Mihajlovic: “Toro, atteggiamento buono. Maksimovic deve scusarsi con tutti”

64
8986
CAMPO, 13.8.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 3.0 turno di Coppa Italia, TORINO-PRO VERCELLI, nella foto: Sinisa Mihajlovic

L’allenatore granata al termine della sfida contro la Pro Vercelli: “Bene oggi, ma le prossime partite non saranno così facili. Nikola avrà molto da farsi perdonare”

Sinisa Mihajlovic è tecnico schietto, non le manda a dire. E al termine di Torino-Pro Vercelli racconta per filo e per segno la gara che ha visto. “Stasera abbiamo fatto bene“, dice il tecnico, “l’atteggiamento era quello giusto perché da oggi si inizia a fare sul serio ed in ballo c’era il passaggio del turno. Queste sono le gare più insidiose, ma per dare giudizi bisognerà attendere partite più importanti“.

Poi, il mercato: “La squadra deve essere ancora rinforzata, e la Società lo sa: vedremo se riusciremo a prendere le nostre prime scelte. Maksimovic non si è presentato, una cosa molto grave e si dovrà prendere le proprie responsabilità: ha mancato di rispetto alla Società che lo paga, ai suoi compagni, ai tifosi. Ljajic è un potenziale campione, lo conosco bene l’ho portato io in nazionale e l’ho allenato a Firenze. Può essere la sua stagione, se sente la fiducia ed è libero di testa può fare davvero molto bene. Ma lo dovrà dimostrare in campionato Se mi sento tradito? Non dovrebbe mai dimenticare da dove è partito, e chi lo ha aiutato agli inizi. Il Toro infatti lo prese dopo una gara in Nazionale dove lo vide Sullo, in Nazionale l’ho portato io. Mi sento deluso innanzitutto dal punto di vista umano, perché l’uomo viene sempre prima del giocatore“.

Ancora sul difensore, dice Mihajlovic: “La situazione per Maksimovic è compromessa, difficile si possa riparare. Domani si allenerà e soprattutto ha in programma per diversi giori una doppia seduta. Bruno Peres potrebbe essere un giocatore da Barcellona o Bayern per come fa la fase offensiva, mentre in difesa deve migliorare: se rimane sarei contentissimo, se parte arriverebbero i soldi per il mercato… Non dobbiamo pensare che sarà tutto facile come stasera, ma l’avversario era nettamente inferiore a noi. Maksimovic si dovrà scusare con tutti, dovrà fare tanto per farsi perdonare“.

Condividi

64 Commenti

  1. Ho ascoltato l’intervista. Interessante la parte sul mercato con una bella stoccata ai giornalisti. Sono stati trattati giocatori che non c’entrano nulla con i nomi pubblicati. E poi piena sintonia con la società. Dice che ha fatto di tutto per prendergli le prime scelte ma che le società proprietarie del cartellino non li hanno lasciati andare. Su Peres è, stato ancor più duro sminuendone la prestazione a causa della Pro, poco attendibile e, ancora una volta, sottolineando che non è un difensore ma un’ala. Su Maksi mi è parso davvero molto ma molto incazzato e rigido.

  2. Da tifoso al quale non viene in tasca nulla degli eventuali 25 milioni che offre il Napoli , un comportamento così scorretto se non torna indietro sui propri passi può anche giustificare un “fuori rosa” alla Lotito per intenderci , se invece come probabile lo venderanno una bella testata da qualsiasi tifoso del toro lo incontrasse per strada non gliela leverebbe nessuno

  3. Bravo Miha, dichiarazioni condivisibilissime. Serata piacevole allo stadio per diversi motivi, dalla qualità di Ljajic alla buona prova di Barreca. Bellissime anche le manifestazioni d’affetto al grande Moreno. Un Toro che pare aver davvero cambiato mentalità. Occorre accelerare per completare finalmente la Squadra. Certo che pensare all’eventuale partenza di Peres mette tristezza. Per quanto riguarda la situazione di Maksi mi sa che averla definita “compromessa” suggerisca un solo epilogo. A questo punto non si perda ulteriore tempo prezioso.

  4. Fatemi capire tutti contenti delle cessioni di glik maxim e peres? Eppoi molti sul forum vorrebbero dare lezioni di granatismo. Nn ce necessita finanziria dibvendere e
    Ntrambi. Anche perche arriverebbero le solite mezze figure. Nn e alcuni si stanno illudendo troppo per aver vinto contro la pro?

  5. Ma é così difficile trovare una collocazione in campo a Bruno Peres? Far giocare i talenti come lui diventa impresa ardua per un allenatore? Sa tagliare in due centrocampo e difesa avversari come pochi,se non sa difendere cosa mi importa? Lo metto la davanti libero di inventare e creare…. Vi prego,non vendetemelo,questo ragazzo vale il prezzo del biglietto…

  6. @lovi.vero che ad una settimana da milan toro siamo ancora un cantiere aperto,in uscita ed in entrata.ma non mi sembra che il Milan stia molto meglio.anzi.il mercato è ancora aperto per noi,ma è una situazione che riguarda quasi tutte le squadre di serie a.

  7. La cosa migliore della serata è stata la buona personalità di Barreca (lo si tenga) e il commovente saluto a Moreno. Per il resto avversario impalpabile per emettere giudizi. Il centrocampo visto stasera è improponibile. Squadra in altomare a 1 settimana dall’inizio del campionato.

  8. Leggo del possibile commiato di Bruno e per quanto trovi giusta la sua cesione se il mister non lo vede, se vuole andare e se i soldi che arriveranno son tanti, mi spiace molto. È uno di quei giocatori che ti rimarranno per sempre negli occhi. E poi quel suo sorriso te lo fa amare anche se non lo conosci personalmente. Una gioia totale. Però c’è poco da fare se esistono le tre condizioni di cui parlavo sopra. Si poteva metterlo in condizione di giocare più avanti? Si doveva cambiare modulo per valorizzarlo? Non lo so e poco m’importa. Decide il mister che i ragazzi li vede e li allena ogni giorno. Ed è molto più competente di noi. Evidentemente il 433 di Miha vuole terzini più difensivi di quello di Spalletti, notoriamente iperoffensivo, in generale, nei suoi schemi. Se Roma sarà. Lo vuole anche il City, che dovrebbe giocare con il classico 4141 arrembante di Guardiola, dove i terzini sono esterni di centrocampo. Non a caso due squadre che prediligono la fase offensiva a quella difensiva. Mi fido di Miha.

  9. Ma scusate un attimo…non ci sono stati casi in cui una società che continua a rompere le balle contattando il giocatore e non la società, sia stata multata per procedura scorretta? è normale che poi sti mercenari del cavolo fanno i capricci per andare via e non rispettano i contratti…dovrebbero mettere delle regole serie per non far fare sti giochetti, anche perché così abbassi di parecchio le quotazioni del calciatore stesso. ora sarà contento il Napoli del maiale di poter prendere Maksi a prezzo ridotto. procuratori schifosi. Forza toro e forza a chi questa maglia la rispetta

  10. Qui riportano anche altro su Maksi e Peres da parte del mister. Il primo si dovrà allenare due volte al giorno e scusarsi, sul secondo ennesima sottolineatura delle lacune difensive. http://www.tuttomercatoweb.com/torino/?action=read&idtmw=865183

  11. Sul sito ufficiale c’è un ulteriore pezzo su maksi.. “domani si allenerà e farà due sedute al giorno..” domani lo mette in sisport a fare ripetute sulle tribune fino a quando non vomita… I serbi se vogliono sono cattivi…

  12. Queste sono le dichiarazioni dell’allenatore del Toro, sono contento che dopo le infelici uscite post hull city il mister sia nella conferenza pre partita che in questa post partita abbia parlato con la solita schiettezza , ma con rispetto verso il Toro
    Bene avanti cosi’
    Domanda a chi ha visto la partita , il centrocampo???
    Va a finire che anche Sinisa si innamora di Vives?? e Obi come va??
    Se ne leggono tante , ma a me sembra che i due sicuri partenti per i giornali siano sempre i titolari.Non sono domande polemiche a me se giocano bene me li tengo e muto , io tifo il Toro e la maglia non i nomi.
    FVCG

    f

    • Vives ha fatto una buona partita, ma è proprio lì che abbiamo bisogno di un giocatore con una qualità superiore, è più rapido di testa. Ma personalmente io lo terrei come buon comprimario. Obi, mi spiace ma può partire, tanto impegno ma nulla più. Baselli in condizione è un’altra cosa…..

  13. masterfabio – 1 minuto fa
    E’ umano e lecito avere ambizioni alte (dal punto di vista sia sportivo che economico), ma c’è modo e modo di comportarsi. Ha firmato un contratto e il prolungamento pochi mesi fa, nessuno lo ha obbligato. La professionalità non deve mai mancare (si veda Peres che ha giocato e segnato impegnandosi), lo stipendio lo prende mi sembra. Il suo è stato un comportamento scorretto e spero si prendano provvedimenti (tipo multe, visto che è così attaccato al denaro). Fossimo una società con mezzi economici pesanti sarebbe da mandare in tribuna fino a scadenza del contratto nel 2020, purtroppo non è possibile. Contento per Peres che si è comportato professionalmente, spero rimanga, ma se dovesse andare via non lo fischio quando viene a Torino da avversario.

    • E’ giusto quello che scrivi @Mimashi, ma stasera, dopo aver letto le parole del mister, mi sento di merda. Anche se sicuramente ha tradotto in fatti quello che gli ha dettato il suo procuratore, non mi aspettavo un comportamento del genere da Maksi.

  14. Sinisa è un fiume in piena. È oggettivamente un sanguigno che si adatta bene al Toro. Sembra aver creato un buon gruppo. Comportamento di Nikola davvero di basso livello. Ne riparleremo. Contento per Bruno. Ma anche triste. La sensazione è che ci abbia salutato. Vedremo. Comunque sempre e solo Forza Toro!

  15. I modi di Miha mi piacciono perché non lasciano spazio ai dubbi. Non mi aspettavo che maksi fosse così tanto un uomo da poco…..condivido il fatto che sia stato mal consigliato come sempre in questi casi. Altro che scuse ci vorrà un bagno di umiltà

  16. Di ritorno dalla partita,ho visto un buon Toro, che con due/ tre innesti di qualità, quest’anno può dire la sua. Ha ragione il mister, quando dice che Peres è un ottimo giocatore in fase offensiva, ma sulla fase difensiva è abbastanza anarchico. Ma comunque quando parte palla al piede è una delizia per gli occhi. Liajc è un giocatore di livello superiore, da anni non si vedeva a Torino un giocatore cosi. Una mozione particolare per Barreca e Boye’. Giovani dal futuro importante hanno qualità da vendere. Da applausi il 4 goal di Boye, altrettanto da applausi alcune discese di Barreca. Ci vuole poco per far diventare questa squadra, una buona squadra, è sarebbe un delitto non completare l’opera. Del mercenario serbo non mi va’ di parlarne, oramai la mia considerazione nei suoi confronti è pari a zero. Troviamo un buon sostituto è lasciamolo andare a giocare dove vuole, uno così non merita il Toro……..

    • Io apprezzo sempre chi ammette di aver sbagliato, soprattutto se poi non persevera. Quindi sono disposto a sostenerlo ancora, a concedergli un’altra possibilità. Ma deve scusarsi con la, società, i compagni e i tifosi. E deve smetterla di accampare pretese. Chiedere è lecito, se altrove gli offrono più del doppio è giusto che chieda un adeguamento o la cessione, è la legge del mercato. Quel che non va e’ il modo in cui l’ha fatto. Ma errori ne commettiamo tutti. Percio’, per quamto mi riguarda, se si scusa è tutto ok.

  17. Mi par di capire che finirà fuori rosa. Come dicevo stamane ora tocca a Cairo. Non lo deve cedere e non deve rinnovargli il contratto fin quando non si scusera’ pubblicamente. Dopodiché faccia quel che crede. Se vuol restare resti, anche rinnovando (il prezzo lo fa il mercato, poco da fare), altrimenti smammi e si prenda uno all’altezza. Comunque Miha parla di situazione compromessa, quindi probabilmente la cessione è quasi inevitabile.

  18. Comunque se posso dirlo.. Che schifo.. 60 anni fa.. gente come Mazzola prima lavorava, poi prendeva la bicicletta e andava all’allenamento.. Quando i suoi compagni decisero di tagliarsi lo stipendio per farlo rimanere, era un discorso di rispetto massimo. Oggi non c’è più il rispetto né del lavoro, tutto è legato al vil denaro.. A persone che non sanno cosa significhi far fatica ad arrivare a fine mese… schifo..

  19. Ecco spiegato cosa è successo. Ora i tifosi che già sputavano contro la società dovrebbero chiedere pure loro scusa. Prima di giudicare bisogna sapere il perché delle cose. Sicuramente Nikola è stato consigliato così dal procuratore ma se sei uomo non ti pieghi a questi giochetti e ancor di più con chi ti ha fatto conoscere al mondo del professionismo serio, cioè Mihajlović è il Toro. Che tristezza e che delusione. Non lo pensavo così “traditore” (lo definirei cecchino, cioè chi spara alle spalle, a tradimento).