Mihajlovic: “Credo che questa sera i tifosi si siano divertiti”

66
5061
CAMPO, 21.8.16, Milano, stadio Giuseppe Meazza, 1.a giornata di Serie A, MILAN-TORINO, nella foto: Sinisa Mihajlovic

Al termine della bella vittoria del suo Torino contro il Bologna, Sinisa Mihajlovic ha così analizzato il match in conferenza stampa

Al termine della partita contro il Bologna, Sinisa Mihajlovic ha analizzato così la vittoria del suo Torino.

“Stasera sono molto soddisfatto perché visto spirito, voglia, cuore: quello che piace a me. Abbiamo fatto cinque gol e potevamo farne anche degli altri. Mi dispiace che abbiamo preso un gol evitabile, dopo però siamo stati bravi a non commettere altri errori”.

“Abbiamo bisogno ancora di qualche rinforzo per ambire alla qualificazione in Europa League, se restiamo umili però possiamo toglierci qualche bella soddisfazione”.

“Sono molto contento della prestazione di questa sera di Belotti, lui non deve avere paura a calciare i rigori anche se pure stasera lo ha sbagliato. Se li avessi segnati avrebbe addirittura potuto fare sei gol in due partite. Ora però vedremo chi sarà il rigorista, perché abbiamo bisogno di segnarli”.

“Sono contento di come hanno giocato Castan e Falque. In difesa sia Leandro che Bovo hanno giocato una buona prestazione ma possono fare anche meglio di quanto hanno fatto stasera”.

“Dal centrocampo in su abbiamo tutti giocatori di qualità, non abbiamo nulla da invidiare a nessuno. Non è un caso che noi siamo la seconda squadra in Italia per numero di tiri nella porta, solo la Roma ha fatto meglio di noi. Noi con tutte le squadre dobbiamo cercare di proporre il nostro gioco, di mettere in campo il nostro spirito. Credo che questa sera i tifosi si siano divertiti, loro sono il nostro uomo in più”.

 

Condividi

66 Commenti

  1. Però un riferimento a Cittadella lo poteva fare. Così, tanto per alleviare la malinconia del gioca jouer tra i difensori e Padelli. A proposito avete visto come il ragazzo era spaesato ieri sera quando invece di passargli la palla gli altri andavano avanti? Non vorrei che ne risentisse a livello psicologico.

  2. rimango dell’idea che è presto,per tirare conclusioni di qualsiasi genere,non cambio il mio parere per una vittoria o una sconfitta,anche se è logico dopo una vittoria ottenuta in maniera così netta il morale ne giova,vedremo a Bergamo

  3. sulla partita,si sono visti miglioramenti ed era ovvio,per quel che ho potuto vedere c’è ancora da lavorare molto,sul piano del gioco,la prima vera azione corale io l’ho vista al 16°,ma mi piace lo spirito,il pressing la difesa alta,ero certo che mi sarei annoiato di meno con Sinisa e per me è già una bella cosa

  4. Le lacune rimangono, non credo basti questa bella vittoria per cambiare idea,come ha ribadito ieri sera il mister…in difesa non siamo certo impenetrabili, credo che un bel difensore farebbe assolutamente comodo, come un bel centrocampista di qualità, perché Vives di partite come queste ne fa una ogni tanto, e quando si trova davanti squadre più forti , va in grande difficoltà.Purtroppo abbiamo l’incognita Cairo, che anche con il portafoglio pieno, dubito interessanti veramente costruire un grande Torino.

  5. Ok fare il proprio gioco, ma non con tutte le squadre, impare anche un po’ di tattica anche perche’ i nostri non potranno correre cosi’ per tutto il campionato e due squadre non le hai. Sinisa avevamo davanti il Bologna, tra l’altro uno squallido Bologna. PS: errore far partire titolare Ljaijc, rischio inutile

    • In effetti con la “tattica” proposta da quello di cui parli tu abbiamo fatto sfracelli: a spanne, su 70 partite giocate contro le 7 sorelle, ne abbiamo vinte 5 o 6, pareggiate forse una decina e perse tutte le altre! Proprio uno da cui prendere lezioni…..

  6. Mah, sono felice che siate così esaltati da una vittoria contro una squadra ridicola. Ero dubbioso che si riuscisse a dimostrare di essere più forti del Bologna, ci siamo riusciti e bene così, ma il gioco visto non mi ha certamente entusiasmato. Le squadre di Miha non mi sono mai piaciute, spero vivamente di potermi ricredere, ne sarei felicissimo

    • hai ragione, meglio 60 minuti di giropalla tra difensori, al limite della nostra area di rigore, di corner battuti all’indietro e di retropassaggi al portiere (costantemente messo in difficoltà dai compagni – questo a Padelli va riconosciuto).. Se mi dici che oggi siamo più spregiudicati e rischiamo di più, son d’accordo, ma quello di Ventura, perlomeno negli ultimi due anni, era l’anticalcio.

        • Sembra che le quattro stelline le abbia vinte lui… Di sicuro mi sento di pronosticare che sarà proibitivo, con il suo calcio spumeggiante, aggiungere la quinta! Non è neppure detto che riesca a fare meglio del vituperato Edmondo Fabbri, per ora… In campionato no di sicuro, dato che Mondino 2 coppe Italia le ha vinte…

        • Più probabile che sia arrivato là per il suo cachet che era la metà, nel migliore dei casi, degli altri candidati.
          Prende la metà di Conte, Mazzarri e Montella.
          Di Francesco e Ranieri hanno sfanculato.
          Diciamole tutte, le cose, come stanno.

    • Magari è arrivato in Nazionale per i meriti sportivi di Bari…….. e comunque beato te che hai passato 5 anni a divertirti ogni domenica con la tattica. Io mi sono frantumato i testicoli con la tattica per 5 anni

  7. Alcuni forumisti fanno un po’ fatica ad apprendere certi concetti tipo grinta, cuore, etc abituati solo a giropalla, asticelle, etc. Dai che piano piano ci arrivate. Il primo si chiama Toro per chi non lo sapesse.

  8. Mi piace leggere i forumisti del Toro scrivere che con Miha abbiamo avuto più occasione in due partite che con Ventura in un girone intero. Beh, non devo difendere Ventura, ma il Toro lo scorso anno è stato il 5 attacco del campionato dietro guve, napoli, roma e fiorentina. E non è che tutti i tiri fosse un gol, eh?

  9. non lo so… queste dichiarazioni post partita così semplici un po’ mi lasciano interdetto… per 5 anni mi sono beato con concetti alti… ero avvezzo al “dobbiamo essere per proporre il fare” o al “dobbiamo credere per capire di essere”…

  10. Altro spirito, altro spartito, altra musica.
    Si pressa alto, si corre e ringhia.
    Gioco con meno palleggio ( soprattutto al’indietro ) ma con puntate chiare e lineari per un attacco che è il reparto trainante e schemi essenziali.
    In conferenza stampa Sinisa è stato chiarissimo e lapidario già da qualche tempo su quali e quanti giocatori servono per ambire a più alte vette.
    Praticamente ha esplicitato in conferenza stampa, anche stasera, quanto la maggior parte qui di noi rimprovera a Cairo da 2 anni: 2/3 innesti di qualità: centrale, regista e portiere ( un terzino sx non sarebbe male…)
    Non gli voglio dare alibi, né a lui, né a quanti vogliono sfruttare critiche come boomerang: Mer 31/08/2016 h.23 si chiude il calciomercato da cui ne sanciremo le VERE intenzioni

    • A tre giorni dalla fine del mercato è difficile completare l’opera. Rimarrà incompiuta facendo credere il contrario.
      Il mercato che è stato fatto lo si poteva chiudere ja a fine luglio, davi 3 settimane al mister per poter lavorare con la rosa definitiva.

  11. Siamo andati fortissimo, ma davanti il gallo in testa stanno giocando da fenomeni.
    Comunque tatticamente molto, ma molto meglio, a parte il gol (una basellata, ma può capitare) non abbiamo rischiato nulla. E meno male ero parecchio preoccupando.
    Comunque il giudizio sul mercato non cambia, le lacune sono sempre quelle ed evidentissime, terzino sinistro molinaro non ce la fa più, ci mette l’anima, ma è spesso in affano, regista, vives è molto sottovaluto e ha fatto una grande partita, ma ha 36 anni!
    La difesa vediamo test più probanti.
    Questo ritmo non lo reggeremo tutto l’anno è vero, ma c’è di buono che miha fa ruotare tutta la rosa

  12. Con il livellamento di valori del campionato italiano vedere il nostro Toro ancora una volta non completato nella rosa a 2 giorni dalla fine del mercato fa crescere la rabbia e il senso di frustrazione. Fa rabbia perché ci fa capire che non c’è la volontà di vedere il Toro ad alti livelli. C’è la disponibilità economica, c’è la voglia di un popolo che digiuna da decenni, c’è finalmente un allenatore con la mentalità granata, ma non c’è il Presidente; dopo 11 anni di promesse non mantenute possiamo dirlo: il Toro non ha un Presidente. CAIRO VERGOGNATI!

  13. I miei complimenti mister. Non tanto per il gioco, ancora poco fluido (è normale, rosa incompleta e modulo nuovo), ma per il nuovo spirito, per l’agonismo. Stiamo molto bene fisicamente e di solito non è buon segno essere così brillanti a inizio torneo. Cerchiamo di reggere fino a fine torneo mister eh! Daje

    • Veramente sono gl’anni di Ventura ad averci ridato lustro, lo dicono la storia, gli esperti del settore, i mass media ed un allenatore Granata in Nazionale con 4 stelline sulla maglia quanti anni che non capitava? Se oggi siamo questo ringraziamo Ventura…….gnurant

  14. Limitiamoci alle cose fondamentali, che sono tre:
    . Abbiamo preso i tre punti;
    . chiudiamo il mercato in due giorni, vendendo quello che dobbiamo vendere e putellando porta, centrale, regista.
    . sfruttiamo la pausa per amalgamare la nuova rosa e via…