Benassi sogna l’Azzurro, può essere una delle novità di Ventura

16
1014
CAMPO, 28.8.16, stadio Olimpico Grande Torino, 2.a giornata di Serie A, TORINO-BOLOGNA, nella foto: Marco Benassi

Sabato il ct della Nazionale diramerà la lista dei convocati per le gare contro Spagna e Macedonia, tra questi potrebbe esserci anche Benassi

Un palo colpito contro il Pescara, un gol realizzato e un rigore procurato contro la Roma: sì, Andrea Belotti sta bene e continua ad essere in un periodo di forma incredibile. Oltre che i tifosi e Mihajlovic, lo sa bene anche Giampiero Ventura che è pronto a riconvocare il Gallo in Nazionale per le gare contro Spagna e Macedonia, in programma rispettivamente il 6 e il 9 ottobre, valide per la qualificazione al Mondiale di Russia. Belotti potrebbe non essere il solo calciatore granata a vestire l’Azzurro dopo la partita contro la Fiorentina: qualche speranza di una convocazione del ct ce l’ha infatti anche Marco Benassi.

Con Marchisio ancora infortunato e Giaccherini che si è appena ristabilito dai propri problemi fisici ma nel Napoli non sta trovando spazio, a centrocampo, oltre i vari Verratti, Florenzi, Candreva, Parolo, Bonaventura e De Rossi, potrebbe trovare spazio proprio Benassi. D’altra parte il numero 15 granata, che contro la Roma ha anche avuto l’onore di indossare la fascia da capitano del Torino, sta attraversando un buon periodo di forma, come testimoniano le ultime partite giocate sempre ad alti livelli. Non è un caso che, a differenza di Baselli, sia sicuro di una maglia da titolare anche domenica contro la Fiorentina. “Benassi lo considero un giocatore di qualità assoluta: penso che arriverà in Nazionale maggiore, va solo capito quanto impiegherà ad arrivarci” aveva dichiarato lo stesso Ventura quando ancora sedeva sulla panchina del Torino e, in effetti, Benassi in Nazionale maggiore ci è arrivato, essendo stato scelto da Conte tra i pre-convocati per l’Europeo in Francia, ma non ha però avuto modo né di partecipare alla kermesse continentale, né di fare il proprio esordio in Azzurro.

Il tempo per il debutto in Azzurro del centrocampista potrebbe però essere arrivato: sabato Ventura diramerà l’elenco dei convocati per le partite contro Spagna e Macedonia, solo allora si potrà sapere se quella che per Benassi è al momento solo una speranza possa trasformarsi in realtà.

Condividi

16 Commenti

  1. Come diceva @qui_sont_lesplusforts sono oramai decenni che al momento di fare quel salto di qualità nelle partite che contano toppiamo sempre, io spero che questa volta accada il contrario, sarebbe una grande occasione per dare una svolta alla nostra stagione, per far si che il pubblico ricominci a pienare il Grande Torino, per battere la sfortuna che in un modo o nell’altro ci attraversa sempre la strada e per far capire alle squadre in lotta per la EL che ci siamo anche noi e che quest’anno diamo anche spettacolo.
    FORZA TORO!

  2. Sono proprio curioso di sapere come reagira’ la squadra domenica con la Viola. Dopo una settimana di complimenti ed esaltazioni dei mass media. Hart saracinesca, difesa sigillata non importa chi entra in campo, Boye e Barreca i giovani strepitosi, Belotti un giocatore da 50 milioni, Benassi candidato alla convocazione, Miha nuovo genio del calcio, Falque che si e’ vendicato, persino Obi stava facendo una partita che nemmeno Pogba….e non scordiamoci di Adem in panchina. Insomma, si monteranno la testa o manterranno la concentrazione? Domenica e’ la tipica partita che con Ventura si perderebbe (vedi Carpi dopo i complimenti delle parite iniziali dell’anno scorso). Spero che Sinisa mantenga alta la tensione.

    • Ti quoto…perdere quando sembra che stiamo spiccando il volo è da Toro, sempre successo e non solo con Ventura. Vedremo dai, un pareggio bello e combattuto senza accontentarsi sarebbe già una bella risposta.

      • @qui_sont (leggi con ironia, mi raccomando) eh no cazzo!Mentalità!!!! Vogliamo crescere o no??? Niente pareggio questa volta. Giochiamo guardinghi, questo sì, ma per vincere. Guardinghi vuol dire non andare all’arrembaggio in maniera dissennata, ma giocare con la testa giusta per sfruttare l’unica occasione che magari capiterà. Non possiamo accontenatrci di un bel pareggio. Siamo o non siamo il Toro???!!!!

  3. Vista la concorrenza, penso che una convocazione, pur senza giocare, la meriti. Certo mostri sacri come Verratti e De Rossi danno maggiore garanzie per impegni internazionali.
    Anche Belotti e Immobile li vedo bene in Nazionale, forse non titolari però (Conte docet)