Ljajic, prima diagnosi: forte contusione al ginocchio

21
4634
Ljajic
CAMPO, 21.8.16, Milano, stadio Giuseppe Meazza, 1.a giornata di Serie A, MILAN-TORINO, nella foto: infortunio Adem Ljajic

La prima diagnosi per Adem Ljajic sembra meno preoccupante di quello che si pensava: per lui una forte contusione, previsti ulteriori accertamenti

nostri inviati a Milano

L’uscita in barella dopo appena metà del primo tempo dell’attaccante granata Adem Ljajic, ha tenuto tutti con il fiato sospeso. L’impressione era quella di una forte botta ma il cambio chiesto dal giocatore non lasciava presagire nulla di positivo. La prima diagnosi, invece, dice che per il numero 10 del Toro si tratterebbe solo di una forte contusione. Una buona notizia che dovrà però essere confermata dagli accertamenti a cui il giocatore verrà sottoposto nei prossimi giorni.

Condividi

21 Commenti

  1. Adem e’ importante per il Toro esattamente nella misura di Maradona per il Napoli che fu , con le dovute proporzioni ,ovvio.
    Elemento di classe sopraffina , sono anni anni e anni che non gioca da noi uno con questo talento .
    Coccoliamo celo e godiamocelo per quel poco che rimarrà con noi , finalmente vediamo goal su punizione … Anche qui , anni , anni e anni ! Forza Adem .

  2. @bischero: è salito sul pullman in stampelle…
    Forse Pasquale Bruno si sarebbe segato la gamba, avrebbe continuato a giocare, e se la sarebbe fatta attaccare in un secondo tempo, ma di sicuro Ljajic non fingeva.

  3. Mihajlovic è un buon allenatore mi piace le sue idee vede prima di tutto uomo e la persona dentro poi come giocatore e non fa sconti ovvio che la fuga di maksimovich è stata una vigliaccata ci ha lasciato nella merda bastardo comunque senza di lui c’è la faremo lo stesso il,resto credo che il toro ha reagito dal 3 a 1 a quasi 3 a 3 quindi il carattere si vede peccato a errori e mancanza di uomini chiave che non ci sono quindi là società deve far di tutto x rimediare a questo vedremo …

  4. Comunque annata iniziata nella migliore tradizione: il pezzo pregiato del mercato, l’uomo che deve fare la differenza uscito dopo 28′ per infortunio. Possibilità di pareggiare a tempo scaduto su rigore e naturalmente rigore parato…. FVCG

  5. ???? commento sotto moderazione????redazione….???? vanno ginocchio contro ginocchio e chi subisce l entrata è il milanista.che si rialza in tempo zero sfregandosi un po il ginocchio.ljaijc si alza.poi ricade.poi si rialza poi ricade.i medici lo vedono….gioca 5 minuti e poi molla.in gergo si dice che esce per non rischiare.a casa mia si dice palle mosce.se c era bruno al suo posto col piffero che usciva.

  6. La sfiga a noi non ci abbandona mai, da 70 anni! Chissà magari con lui in campo avremmo visto un’altra partita. Ma siamo sempre lì, non è che possiamo sempre solo affidarci ad uno solo, una volta Cerci, un’altra Immobile, adesso Ljajic. Urgono acquisti buoni, e che quelli che oggi non c’erano o c’erano solo per 20 minuti (Falque-Baselli-Benassi) si rimettano in fretta