Pescara-Torino 0-0: in nove è un punto guadagnato

78
2833
Vives
CAMPO, 28.8.16, stadio Olimpico Grande Torino, 2.a giornata di Serie A, TORINO-BOLOGNA, nella foto: Giuseppe Vives

Sintesi e commento di Pescara-Torino, gara valida per la quinta giornata di campionato che si è conclusa 0-0

Secondo tempo. Nella ripresa il Toro si ripresenta in campo con una novità: Marco Benassi al posto di Mattia Aramu. L’espulsione di Acquah a fine primo tempo costringe infatti Mihajlovic a rinunciare ad un proprio giocatore offensivo per inserire un centrocampista in più. Il Toro, schierato con il 4-3-2, nonostante l’inferiorità numerica ad inizio ripresa non rinuncia ad attaccare e, al 9′, Martinez si trova solo davanti al portiere che prova a intervenire in scivolata, il venezuelano invece di farsi stendere e guadagnare il rigore, si tuffa guadagnandosi il giallo per simulazione. Dieci minuti dopo è il Pescara invece a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa in mischia, dagli sviluppi di un angolo, ma Zappacosta salva davanti alla linea di porta. Il Pescara con il passare dei minuti prova a spingere sull’acceleratore, mentre il Toro prova a colpire in contropiede. Mihajlovic manda in campo Belotti e Obi al posto di Boyé e Baselli.  Nel finale la situazione per il Torino, già in dieci per l’espulsione di Acquah a fine primo tempo, si complica ulteriormente: Vives viene inspiegabilmente espulso per una trattenuta su un avversario a centrocampo: un fallo che sarebbe stato da ammonizione. Il Toro è costretto a giocare in nove contro undici nei minuti finali. Il Pescara prova ad approfittarne con Memushaj che con una conclusione dal limite colpisce il palo. Il Toro però non sta a guardare e due minuti sfiora il gol in contropiede con Belotti: il numero 9 granata va alla conclusione colpendo il palo interno, poi la palla schizza fuori. Pescara-Torino finisce quindi 0-0, un punto prezioso per i granata per come si era messa la partita.

Primo tempo. Quello che si presenta in campo a Pescara è un Toro diverso dal solito: Mihajlovic abbandona lo schieramento con i tre attaccanti in linea per passare al 4-3-1-2 con, a sorpresa, Mattia Aramu alle spalle delle coppia di attaccanti Martinez-Boyé. Per l’ex giocatore della Primavera si tratta dell’esordio assoluto in serie A. Titolare dal primo minuto anche l’altro giocatore ex Primavera classe 1995: Antonio Barreca, schierato nel ruolo di terzino sinistro al posto dell’infortunato Cristian Molinaro. Il Pescara risponde con un 4-3-2-1 con Caprari nel ruolo di punta centrale. La partita nelle prime battute è equilibrata, priva di azione pericolose da ambo le parti, tanto che l’unica emozione nasce da un passaggio ritardato di Hart sulla pressione di un avversario. Alla fine il portiere inglese riesce a cavarsela facendo arrivare il pallone nella zona di Bovo. Per tutta la prima frazione da segnalare anche il gran numero di palloni recuperati da Afriyie Acquah, che sembra essere l’uomo in più del Torino. Il centrocampista ghanese però non riesce a trattenere la propria foga e, dopo aver ricevuto un cartellino giallo a metà tempo, al 45′ lascia la propria squadra in inferiorità per un evitabile fallo che gli costa la seconda ammonizione. Poco prima dell’episodio dell’espulsione di Acquah il Toro aveva avuto una buona occasione per passare in vantaggio: Boyé, a tu per tu con Bizzarri, si fa respingere la conclusione dal portiere, poi Martinez non riesce a ribadire il pallone in rete. Nel recupero del primo tempo è invece il Pescara a sfiorare il gol con una girata di Cristante che termina sul fondo. Le due squadre vanno così al riposo sullo 0-0 ma con il Toro in inferiorità numerica.

Condividi

78 Commenti

  1. Si vive di ricordi. Nel trapassato remoto.
    Io ho visto una continuità nel gioco, nelle individualitá, nella stupida e compulsiva aggressività che è trasformata solo in ammonizioni ed espulsioni.
    Bergamo, Empoli e Pescara: tre partite quasi uguali. Siamo scarsi, tanto scarsi.
    Per mitigare il male mi guardo qualche foto del Filadelfia di oggi e il gol di Bruno al derby. Poi mi torna in mente Martinez e una unaincazzatura bestiale mi assale. Ma perché gioca con il Toro.?…caxxo di Young Boys di merda. 3 milioni di euro in pinoli era meglio.

  2. Nel prepartita: non battiamo il Pescara nemmeno se giochiamo 3 giorni di fila, oppure questi ci asfaltano, oppure perdiamo di sicuro. Risultato: nel 1^ tempo in 11 contro 11, a parte un tiro da fuori di Verre (ma grazie a Dio ora c’è un portiere), io non ho contato azioni goal del Pescara che, invece, se non erro, con Napoli, Inter, Sassuolo e Lazio (che non sono precisamente piccole squadre) qualcosina aveva creato. Dopo la prima è la seconda espulsione e il tuffo senza parole di Martinez abbiamo continuato a cercare il goal, ma al momento la squadra sembra privilegiare sempre la soluzione sbagliata, è certamente il Pescara ha avuto le sue. Sarà forse il caso di aspettare con i giudizi, ferma la pessima campagna acquisti?

  3. Quindi martinez avrebbe dovuto rompersi tibia e perone per ottenere il rigore secondo il giornalista…da pazzi ma l’avete visto il raplay?….a anticipato il portiere e la saltato x non spaccarsi….guardate il replay daiii

  4. Certo che se Bobo e Vives, sono ancora i migliori, forse qualcosa non torna..sopratutto quando in estate si parlava di progetto ambizioso.Purtroppo il nostro presidente, predica bene ma razzola male, il progetto suo forse è un pochino diverso da quello che intendiamo noi tifosi, o almeno io.Per mmm e progetto significa, meno plusvalenze, e più giocatori di qualità.Qui invece abbiamo aspettato Valdifiori neanche fosse Iniesta, salvo poi rimpiangere il buon Peppiniello, che a trentasei anni fa ancora il suo..mi preoccupa invece Baselli, se continua cosi è un giocatore inutile, forse a gennaio qualcosa bisognerà cambiare, sempre che il nano abbia voglia di aprire il forziere..

  5. che tristezza leggere commenti che vogliono per forza trovare del buono stasera. al di là di un misero punto . più triste ancora sentire nominare gennaio e avvilente che solo due o tre fratelli additino il vero responsabile di questo scempio . che sia maledetto

  6. Per domenica mi aspetto lacrime e applausi per Bruno sotto la Maratona, Totti che pensa a un suo futuro in granata x rimettersi in gioco e Martinez che vada al circo Togni con un biglietto omaggio. Se invece tocca pagare, offro io.

  7. Quel gesto Vives lo fa da sempre, da quando è al Torino, ed immagino che lo facesse anche prima. Mai non si era preso il rosso diretto per questo. Credo, anzi, che lui quel modo di fermare l’azione se lo sia studiato proprio per evitare le espulsioni in casi simili. E’ bastato averlo in squadra, comunque, per riavere una parvenza di centrocampo.

    • Vives è molto dinamico.sicuramente piu di valdifiori.è stata una fortuna averlo in campo stasera.valdifiori comunque ha un calcio piu pulito e veloce.concordo su vives….la prossima volta lo placchi….cosi si prende il giallo

    • La penso anch’io come te. Invece sono rimasto basito leggendo “altrove” quanto segue: “Il fallo del centrocampista napoletano è però troppo evidente e plateale: un calcio da dietro, volto solo ed esclusivamente a colpire le gambe dell’avversario.”
      Ma che partita hanno visto? O che partita ho visto io????

  8. Io fossi petrachi per gennaio gennaio comincerei a cercare la mezzala mancina al posto di sto morto di baselli per il ruolo di titolare.la riserva di ljaijc.cioè un giocatore che fa gioco e prende palla per servire le punte.e il terzino sinistro.il profilo però è da valutare in base alle prestazioni di barreca.via aramu,via baselli e fuori lista molinaro.

  9. Partita inguardabile tra due squadre pessime. Pescara serissimo candidato alla B. Noi molto più deboli dello scorso anno: Hart tipo Padelli. Difesa discreta. Centrocampo mah … Acquah folle. Vives era solo da ammonire e il fallo ci stava. Baselli inguardabile ma MAI un allenatore deve esprimersi così. Boye ok. Bene Belotti. Martinez è un giocatore troppo scarso per la serie A.

  10. Aggressività fuori controllo! Follia pura. Che con il gioco del calcio non ha nulla a che fare. Spero si abbia buon senso di non confondere questa scempio con il cuore granata. Giochiamo più d istinto che di testa. Che delusione!

  11. Per risollevare un po’ gli animi io direi che quando ci saranno tutti i titolari (….Bovo e Vives insostituibili per ora) il lato sx lo raggiungiamo, ma bisognera’ giocare fino a gennaio con:
    Hart, De Silestri, Bovo, Castan, Barreca, Obi, Vives, Acquah, Boye’ Belotti, Lijaic.
    Gli altri proprio solo se uno si spacca una gamba.
    Poi gennaio se sua maesta’ tira fuori qualcosa, un regista vero, no un bidone (Vives non ce la fara’ per molto) ed un terzino sx.

  12. Posso dire che Martinez inizia a starmi sul culo? Non per i gol mangiati (quelli li mangerà finché campa) ma per l’atteggiamento irritante, strafottente e irrispettoso verso i compagni. Neanche fosse Neymar. Due calci nel culo dal mister se li merita.

  13. punto d’oro, avanti tutta. peccato per la sciagurata idea di cercare i tre punti a Bergamo, serviva un buon pari (e due punti in meno ad una concorrente).adesso gare difficili dove raccoglieremo pochissimo ma recuperiamo ljiaic e belotti, a quel punto nulla ci sarà precluso, potremmo girare anche a 21, con una proiezione a 45 finali.ottimo.

  14. In 11 con Belotti 20 minuti in campo si vinceva! Però una partita così serve a migliorare l’amalgama, le ultime tre partite (2punti) erano completamente alla portata dispiace averle giocate senza gli attaccanti migliori….siamo all’inizio di un ciclo e paghiamo dazio! Joe comincia a far sentire il suo peso….come on Toro!

  15. Ribadisco: siamo usciti dal mercato estivo con ambizioni da salvezza tranquilla-centroclassifica, non di più. La difesa è notevolmente più debole dello scorso anno e il centrocampo sostanzialmente lo stesso, migliore l’attacco. Credo che aspettarsi di più sia velleitario. Quello che mi fa incazzare è che potrei accettare una progettazione del genere se avessimo una squadra molto giovane e quindi potenzialmente da far crescere. Purtroppo, a parte Boyè, Ljiaic, Benassi e Barreca (anche se molti sul forum lo considerano un pippone) non siamo in questa condizione

  16. Era una partita da vincere 11vs11, siamo veramente ingenui….espulsioni secondo me giuste, Vives entra da dietro e ferma un’azione pericolosa, Martinez incredibile…..invece di prendere rigore ed espulsione del portiere decide di fare una capriola….con giallo…da non crederci….mi è piaciuta la difesa, Benassi , Boye e quando entrato Belotti

    • Da quest’anno l’espulsione in area c’è solo per gioco violento o per comportamento antisportivo tipo fare un mani per tirar fuori un pallone dalla rete o un mani per non far arrivare la palla all’attacante con chiara occasione da gol. Per tutti gli altri interventi, se vai sulla palla o sembra che tu ci vada al max ti ammoniscono.

  17. Media retrocessione, ma questo punto è oro. Domenica cerchiamo di portare altra legna. Sarà un anno di grande sofferenza. Squadra scarsissima. Una nota di merito va a Bovo e Moretti. Bravissimi. Martinez e Baselli sono da rottamare.

  18. Devo dire che anche in 9 eravamo superiori al Pescara, se quel pirla di Vives non si faceva buttare fuori, potevamo vincerla, Baselli sta deludendo, non cerca neanche di recuperare i palloni, non lo metterei in campo per il momento, bisogna ammettere che la difesa con Bovo e Moretti coaudiovati da Hart e tanta cosa, avrei voluto una vittoria per arrivare a 7 punti, bisogna accontentarsi, Domenica rientra con la Roma anche ljiaic , quindi non avremo più alibi, mi aspetto che iniziamo a giocare! Detto questo vi auguro una piacevole notte!

  19. Purtroppo la classifica sta prendendo la sua piega e non è molto positiva.fra 5 gare si delineerá il nostro futuro….abbiamo bisogno dei 3 la davanti.senza loro siamo poca cosa.nota su boye.ne ho visti pochi ragazzi stranieri di 20 anni alla prima esperienza in A.con certi spunti.fra 2 anni sará una delle punte piu forti del campionato.