Baselli: cuore e grinta per tornare protagonista al Toro

5
1309
CAMPO, 28.8.16, stadio Olimpico Grande Torino, 2.a giornata di Serie A, TORINO-BOLOGNA, nella foto: Daniele Baselli

Dopo Pescara Baselli non ha più giocato titolare: la pausa del campionato è l’occasione giusta per il numero 8 per convincere Mihajlovic a ridargli fiducia

Il Toro ammirato contro Roma e Fiorentina ha senza dubbio entusiasmato i tifosi, tuttavia, se le ultime due prestazioni sono state così convincenti, molto si deve al pareggio ottenuto in nove contro undici a Pescara contro la squadra di Oddo. Quella partita  ricordata però anche per la strigliata di Mihajlovic nei confronti di Baselli, reo secondo l’allenatore granata, di non aver messo in campo la giusta dose di grinta.

Da allora in poi, il numero 8 granata non è più sceso in campo da titolare: nella straripante vittoria contro la Roma, il cambio operato nella prima frazione di gara, Obi-Baselli, non era certo previsto, dato che il nigeriano, autore dell’assist per il gol di Belotti, stava offrendo una buona prestazione. L’infortunio dell’ex Inter, però, ha affrettato i tempi e costretto Mihajlovic a mandare in campo, già nel primo tempo, Baselli, che in quanto a grinta, neanche in quella gara aveva impressionato il proprio allenatore. È così che anche per il match contro la Fiorentina Mihajlovic ha deciso di escluderlo dalla formazione titolare, concedendogli solo uno scampolo di partita nel finale.
Un giocatore con le qualità di Baselli non deve perdersi d’animo, anzi, al contrario, dare il massimo per tornare titolare. Quella del tecnico del Toro, infatti, non è una bocciatura definitiva verso l’ex giocatore dell’Atalanta. Anzi. Più volte Mihajlovic ha ribadito di credere nelle qualità di Baselli e di credere nel fatto che possa tirar fuori quella grinta e quella determinazione che in questo inizio di stagione non ha ancora mostrato.

La pausa del campionato, per via degli impegni delle varie nazionali, ha dato a Baselli la possibilità di lavorare con più serenità e di dimostrare a Mihajlovic di poter essere un giocatore importante per questo Toro. Il centrocampista avrà ancora qualche giorno di tempo per convincere il proprio allenatore a farlo rientrare nell’undici titolare: un’occasione che dovrà cercare di sfruttare in tutti i modi.

Condividi

5 Commenti

  1. Ciao @Singapore…

    Fra 2 giorni passerò per Singapore, per rientrare a casa…

    Tieni alto il nome …qua in asia..

    Riguardo a Baselli speriamo bene..ma nel gioco del Mister, i centrocampisti sono gladiatori ben poco protetti, spesso in inferiorità numerica e li in mezzo c’è sempre da menare…

    Però fuori casa dove si subisce di più io sacrificherei un esterno e proverei Baselli trequartista..quello che faceva Pirlo prima di diventare il migliore nel suo ruolo…

    Mi sembra anni luce da lui soprattutto però effettivamente qualcosa lo ricorda…

    In area il ragazzo dimostra comunque di saperci stare.

  2. Gli manca l’occhio della tigre…. mi fa ben sperare comunque il fatto che anche Pirlo non abbia un’espressione da fulmine di guerra….. vediamo se Sinisa riesce a cavargli fuori un po’ di grinta.