Boyé in cerca di gloria: “El Toro” si candida per l’Empoli

14
1807
CAMPO, 11.9.16, Bergamo, stadio Atleti Azzurri d'Italia, 3.a giornta di Serie A, ATALANTA-TORINO, nella foto: Lucas Boye e Andrea Masiello

Negli spezzoni di partita concessigli, Boyé ha sempre fatto vedere lampi di classe: per lui potrebbe essere il momento di una maglia da titolare

Alle spalle del trio d’attacco considerato titolare, ci sono altri giocatori che scalpitano per agguantare una maglia dal primo minuto: uno di questi è il giovane Boyé, finora utilizzato da Mihajlovic solo part-time. Alla sua età, con davanti giocatori del calibro di Ljajic, Belotti e Falque, non deve essere semplice trovare la giusta concentrazione e cattiveria dovendo subentrare dalla panchina: ma il gioiellino del Toro ha già dimostrato di non soffrire la situazione, facendo intravedere alcuni colpi del suo repertorio.

Anche nella poco proficua trasferta di Bergamo, l’allenatore gli ha ritagliato uno spazio limitato, cogliendo comunque spunti incoraggianti: il giocatore appare pronto a scendere in campo dal primo minuto, magari già contro l’Empoli. Tra le mure amiche, e contro un avversario che in questa stagione sembra concedere parecchio dal punto di vista difensivo, Boyé potrebbe trovare terreno fertile per imporre le proprie qualità, magari dando uno scossone a gerarchie che appaiono comunque delineate.

Le assenze di Belotti e Ljajic, ma anche qualche malanno che sembra accompagnare Maxi Lopez (ieri costretto ad allenarsi in modo differenziato per un affaticamento), soffiano nelle vele dell’argentino, pronto ad approfittare del momentaneo forfait dei compagni di reparto. Oltretutto anche Martinez, dopo le fatiche con la sua nazionale, dovrà necessariamente tirare il fiato: tutte le tessere del mosaico, dunque, sembrano al posto giusto per permettere a Boyè di incidere da titolare.

Condividi

14 Commenti

  1. Sono curioso di vederlo….credo che nel calcio italiano gli si addica di piu un ruolo da punta piu centrale che non esterna per questioni di passo.ma non è cmq il momento di dargli responsabilitá.il ragazzo ha bisogno di tempo.

    • Condivido tutto, dalla posizione in campo di Boye che non è una prima punta, al doveroso utilizzo di MaxiLopez che è ancora quello che vede di più la porta e che sa toccar meglio la palla, di piede-i e di testa nonostante la precaria condizione fisica.

  2. Credo partirà titolare e Maxi sarà pronto a subentrare in caso di bisogna!…
    Potrebbe veramente essere il colpaccio di quest’anno…sperem!…
    In ogni modo scenda in campo chi vuole Miha…ma che ci portino sti maledetti 3 punti!