Atalanta-Torino 2-1 / Falque illude, poi la rimonta nerazzura

118
3631
Atalanta-Torino
CAMPO, 11.9.16, Bergamo, stadio Atleti Azzurri d'Italia, 3.a giornta di Serie A, ATALANTA-TORINO, nella foto: Mirko Valdifiori, Marco D'Alessandro e Iago Falque

Sintesi e commento / Lo spagnolo porta in vantaggio i granata su punizione, Masiello e Kessie (su rigore) ribaltano il risultato

Secondo tempo – Prima vittoria in campionato per l’Atalanta che, tra le mura amiche, batter in rimonta 2-1 il Torino. Dopo l’intervallo le due squadre rientrano in campo con gli stessi ventidue protagonisti del primo tempo. Rispetto alla prima frazione, la ripresa è da subito più emoziante: al 9′ il Toro passa in vantaggio con Iago Falque che direttamente da calcio di punizione soprende Sportiello. Nell’occasione il portiere nerazzurro ha però diverse responsabilità, così come qualche colpa ce l’ha anche Hart due minuti più tardi quando allontana male un calcio d’angolo dell’Atalanta permettendo a Masiello di realizzare la rete dell’1-1. Le brutte notizie per il Toro non finiscono qui: al quarto d’ora Valdifiori è costretto ad alzare bandiera bianca dopo un contrasto con un avversario. Mihajlovic coglie l’occasione al volo per lanciare un chiaro messaggio: il pareggio non è abbastanza. Il tecnico serbo, dalla tribuna, dà quindi indicazioni di mandare in campo Boyé e Obi al posto di Valdifiori e Baseli. Il Torino passa quindi al 4-2-4, una variazione tattica che convince Gasperini a inserire Raimondi e a passare ad un 3-5-2 che spesso diventa un molto più prudente 5-3-2. Con il nuovo schieramente il Toro inizia a fare la partita, andando vicino al gol con Boyé poco prima della mezz’ora. Il baricentro più alto dei granata permette all’Atalanta di avere qualche spazio in più in contropiede per poter fare male e, proprio da una ripartenza nerazzura, a otto minuti dalla fine, scaturisce il fallo che viene punito con il rigore di De Silvestri su Gomez. Dal dischetto Kessie è perfetto e porta l’Atalanta in vantaggio. Due minuti più tardi il Toro sfiora il pari con una punizione di Falque che questa volta termina alta. Cinque minuti di recupero non bastano al Toro per riuscire ad arrivare al pareggio e per la squadra di Mihajlovic arriva la seconda sconfitta stagionale.

Primo tempo – L’avventura in granata di Joe Hart comincia a Bergamo. Il portiere inglese è il giocatore più atteso di questo Atalanta-Torino, come dimostrano anche i tanti applausi che riceve nel corso del prepartita dai tifosi granata. Hart non è l’unico debuttante nell’undici che schiera Mihajlovic: in cabina di regia c’è infatti Mirko Valdifiori. Non è invece un esordiente Maxi Lopez, ma l’argentino era un altro dei giocatori attesi, considerato l’infortunio di Belotti. L’affaticamento muscolare che ha condizionato gli ultimi suoi giorni di allenamento appartiene ormai al passato e il numero 11 è al centro dell’attacco granata.
La prima emozione della partita arriva all’11’ quando Benassi, all’improvviso, lascia partire una conclusione dal limite che impegna Sportiello. Rispetto alla precedenti partite, il Toro quest’oggi fatica a produrre gioco e nella parte centrale della prima frazione subisce la manovra dell’Atalanta. Al 20′ la squadra di Gasperini ha un’enorme occasione per sbloccare il risultato: Hart respinge un tiro-cross di Kessie, Konko raccoglie il pallone e va alla conclusione che viene ribattuta involontariamente davanti alla linea dal suo compagno di squadra Pinilla a Hart battuto. Poco prima della mezz’ora il Toro risponde con Maxi Lopez che, a tu per tu con Sportiello, spara il pallone in curva non sfruttando una buonissima occasione. Con il passare dei minuti la partita si innervosisce e alcune decisioni di Mariani non convincono pienamente né i giocatori in campo, né Mihajlovic che al 33′ viene allontanato dalla sua panchina per le proteste ritenute eccessive dal direttore di gara. A dirigere la squadra granata da bordo campo, nel finale di tempo, è quindi Attilio Lombardo. Poco prima del 45′ il Toro ha un’altra occasione per passare in vantaggio: Molinaro prova a sorprendere Sportiello con un tiro rasoterra ma il portiere nerazzurro è bravo a respingere. Prima che l’arbitro mandi le squadre negli spogliatoi, Kessie sfiora il gol deviando sul fondo un pallone da pochi passi dalla linea di porta.

Condividi

118 Commenti

  1. Inoltre concordo con l’articolo, Sinisa voleva vincere ma si è perso. La mentalità è quella che molti di questo forum volevano lo scorso anno quando spesso sembrava che giocassimo per non perdere.. Sinisa non teme nulla e nessuno e rischia. E chi rischi a volte paga. Ma altre volte gode. La metalità è giusta e la partita di oggi è stata comunque decisa da episodi come il rinvio sbilenco di Vaidifori , l’uscirta non perfetta di Hart e il fallo evitabile e non voluto di De silvestri.
    Con l’Empoili vedremo una bella partita, un bel Toro ne sono sicuro ci conto.

  2. Un mio amico di Bergamo tifoso della Dea , che è stato allo stadio, mi ha scritto che il pareggio sarebbe stato piu giusto , piu o meno come lo scroso anno dove invece avevamo vinto. Abbiamo cambiato tutto: allenatore, schemi, allenamenti e giocatori. Era logico arrivassero le difficoltà oltre tutto avevamo assenze pesanti e 2 giocatori arrivati solo poco fa . Joe Hart autore di un paio di interventi , di cui uno letteralmente salva gol e l’altro invece insufficiente ma sfortunato , e con noi causa Nazionale da troppo poco.
    Come molti ricordano io ero un Guruboy e da estimatrore di Ventura dico che Sinisa sta lavorando bene. I risultati arriveranno ma ci vorrà tempo e pazienza. Specie nei meccanismi difensivi. Gli alti e bassi ci saranno ancora, quindi non stupiamoci se ne starvinceremo ancora e purtroppo ne perderemo altre. Qualche legnata sui denti ancora arriverà. Devi dire che la squadra comunque lotta, e che oggi tra caldo e assenze piu qualche giocatoire non al 100% come Lopez o Martinez, nonchè avversari affamati di punti, qualche piccolo alibi ce l’abbiamo. Ottimo Falque abbastanza buoni Lopez e Castan . Per il resto siamo rivedibili.

  3. Penso che il vero toro sia meglio di quello visto oggi. Troppe assenza e troppi giocatori hanno giocato al di sotto delle capacità e possibilità. Non mi ero esaltato prima, non mi demoralizzo adesso. Rimaniamo da 6°/10° posto.
    D’altronde pensare di essersi rinforzati sensibilmente con un mercato conclusosi con un saldo positivo di 30 mln, era poco plausibile. Comunque la serie A é di un livello veramente basso, eccezion fatta per le merde a cui auguro mesi di dissenteria cronica.
    Con un paio di innesti di valore si poteva davvero puntare alto.

    • Condivido, almeno quel tanto per sostituire Molinaro + un centrale solido e già collaudato. A centrocampo difettiamo veramente di peso: se un solo giocatore, tra l’altro il giovane Kessie, ha fatto correre (si fa per dire) a vuoto Baselli, Benassi e Valdifiori ma pure Obi e Acquah… Quando affronteremo squadre che fanno del centrocampo il pezzo forte, con 3 o 4 giocatori dotati, la vedo durIssima.
      Ho dei solidi dubbi, forse 2 innesti sono ed erano pochi.

  4. Miha ha le sue colpe …vabbè voler vincere ma sia a Milano che oggi non puoi a partita in corso cambiare modulo 433, con quasi un tempo da giocare , con 424 . Ed è la seconda volta . Direi con serenità che le sconfitte sono frutto di errori individuali Molinaro e Moretti a San Siro , Hart e De Silvestri a Bergamo …. Miha le ha sbagliate entrambe.

  5. Poi , io dico … I problemi sono sempre nati dalla sinistra con Papu Gomez che svariava su tutta la tre quarti . Moltissime volte De Silvestri si è trovato a fronteggiarlo sull’uomo contro uno è solo una volta a dire il vero ha perso il duello , quello in cui a concesso incredibilmente il rigore . Ma che si sia andati una volta al raddoppio , non puoi lasciare De Silvestri davanti a Papu con la difesa tutta schiacciata al centro … Errore incredibile ripetuto in continuazione !! Diciamola tutta dai , tatticamente il Gaspemerda è molto meglio di Miha e oggi l’Atalanta ci ha dato una lezione di calcio non da poco . Ancora adesso non riesco a capire perché al posto di un inguardabile Valdifori non abbia messo Vives .
    Bruttussima sconfitta , tutti con i piedi per terra , la smettano di millantare sta cazzo di Europa League . E poi , caro Petrachi , le tue plusvalenze te le puoi mettere su per il c… Noi vogliamo una squadra vera , non una squadra fatta di giocatori da risanare e scommesse . Ventura ha sempre detto ( e questo dobbiamo riconoscerlo ) che se il Toro crederà solo un big a stagione allora potrà piano piano costruirsi in ossatura per competere per L’Europa , quest anno ne abbiamo ceduto tre e abbiamo rivoluzionato un reparto a tre giorni dall’inizio del campionato . La strada sarà tutta in salita purtroppo .

    • Tore pensavi fosse facile cambiare radicalmente modulo dopo 5 anni di integralismo?
      Pensavi che non ci sarebbe voluto tempo, pazienza e un anno di transizione?
      Pensavi che lo si poteva fare giocando 4-3-3 senza mezzali di spessore fisico e tecnico?
      Troppe scommesse e troppi cambiamenti assieme.
      Questa la mia critica che si conferma a tutt’oggi.

      • Si lo penso eccome , ma io mi sono rotto il cazzo e pazienza non ne ho più … Sempre la solita mediocrità dai basta cazzo !!
        Non si può prendere un goal del genere da MASIELLO ( migliore in campo con colored ) non si possono prendere goal come quelli di Milano e perfino quello con il Bologna è pazzesco .
        Ad oggi grandi passi in dietro

  6. Squadra impresentabile: reparti distanti, pressing zero (altro che squadra alta…) e modulo sconcertante. Contro l’ATALANTA poi eh!
    Singoli:
    Hart: se qualcuno aveva detto che ci dava 10 punti in più, iniziamo a scalare. Con i piedi ha staccato pezzi di campo, nell’uscita del gol preso…l’avesse fatto Padelli. Guardiola cretino non è.
    Molinaro: scarso da sempre. Conferma.
    Bovo: Lento e mai leader della difesa. Non può essere il capitano del Toro. Riserva.
    Castan: Abbastanza solido
    De Silvestri: errore sul rigore, però combattivo. Solitario da quella parte dove non trova alcun compagno ad aiutarlo.
    Baselli: inutile
    Valdifiori: rimpiango Vives
    Benassi: Come il Filadelfia, diamogli tempo….. attendiamo ancora un po’ che maturi. È solo al 3° anno
    Iago: giocatorino. In supporto difensivo è decisamente nullo.
    Maxi: difende con i denti e con la pancia ogni pallone LUNGO che gli arriva. In manovra è l’unico giocatore presentabile che riesce a fare e costruire una azione, anche se si divora un gol nel primo tempo.
    Martinez: che dire, anche segnasse 25 gol (che la palla gli rimbalzi addosso, s’intende), per me rimane una sega. Un Barreto con i capelli più laccati.
    Miha: non ci siamo, l’Atalanta combatterà per non retrocedere e noi le abbiamo prese da Pinilla e Company. Dello spirito combattivo e del pugno chiuso ho notato solo lo smalto sulle unghie di Baselli.
    Cairo&Petrachi: non spendere parte dei soldi ottenuti dalle PLUSVALENZE per non vedere più in campo titolari come Molinaro e Bovo, ci costringe a soffrire da tifosi. Come sempre, nulla è cambiato. Atalanta 2 Torino 1.

    • Complimenti per i giudizi misurati e pensati… Bollare i giocatori come scarsi o come “giocatorini” alla terza di campionato denota davvero il fatto di non capire nulla di come funziona non solo il calcio, ma lo sport in generale.

      • Baselli Martinez Molinaro Bovo sono agli esordi.
        Hai ragione tu. Benassi lo attendiamo mentre Iago è la controfigura di Genova da almeno un paio di anni.
        Se poi tu vedi la terza di campionato come una plusPERDENZA, OK.
        Dare giudizi su come io veda il calcio o lo sport….poi…
        Mah, io ho visto la partita. Tu mi conosci Fenomeno?

        • Se scrivi qui, ti devi aspettare anche che uno ti commenti… Altrimenti, o non scrivi oppure metti la tua carta d’identità così uno ti conosce e allora ti può commentare senza essere bollato come Fenomeno (che tra l’altro non si capisce cosa voglia dire). Dal tuo commento sembra che tu non sappia che uno non può essere giudicato dopo una partita, perché il calcio è una cosa complessa, ci sono equilibri, movimenti da imparare, condizione fisica da raggiungere e che le partite si possono vincere o meno e ciò dipende da vari fattori (peraltro fa sorridere che chiami giocatorino uno che ha segnato su punizione e che rimpiangi Vives riguardo a un giocatore che ha giocato mezzo infortunato dal 20′ del primo tempo). Ps: “plusperdenza” fa davvero ridere, bravo.

          • Giocatorino perchè lo vedo leggero e non perché sia in assoluto scarso cosa che invece penso di Molinaro, Bovo, Martinez e, purtroppo pure di Baselli (che ha ben altra tecnica, ma non serve ad una fava…). Benassi continuo ad aspettare che rimedi all’errore fatale al derby, ovvero CRESCA, MA QUANDO???…)
            Campare scuse di condizione fisica e moduli da assimilare contro una squadra quale l’Atalanta (come se loro fossero una squadra consolidata e in ritiro 2 mesi prima di noi)….
            Valdifiori era buono 2 anni fa. Ora che ha fatto un anno di stop non è più lo stesso, pure più lento. Parliamo di sostanza. Cairo&Petrachi dovevano fare di più perché potevano.
            Sul piano del confronto personale non andrei, sono solo giudizi da tifoso su UNA partita di calcio. Spero cambi l’aria, ma viviamo di speranze da una vita.

          • Sul fare di più in sede di mercato sono più che d’accordo… Per il resto, vorrei che avessimo tutti un po’ di pazienza in più. La squadra secondo me può crescere. Molti di questi giocatori sono stati indottrinati da Ventura per 3-4 anni e secondo me devono ancora capire alcuni meccanismi (e poi sto sperando che la preparazione non sia ancora al top perché lo sarà verso novembre-dicembre…). D’accordo anche sul fatto di non andare sul personale, mi spiace se ti ho dato l’impressione di volerlo fare.

  7. Seconda sconfitta del Toro evitabile…….. colpa come a Milano di errori, sfortuna
    ed ingenuità ……… per il resto tenendo conto pure delle assenze pesanti non posso
    affermare che abbia giocato male! Non capisco perché non abbia inserito Vives al
    posto di Valdifiori, questo sì…….. anche perché se sbilanci la squadra a soffrirne è
    la difesa!

  8. Baselli penoso, quando non riesce a segnare le sue prestazioni sono sempre così, Valdifiori nulla in più rispetto a Vives (come volevasi dimostrare) anzi, se poi vogliamo paragonare De Silvesti a Peres vabbè…lasciamo stare…comunque nonostante la disgornazzizzazione generale e l’improvvisazione latente la squadra corre e lotta e ciò mi fa ben sperare in vista della lotta salvezza che ci attende

  9. de silvestri sempre in difficoltà nell uno contro uno . prima o poi la cazzata l’avrebbe fatta . Non abbiamo copertura sugli esterni aggravata dal fatto che i nostri già sono scarsi (gatto silvestro e molinaro).

  10. Se Boyè in quella bella giocata insacca la palla saremo tutti quà a incensare una squadra che gioca per vincere,il problema è che abbiamo un centrocampo scarso e leggero,in mezzo ci hanno massacrato poi De Silvestri è di uno scarso mai visto..

  11. Brutta, bruttissima partita.
    Non mi hanno convinto alcune scelte, ma d’altra parte chi non risica non rosica.
    Se Boyè avesse segnato il gol del 2-1 Mihajlovic sarebbe stato un genio, adesso sembra un coglione.
    Abbiamo preso due gol evitabilissimi che confermano comunque la pochezza di una rosa con alcune lacune tecniche e per il momento anche tattiche, di una certa importanza.
    Valdifiori botta presa a parte, realmente improponibile, ma chiunque lo avesse visto giocare sul serio e non per sentito dire sapeva cosa poteva dare.
    Baselli solita delusione, Benassi pochissima roba.
    Speriamo di migliorare: così si fa
    Poca strada

  12. 4-2-4 di Sinisa assolutamente folle. Ha preso 5 contropiedi di fila senza effettuare alcuna contromossa. Al quinto contropiede è inevitabilmente arrivato il rigore…..questo non è calcio. Sto già rimpiangendo Ventura….

  13. Impossibile commentare una partita dove non fai tre passaggi di fila e giochi a lanci lunghi sperando che il Buon Maxi faccia miracoli . Martinez impresentabile , Baselli e Benassi scandalosi, buono Iago e Castan ma De Silvestri veramente scarso difatti hanno giocato solo a sx anche se dall’altra parte c era lo scontro De Luca Molinaro . Hart nelle uscite alte abbiamo capito che non è un fenomeno . Valdifiori inguardabile spero per la botta ricevuta . Siamo una squadra da 40/50 punti se giocano Belotti e Adem . Grazie Cairo per l’ennesima squadra mediocre , ultimo anno anche di Pay TV . Fottiti giornalaio

  14. centrocampo inesistente… ovvio che poi si gioca con 4 attaccanti… valdifiori ingiudicabile: mai servito dai compagni… benassi e baselli da retrocessione certa… falque, a parte il tiro del gol neppure tirato così bene, assolutamente inconcludente… davvero un disastro oggi: nuovi e vecchi (giovani)

  15. Siamo alle solite e ci lamentavano di ventura, forse bisognerebbe render i noto che benassi e baselli non sono poi così bravi.
    Il loro xentracampista ci ha asfaltata.
    D altrove noi senza la corsa di belotti e la classe di ljaic diamo pOxa roba.
    Siam sicuri che de silvestri difende meglio di Bruno?
    Mah. A me oggi il toRo non è proprio piaciuto.
    E Martinez. Boh

  16. Forse prima di mettere quattro attaccanti, avrei aspettato un attimo…infatti ci siamo fatti infilare con una ripartenza, come polli.Poi sulla qualità della squadra, beh, sappiamo benissimo che ci sono ruoli che non sono stati coperti a dovere, però al nano piace pensare che in campo vadano le plusvalenze.

  17. Quello che fa mi fa più incazzare è che alla fine perdi per due goal evitabilissimi e non per altro. Per quanto riguarda la partita so che faremo saliscendi tutta la stagione, con momenti di panico contro le big. Non mi sono sparato una pippa contro il Bologna, non mi batto gli zebedei stasera. Ovviamente, se giochi a chi ne fa di più, l’assenza di Belotti e Ljalic non è solo importante, ma strategica.
    Proviamo ora incastonare in qualche modo Valdifiori, ma se il centrocampo rimane questo, rispolverei l’usato sicuro di Vives.

  18. Che sia gia’ mal di trasferta?Abbiamo preso il primo gol per un errore di acciughino Valdifiori che ha provocato un corner inutile da cui e’ scaturito il primo goal.Il secondo goal e’ stato uno sciagurato rigore provocato da De Silvestri.Baselli impalpabile,Martinez giocatore inutile e dallo scarsissimo peso fisico.Bene Falque.Se continua cosi’ e specie se mancano Belotti e Lialijc siamo squadra da dodicesimo posto,ma che importa abbiamo lo scudetto delle plusvalenze.Una nota Kessie giocatore mostruoso da grandissima squadra.

  19. confusione evidente, per il momento direi che la colpa é di Mihailovic. La squadra manca di amalgama, i difensori fanno lanci lunghi alla cazzo anche quando hanno i centrocampisti liberi vicino….. Incomprensibile. Per il momento non si puo incolpare il centrocampo messo in campo leggero snobbato dalla difesa e lasciato solo dagli attaccanti

  20. Prima età il gioco non gioco di ventura che non andava bene e si chiedeva più spregiudicatezza. ora abbiamo spregiudicatezza e si implora di giocare per un pareggio.mi fate pena.il toro deve giocare per vincere sempre.!!!!!!!!!!!!!!!!

  21. Tric … ce ne passa dall essere il miglior portiere ad essere migliore di un altro . Hart è un portiere normale
    o forse qualcuno imbonito da pinocchio e la fatina pensava di avere tra i pali Gordon Banks o Sepp Maier ? Ma cmq vale più del citofono

  22. Brutta brutta partita giocata male e con tanta confusione . Troppi i giocatori fuori forma . Poi dico portare a casa un pareggio fuori casa non è peccato . Ok mentalità vincente ma qui mi sembra calcio stile zeman. Boh vedremo

  23. Squadra da dura salvezza. Miha queste sono partite da prendere un punto e scappare. Difesa e centrocampo da brividi. 4-2-4 non esageriamo che qui si va giù diretti. Bravo cairetto bella squadra hai allestito. Miha ti aveva chiesto un centrocampista forte, un difensore centrale veloce, un ts. Gli hai preso valdifiori che è proprio penoso….

  24. Valdifiori e Baselli inesistenti.. il primo ha la scusa di essere marcato a uomo e di essere alla prima con noi, ma Baselli non me lo spiego.. Speri che Sinisa lo strigli a dovere.. anche se ho la sensazione che entri Obi..