Torino-Roma 3-1: un grande Toro schianta i giallorossi

34
3598
CAMPO, 25.9.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 6.a giornata di Serie A, TORINO-ROMA, nella foto: Andrea Belotti esulta dopo gol 1-0

I granata si impongono sui giallorossi con una grande gara: bene l’attacco, Belotti e Iago decisivi

SECONDO TEMPO. Secondo tempo che comincia subito con un cambio tra le fila della Roma: fuori De Rossi, dentro Capitan Totti accolto dagli applausi dei tutto lo stadio. Nessuna sostituzione, invece, per il Toro. È però il Toro a fare la partita. Al 51’ Baselli raccoglie un perfetto assist di Belotti in area ma non ne approfitta e si fa togliere il pallone. Un minuto dopo è il Gallo a cambiare ancora la partita: Peres lo atterra in area, rigore per il Toro. Dal dischetto va Iago Falque che non sbaglia. Doppio vantaggio per i granata che tuttavia dura poco. Al 54’ De Silvestri affossa Perotti in area, Totti, su calcio di rigore, accorcia le distanze. Intanto continuano gli infortuni per il Toro: problema al ginocchi per De Silvestri che viene sostituito da Zappacosta. Il  match contro la Roma ha fatto bene a Iago Falque che al 66’ si rende ancora protagonista. Raccoglie il passaggio di Belotti al limite dell’area e con un tiro a palombella sigla la rete del 3-1. Una partita sontuosa quella dell’attaccante che al 77’ si prende l’ovazione dello stadio in occasione della sostituzione con Martinez. Qualche minuto dopo sono ancora i granata a rendersi pericolosissimi: Boyé lancia benissimo Zappacosta che arriva alla conclusione. Bravo Szczesny a deviare in angolo. Spinge la Roma alla caccia di un gol che potrebbe riaprire la partita ma il Toro regge bene e difende con ordine. Sono cinque i minuti concessi da Tagliavento, intanto, ma ormai il Toro ha acquisito il risultato. I granata battono la Roma 3-1.

PRIMO TEMPO. Giornata soleggiata a Torino  dove i granata di Mihajlovic ospitano la Roma di Luciano Spalletti. Nel Toro si rivede finalmente Belotti mentre in difesa la sorpresa è la coppia di centrali: a fianco di Castan, infatti, non si vede Bovo ma Rossettini. Una coppia inedita per il Toro. Toro che pare bene conquistando subito un calcio d’angolo ma ad arrivare vicino alla rete è la Roma che al 4’ sfiora il vantaggio: bravo Hart a uscire e deviare la palla. Si fa vedere subito anche Rossettini che qualche minuto dopo chiude bene sul tentativo di cross al centro di Salah. Momento di smarrimento immediatamente archiviato: il Toro riparte bene arrivando alla conclusione con Benassi prima e con Belotti immediatamente dopo. Un nulla di fatto che dura però pochissimo: all’8 del primo tempo, infatti, Obi crossa in area un palla perfetta per Belotti che porta in vantaggio i granata. Tra i granata parte bene anche Iago Falque che al 13 sfiora il raddoppio. Sponda di Belotti per Iago che colpisce prima il palo e sulla ribattuta è bravo il portiere giallorosso a negare il gol al granata. Continua però la sfortuna del Toro che a metà del primo tempo è costretto a sostituire Obi, infortunato, con Baselli. Ci prova la Roma, arrivando più volte a tu per tu con Hart che non si fa trovare impreparato. Il portiere inglese è una sicurezza. Il rientro del Gallo pesa e si vede: al 40′ Boyé si libera di Florenzi, appoggia per Belotti che arriva alla conclusione, Bravo il portiere giallorosso a deviare in calcio d’angolo. Dopo un minuto di recupero, le squadre vanno a riposo con i granata in vantaggio. Complessivamente il miglior primo tempo del campionato del Toro.

Condividi

34 Commenti

  1. Grazie ragazzi finalmente una grande soddisfazione….però che metamorfosi rispetto alla partita con l’Empoli…qualcuno se la sa spiegare? Forse è solo questione di tempo? Mi preoccupano solo i tanti infortuni però oggi GRANDE TORO!!!!

    • Si va bene Bischero, ne potevamo fare pure 6, si lo so con Ventura c’era più organizzazione, mettevamo l’autobus davanti alla porta e magari ci scappava il golletto (Napoli, Inter etc) , questo invece vuole si cerchi sempre di segnare e che ci vuoi fare e’ uno scarso e.

  2. Rivedere il Toro, mamma mia,qto tempo!!poi una stagione può andare in molte maniere, ma il modo,l’approccio, ci son,spero sempre. Mercoledì in 9,il gallo piglia il palo…oggi vinto da toro,contro una squadra blasonata,senza TNT conoscenze e altre amenita’

  3. Oggi prima vera gara giocata da Toro. Su 6 partite vincerne una da Toro é un po’ pochino (Bologna a parte, ma sto parlando di squadre blasonate). Vedremo in seguito (per me il test piu importante sarà sulla Fiorentina e il Napoli). Rimane poi il nodo allenatore che secondo me non convince ancora. La differenza la fanno i giocatori;
    quando hanno VOGLIA di giocare da Toro non c’è ne per nessuno. E si vede.

  4. Boye’ bel bel talento, bravo Barreca, concentratissimo e vogliosissimo, il Gallo è il Gallo, Hart inizia a dimostrare il suo valore, tutti sul pezzo, bravo Sinisha, tra oggi e Pescara mi sei piaciuto, squadra attenta il giusto e cazzuta, oggi un bel 8 a tutti!

  5. Grande Toro grande squadra . Battere cosi questa Roma non è facile per nessuno. Belotti Boye e Falque tanta rba. Gigantesco Barreca , sta crescendo a un ritmo incredibile e sta crescendo anche Validifiofri. Mi spiace per Obiu migliore in campo nel primo tempo spero nulla di grave, Baselli comunque si è comportato benissimo ….tranne che nell’occasione solo davanti alla porta….Io sono un Guruboy di quelli convinti, molti ricorderanno come difendevo Ventura. Ammetto però che Sinisa mi sta dando entusiasmo e sta trasemttendo coraggio alla squadra , cosa che l’ultimo anno non era più nelle corde di Giampy. Io comunque non dimentico le cose buone fatte da Ventura . Forza Toro DìForza sinisaaaaa

  6. Ma dove sono i guriani? E’ da anni che non vedevo giocare un Toro cosi’,mi sembrano tornati i tempi di Pulici e graziani,Ti supplico Cairo vendi tutti ma non Belotti! Grandi anche Boye’,Hart e Barreca.Basta Martinez e’ il piu

  7. Buona prestazione del gruppo nonostante qualche interprete sotto le righe. Barreca: un orgoglio. Belotti: imprescindibile. Boyé: un astro. Devo dire che non mi è dispiaciuta neanche la coppia di centrali (considerando l’attacco che avevamo di fronte). Bene Hart. Sono soddisfatto