crescita e maturazione non possano essere scissi dalle caratteristiche tecniche del ragazzo che, nella posizione e con il gioco di Sinisa, trova una sua molto più naturale collocazione ed utilizzo.
        Poi resta sempre e comunque il fatto che se gioca bene come stasera possiamo anche tranquillamente passare sopra a qualsiasi personalismo per il quale, beninteso, non era certo a te che mi riferivo, giusto per essere chiari.
        P.S. Gran belle foto, cazzarola…complimenti!!!

        • Finalmente sta maturando, con Ventura e’ cresciuto. Gioca piu’ con la testa e meno frenesia, fa salire la squadra, fa un retropassaggio in piu’ e una sgroppata in meno, Ventura gl’ha insegnato a giocare piu’ coralmente con la squadra

    • toroxever, ero sicuro che Martinez da esterno alto avrebbe fatto meglio che spalle alla porta, spesso a far da boa o a dialogare nello stretto. Il nuovo modulo esalta le sue caratteristiche, lo mette in condizione di saltare costantemente l’uomo con lo scatto bruciante che si ritrova e di accentrarsi per concludere a rete. Deve disciplinarsi tatticamente nel 433 perchè ancora troppe volte abbandona il terzino avversario mettendo in difficoltà il nostro, di terzino. Imparerà perchè è umile e giovane.

  10. Il nuovo modulo lo aiuta però, come giustamente ha detto, comincia a mettere a frutto le esperienze fatte in questi due anni. E anche la Nazionale lo aiuta. Giocare contro squadre come Uruguay o Argentina insegna molto.

    • ragazzi io penso che se ha la sicurezza e la forza di rispondere alle critiche è positivo per noi e per il ragazzo. Chiaro che comunque stiamo parlando di privilegiati, ma lo sa anche lui di esserlo, io non lo leggerei in questo modo.

      • Ciao @rimbaud io sono vecchio, di testa + che di anagrafe, x me alle critiche dei tifosi si risponde in un modo solo: quello che insegna Pulici, testa bassa e tanto impegno in campo. Questo è il carattere che serve x trasformare le ctlritiche in applausi. Tutto il resto è di troppo.

        • hai ragione se ce l’ha con i tifosi, io l’avevo più interpretato contro i giornalisti (allo stadio l’ho sempre sentito applaudito, mai fischiato).
          Avrei voluto sentire l’intervista per capire, ma purtroppo il sito ufficiale sembra diventato come l’istituto luce in quanto a censura. La parte incriminata non compare.

  11. Dichiarazione che denota scarsa intelligenza. Io vorrei vedere te a fare un intervento chirurgico, macellare un vitello, cucinare la bouillabesse, redigere un bilancio, asfaltare una strada, preparare un ricorso. Siete ragazzini strapagati, i fessi che vi seguono e vi fanno diventare ricchi non devono saper giocare a calcio come voi ma hanno tutto il diritto di criticare…. comunque bravo per come hai giocato stasera.

  12. Daje Peppiniello! Gran partita, giocate in cui hai messo in evidenza proprietà tecniche oltre alle doti atletiche già note. E il gol, che non guasta mai. Vero Peppino? Le critiche lasciatele scivolare addosso. Hai mostrato di avere le palle a rispondere così, hai difeso la squadra, non solo te stesso. Ma non perderci il sonno: fanno parte del gioco e vanno accettate.