Torino-Inter 2-2: voti e tabellino

279
7433
Torino-Inter, Serie A 2016-2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi
CAMPO, 26.10.16, Milano, stadio Giuseppe Meazza, 10.a giornata di Serie A, INTER-TORINO, nella foto: Ever Banega e Afriyie Acquah

Torino-Inter, Serie A 2016-2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Si avvicina il calcio d’inizio di Torino-Inter, gara valida per la ventinovesima giornata di Serie A. Quello tra granata e nerazzurri è il primo anticipo della giornata di Serie A: la sfida tra la squadra di Mihajlovic e quella di Pioli è in programma alle 18 allo stadio Grande Torino, ecco la diretta live con tutti gli aggiornamenti di Torino-Inter.

TORINO-INTER: CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

Torino-Inter 2-2: pagelle e tabellino

Marcatori: pt 27′ Kondogbia, 33′ Baselli; st 15′ Acquah, 17′ Candreva

Ammonito: st 51′ Maxi Lopez

Recupero: st 6′

Torino (4-3-3): Hart 4.5; Zappacosta 6.5, Rossettini 7, Moretti 7, Molinaro 6.5; Baselli 7.5 (st 40′ Maxi Lopez sv), Lukic 7, Acquah 7.5; Iturbe 6 (st 25′ Falque 5.5), Belotti 6.5, Ljajic 5.5 (st 20′ Boyè 5.5). A disp. Padelli, Cucchietti, Castan, Carlao, De Silvestri, Barreca, Benassi, Valdifiori, Gustafson. All. Mihajlovic 7.
Inter (4-2-3-1): Handanovic 6; D’Ambrosio 6, Medel 6 (st 12′ Murillo 6.5), Miranda 6, Ansaldi 6.5; Kondogbia 7 (st 31′ Brozovic sv), Gagliardini 6; Candreva 6.5, Banega 5 (st 15′ Eder 5.5), Perisic 6.5; Icardi 5. A disp. Carrizo, Andreolli, Joao Mario, Palacio, Biabiany, Sainsbury, Santon, Nagatomo, Gabigol. All. Pioli 6.
Arbitro: sig. Banti di Livorno (assistenti: Dobosz-Fiorito; IV Ufficiale: Di Fiore; assistenti di porta: Rocchi-Mariani)

Torino-Inter: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Dopo la sconfitta contro la Lazio, il Torino torna sul terreno del Grande Torino per affrontare un’Inter in grandissimo spolvero e reduce da una vittoria eccezionale contro l’Atalanta. Unica sorpresa rispetto alla vigilia è la presenza dal primo minuto di Iturbe al posto di Iago Falque mentre sulla fascia sinistra torna titolare Molinaro che prende il posto di Barreca. Fase offensiva come sempre affidata al Gallo Belotti, in coppia con Ljajic. Nell’Inter, Pioli si affida al 4-2-3-1 con mauro Icardi terminale offensivo sostenuto da Banega e Perisic. Partono subito forte le due formazioni con l’Inter che al 5’ minuto si rende pericolosissimo con Perisic che crossa per Icardi: solo un provvidenziale intervento di Hart evita che l’attaccante neroazzurro agganci il pallone. Il Toro risponde immediatamente con Iturbe che ci prova da fuori. Ma l’occasione più netta per i neroazzurri arriva all’8 minuto quando Banti fischia il fuorigioco ad Icardi annullando, giustamente, il gol dell’attaccante. Nel complesso, un inizio di partita dai ritmi piuttosto alti con le due formazioni che si affrontano a viso aperto provando a farsi vedere in avanti. Al 15’ bella azione del Toro che sfrutta un errore difensivo in uscita per ripartire. Ljajic no riesce a servire alla perfezione Belotti, che stoppa poi la palla di mano. Nulla di fatto per i granata che continuano però a provarci. E al 24’ è Baselli a cercare la conclusione dalla distanza ma la palla. Nessun cambiamento al rientro in campo delle formazioni, che ripartono con lo stesso piglio della prima frazione di gioco alla caccia di una vittoria importante per entrambe le formazioni. Le squadre chiudono bene gli spazi e trovare varchi verso l’area avversaria diventa complicato. Al 4’ minuto della ripresa, però, è il Toro a creare i primi pericoli per l’Inter con Zappacosta che lancia Belotti: l’attaccante aggancia ma Handanovic esce e Medel recupera. Pochi minuti più tardi è ancora il Toro a farsi vedere in avanti con Ljajic che conclude sulla barriera il calcio di punizione conquistato da Iturbe. Il pareggio e le azioni offensive ben costruite hanno dato la giusta carica agli uomini di Mihajlovic che continuano a spingere mettendo in difficoltà i neroazzurri. Ed è davvero un grande Toro quello rientrato in campo nel secondo tempo che al 14’ del secondo tempo trova la palla del 2-1 con Acquah che raccoglie il perfetto passaggio di Iturbe e conclude alle spalle di Handanovic. La festa granata dura però pochissimi minuti: al 17’ Candreva approfitta di un altro brutto errore di Hart tra i pali e rimette immediatamente la partita in pareggio. Un gol che poteva rischiare di tagliare le gambe al Toro bravo, al contrario, a reagire e a trovare con Boyé, appena subentrato al posto di Ljajic, l’ennesimo spunto pericoloso. Il giovane attaccante granata riesce a strappare la palla a D’Ambrosio, inserirsi in area e provare la conclusione: bravo Handanovic a chiudergli la porta. I ritmi continuano ad essere alti e le due formazioni continuano a darsi battaglia ma si fatica a trovare i giusti spazi. Al 33’ della ripresa, Harti si fa perdonare per gli errori in occasione del gol con una gran parata sul colpo di testa di D’Ambrosio: fortunatamente Banti ferma il gioco per un fallo in attacco e i neroazzurri non possono dare continuità alla fase offensiva. A dieci minuti dal termine, però, i granata cominciano a risentire della stanchezza e a farsi schiacciare dall’Inter. Ma Mihajlovic la vuole vincere e inserisce anche Maxi Lopez al posto di Baselli. Non bastano però grinta e convinzione e la fortuna non gira. Dopo 6 minuti di recupero arriva il triplice fischio di Banti: Torino-Inter termina 2-2.

51′ FINISCE QUI LA PARTITA

51′ AMMONIZIONE per Maxi Lopez: simulazione al limite dell’area

51′ Grande intervento difensivo di Murillo su Belotti

50′ Le squadre han dato tutto, i giocatori sonos tanchi ma continuano ad attaccare

48′ Tiro di Perisic su contropiede dell’Inter! Bravo Eder ad allargare, poi tira l’esterno. Palla alta di poco

45′ RECUPERO di 6′

45′ Rischio per il Toro! Perisic in sforbiciata tira tutto solo in area. Palla fuori

44′ Altro ribaltone: angolo per l’Inter. Ma la difesa del Toro fa buona guardia

44′ Spiovente di Lukic per Belotti! Testa dell’attaccante pericolosa, para Handanovic

44′ Incredibile discesa di Zappacosta da destra! Fallo laterale

43′ Resta ora a terra Moretti in area

42′ Grande intervento difensivo di Moretti in due tempi su passaggio di Icardi per il centro. Angolo

42′ Occasione per il Toro! Cross perfetto di Molinaro da sinsitra, Belotti schiaccia troppo di testa. Fuori

41′ Belotti questa volta riesce a conquistare una punizione a centrocampo. Il Toro rifiata e può attaccare

40′ SOSTITUZIONE per il Toro: entra Maxi Lopez, per Baselli

38′ Tanti errori da parte del Toro: Boyè inciampa sulla palla e non riesce a dare il via a un contropiede

38′ Protesta il pubblico per un fallo non dato a Belotti

37′ Grandissima parata di Hart! L’Inter sta pressando molto, tira Eder da fuori e vola il portiere inglese. Angolo

35′ Occasione per l’Inter! Perisic da fuori tira di sinistro, palla di poco a lato

33′ Grande parata di Hart su testa di D’Ambrosio! Il gioco però è stato fermato per un fallo su mischia in area

32′ Interviene duramente Boyè su Candreva. Fallo in attacco per l’Inter

31′ SOSTITUZIONE nell’Inter, l’ultima: Brozovic per Kondogbia

31′ Rischio per il Toro: la palla resta nell’area dei granata, poi tira Galigardini. Palla fuori

29′ Buon contropiede del Toro: Acquah avanza, poi male per Falque, ma recupera. Quindi palla a Belotti che entra in area e tira ma schiaccia troppo. Palla sul fondo

27′ L’Inter si ferma, Baselli resta a terra

25′ SOSTITUZIONE nel Toro: entra Falque per Iturbe

24′ I ritmi restano alti, il Toro continua ad attaccare ma anche l’Inter non demorde. A breve entrerà Falque in campo

23′ Resta a terra Kondogbia dolorante a una gamba. Arrivano i medici

22′ Subito Boyé: bravo a togliere palla a D’Ambrosio e a entrare in area. Handanovic gli chiude la porta

20′ SOSTITUZIONE nel Torino: esce Ljajic, entra Boyè

20′ Colpo di testa di Rossettini da un corner conquistato dai granata. Respinge la difesa dell’Inter

19′ Ritmi ora altissimi! Torino e Inter attaccano senza sosta!

18′ L’azioe del gol: cross di Ansaldi da sinistra, Hart esce a vuoto, recupera Candreva che di destro ha gioco facile. C’era però Perisic in traiettoria, sospetto fuorigioco

17′ PAREGGIO dell’Inter: segna Candreva, di nuovo su errore di Hart

16′ Scatenato Acquah! Si invola per vie centrali, entra in area e lascia partire un diagonale che esce di poco alla destra di Handanovic

16′ Miracolo di Hart du tiro di Icardi! Il portiere vola e manda in angolo. Dopo, tira Ansaldi da fuori, palla di poco a lato. Ma che parata dell’estremo difensore!

15′ SOSTITUZIONE per l’Inter: entra Eder per Banega

15′ L’azione del gol: ottimo contropiede di Belotti, che passa ad Acquah. Questi allarga per Iturbe tutto solo, che si avvicina all’area, poi decide di ripassare al ghanese che tira da fuori. Palla imparabile per Handanovic!

14′ GOOOOOOOOOL DEL TORO!!! ACQUAH!!!!!!

13′ Altra grande occasione per il Toro! Baselli di tacco per Molinaro che entra in area, poi decide di non servire ma quasi dall’altezza della linea di fondo tira, la palla resta in area e poi spazza l’Inter. Granata in avanti, grande prova di Baselli

12′ SOSTITUZIONE per l’Inter: esce Medel infortunato, entra Murillo

11′ Occasionissima per il Toro! Belotti tira da fuori su assist di Ljajic, Handanovic respinge con il piede. Poi Lukic in tap in trova Miranda. Angolo, nulla di fatto

10′ Tiro di Acquah da fuori, su invito di Belotti. Brutta conclusione, palla ampiamente alla sinistra di Handanovic

8′ Il Torino continua a restare in avanti. Resta ora a terra Medel per un problema muscolare, Banti interrompe

7′ Batte Ljajic, la palla sbatte sulla barriera

5′ Punizione davvero pericolosa per il Toro! Iturbe conquista il fallo nel lunotto dell’area

4′ Che brivido per l’Inter! Zappacosta serve bene Belotti sulla corsa, Handanovic esce, l’attaccante sembra superarlo ma poi recupera Medel, che a porta sguarnita spazza

3′ Batte male il Toro la rimessa laterale con Molinaro. Banti ordina di invertire

1′ Ricominciata la partita: batte l’Inter, che però perde palla

Le squadre stanno rientrando ora in campo. Nessun cambio per Torino e Inter

SINTESI PRIMO TEMPO – Dopo la sconfitta contro la Lazio, il Torino torna sul terreno del Grande Torino per affrontare un’Inter in grandissimo spolvero e reduce da una vittoria eccezionale contro l’Atalanta. Unica sorpresa rispetto alla vigilia è la presenza dal primo minuto di Iturbe al posto di Iago Falque mentre sulla fascia sinistra torna titolare Molinaro che prende il posto di Barreca. Fase offensiva come sempre affidata al Gallo Belotti, in coppia con Ljajic. Nell’Inter, Pioli si affida al 4-2-3-1 con mauro Icardi terminale offensivo sostenuto da Banega e Perisic. Partono subito forte le due formazioni con l’Inter che al 5’ minuto si rende pericolosissimo con Perisic che crossa per Icardi: solo un provvidenziale intervento di Hart evita che l’attaccante neroazzurro agganci il pallone. Il Toro risponde immediatamente con Iturbe che ci prova da fuori. Ma l’occasione più netta per i neroazzurri arriva all’8 minuto quando Banti fischia il fuorigioco ad Icardi annullando, giustamente, il gol dell’attaccante. Nel complesso, un inizio di partita dai ritmi piuttosto alti con le due formazioni che si affrontano a viso aperto provando a farsi vedere in avanti. Al 15’ bella azione del Toro che sfrutta un errore difensivo in uscita per ripartire. Ljajic no riesce a servire alla perfezione Belotti, che stoppa poi la palla di mano. Nulla di fatto per i granata che continuano però a provarci. E al 24’ è Baselli a cercare la conclusione dalla distanza ma la palla finisce di poco a lato di Handanovic. Nonostante un buon inizio della formazione di Mihajlovic, a passare in vantaggio è l’Inter che al 27’ trova la rete dello 0-1 firmata da Kondogbia. Il giocatore neroazzurro si accentra in area, indisturbato, e arriva alla conclusione da destra: il portiere granata, colpevole in questa occasione, interviene ma non blocca la palla finisce in rete. Il Toro però non ci sta, si riprende immediatamente, torna a spingere e appena 6 minuti dopo trova il pareggio con un gran colpo di testa di Baselli. Sul calcio d’angolo battuto da Molinaro, Moretti prolunga di testa per il centrocampista che non sbaglia e rimetti in carreggiata il Toro. Sul finale del primo tempo, le squadre non accennano ad abbassarsi i ritmi e continuano ad affrontarsi senza esclusione di colpi. I granata cercano di mantenere il controllo del pallone affidandosi alle incursioni degli esterni ma la difesa dell’Inter è attenta precisa e dopo 45 minuti le squadre tornano negli spogliatoi sull’1-1.

45′ Finisce il primo tempo di Torino-Inter. Non c’è recupero

43′ Il Torino prova a gestire palla e a rpartire sugli esterni. Il pressing, quando viene fatto, funziona: Handanovic ribatte male e concede rimessa laterale

41′ Acquah conquista fallo a centrocampo, e fa rifiatare il Toro. Bella gara, giocata a viso aperto

39′ Brivido per il Toro: D’Ambrosio dal corner colpisce di testa dentro l’area. Hart però blocca

39′ Molinaro è costretto a concedere angolo all’Inter: i nerazzurri attaccano

36′ Ljajic ribatte sul primo palo, respinge l’Inter. Poi il Toro resta in attacco ma Belotti viene pescato da Molinaro in fuorigioco. Nulla di fatto

35′ Ora il Toro attacca molto! Bravo Acquah a far ripartire il Toro in contropiede, poi scarica su Belotti che si allarga e crossa. Altro angolo

34′ I ritmi si alzano ancora: l’Inter attacca, ma il Toro si difende bene e sembra pericoloso nelle ripartenze

33′ L’azione del gol: angolo di Ljajic, Moretti spizza di testa e prolunga per Baselli che tutto solo, di testa, insacca!

33′ GOOOOOOOOOOOL DEL TORO!!! BASELLI!

32′ Prova il Toro: entra Ljajic in area e tira di sinistro. Angolo

28′ Grande recupero di Moretti su Icardi a sventare un potenziale pericolo

28′ L’azione del gol: il centrocampista entra in area completamente indisturbato, si accentra e tira da destra. Palla centrale, che Hart però non blocca e la palla entra in porta

27′ GOL DELL’INTER: segna Kondogbia, su clamoroso errore di Hart!

26′ Molinaro bene in difesa su contropiede di Candreva, ma poi il terzino perde palla, fallo laterale in avanti per l’Inter

26′ Altra occasione per il Toro: Kondogbia sbaglia, recupera Lukic, poi Belotti per Iturbe quindi su Acquah: tiro violento, che sbatte su Medel

25′ Non si intendono Iturbe e Zappacosta. Il paraguaiano perde quindi palla ma caparbiamente la recupera: applausi dal pubblico

24′ Gran tiro di Baselli da fuori! Suggerimento di Ljajic da sinsitra, il centrocampista si accentra e tira. Palla poco alla destra di Handanovic

22′ Nulla di fatto dal corner. Riparte l’Inter che è già nella metà campo del Toro: tira poi Perisic da distanza siderale. Palla fuori

22′ Angolo per il Toro, lo conquista Molinaro da sinistra

19′ Occasione per D’Ambrosio: Hart esce in tuffo di pugno, anticipando Molinaro. Arriva il terzino ex granata e tira al volo, dalla trequarti, con il portiere ancora a terra. Palla fuori di poco

19′ Bene anche Rossettini in anticipo. Angolo per l’Inter sul quale è poi bravo Hart in uscita a scacciare di pugno

17′ Molto bravo Moretti, in difesa. Ma quanti rischi per il Toro! Gli attaccanti interisti hanno sempre spazio per stoppare palla e girarsi in area. In questo caso, l’ex Genoa salva tutto

15′ Pericoloso errore in uscita dell’Inter, recupera Ljajic che passa male per Belotti. Che poi stoppa per sbaglio con la mano. L’Inter si salva

14′ Ritmi piuttosto alti in questo momento. Il Toro prova comunque a farsi vedere in avanti

9′ Icardi entra in area e calcia, segnando. L’attaccante però si vede annullare il gol per giusto fuorigioco

7′ Un’azione per parte: prima tira Iturbe da fuori, e para Handanovic. Poi Candreva, che calcia alto. Brivido per il Toro

5′ Grande intervento di Hart! Perisic crossa da sinsitra, il portiere si invola e evita che Icardi, già pericoloso prima, ci arrivi di testa. La retroguardia poi riesce a scampare il pericolo

4′ Bene Acquah in pressing a centrocampo: il giocatore stava per avviare un contropiee interessantissimo

2′ Tiro dal limite di Gagliardini: palla alta

2′ Bravo Iturbe a recuperare palla su Ansaldi, avvia il contropiede ma è troppo forte il passaggio per Baselli. Recupera Handanovic

1′ Comincia ora la partita. Il Toro attacca sotto la Primavera, sono i granata a battere per primi

È quasi tutto pronto per Torino-Inter, anticipo delle 18.00 di Serie A. Le squadre sono scese in campo, e stanno aspettando di poter dare il via alla partita. Tra pochi minuti comincerà la diretta live di Torino-Inter.

Torino-Inter: probabili formazioni e prepartita

I pullman di Torino e Inter sono arrivati allo stadio “Grande Torino”. A breve i giocatori effettueranno il consueto giro di ricognizione, prima del riscaldamento. Intanto, in curva Maratona è comparso uno striscione dedicato a Mondonico, che invita l’allenatore a non mollare e tenere duro, per combattere al meglio la malattia che lo affligge. Si attende l’ingresso delle squadre in campo per cominciare il prepartita di Torino-Inter. Entrano in campo i portieri granata, comincia il riscaldamento. Appalausi da parte della curva Maratona per Hart, Padelli e Cucchietti. Si aspettano i giocatori dell’Inter, intanto. Poi, entrerà tutta la squadra di Mihajlovic.

Allo stadio Grande Torino si attende il pienone: Torino-Inter è la sfida che aprirà la giornata di Serie A, la ventinovesima. Granata e nerazzurri arriveranno fra circa mezz’ora allo stadio, dove dopo il consueto giro di ricognizione inizieranno il riscaldamento sotto gli occhi degli oltre 25.000 spettatori dello stadio Olimpico Grande Torino. Sono tanti i tifosi dell’Inter che occupano il loro settore: non solo quelli nel settore ospiti, dato che una grossa fetta di Curva Primavera è riservata ai tifosi nerazzurri.

Toro e Inter sono in campo per il riscaldamento, così come Banti e i suoi assistenti: gli spalti si stanno riempiendo e la Maratona ha preparato la coreografia per la partita. Si è nel frattempo riempita la Curva Maratona e anche il settore ospiti nerazzurro. Le squadre stanno rientrando negli spogliatoi.

 

Torino-Inter: formazioni ufficiali

Ecco le formazioni ufficiali di Torino-Inter. Per il Toro, una sola sorpresa da parte di Sinisa Mihajlovic rispetto alla viglia: è stata data nuovamente fiducia a Iturbe rispetto a Iago Falque. Tutti confermati, invece, gli altri dieci giocatori. L’Inter schiera invece il 4-2-3-1, con Candreva, Banega e Perisic a sostegno di Icardi. Di seguito, ecco le formazioni ufficiali di Torino-Inter.

Torino (4-3-3): Hart; Zappacosta, Rossettini, Moretti, Molinaro; Baselli, Lukic, Acquah; Iturbe, Belotti, Ljajic. A disp. Padelli, Cucchietti, Castan, Carlao, De Silvestri, Barreca, Benassi, Valdifiori, Gustafson, Falque, Maxi Lopez, Boyé. All. Mihajlovic.
Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Ansaldi; Kondogbia, Gagliardini; Candreva, Banega, Perisic; Icardi. A disp. Carrizo, Andreolli, Joao Mario, Palacio, Biabiany, Sainsbury, Santon, Eder, Murillo, Nagatomo, Brozovic, Gabigol. All. Pioli.

Torino-Inter, i precedenti del match

Il rendimento nelle sfide casalinghe dei granata è decisamente positivo con una sola sconfitta, nel derby contro la Juventus, davanti al pubblico di casa che, anche contro i neroazurri, potrà di fatto essere l’arma in più della squadra di Mihajlovic. Un sostegno quello dei tifosi granata che darà la giusta spinta al Toro per cercare di sfatare un tabù che dura da ben 13 anni. L’ultima vittoria casalinga del Toro contro l’Inter, infatti, risale alla stagione 1993/94 quando la formazione guidata da Mondonico si impose per 2-0 sulla squadra di Marini grazie alle reti di Poggi e Cois.

Torino-Inter, l’arbitro del match

Sarà Luca Banti a dirigere Torino-Inter, sfida in programma sabato alle ore 18 allo Stadio Grande Torino. Il fischietto della sezione di Livorno, sarà coadiuvato da Di Fiore, Rocchi e Mariani. I precedenti dei granata diretti dall’arbitro livornese raccontano di un bottino misero, fatto di 4 vittorie, 2 pareggi e 8 sconfitte. L’ultima volta che le strade del Toro e di Banti si sono incrociate, risale al settembre 2016, quando a Pescara il direttore di gara toscana costrinse i granata alla doppia inferiorità numerica, espellendo Acquah e Vives e obbligando i granata a una partita quasi esclusivamente difensiva. Solo una prestazione da grande squadra, protetta dagli interventi di Hart e da una difesa nell’occasione insuperabile, permise alla truppa di Mihajlovic di evitare la sconfitta strappando un prezioso pareggio. Nella partita precedente, tuttavia, sotto la direzione di Banti il Toro riuscì ad espugnare Frosinone con un 2-1 maturato grazie ai gol di Quagliarella e Baselli, nella stagione 2015/2016 con in panchina l’attuale tecnico della nazionale, Gianpiero Ventura.

Torino-Inter Streaming: dove vederla

Torino-Inter sarà trasmessa a partire dalle ore 18 in diretta satellitare su Sky Calcio 1 e Sky Supercalcio e su Premium Sport.

Condividi

279 Commenti

  1. Bella partita del Toro, in casa è un’altra cosa. Peccato per gli errori di Hart, anche se nel secondo tempo ha fatto 2 prodezze altrettanto decisive poteva fare di più.
    A Moretti bisognerebbe fare un monumento.
    Miha ha preparato bene la partita/formazione e Molinaro-Zappa hanno impattato benissimo, purtroppo i cambi non hanno funzionato e la mossa Maxi mi è sembrata come al solito un azzardo. Alla fine è andata bene.

  2. ripeto a parte la solita sostituzione senza senso degli ultimi 5 minuti dove abbiamo lasciato il centrocampo in mano all’ avversario, vorrei sapere il perchè dell’ accantonamento di Iago, lo abbiamo riscattato a Gennaio e tanto per motivarlo mandato in panchina, ottima mossa per tirargli su il morale…. a me il mister continua a lasciarmi perplesso al suo arrivo avevo speranze maggiori….

  3. hart ha giocato male ma basta spalare merda non mi pare il caso visto chi avevamo in porta primo. Ha fatto qualche papera ma saranno più le grandi parate ad essere ricordate purtroppo in un anno nefasto per la difesa.

  4. Buona gara contro una squadra in gran forma, ottima la prova di Baselli, ed è una gradita notizia, bene anche Acquah; solita prova mediocre di Ljajic e Iturbe, benino Belotti. Complessivamente siamo stati, a tratti, anche superiori agli avversari, per cui complimenti a tutti, almeno si è vista una partita degna contro una grande. Per quanto riguarda l’acquisto di un portiere serio, passare l’anno prossimo.
    Padelli, (scarsissimo eh, per la carità) è stato infangato per molto meno di quanto fatto da Hart. E questo è un fatto, della simpatia e del presunto carisma me ne frego. Contano i punti, e ce ne ha fatti perdere parecchi. Ma si sa, il tifoso medio(cre) guarda il curriculum, mica le prestazioni. Tra lui e Ljajic spero di fare piazza pulita a Giugno. Ho sempre preferito un onesto mestierante a un fenomeno di cartapesta.

  5. Partita stupenda. Con Maxi abbiamo tentato di vincerla ed abbiam solo rischiato di perderla. O hai un giocatore offensivo di grande transizione che può trasformare la squadra negli ultimi minuti riuscendo però a recuperare i buchi a centrocampo con la corsa (tipo Deulofeu ad es) ma se metti Maxi ed allarghi il centrocampo gli avversari vanno in porta ogni volta che scendono. Miha ringrazi Perisic sennò era persa pure questa.

  6. Ljalijc non deve piu’ indossare la nostra gloriosa maglia,indegno in campo e subito nello spogliatoio senza salutare l’allenatore che prima aveva mandato a quel paese e i compagni in panchina,Il centrocampo e’ andato meglio ,perche’ non c’era l’inutile Benassi moscio e che tocca 5 palloni a partita,altro che capitano del Toro.Ho capito oggi perche’ il City aveva sbolognato Hart,peccato perche’ mi sta simpatico ed e’ uomo squadra ,ma errori cosi’ sono vere padellate… Queste le note negative,dopo parlero’ di quelle positive.

  7. Una buona partita ma rimane quella sensazione di squadra incompiuta, magari con un vero allenatore ed arbitraggi normali forse parlavamo di un altra stagione, pazienza cmq allo stadio grande atmosfera e zero contestazioni

  8. Hart 4, due erroracci che hanno compromesso il risultato.
    Zappacosta 7, mezzo voto in più perchè ha corso 96 minuti come un pazzo.
    Rossettini 7, sempre sicuro e puntuale
    Moretti 7, tanti interventi ottimi e riflessi ancora alti
    Molinaro 6,5, bravo in difesa e bravo anche nelle pur poche discese
    Acquah 6,5, sarebbe da 8 per la corsa, la grinta e la voglia, ma ha sbagliato molti passaggi perchè i piedi purtroppo sono quelli che sono.
    Lukic 6,5, ottimo in difesa e attento su banega, tanti palloni recuperati, fa però sempre solo giocate semplici e non tenta mai un lancio
    Baselli 7,5, corsa, recuperi, giocate di qualità e gol, cosa si può chiedere di più?
    Iturbe 6, bene alcune giocate poi si è un po’ spento
    Belotti 6,5 non ha avuto molti spazi ma ha lottato magnificamente su ogni pallone
    Ljiaic 4, molle e inutile, forse fuori ruolo sulla fascia
    Falque 5, molto involuto rispetto ad un po’ di tempo fa
    Boye 6,5 ha dato una mano in difesa ed ha anche fatto un paio di belle giocate
    Maxi n.g.

  9. L’arbitro una vergogna, maledetto.
    12 contro 11 sibillinamente nel primo tempo, vergognosamente nel secondo.
    Da aspettarlo sotto lo spigolo di casa in una notte buia e senza luna x quanto PERPETRATO ai danni di Belotti.

  10. Complimenti a tutti, gran bel toro. Peccato quel cazzo di cambio con lopez, gli errori di joe e l’arbitraggio vergognoso. Orgoglioso di questa squadra, uno spot per il gioco del calcio oggi: quadrata, cazzuta, vogliosa, irriducibile: quasi quasi è divertente giocare dieci partite senza obiettivi…..😂

  11. Arbitraggio un po ‘di parte (un angolo non dato all’inizio, Maxi ammonito ingiustamente e spallataccia di Ansaldi su Belotti che gridano vendetta) … Cmq, alla fine questa Inter ha schiantato l’Atalanta solo una settimana fa. Buon 2-2.

  12. sono contento perchè da qualche partita miha non fa più cazzate con i cambi. credo che questa squadra abbia principalmente un solo grosso problema (oltre al presidente): LJAJIC. Non è possibile vederlo così svogliato. Una rovina!

  13. Splendida prestazione.
    Tutti si sono sacrificati, ringhiato e giocato.
    Eccetto Maxi Lopez, ormai da beach soccer, e Lijaic che ha tradito pesantemente aspettative di tecnico e tifosi, tutti bravi.
    Anche Hart che ha cappellato 2 volte ma che per 2 volte ha miracoleggiato.
    E direi che sul primo gol la difesa, a sx, ha permesso di fare tutto il proprio comodo a Kondogbia, e sul secondo, sempre a sx ha permesso il tiro in porta indisturbato ai giocatori strisciati, quindi Hart cappella, ma è l’eccezione, la difesa inaffidabile, la regola.
    Rimane una gran partita del Toro, proprio perchè figlia di una squadra che ha dato tutto per supplire alle note lacune della rosa che i soliti yes-man presidenziali cercano di scaricare una volta su Miha, una volta su Hart, una volta sui tifosi, la piazza ecc.

  14. Grandissima prova di forza! Acquah, Baselli, Zappacosta, Molinaro e i centrali da applausi. Grande Hart che, a parte le due papere, ci ha salvati su Eder e Icardi. Peccato per Boye che ha fallito il goal dell’anno per poco. Speriamo che arrivi qualche vittoria adesso.

  15. Banti nei convegni di lavoro con il mio vicino di casa (faceva il rappresentante di zona per prodotti da parrucchiera) si è sempre dichiarato gobbo e si è sempre vantato di aver partecipato anche a trasferte europee con i merda-supporter. Al mio paese ad ogni arbitraggio è oggetto di dibattito su questa questione. Comunque non sarà stato determinante ma almeno 7/8 fischiate ci mancano.

  16. Grande partita…peccato che ogni volta contro le grandi qualcuno ci metta un po’ del suo per non permeterci di fare risultato pieno stavolta è toccatto senz’altro ad Hart, paperona sul primo gol e uscita a farfalle sul secondo

  17. Finalmente un bel Toro! Sopratutto dopo l’uscita di Ljajic. Peccato i due gol regalati. Ma oggi siamo stati sul pezzo 96 minuti, giocando bene e reggendo fisicamente. Acquah ha dimostrato di essere indispensabile in una squadra offensiva come la nostra. Speriamo che Miha ne prenda atto. Daje Hart, non ci pensare. Standing ovation per Molinaro. Bravissimi tutti, davvero.

  18. però qualcuno dovrebbe spiegarmi come fa ad essere in posizione ininfluente quello davanti alla porta che prima ha sipnto il nostro difensore e poi è rimasto lì interferendo su un possibile intervento del portiere

  19. Le critiche sono figlie del momento e della foga per alcuni, ma restano sbagliate, esagerate e miopi.
    Chi come @gigimperversi pensa a giugno e quando andrà via, copre come solito le spalle dirigenziali a prescindere…

  20. Hart è un buon giocatore. Di certo non un fenomeno. Di certo non è il primo errore che fa. Di sicuro tra lui e tutti quelli che abbiamo avuto negli ultimi 10 anni c’è un abisso.. criticarlo ci può stare. Insultarlo no. Se avesse anche altri compagni al suo livello io sarei molto contento

  21. Giochiamo meglio del solito, peccato per la dormita generale sul loro gol. Hart sarà corrotto dall’Inter: anche all’andata aveva fatto una papera che ci costò un gol. Baselli migliore in campo, per aggressività e lucidità. Ljiaic inutile, io metterei Falque. Molinaro finora ha difeso bene, temo però che nel secondo tempo senta la stanchezza, data l’età e il recente rientro dopo vari mesi. Rossettini gran centrale, è stato un grande acquisto. E Moretti è sempre sorprendente.

  22. Oggi per me miglior Toro della stagione. Squadra compatta ed equilibrata. Rischia poco ed è pericolosa in attacco. Sul goal, hanno dormito almeno in 6. Chi attacca Hart, paragonandolo a Padelli o Gomis, oltre a coprirsi di ridicolo, non comprende il carisma del personaggio. Hart un vero leader, chi lo critica invece è un vero pirler…

    • attenersi ai fatti no eh? chi la pensa diversamente da voi e’ stupido e’ un pirla, certo
      una domanda, ma voi lo avete visto Gomis giocare? con un allenatore normale eh, non con il nevrotico che abbiamo noi, con uno che gli dia tranquillita’? la mia opinione e’ che tecnicamente sia molto sopra Hart. certamente non mi permetto di dare dello stupido a chi la pensa diversamente da me, anche se magari non lo ha mai visto giocare

  23. Buon primo tempo, pochi cazzi.
    Corsa e sacrificio a supplire alle qualità dei singoli e loro note lacune.
    Acquah che fisico…se solo avesse i piedi, Baselli i piedi e i tempi li ha sempre avuti ma il fisico no…
    Lukic a 20 anni ha messo in panca Valdifiori che avrebbe dovuto “illuminare” il centrocampo granata…
    La difesa non è affidabile ed oggi, stante la buona prova di Rossettini e Moretti, tra quest’ultimo e Molinaro, ha permesso a Kongdobia di girarsi palla al piede in area dai…
    Certo Hart ha commesso uno dei suoi pochi errori decisivi, ma fino ad oggi, anche solo con la Lazio, quante ce ne ha levate dal sacco?
    Molto bene Iturbe che patisce un centrocampo che non lo manda in porta.
    Ennesimo tradimento di Lijaic a Miha, bene che Adem cambi aria a guigno.
    Belotti…che te lo dico a fare?
    Solo Banti, bastardo, lo ha fatto giocare son qualche interista sempre attaccato alla maglia e alle gambe…

  24. La nota meno positiva come sempre la difesa o meglio la fase difensiva….. non capisco come siano riusciti a far tirare Kondomgbia ….. che non é Messi…. e erano in 5 intorno a lui…..allucinante

  25. L’ Inter è più forte e si vede. Noi ce la stiamo giocando degnamente. Vedo adrenalina, determinazione e anche giocate buone. Come sempre giochiamo in 10….il serbo è indisponente e ininfluente. Non bastano due punizioni e qualche gol all’ anno per giustificare costo cartellino e ingaggio.

    • hart vale 10 nelle uscite basse per come copre lo specchio della porta, sui tiri da lontano è da 6 e ogni tanto commette qualche minchiata sulle prese alte, forse non è un portiere da top team ma per noi è grasso che cola

  26. Buon primo tempo. Peccato per la dormita collettiva che ci è costata un gol. Due appunti: 1) non capisco perché continuiamo a concederci il lusso di regalare un uomo agli avversari (Ljajic), soprattutto a quelli forti 2) abbiamo corso molto e con grande intensità. Speriamo di reggere nella ripresa.

  27. La sto vedendo su Sky…
    Per i commentatori buona partita di lukic…
    E anche secondo me…
    In generale qui vedo gente che dice che siamo brocchi…
    A me sembra che stiamo giocando una buona partita con le palle..

  28. Non faccio l’ allenatore e nemmeno sono il più grande conoscitore di calcio del mondo ma credo che un giocatore come Acquah, se messo nelle condizioni di fare quello che sa e può, è indispensabile alla nostra squadra.

    • Magari oggi si perde lo stesso. Ma con un incontrista in campo mi pare che si giochi meglio, anche contro una squadra in forma, stiamo forzando bene i loro errori. E secondo me acquah manco sta giocando bene, però siamo comunque più equilibrati.

  29. I grandi portieri sono quei 20 o forse meno che ricordi durante una vita. Quelli come Hart fanno parte delle centinaia e centinaia di figure che sono la manovalanza della categoria……peggio ci sono solo i mediocri conclamati, Hart non lo è ma non è portiere che porta punti

  30. E’ inutile che scassate ricordatevi che ciascuno di noi raccoglie cio’ che semina…e il presidente mi sembra che raccolga gia’ abbastanza dalle plusvalenze….ci vadano pure loro allo stadio, meriterebbe lo stadio vuoto per quanto ci prende per il culo. Il brutto e’ che molti continuano a non capirlo e si ostinano a portargli i soldi.

  31. Un’altra partita in trassferta, a quanto pare. E sappiamo bene il tipo di rendimento che abbiamo fuori casa. Almeno abbiamo una sorta di giustificazione!
    Schifosissimo braccino lascia la cairese e restituiscici il Toro.
    V A T T E N E V I A!!!

  32. Mi fa piacere che si parli di un tema a me particolarmente caro. Purtroppo i tifosi del Toro si stanno estinguendo. E`pieno di bambini con la sciarpa dell’Inter….Nei forum tutti sono pronti a dare la colpa a chiunque a Cairo, Miha, Petrus e prima Guru, Meggio ecc. La verita’ e’ che la colpa e’ anche nostra, non riuscire a riempire uno stadio da 25mila posti e’ una verita’ che fa male

  33. io abito a diverse centinaia di km e una trasferta a To mi costa come un week-end a sciare

    ma tutti i leoni da tastiera, contabili, amministratori, guardiani del faro, procairo, anticairo, dove cappero sono?

    tutti in gamba ma solo davanti a un pc?

    e il Toro_siamo_noi?

    mi sa che tanti di noi sono chiacchiere e distintivo

    e basta

  34. Grazie Cairo….la
    Colpa è solo di quella
    Persona….ci sta distruggendo…dobbiamo essere uniti e mandarlo via definitivamente…tra qualche anno nn ci saremo più….pochi del toro allo stadio…è normale nn abbiamo obbiettivi …siamo stufi della presidenza…la squadra fa ca…..e…i ns tifosi più giovani hanno 40 anni….vedete un po’ voi…..anziché fare conti come i commercialisti o spalare merda….uniamoci e cacciamo via il male dal ns TORO….Cairo infame vattene

  35. Molinaro mah…chissà se è veramente recuperato vedendo i tempi medi di recupero dei vari Avelar, Obi…non era forse l’occasione giusta di vedere all’opera Carlao a sx con Moretti al centro o viceversa o forse un trauma al gomito è più grave di una rottura ai legamenti?

  36. Purtroppo non è solo mezza Primavera ma anche una buona parte di distinti e di tribuna. In altri stadi con società più serie o vai nel settore ospiti o la guardi dalla TV, ma noi pur di incassare….. vero presininte???????

      • Che cosa c’entra? Ma chi compera i giocatori, fammi capire, i tifosi o il presidente? Iniziamo ad avere giocatori che sanno dare del tu al pallone e non zampognari presi a cazzo e poi vediamo se lo stadio non si riempie. Poi io allo stadio ci vado a prescindere perché la fede è fede e non si discute mai.

          • Forse non hai letto bene quello che ho scritto, la fede è fede e non si discute. Abbonati io e mia figlia in Maratona secondo anello lato dx degli Ultras, anche oggi presenti, nel bene e nel male. FVCG

  37. È una vergogna vedere quasi metà della primavera riservata agli interisti. Siamo solo più capaci a litigare suoi forum tra noi per cagate poi arriva chiunque in casa nostra e fa quello che vuole. Sono schifato.