Benassi capitano a Bergamo: il centrocampista sogna la fascia

18
1671
benassi
CAMPO, 28.8.16, stadio Olimpico Grande Torino, 2.a giornata di Serie A, TORINO-BOLOGNA, nella foto: Marco Benassi

Con Valdifiori davanti a Vives e Moretti in ballottaggio con Castan, l’ex Inter è pronto a essere il capitano della squadra: “duello” con Bovo

Non conta la fascia, ma il gruppo“. Giuseppe Vives, capitano in pectore del Torino di Mihajlovic, era stato molto chiaro alla vigilia della sfida contro la Pro Vercelli: è il gruppo a contare, non tanto chi porterà la fascia di capitano. Un modo umile per presentarsi come leader della squadra, dopo la partenza di Glik; un modo per far capire come l’unità della squadra fosse particolarmente granitica. Ma in campo, un capitano deve pur esserci, e contro l’Atalanta difficilmente potrà essere il numero 20 del Toro, bensì Marco Benassi.

L’ex Inter è infatti il favorito a guidare il gruppo in campo nella sfida contro gli orobici. Perché Vives difficilmente scenderà in campo dal primo minuto, con Valdifiori che scalpita per scendere in campo; e perché pure Moretti è in forse, essendo in ballottaggio con Castan per una maglia da titolare ma tutt’altro che sicuro di riuscire a spuntarla. Così, alla fine, a spuntare è nuovamente il nome proprio di Benassi, che già in passato era stato considerato come papabile capitano, prima che la scelta ricadesse sui due giocatori più esperti.

La decisione, però, arriverà soltanto questa sera, quando Mihajlovic avrà verosimilmente sciolto le riserve a proposito della formazione da schierare contro la squadra di Gasperini. Benassi, infatti, è in duello – per così dire – con Cesare Bovo, pure lui in ballottaggio per un posto, ma con Rossettini. Di giocare dal primo minuto, invece, il classe ’94 è piuttosto sicuro; sin da prima della rifinitura di questo pomeriggio, di scendere in campo. E contro l’Atalanta sogna di indossare una fascia che, in realtà, proprio solo un simbolo non è. E che per un giocatore giovane, ma già da due anni al Toro, significherebbe davvero molto.

Condividi

18 Commenti

  1. Un grande Marco. Il fatto che giochi regolarmente in A da quasi 4 anni lo fa sembrare un veterano dal quale pretendere prestazioni sempre di livello. Ma ha solo 21 anni! Dargli la fascia non sarebbe bestemmia anche se Bovo, ove fosse titolare, ne avrebbe più titolo. In ogni caso, credo che Marco, per caratteristiche, sia tra i pochi con il posto quasi sicuro tra i i titolari. Daje Marco

  2. Mi sembra che ad oggi la scelta del capitano del Toro non dipenda da decisioni personali ma sia legata la maggior numero di presenze in campo (non maggior numero di anni al Toro) e quindi in assenza di Vives e Moretti dovrebbe essere Bovo che vanta 64 presenze contro le 58 del centrocampista ex-Inter. Benassi se resta è sicuramente il più autorevole candidato ad essere il prossimo futuro capitano. Se invece si vuole cambiare il sistema e dare la fascia ad uno che sarà quasi sempre titolare, allora bisognerà scegliere in chi meglio per età, ruolo e personalità può incarnarlo al meglio: a questo punto perché non Belotti?