Ljajic: “Ogni partita è una finale, giochiamo sempre per vincere”

19
2376
ljajic
CAMPO, 13.8.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 3.0 turno di Coppa Italia, TORINO-PRO VERCELLI, nella foto: Adem Ljajic esulta dopo gol 1-0

Palermo-Torino, parla Ljajic autore della doppietta: “Sapevamo che sarebbe stato difficile fare punti qui. Potevamo segnare anche di più”

Adem Ljajic è stato un vero e proprio trascinatore nella gara odierna tra Palermo e Torino. Al termine della gara, il numero 10 granata commenta i tre punti conquistati dal Toro, che fanno sognare: “Sapevamo anche prima della gara quanto fosse difficile questo campo. Come sempre, dipende tutto molto da noi: il gol preso subito ci ha dato della motivazione in più. Abbiamo risposto molto bene, potevamo fare anche più di 4 gol. L’importante era vincere, continuare su questa strada

Sugli obiettivi del Toro, poi, Ljajic non ha dubbi: “Ora pensiamo subito alla lazio, dopo la terza vittoria di fila. Il toro è un grande gruppo: siamo molto bravi come uomini, prima che giocatori. Ogni gara è per noi una finale, daremo tutto, cercando di vincere sempre. Vogliamo continuare così, poi quello che succederà lo dirà il calcio“.

Condividi

19 Commenti

  1. Nel pomeriggio avevo auspicato una tua rete ne hai fatti due, grande Adem. Stasera abbiamo esternato tutte le conoscenze, le asticelle alzate, se vogliamo possiamo ed abbiamo fatto 4 pere. Un Toro strabordante, tonico e padrone del campo. Oggi a centrocampo Valdifiori magico, ha corso, impostato, dettato ritmo e difeso quando cera da soffrire. In attacco giochiamo alla grande, lottiamo e sfiorettano tutti, la difesa sui calci piazzati soffre, in movimento meno. Bene Zappa e Barreca, Benassi una gioia per me, Baselli sulla via di guarigione, Obi e Boye con il coltello tra i denti. Iago immenso da 4 gare, Belotti non ho bisogno di aggiungere altro…sappiamo cosa senta quando gioca nel Toro. Sinisa se tu avessi la topa ti baccaglierei 🙂 FORZA TORO

  2. Questa era una partita in cui non era importante vincere, ma capire che se vogliamo possiamo. Era importante esportare calcio. Se proprio devo essere pignolo, ho visto troppo poco giropalla difensivo e troppe verticalizzazioni. Hart ha dovuto gestire troppi pochi retropassaggi e la squadra mi è sembrata troppo aggressiva nel pressing. Comunque bene dai… le conoscenze non si imparano in poche partite.

        • Caro,
          io non difendo nessuno. Il passato è PASSATO.
          Ma tu non rinunci alla tua personale spruzzatina di merda neanche dopo una vittoria esaltante come quella di stasera.
          Fatti curare, piccolo ometto supponente.

          • @carbonaro, sei nervoso e a corto di argomenti e quindi non sai far di meglio che offendere. Auspico che completi il tuo percorso di crescita quanto prima; non mi permetto di dir nulla sul piano umano (chi ti conosce?), ma su quello di tifoso granata fai acqua.

          • max63 osi ancora pigiare la tastiera dopo aver rotto il cazzo per tutta l’estate e per tutte le prime cinque partite denigrando l’operato del ds, le scelte di mercato della società, cavalcando qualunque pseudo notizia per gettare merda sul Toro, ironizzando sui lukic (che tra l’altro ieri sera ha esordito, guarda un po’) e sui rossettini (che continua ad annullare i dzeko e nestorovski di turno), rompendo all’inverosimile sulle plusvalenze col pallottoliere fantasy peggio dei conti della serva, attaccandoti a qualunque cosa vera o falsa pur di dare addosso al Toro, ai tifosi che tifano, a un ambiente che si sta compattando intorno a una squadra di giovani e di veterani che ci fanno sognare.
            Ti consiglio di tornare nelle fogne in cui stanno mogi mogi i tuoi 6-7 compagni di merende, in attesa della prima sconfitta. Tranquillo, prima o poi anche questo Toro avrà la giornata storta e tu il tuo momento di gloria.