Aramu: “Toro, mi rende orgoglioso essere qui”

41
2229
CAMPO, 10.7.16, Torino, Sisport, allenamento del Torino FC, nella foto: Mattia Aramu

Dal ritiro di Bormio: “Farò di tutto per questa maglia, sognavo di essere in prima squadra da quando ho 7 anni. Ottima accoglienza da parte di tutti”

Mattia Aramu trasmette determinazione ma anche un pizzico di emozione, ad immaginarsi un giocatore della prima squadra del Toro. Ieri, l’esordio ufficiale, e per lui non ci sono dubbi: “Sono orgoglioso di essere qui, ho giocato con la Prima squadra del Toro. Sono al Toro da quando avevo sette anni, sognavo di tornare dopo il prestito e di giocare con la Prima squadra. Ero un pizzico emozionato, non per la partita in sé, ma per il fatto di indossare questa maglia“.

Adesso che l’infortunio è alle spalle, le cose sembrano andare per il verso giusto: “Sto sicuramente molto meglio, lavoro ancora sulla caviglia per poter essere al 100%. Qui a Bormio sono stato accolto benissimo da tutti: dai compagni, allo staff. Ho delle ottime impressioni, sono davvero felice di essere qui“.

Tra l’altro, Aramu si ritroverebbe a giocare in un modulo che conosce molto bene. “Sì, il 4-3-3 l’ho già provato qualche anno fa, e mi trovo bene. Mi piace giocare a destra, in quanto mancino ho la possibilità di rientrare e calciare. Io sono qui per cercare di dare il massimo, darò il massimo! Ringrazio tutti i tifosi del Toro per i messaggi che mi sono arrivati, sono davvero molto felice di essere qui, sognavo il ritorno. Posso dire sicuramente una cosa: farò di tutto per questa maglia. Davvero“.

Aramu continuerà in queste settimane ad allenarsi con la prima squadra, spetterà poi a Mihajlovic la decisione finale circa le sue possibilità o meno di restare in Serie A con la maglia granata addosso o se, per il suo bene, trasferirsi in prestito altrove per trovare più spazio.

Condividi

41 Commenti

  1. L’ho scritto quando stentava a Livorno quindi non ho problemi a confermarlo ora: d’accordo con Spettro 73 delle 09.20, per me lui è il migliore di tutti (Aramu, no @Spettro 73 :-))), il più forte dai tempi di Lentini che abbia visto il nostro vivaio. Mattia farà la differenza in serie A, sicuro; sarà allora caro @may che vedremo se ci si potrà affezionare sul serio, non ci credo ma ci spero, ci spererò sempre….

    • Rotor non t’affezionare.. Non ricascarci… era un vero “cuore granata” pure balzaretti…
      È un buon prospetto e vale la pena tenerlo e provarlo, dandogli delle reali possibilità, in serie A con la nostra maglia. Però la maglia “per sempre” è nostra, non necessariamente sua.

  2. Premesso che parliamo di niente vista l’inconsistenza degli avversari guardate che ieri Martinez ha corso e pressato tantissimo. Io terrei tutti gli attaccanti. Al peggio i poco o niente utilizzati via in prestito a gennaio. Ma tanto deciderà sinisa. Per me i ragazzi si stanno impegnando e lottando per conquistare un posto. Sono fiducioso.

  3. BAH Gianluca che ti devo dire. Acquah è sempre una forza della natura. È tutta forza e progressione. E va sfruttato così. Obi ieri non memorabile. Fosse integro fisicamente andrebbe bene. Ma il discorso è il solito, possiamo farci affidamento? Non lo so. Io spero che la scorsa stagione sia servita per capire se questo giocatore può tornare arruolabile al 100 per cento. Capiremo presto, se riuscirà a passare il ritiro senza guai fisici allora chissà.. Forza Toro!

  4. Aramu deve dimostrare al mister che le cose che ha fatto ieri e nelle ultime partite dello scorso campionato di B, le può fare anche nelle amichevoli che contano. A me piace. Così facendo avrebbe sicuramente molto spazio.

  5. Diciamo che adottando il 4-3-3, c’è bisogno di tanta genta là davanti, visto anche i numerosi acciacchi dell’anno scorso. Detto questo, tra i presenti io cederei Martinez che di tempo e chaches per dimostrare qualcosa ne ha avuto ed anche ieri, come giustamente dite tutti (che era un’avversario modesto), è riuscito a fare poco, con scarso movimento ed ha fatto una rovesciata su una palla “incontrollata” in area. Un po’ pochino anche di fronte ad un avversario scarso!

  6. @Spettro come hai visto i due africani Obi e Acquah? Per me sono determinanti entrambi, se stanno bene. Anche se Acquah giocherebbe meglio a due in mezzo. Obi, dopo averlo visto a Roma contro la Roma, credo di aver capito. Talento da big, ma infortuni condizionanti e perciò è finito da noi. Ha un passo impressionante, se sta bene.

  7. bravo ragazzo, belle parole cazzute. è vero il calcio è fatto di procuratori, soldi e plusvalenze, però cazzo è fatto anche di erba, pallone ed emozioni. c’è modo e modo di vivere in un mondo di merdoni, vedi Matteo Darmian. Per certi ragazzi l’affetto non mancherà mai, né a Torino né a Manchester né a Barcellona.

  8. Aramu é un signor giocatore. Ha i piedi, la visione di gioco e il fisico. É sempre stato tra i migliori in tutte le categorie giovanili. Secondo me dovrebbe restare non solo per l’apprendistato ma anche perché potrebbe dare una grossa mano in un modulo che gli è congeniale. Lo ritengo uno dei nostri giovani di maggiore prospettiva

    • Stai mescolando un dx e un sx. Giocheranno/giocherebbero sui due lati opposti del tridente, per cui non li vedo alternativi l’uno all’altro.
      Martinez dopo due anni di aprrendistato in A, nella nostra squadra è al bivio, o esplode o viene ceduto.
      Per me sull’esterno ha grandi possibilità di fare bene, con la sua velocità e imprevedibilità, senza più il peso realizzativo da seconda punta.
      Ciò non toglie che Aramu non possa fare altrettanto bene, se non di più.
      In ogni caso, largo a Miha e alle SUE scelte. Noi possiamo solo affezionarci di più o di meno all’uno o all’altro o a entrambi.

    • Anche io preferisco lui a Martinez, così come preferisco Parigino per come è sempre nel vivo dell’azione. Martinez di possibilità ne ha avute…il problema è la tenuta fisica di Parigini che già dopo una settimana ha già dato forfait alla prima partita! Niente di grave, ma se il buongiorno si vede dal mattino……

  9. bellissimo. questi sono i nostri top-player. ragazzi cresciuti nel Toro, del Toro, che daranno tutto quello che hanno e quando l’avranno finito daranno ancora di più, perché sono innamorati della maglia che indossano. grande Mattia, grande Vittorio, grande Alfred e grande Antonio, già solo per voi vale l’abbonamento… altro che ciro il cissato…

  10. Buongiorno a tutti.
    Anche io sono molto contento dei “giovani” in rosa quest’anno. Nello specifico, riguardo ad Aramu, non credo che Falque sia un fenomeno insostituibile tale da non consentire a Mattia di fare un buon minutaggio! Sono davvero molto fiducioso di vederlo spesso in campo!

  11. E’ finalmente “esploso” giusto nell’ultimo mese dello scorso campionato, per di più in una squadra che stava retrocedendo e che lui stesso ha tenuto a galla fino all’ultima giornata.
    Penso che una stagione intera in panchina, per quanto in serie A possa imparare tanto, alla lunga possa rivelarsi deleteria. Un ultimo anno in prestito in B (da titolare) potrebbe essere la giusta fine del suo percorso di preparazione…e comunque alla fine in rosa dovranno scegliere, o tengono lui o tengono Parigini…

  12. Continuo a sostenere che Aramu, Barreca, Parigini ed Alfred Gomis (ovviamente) debbano restare. Il loro contributo può essere davvero importante ed hanno margini grandi per crescere e migliorare ancora.

  13. In realtà l’idea di venire nello stesso posto non mi entusiasma. Sembra tutto un déjà vu. Però la curiosità di vedere i nostri giovani ed un nuovo mister all’opera ha fatto la differenza. Chissà che nel pomeriggio non veda arrivare qualche nuovo acquisto…

  14. Ciao Mimmo. Si sono a Bormio. Sono arrivato ieri pomeriggio per la partita. Non ho scritto per un po’. Mi piace parlare di quello che vedo. Dei probabili arrivi scrivo una volta e basta. Ci sono stati mille articoli uguali su voci.. che cavolo 🙂

  15. Sono entusiasta di tutti i giovani. Ma Aramu è il mio preferito assoluto dai tempi della primavera. Ha un grandissimo piede, forte e preciso. Spero tanto che sia già pronto. Sogno un suo gol decisivo al derby su punizione. Se poi ogni tanto qualche sogno si trasformasse in realtà non sarebbe male 🙂